annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Meteo Stagione 2016/2017

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
Questa discussione è chiusa.
X
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Meteo Stagione 2016/2017

    Apro questo post visto che siamo agli inizi di questa stagione venatoria... speriamo che dio CRONO ci danno una mano!!

    Un IBAL a tutti
    Fiero ed Orgoglioso di essere Cacciatore ed avere MYGRA come forum di Caccia
    Mauro, Angelo e Sasa53... non vi dimenticherò!!!!
    Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione fatale che non è facile a definirsi con le parole....
    Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
    (Harvey B. Mackay)



  • #2
    METEO / da sabato 1 ottobre tornano le piogge e i temporali, ma dove?
    Atteso un peggioramento del tempo a partire da sabato 1 ottobre, con temporali e locali nubifragi
    Peggioramento previsto dal 1° Ottobre
    Con questo articolo inizieremo a parlare del possibile peggioramento atteso per sabato 1 ottobre, ad opera di una bassa pressione che si formerà vicino alla Sardegna. Partiamo come sempre dalla situazione atmosferica attuale.
    SITUAZIONE - L'alta pressione delle Azzorre sta conquistando il Paese, una circolazione depressionaria riesce a creare disturbi ancora in Sicilia e Sardegna meridionale. A partire da Venerdì 30 settembre, una bassa pressione in sede Mediterranea si avvicinerà alla Sardegna, richiamando venti caldi meridionali che porteranno nubi e piogge sui settori tirrenici italiani e poi anche su altre regioni.
    EVOLUZIONE - Tempo in peggioramento da sabato 1 ottobre con temporali e rovesci diffusi che inizieranno a colpire la Sardegna per poi portarsi su Liguria, Toscana e verso Emilia Romagna e quindi Veneto e Friuli Venezia Giulia.
    TEMPORALI FORTI - Sono attese precipitazioni abbondanti sulla Liguria, l'Emilia, verso il Veneto meridionale e quindi coste del Friuli e sulla Venezia Giulia. Temporali sparsi sul Torinese, piogge sul resto della pianura veneta e anche sulla pianura lombarda. Temporali in arrivo anche sul Lazio centrale e settentrionale.
    DOVE CI SARA' IL SOLE - Il bel tempo dovrebbe tenere sui settori alpini, regioni adriatiche e su tutto il Sud Italia.
    EVOLUZIONE INCERTA - Come sempre la distanza temporale è tanta, quindi la previsione potrà subire dei ritocchi in base all'effettivo posizionamento del centro depressionario.
    Fiero ed Orgoglioso di essere Cacciatore ed avere MYGRA come forum di Caccia
    Mauro, Angelo e Sasa53... non vi dimenticherò!!!!
    Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione fatale che non è facile a definirsi con le parole....
    Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
    (Harvey B. Mackay)


    COMMENTA


    • #3
      Meteo ottobre, inizio esplosivo: prima super temporali e nubifragi, poi "l'ottobrata"









      27-09-2016


      TARDA ESTATE: dopo l'improvviso arrivo dell'autunno, coi temporali e col fresco, settembre ci sta proponendo il più classico dei colpi di coda dell'estate. Il consolidamento di un'appendice anticiclonica (il perno della struttura è sulla Penisola Iberica) determina prevalenza di bel tempo e temperature superiori alle medie del periodo. Non è caldo eccezionale, certo, ma fa comunque caldo. La sola eccezione è rappresentata dalle due Isole Maggiori, laddove permane una circolazione d'aria instabile foriera di acquazzoni e temporali. Spesso anche intensi.
      METEO ESTREMO: si guarda con un po' di apprensione agli accadimenti in divenire in quanto lo scenario barico rischia di proporci precipitazioni localmente alluvionali. Non vogliamo allarmarvi, sia chiaro, solamente mettervi in guardia da quella configurazione che andremo ora a descrivere. La propaggine anticiclonica non è scevra da debolezza e difatti sul finire di settimana si lascerà trafiggere da una corrente d'aria fresca ad alta quota. Fresco che si getterà sul nord Africa e andrà a strutturare un grosso Vortice Depressionario in loco. La posizione è statisticamente "pericolosa", perché potrebbe scatenare un richiamo temporalesco pre-frontale sostenuto da forti venti meridionali. Insomma, ci sarebbero tutti gli ingredienti per temporali a dir poco esplosivi e persistenti.


      LE REGIONI A RISCHIO: al momento, carte alla mano, Sardegna e Sicilia potrebbero ricevere precipitazioni a carattere di nubifragio. Ma i forti temporali potrebbero risalire verso nord, puntando Toscana, Lazio e Levante Ligure. Ci aspettiamo delle piogge su tutto il Nord Italia, mentre adriatiche e Sud dovrebbero rimanere ai margini. Va detto che tale linea previsionale andrà necessariamente rivisitata, perché avendo a che fare con una goccia fredda la traiettoria - e quindi distribuzione entità dei fenomeni - potrebbe mutare cammin facendo.
      L'OTTOBRATA: fortunatamente la crisi temporalesca dovrebbe risolversi in poco tempo e dopo una temporanea parentesi atlantica (dettata dall'espansione della goccia fredda ad est con parziale riaggancio ad opera del flusso perturbato oceanico), il promontorio anticiclonico africano potrebbe usufruire di un affondo ciclonico a ridosso dell'Europa occidentale. Che significa? Che per alcuni giorni si realizzerebbe la più classica delle ottobrate, ovvero un periodo di bel tempo e caldo moderato.


      Meteogiornale
      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

      COMMENTA


      • #4
        Repentini cambiamenti meteo: prima i temporali, poi l'ottobrata e ancora maltempo


        29-09-2016


        L'ANTICICLONE CI PROVA: il bel tempo che sta interessando gran parte delle nostre regioni è portato da una propaggine del robusto Anticiclone euro-atlantico. Le temperature si mantengono su valori superiori alle medie stagionali e tra domani e dopo saliranno ancora un pochino attestandosi sui 30°C - le massime ovviamente - in diverse località d'Italia. Diciamo che si può parlare tranquillamente di clima da tarda estate, pur consci che di notte fa fresco.
        ULTIMI TEMPORALI ALL'ESTREMO SUD: come ben sappiamo, trattandosi di una propaggine anticiclonica - il perno strutturale è collocato tra le Azzorre e la Penisola Iberica - non è scevra da debolezze e difatti proseguono le infiltrazioni d'aria fresca all'estremo Sud. Qui, anche tra oggi e domani ci saranno dei temporali segnatamente tra Sicilia ionica e bassa Calabria. Cessano, invece, in Sardegna.
        1° WEEKEND DI OTTOBRE: si guarda con un po' di apprensione all'evoluzione meteo del primo fine settimana di ottobre. Aria fresca in quota affluirà verso il nord Africa e andrà ad alimentare un grosso Vortice di Bassa Pressione che porterà un incremento dell'instabilità anche in Italia. Preferiamo non addentrarci ancora nei particolari previsionali, perché l'esatta collocazione depressionaria non è ancora certa. Di sicuro in talune regioni potrebbero abbattersi violenti temporali pre frontali autorigeneranti.


        DINAMICITA', TRA OTTOBRATA E NUOVI PEGGIORAMENTI: estremamente interessante l'evoluzione successiva perché dopo la temporanea fiammata anticiclonica africana - sulla quale ormai sembrano non esserci più dubbi - potrebbero intervenire una serie di "pericolosissime" gocce fredde con peggioramenti meteo che rischiano di apportare precipitazioni fin troppo violente. E ovviamente un rientro delle temperature all'interno dei ranghi (con l'ottobrata avremo qualche giorno di caldo estivo).



        Meteogiornale
        Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

        COMMENTA


        • #5
          Maltempo in arrivo, con freddo e prime nevicate sui rilievi, dalla fine della prima decade di Ottobre?

          -

          Set 30, 2016



          Così sembrerebbero indicare le elaborazioni del centro di calcolo NAEFS, che utilizza i dati di ensamble di due modelli matematici, GFS statunitense e CMC canadese, mescolando ben 20 membri ens di ciascuno modello.
          Si tratta in pratica di un ensamble di 40 emissioni complessive dei due centri di calcolo nord americani, nel tentativo, per ora piuttosto riuscito, di prevedere il tempo a scadenze lunghissime.
          Al momento, tale modello matematico particolare, indica l’arrivo del freddo da est dopo il peggioramento depressionario del prossimo weekend.
          Si tratterebbe in particolare di una circolazione depressionaria retrograda dai Balcani che andrebbe ad interessare il Meridione e l’Adriatico, portando il primo maltempo già di stampo tardo autunnale su queste zone, con sensibile calo delle temperature, mentre nelle altre zone italiane si risentirebbe solamente del calo termico e non del maltempo.
          Ma la situazione sembra destinata a cambiare verso la fine della prima decade di Ottobre, quando le mappe di questo modello prevedono lo stanziarsi degli Anticicloni molto a nord in Europa, lasciando spazio ad una circolazione depressionaria estesa a tutta la nostra Penisola, e lasciando la porta aperta all’ingresso di perturbazioni atlantiche.

          Verso metà ottobre l’Italia sarebbe sempre dentro una circolazione depressionaria, accompagnata da temperature al di sotto della norma, e questo comporterebbe maltempo, freddo e probabili prime nevicate sulle vette alpine ed appenniniche.

          Probabilmente niente di straordinario, ma comunque un grosso passo in avanti da parte della stagione autunnale 2016!

          Freddofili
          Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

          COMMENTA


          • #6
            Il 7 e l'8 ottobre ......concentrati al massimo ......


            Assaggio meteo d'inverno: freddo la prossima settimana, più in là maltempo Atlantico


            01-10-2016


            METEO IN PEGGIORAMENTO: dopo il gran bel tempo dell'ultimo periodo (eccezion fatta per i temporali persistenti tra le due Isole Maggiori), il quadro meteorologico sta cambiando. Un afflusso d'aria estremamente umida e instabile ha preso piede sul nord Africa e ci sta raggiungendo in seno a venti meridionali. I temporali, ovviamente, non si sono fatti attendere. Temporali localmente violenti, ma che saluteranno celermente lasciando spazio a un miglioramento.
            ANTICICLONE MENO FORTE DEL PREVISTO: se è vero che un po' di caldo continuerà a coinvolgere alcune parti d'Italia (segnatamente tirreniche e Isole), è altrettanto vero che il perno dell'Alta Pressione stazionerà troppo a ovest e non sarà in grado di imporci il suo diktat. Anzi. Da nordovest si attiverà una circolazione depressionaria che andrà a lambire le Alpi centro orientali e che in seguito si avvarrà di un'irruzione fredda direttamente dall'Artico Russo.
            SCENARI INVERNALI: sicuramente per l'Europa orientale si potrà parlare tranquillamente d'inverno. La spinta settentrione dell'Alta Pressione, direzione Scandinavia, farà scivolare aria decisamente fredda (considerato il periodo) verso il comparto danubiano. Qui si creerà un'ampia zona depressionaria in successiva espansione verso i Balcani.
            QUALI EFFETTI IN ITALIA? Venti di Bora, Grecale e Tramontana dovrebbero irrompere a partire dall'alto Adriatico, propagandosi ovunque e causando un generoso abbassamento termico. Farà freddo, una sensazione che peraltro verrà acuita anche dallo shock termico che percepirà il nostro corpo (veniamo da un periodo di caldo anomalo, non scordiamolo). Da valutare un eventuale peggioramento del quadro meteorologico per il parziale ingresso del Vortice e il rimescolamento dell'aria fredda su mari ancora caldi. Insomma, sarà una situazione da tenere attentamente sott'occhio.



            Meteogiornale
            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

            COMMENTA


            • #7
              Il meteo settimanale: in arrivo freddo da est e maltempo da ovest




              Attualmente stiamo registrando un corposo miglioramento e ci stiamo lasciando alle spalle un peggioramento africano davvero importante. Su talune è piovuto tanto, anche troppo, su altre poco o nulla. Ma si sa, essendo l'Italia uno "stivale" adagiato sui meridiani è difficile osservare precipitazioni distribuite in eguale misura e della stessa entità.
              Ciò detto, prepariamoci ad accogliere il primo freddo di stagione. Aria fredda artica si sta già gettando sull'Europa dell'est approfittando del blocco anticiclonico in sviluppo appena a ovest dell'Italia. Un blocco che si mostrerà meno granitico del previsto e ciò determinerà l'inserimento di alcune perturbazioni atlantiche sulla Francia. Perturbazioni che poi dovrebbero agganciarsi alla circolazione fredda e gettarsi sul Mediterraneo. Risultato? Due diversi peggioramento sulle nostre regioni.
              IL METEO MARTEDI' 04 OTTOBRE: cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi, eccezion fatta per le regioni del medio basso Adriatico e al Sud. Qui transiteranno locali annuvolamenti, specie nella prima parte del mattino, ma difficilmente si avranno fenomeni. Segnaliamo un'accentuazione della ventilazione settentrionale (Grecale e Tramontana) e un primo vivace abbassamento delle temperature. Specie lato Adriatico.

              MERCOLEDI' POCHI CAMBIAMENTI: non prevediamo sostanziali variazioni, se non qualche nube in più su Alpi centro orientali, medio versante Adriatico e poi tra basso Lazio e nord Campania. Zone, queste, dove non escludiamo qualche goccia di pioggia. La ventilazione settentrionale rimarrà attiva e le temperature perderanno qualche altro grado, specie le minime.
              PEGGIORAMENTO: la giornata di giovedì potrebbe segnare un deciso cambio di passo. La prima perturbazione proveniente da ovest, riagganciata dalla circolazione fredda, potrebbe determinare condizioni di maltempo a partire dalla Sardegna, in successiva estensione venerdì alle regioni centro meridionali. Le precipitazioni potrebbero risultare intense, spesso a carattere di rovescio o temporale. Segnaliamo anche un'accentuazione della ventilazione settentrionale, il che andrà ad acuire ulteriormente la sensazione di freddo.
              Nel weekend una seconda perturbazione potrebbe seguire la medesima traiettoria della precedente, causando ancora maltempo. Ma stavolta potrebbe esserci un parziale coinvolgimento anche del Nord Italia. Staremo a vedere.


              Meteogiornale
              Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

              COMMENTA


              • #8
                Secondo me quel freddo è ottimo!!!

                Preparate le cartucce!!
                Fiero ed Orgoglioso di essere Cacciatore ed avere MYGRA come forum di Caccia
                Mauro, Angelo e Sasa53... non vi dimenticherò!!!!
                Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione fatale che non è facile a definirsi con le parole....
                Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
                (Harvey B. Mackay)


                COMMENTA


                • #9
                  Benvenga il freddo....ma non vorrei fosse troppo intenso e presto.....

                  COMMENTA


                  • #10
                    Mmm penso che sia difficile fare previsioni in questo periodo... I metei commerciali cambiano ogni ora.. Quelli dei satelliti e grafici sono tutti discordanti.. Qua oggi doveva essere bello invece ora c è un bel temporale... Bo..

                    Inviato dal mio m3 note utilizzando Tapatalk
                    Fonne, tuss e cà come se gli ùsa se ghe ià!!!



                    Fabio

                    COMMENTA


                    • #11
                      Qui tutto sereno Fabio ....

                      Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
                      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                      COMMENTA


                      • #12
                        Ribaltone meteo: freddo improvviso, anche maltempo. E' autunno altalenante


                        04-10-2016


                        E' un autunno altalenante e com'è giusto che sia - non scordiamoci che siamo in un periodo di piena transizione stagionale - stiamo registrando sbalzi termici imponenti. Dopo il caldo anomalo, del quale è superfluo parlare, stiamo per addentrarci in una fase di segno opposto. L'aria fredda artica sta affluendo in modo massiccio sull'Europa orientale e la sua influenza ci coinvolgerà appieno. Le temperature crolleranno e per alcuni giorni avremo un quadro climatico tardo autunnale. Addirittura invernale in talune località.
                        Un occhio verrà rivolto anche a ovest, perché l'ingresso di un piccolo vortice depressionario tra Francia e Mediterraneo occidentale potrebbe complicare le cose. Vortice che, una volta agganciato dalla circolazione fredda principale, dovrebbe sfociare in un forte peggioramento temporalesco su parte d'Italia. Ma vediamo cosa attenderci nel dettaglio previsionale.
                        IL METEO MARTEDI' 04 OTTOBRE: cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi, eccezion fatta per le regioni del medio basso Adriatico e al Sud. Qui transiteranno locali annuvolamenti, specie nella prima parte del mattino, ma difficilmente si avranno fenomeni. Segnaliamo un'accentuazione della ventilazione settentrionale (Grecale e Tramontana) e un primo vivace abbassamento delle temperature. Specie lato Adriatico.

                        MERCOLEDI' POCHI CAMBIAMENTI: non prevediamo sostanziali variazioni, se non qualche nube in più su Alpi centro orientali, medio versante Adriatico e poi tra basso Lazio e nord Campania. Zone, queste, dove non escludiamo qualche goccia di pioggia. La ventilazione settentrionale rimarrà attiva e le temperature perderanno qualche altro grado, specie le minime.
                        PEGGIORAMENTO: la giornata di giovedì potrebbe segnare un deciso cambio di passo. La prima perturbazione proveniente da ovest, riagganciata dalla circolazione fredda, potrebbe determinare condizioni di maltempo a partire dalla Sardegna, in successiva estensione venerdì alle regioni centro meridionali. Le precipitazioni potrebbero risultare intense, spesso a carattere di rovescio o temporale. Segnaliamo anche un'accentuazione della ventilazione settentrionale, il che andrà ad acuire ulteriormente la sensazione di freddo.
                        Nel weekend una seconda perturbazione potrebbe seguire la medesima traiettoria della precedente, causando ancora maltempo. Ma stavolta potrebbe esserci un parziale coinvolgimento anche del Nord Italia. Staremo a vedere.


                        Meteogiornale
                        Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                        COMMENTA


                        • #13
                          Comincia l’attacco dell’aria fredda al nostro Continente!

                          -

                          Ott 5, 2016



                          Basta dare un’occhiata alle temperature minime di questa mattina sul nostro Continente per capire come l’avanzata dell’aria fredda stia dando un colpo definitivo alle velleità tardo estive del tempo sull’Europa.
                          Notiamo per la prima volta temperature minime negative quasi sull’intera Penisola Scandinava, ma gli zero gradi si raggiungono anche in Germania, con temperature molto basse sull’Europa Centrale.
                          In Germania si sono misurati -0,5°C a Bamberg, +0,2°C a Roth e +0,3°C a Monaco di Baviera.
                          In Svezia si è sfiorata la prima minima negativa a due cifre dell’anno, con i -9,8°C di Sveg, seguita dai -8,5°C di Vilhelmina.
                          In Norvegia spiccano i -9,7°C di Folidal Fredheim.
                          In Italia le temperature più basse si registrano in montagna, in particolare sul Nord Est, con minima di +0,4°C a Dobbiaco, e +1,0°C a Tarvisio, mentre in pianura si segnalano i +6°C di Arezzo ed i +7°C di Ferrara e Piacenza.
                          Tuttavia, tra le stazioni dei vari sensori regionali, troviamo minime di -0,7°C a Cabanne (GE) e -0,1°C a Calizzano (SV), -1,0°C a Rocca di Mezzo, in Abruzzo.
                          Nei prossimi giorni l’aria fredda artica dovrebbe invadere pienamente tutto il nostro Continente.
                          Nelle due immagini successive, le temperature minime di stamani e le anomalie termiche alle ore 06 UTC.


                          Freddofili
                          Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                          COMMENTA


                          • #14
                            Italia »
                            Perturbazione da ovest approfitterà del freddo da est: meteo in peggioramento


                            05-10-2016


                            Dati alla mano, i primi 4 giorni d'ottobre hanno proposto anomalie termiche positive importanti un po' in tutta Italia. Parlare di caldo anomalo non è utopistico, visto e considerato che in talune città non mancavano temperature massime prossime a 30°C. Ma nell'arco di 1 giorni è cambiato tutto. L'improvvisa irruzione artica dell'Europa orientale, ora sui Balcani, ha portato venti di Grecale e Tramontana e una conseguente discesa dei termometri.
                            Tutto qui? Assolutamente no. Da ovest si guarda con interessa all'avanzata di una perturbazione atlantica e all'azione di pressing che sta esercitando sul muro anticiclonico. In prima istanza verrà indebolita, ma riuscendo a penetrare sul Mediterraneo trarrà nuova energia e porterà un serio peggioramento delle condizioni meteo. Dove? Probabilmente al Centro Sud e tra le due Isole Maggiori, ma non sono da escludere precipitazioni anche in alcune zone del Nord.

                            MERCOLEDI' 05 OTTOBRE: non prevediamo sostanziali variazioni rispetto a ieri, se non qualche nube in più su Alpi centro orientali, in Liguria, medio versante Adriatico, tra basso Lazio e nord Campania, in Sicilia e sulla bassa Calabria. Zone, queste, dove non escludiamo qualche goccia di pioggia. La ventilazione settentrionale rimarrà attiva e le temperature perderanno qualche altro grado, specie le minime.
                            PEGGIORAMENTO: la giornata di giovedì dovrebbe segnare un deciso cambio di passo. La perturbazione proveniente da ovest, riagganciata dalla circolazione fredda, causerà condizioni di maltempo a partire dalla Sardegna, in successiva estensione alle regioni centro meridionali. Le precipitazioni potrebbero risultare intense, spesso a carattere di rovescio o temporale. Segnaliamo anche un'accentuazione della ventilazione settentrionale, il che farà calare ulteriormente le temperature nelle zone esposte.
                            Va detto che al Centro Sud il maltempo entrerà nel vivo nella giornata di venerdì, mentre giovedì prevediamo i primi forti acquazzoni serali a partire dalle tirreniche centro meridionali e un incremento dell'instabilità lungo i litorali del medio verante Adriatico. Da segnalare la possibilità delle prime nevicate sulle maggiori cime della dorsale appenninica.
                            Nel weekend, dopo un temporaneo effimero miglioramento, una seconda perturbazione potrebbe seguire la medesima traiettoria della precedente, causando ancora maltempo e anche stavolta dovrebbero risultare maggiormente penalizzate le regioni centro meridionali.


                            Meteogiornale
                            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                            COMMENTA


                            • #15
                              Prospettive di maltempo duraturo: meteo autunnale entra nel vivo

                              Le temperature sono diminuite, decisamente. I cali più imponenti hanno coinvolto le regioni orientali, laddove i venti balcanici hanno modo di agire pressoché indisturbati. Nel frattempo, da ovest, avanza di gran carriera la perturbazione che ieri transitava in Francia. Perturbazione atlantica, che quindi andrà a miscelare aria mite in quota scatenando instabilità davvero consistente.
                              Ma l'aspetto certamente più interessante è che potrebbe spalancare le porte a un lungo periodo di maltempo. In che modo? A quanto pare il vortice balcanico tenderà a spostarsi verso nord, appena oltre le Alpi, dove presumibilmente andrà a servirsi di apporti perturbati atlantici. In mancanza di un'Alta Pressione capace di imporsi sul Mediterraneo, il Vortice - ringalluzzito - sembrerebbe in grado di distendersi sui nostri mari.

                              PEGGIORAMENTO: la giornata odierna dovrebbe segnare un deciso cambio di passo. La perturbazione proveniente da ovest, riagganciata dalla circolazione fredda, causerà condizioni di maltempo a partire dalla Sardegna, in successiva estensione alle regioni centro meridionali. Le precipitazioni potrebbero risultare intense, spesso a carattere di rovescio o temporale. Le più a rischio risulterebbero le tirreniche, specie in serata. Segnaliamo anche un'accentuazione della ventilazione settentrionale, il che farà calare ulteriormente le temperature nelle zone esposte.
                              Va detto che al Centro Sud il maltempo entrerà nel vivo nella giornata di venerdì, allorquando avremo un maggiore coinvolgimento di tutto il settore. Nettamente migliori le condizioni meteo del Nord Italia, eccezion fatta per i settori sudorientali dell'Emilia Romagna dove non escludiamo qualche temporale o scroscio di pioggia.
                              METEO WEEKEND: nel fine settimana, dopo un temporaneo effimero miglioramento, una seconda perturbazione potrebbe rinnovare condizioni d'instabilità stavolta anche nelle regioni settentrionali e in successivo scivolamento verso sud.


                              Meteogiornale
                              Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X