annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Situazioni meteo particolari nella nostra Italia.

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Maltempo, violento temporale colpisce Roma: pioggia torrenziale in città, temperature in picchiata.

    E alla fine la pioggia è arrivata anche su Roma! La Capitale era rimasta una delle pochissime città italiane a secco in un mese di agosto estremamente fresco e perturbato nel nostro Paese, eppure adesso in poche ore sta cadendo più pioggia rispetto alla media mensile. Questo Agosto – seppur in extremis – avrà surplus pluviometrici anche nella Capitale!
    Forti temporali provenienti dal Tirreno stanno colpendo da stamattina tutto l’hinterland capitolino. A Pomezia erano già caduti 46mm di pioggia con temperatura ferma a +19°C in pieno giorno, proprio come se fossimo in autunno inoltrato.
    I temporali stanno risalendo su Roma e hanno già colpito negli ultimi minuti la zona meridionale della città, dove sono caduti fino a 30mm di pioggia e sta continuando a diluviare. Anche in città è in atto un brusco calo delle temperature (fino a +19°C dove sta piovendo, fino a +20/+22°C altrove). Non solo pioggia, ma anche tempeste di fulmini e cielo spettrale con una shelf cloud in risalita da Sud verso Nord sul cuore di Roma.
    Meteoweb
    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

    COMMENTA


    • Prima neve settembrina sulle Alpi: è autunno ed è solo un assaggio


      19-09-2016


      Spruzzate di neve hanno imbiancato le Alpi a partire dai 2000 metri di quota lungo il comparto dolomitico dell'Alto Adige. Nulla d'eccezionale per il periodo, ma è comunque una notizia dopo una prima metà di settembre segnata da caldo anomalo e da una sostanziale prosecuzione dell'estate, nonostante sia oramai di fatto autunno dal 1° settembre.
      Sono mancate le precipitazioni intense, ma stamane le immagine webcam hanno mostrato le montagne altoatesine imbiancate. Solda ma non solo, anche l'Alta Badia e la val Senales. Imbiancati pure il gruppo del Sella e il Sassolungo. Nella prossima settimana potrà esserci occasione per neve a quote più basse, primi fiocchi attesi anche sulle cime appenniniche.
      Lago di Fedaia, 2000 metri. Foto di laura Antola

      Meteogiornale
      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

      COMMENTA


      • Ieri giorno di apertura generale alle 5,30 circa ho visto l'arcobaleno formato dalla luna piena, penso non lo rivedrò mai più.
        Marco, Tuoro sul trasimeno pg

        COMMENTA


        • Originariamente inviato da merlino Visualizza il messaggio
          Ieri giorno di apertura generale alle 5,30 circa ho visto l'arcobaleno formato dalla luna piena, penso non lo rivedrò mai più.
          Marco, Tuoro sul trasimeno pg
          Guarda, io l'ho visto venerdì sera alle 23. Uno spettacolo allucinante. Ho fatto anche diverse foto ed in alcune di vede, ma come sempre non riesco ad inserirle.
          Comunque sia la natura e'davvero incredibile!!!!

          - - - Aggiornato - - -

          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   image.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 47.9 KB 
ID: 1695882Questa invece è la foto di un piccolo temporale ieri nel tardo pomeriggio, zona Chianti fiorentino.
          La foto l'ho scattata io da Peccioli. Stamani sul giornale locale hanno fatto anche un articolo riguardante questa nuvola ( scrivendo un mare di cavolate come sempre...) comunque davvero bello!!!

          - - - Aggiornato - - -

          Questa invece la foto dell'arcobaleno notturno..meglio non si riesce a vedere perché è fatta con l'I phone alle 11 di sera , ma vi assicuro che dal vivo era incredibile!!!!!
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   image.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 135.5 KB 
ID: 1695883

          COMMENTA


          • Maltempo, la “Tempesta della Festa della Donna” è già iniziata: Toscana in ginocchio



            Maltempo, criticità in Toscana: piogge torrenziali, crolli e fiumi in piena. Attenzione alle prossime ore, i fenomeni più estremi si spostano al Centro/Sud


            Maltempo – La “Tempesta della Festa della Donna” è già iniziata. Come ampiamente previsto nei precedenti bollettini, infatti, piogge e temporali stanno colpendo dal tardo pomeriggio le Regioni tirreniche, e soprattutto la Toscana dove in poche ore sono caduti fino a 100mm di pioggia nella zona di Stazzema (Lucca). Nel nord della Regione si registrano svariate criticità a causa di corsi d’acqua in piena, frane e smottamenti. A Poggio a Caiano (Prato) è crollato sulle auto in sosta un muro della villa medicea, monumento di importanza nazionale tutelato dalle soprintendenze e patrimonio dell’Unesco. Sul posto i vigili del fuoco. Secondo quanto appreso, a causa della pioggia della serata, sarebbe venuto giu’ uno dei muri di contenimento del parco della villa. Danneggiati alcuni veicoli, in sosta sulle vie pubbliche esterne, dalla caduta delle pietre del muro. Non risultano coinvolte persone. Sul posto anche i carabinieri. Dopo il crollo di un muro del giardino della Villa medicea di Poggio a Caiano (Prato), verifiche sono in corso su tutto il perimetro che circonda il monumento. Il sospetto e’ che i muri di cinta del parco e del giardino – uno per ciascuno dei quattro lati – siano a rischio di crollo anche in altri punti a causa delle notevoli infiltrazioni di acqua piovana. Gia’ avviate le operazioni di messa in sicurezza, anche con transenne, dell’area che potrebbe essere pericolante e che e’ sotto esame. La villa medicea a Poggio a Caiano fu commissionata da Lorenzo Il Magnifico, come residenza privata, a Giuliano da Sangallo. E’ di proprieta’ statale e ospita due musei. Criticità anche a Bagni di Lucca mentre a Firenze c’è stato un blackout elettrico. Il Maltempo, con pioggia e temporali, ha colpito tutta l’area sud del Pratese causando allagamenti in scantinati e garage a Poggio a Caiano, Prato e Carmignano. Numerose aziende risultano allagate nella zona industriale di Poggio a Caiano per l’esondazione di un torrente affluente dell’Ombrone. Nelle operazioni di soccorso della protezione civile i carabinieri hanno tratto in salvo una coppia da un’abitazione allagata.Il maltempo nelle prossime ore si estenderà al Centro/Sud, dove avremo i fenomeni più estremi tra Martedì 7 e Mercoledì 8.


            Meteoweb
            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

            COMMENTA


            • Re: Situazioni meteo particolari nella nostra Italia.

              Monti d’Abruzzo, torna la neve

              -

              Mar 27, 2017


              Tra la Majella ed il Gran Sasso, attraverso le webcam si può osservare la lieve nevicata che è venuta sui monti dell’Appennino centrale nelle ultime ore, dove giunge da ieri sera aria fredda dai Balcani.
              La barriera montuosa addensa le nubi che vengono dall’Adriatico, dove si depositano lievi precipitazioni nevose causate dallo stau che viene da oriente.
              In zona non è in atto alcuna ondata di freddo o colpo di coda invernale, ma solo una breve fase dal clima più fresco.




              Freddofili
              Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

              COMMENTA


              • Re: Situazioni meteo particolari nella nostra Italia.

                speriamo in una primavera decente.....

                COMMENTA


                • Re: Situazioni meteo particolari nella nostra Italia.

                  Originariamente inviato da remo74 Visualizza il messaggio
                  speriamo in una primavera decente.....

                  Partita e' partita bene anzi troppo ....vediamo il proseguio ....
                  Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                  COMMENTA


                  • Re: Situazioni meteo particolari nella nostra Italia.

                    Straordinaria nevicata su Roma! Tra poco miglioramenti...

                    In primo piano - Oggi, ore 09.04

                    Come vi abbiamo mostrato in questo articolo pocanzi, una straordinaria nevicata è in atto a Roma. Sulla capitale continuano a cadere fiocchi per effetto dell'instabilità che continua a rigenerarsi dal Mar Tirreno e dell'aria gelida, giunta con il "Buran" sull'Italia, fa il resto.
                    Si tratta di una nevicata importante per Roma, di quelle che capitano raramente. In molti punti, soprattutto nelle zone più interne, il manto nevoso si aggira fra i 10 e i 15 cm!.
                    Da Piazza di Spagna a Castel Sant’Angelo, dal Colosseo al Pantheon a Piazza San Pietro tutte le principali mete turistiche sono coperte di neve. Inevitabili i disagi alla circolazione. Automobilisti in panne, alberi caduti su vetture in sosta. Oltre 170 mezzi, già dislocati in diverse parti del territorio, sono al momento sono disponibili per l’emergenza. Tuttavia non si registrano gravi conseguenze. Ritardi anche agli aeroporti di Fiumicino e Ciampino. La metro funziona regolarmente. Le scuole, di ogni ordine e grado, sono chiuse come previsto da un’ordinanza del Campidoglio. Qualche centimetro di neve ha imbiancato anche il litorale romano.

                    Meteolive
                    Per quanto concerne l'evoluzione meteo, si va verso un deciso miglioramento, in quanto nelle prossime ore il fronte delle precipitazioni tenderà a muoversi verso sud-est, apportando ampie schiarite sulla capitale. Attenzione però perchè farà molto freddo! La temperatura sarà di poco sopra lo zero e nelle zone collinari della provincia potranno esserci gelate a partire da stasera.
                    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                    COMMENTA


                    • Re: Situazioni meteo particolari nella nostra Italia.

                      Intensa nevicata imbianca anche BARI: scenario fantastico nel centro della citta' [FOTO]

                      In primo piano - 27 Febbraio 2018, ore 17.46
                      Come nelle attese, la neve è arrivata con decisione anche sulla Puglia e su Bari, la provincia più colpita insieme a quella di Foggia. Nella mattinata odierna, diffuse nevicate hanno interessato il barese fino a quote pianeggianti, grazie all'arrivo di precipitazioni da ovest associate a temperature gelide, regalando scenari stupendi e alquanto insoliti.
                      La neve ha imbiancato anche la città di Bari, cadendo in maniera abbondante fra le 11 e le 13. Nelle zone di Poggiofranco, Carrassi, quartiere Murat, si sono cumulati fino a 6-8 centimetri di neve su alberi e auto. Imbiancato quindi anche lo splendido lungomare, con inevitabile tam tam di foto sui vari social.
                      meteolive


                      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                      COMMENTA


                      • Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:    
Visite: 0 
Dimensione: 70.6 KB 
ID: 1836270 Tratte dal sito ilmeteo.it

                        In arrivo un'ondata di pioggia..

                        La nuova settimana si apre all'insegna di importanti novità meteo sullo scacchiere Europeo centro-occidentale. Dall'osservazione delle mappe posiamo scorgere i resti dell’ormai ex Uragano Leslie, che ha impattato sul Portogallo nel weekend, e di Michael, un vortice ciclonico in discesa dal Nord Atlantico, sospinto da forti venti a 100 km/h, il quale nella giornata odierna spazzerà le coste settentrionali della Spagna.
                        Nelle prossime ore questi due fenomeni atmosferici di fatto si fonderanno, dando vita ad una vasta bassa pressione, con possibili effetti anche sull'Italia. Vediamo insieme quali.

                        Nel corso della giornata di Lunedì 15 Ottobre questa nuova area depressionaria, agevolata nel suo incedere da fredde correnti oceaniche, si muoverà verso la Francia, causando forti temporali e locali nubifragi sui settori centro-meridionali della nazione transalpina (Languedoc-Roussilon e Costa Azzurra). Col passare delle ore la perturbazione si avvicinerà alla nostra Penisola, con le prime piogge dal pomeriggio sul Piemonte e soprattutto sulla Sardegna occidentale. A questo punto, essa sarà alimentata da più miti e umide correnti da Sud, che forniranno l’energia necessaria per lo sviluppo di imponenti cumuli temporaleschi con la possibilità di rovesci molto intensi sulla Sardegna, in particolare sulle province di Oristano, Sassari e Medio Campidano.
                        Nel corso della giornata di domani, le precipitazioni si estenderanno a buona parte delle regioni del Centro-Nord, segnatamente a Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Toscana, Nord Lazio e insisteranno ancora sulla Sardegna.
                        Il vortice ciclonico si isolerà successivamente sul mar Mediterraneo portando condizioni di maltempo anche al Sud, a partire da Mercoledì 17, con possibilità di nuovi forti temporali tra Sicilia e Calabria.

                        Riepilogando, gli effetti seppur mitigati e smorzati dell'ex uragano atlantico Leslie arriveranno fin sul nostro Paese, a testimonianza del fatto che tutti gli eventi atmosferici sono tra loro collegati. Quello che succede in pieno oceano, può dunque avere ripercussioni anche sulle nostre città.

                        Diamo uno guardo infine alle temperature, previste ancora oltre la media del periodo, nonostante le piogge, a causa di una circolazione in prevalenza dai quadranti meridionali.
                        I valori massimi nei prossimi 3 giorni si manterranno generalmente intorno ai 20°C , con punte fino ai 23/24°C sui settori tirrenici.
                        oreip piace questo post.
                        Fiero ed Orgoglioso di essere Cacciatore ed avere MYGRA come forum di Caccia
                        Mauro, Angelo e Sasa53... non vi dimenticherò!!!!
                        Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione fatale che non è facile a definirsi con le parole....
                        Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
                        (Harvey B. Mackay)


                        COMMENTA


                        • Clicca sull'immagine per ingrandirla.*  Nome:   * Visite: 1* Dimensione: 363.7 KB* ID: 1836272 Poi dal 25 ottobre in poi arriva il freddo!! (foto tratte dal sito Ilmeteo.it)

                          Ecco i tordi .. sasselli .. cesene....


                          Mancano ancora due settimane alla fine del mese di Ottobre, ma dai principali centri di calcolo (segnatamente da quello americano) ci giungono aggiornamenti interessanti per il periodo conclusivo, diciamo a partire dal 25/26 Ottobre, quando un possente vortice depressionario in discesa dal Nord Europa potrebbe arrivare fin sull'Italia e, data la provenienza della masse d’aria (direttamente dalle regioni artiche) si tratterà di una prima irruzione di stampo invernale, con importanti ripercussioni su tutta l'Italia. Scopriamo insieme le cause e vediamo cosa dobbiamo aspettarci.

                          Innanzi tutto, una premessa: in questa fase dell'anno sul comparto artico inizia a formarsi il così detto “Vortice Polare”, una vastissima area di bassa pressione caratterizzata da temperature molto fredde a tutte le quote. Solitamente esso staziona alle alte latitudini, ma in alcuni casi può succedere che scenda, investendo buona parte dell’Europa, fino ad arrivare, talvolta, a coinvolgere l'Italia. Questo avviene quando la risalita di una massa d’aria più calda raggiunge il Polo Nord scardinando di fatto il Vortice che con movimento contrario è costretto a scendere di latitudine.
                          Ed è proprio quello che alcuni modelli meteo (GFS) vedono per la parte conclusiva di Ottobre, quando un'imponente colata gelida, in discesa dalla Scandinavia, sarebbe pronta ad investire anche il nostro Paese. Il principale effetto di questa configurazione sarebbe un drastico calo delle temperature, fino a quasi 10°C in pochi giorni; conseguentemente a ciò, ecco il secondo effetto: il ritorno della neve in grande stile, fino a quote collinari.
                          Quali sarebbero le regioni maggiormente interessate da questa ondata fredda? Inizialmente quelle del Centro-Nord, con freddo, piogge e neve fin sotto i 1000 metri sull'arco alpino e sugli Appennini. Successivamente la depressione potrebbe isolarsi sul Mediterraneo dando vita ad un vortice ciclonico che porterebbe un’ondata di maltempo anche nel resto della Penisola.

                          Ricordiamo come sempre che si tratta di proiezioni a medio termine, oltre la settimana, quindi suscettibili di variazioni. Se venisse confermata questa tendenza, l’ultima decade del mese di Ottobre si presenterebbe all'insegna di un tempo instabile, ma soprattutto con un clima freddo, anche sull'Italia.
                          Possibile una svolta verso la stagione invernale? Vedremo se i prossimi aggiornamenti confermeranno tali ipotesi.

                          prete e oreip piace questo post.
                          Fiero ed Orgoglioso di essere Cacciatore ed avere MYGRA come forum di Caccia
                          Mauro, Angelo e Sasa53... non vi dimenticherò!!!!
                          Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione fatale che non è facile a definirsi con le parole....
                          Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
                          (Harvey B. Mackay)


                          COMMENTA


                          • PIOGGIA in Europa: ottobre parte con il piede sbagliato su molte nazioni...

                            La scorsa settimana ha fatto registrare deficit idrici pesanti su quasi tutta l'Europa.

                            In primo piano - Oggi, ore 10.18

                            La crisi delle correnti atlantiche ormai estinte dalla scena europea, si ripercuote sull'andamento delle piogge che risulta pesantemente deficitario su quasi tutto il nostro Continente.

                            In altre parole, non è solo il nord Italia e gran parte del centro ad avere un autunno inesistente, pluviometricamente parlando.

                            Guardate come è ridotta gran parte d'Europa. I deficit più gravi e ricorrenti sono presenti sull'Europa centro-orientale.

                            Ormai piove solo dove l'esile respiro atlantico riesce ancora ad arrivare, come su parte delle Isole Britanniche, la Norvegia e il sud della Francia, con la Sardegna a fare da sentinella "orientale".

                            Nel bacino del Mediterraneo, dove riesce a piovere, spesso lo fa con piogge rovinose che colpiscono zone ristrette e non abituate a ricevere apporti idrici importanti (vedi la Sardegna, le estreme regioni meridionali e il sud della Francia). Da qui scaturiscono inevitabili problemi e danni a persone e cose (in Sardegna si stimano 100 milioni di danni causati da questo tipo di precipitazioni).

                            Insomma, fino ad ora è un autunno da dimenticare non solo per l'Italia, ma per tutta l'Europa. Vedremo se questo trend potrà modificarsi entro il mese di novembre, ma le probabilità che ciò accada sono minime.




                            Autore : Paolo Bonino
                            prete, oreip e Franuliv piace questo post.

                            COMMENTA

                            Chi ha letto questa discussione negli ultimi 10 giorni:

                            Video in Rilievo

                            Comprimi

                            Pubblicita STANDARD

                            Comprimi

                            Trending

                            Comprimi

                            • prete
                              Meteo stagione 2017/2018
                              prete
                              Visto che domenica ripartiamo tutti, ripartiamo anche con il meteo.... in sella al riccio a tutti.....

                              Allerta Meteo, forte maltempo al Nord

                              ...
                              15/09/17, 10:15

                            Unconfigured Ad Widget

                            Comprimi

                            Tag nuvola

                            Comprimi

                            Ultimi post

                            Comprimi

                            • prete
                              Meteo stagione 2017/2018
                              prete
                              Visto che domenica ripartiamo tutti, ripartiamo anche con il meteo.... in sella al riccio a tutti.....

                              Allerta Meteo, forte maltempo al Nord

                              ...
                              15/09/17, 10:15
                            Sto operando...
                            X