annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L' arco circumzenitale........spettacolo.

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (69%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • L' arco circumzenitale........spettacolo.

    Uno spettacolare effetto atmosferico : l’arco circumzenitale

    Ciascuno di noi ha avuto modo di contemplare più volte la bellezza di un arcobaleno che colora il cielo, specialmente dopo una pioggia violenta o un temporale, e molti artisti hanno dedicato ad esso quadri o componimenti poetici.
    L’arcobaleno rientra nelle cosiddette fotometeore, ovvero manifestazioni di natura ottica prodotte da riflessione, rifrazione diffrazione o interferenza della luce solare ad opera dell’acqua presente in atmosfera nelle sue varie forme di aggregazione (vapore, goccioline, cristalli di ghiaccio).
    Tra le fotometeore ve ne è però una poco frequente da osservare, ma molto suggestiva, detta arco circumzenitale: si tratta di un arco appunto a forte curvatura verso l’alto di un piccolo cerchio orizzontale vicino allo zenit; questo “sorriso” del cielo presenta colori brillanti, col rosso all’esterno ed il violetto all’interno e fa parte di una sottofamiglia di fotometeore detta degli aloni. Questi sono prodotti da rifrazioni e riflessione della luce da parte di cristalli di ghiaccio in sospensione, tipicamente contenuti nelle nubi alte (cirri) o nelle nebbie ghiacciate.
    Il ghiaccio ha una simmetria molecolare esagonale e pertanto i cristalli di ghiaccio, che si formano all’interno delle nubi, sono dei minuscoli prismi a base esagonale di varia lunghezza o dei dendriti (“il classico fiocco di neve”). Quando la luce passa tra le facce di questi cristalli viene rifratta e riflessa in modo tale da inviare fasci di luce in particolari direzioni.
    Nel caso dell’arco circumzenitale i cristalli di ghiaccio sono, in prevalenza, dei prismi a base esagonale, con facce larghe e pressoché parallele al suolo, con dimensioni verticali molto inferiori alle dimensioni orizzontali, dei piccoli dischetti . La luce colpisce la base del prisma con un angolo di incidenza molto piccolo, tanto che possiamo considerare i raggi del sole quasi paralleli alla faccia del prisma; i raggi rifratti fuoriescono da una delle facce laterali del prisma, scomposti ovviamente nei colori dell’iride, in virtù delle diverse lunghezze d’onda cromatiche.


    Fig.1 La rifrazione dei raggi solari è tale che il colore rosso viene rifratto verso l’esterno e il blu verso l’interno.




    Fig.3 Posizione dell’arco circumzenitale in funzione dell’altezza del sole sopra l’orizzonte.
    Source: CZA - Effect of solar altitude






    Fig.4 Arco circumzenitale 07/09/2014 Ameno (NO).



    Fig.5 Arco circumzenitale 07/09/2014 Ameno (NO).





    Conclusioni

    La presenza di una fotometeora come l’arco circumzenitale è alquanto rara, al contrario del classico arcobaleno, poiché le circostanze che lo determinano sono più difficili da realizzare nell’area mediterranea. Si tratta di un fenomeno suggestivo, che dimostra come l’acqua in atmosfera sia la protagonista di quasi tutti i fenomeni meteorologici, compresi quelli di natura ottica.

    CMCA
    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

  • #2
    Forse non ricordo bene, credo di non aver mai visto un fenomeno del genere, infatti si precisa" le circostanze che lo determinano sono più difficili da realizzare nell’area mediterranea. " . Interessantissimo l'argomento grazie all'Amico "Prete" sempre "preciso" nei suoi interventi.
    Saluti

    COMMENTA

    Pubblicita STANDARD

    Comprimi

    Ultimi post

    Comprimi

    Unconfigured Ad Widget

    Comprimi
    Sto operando...
    X