annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Meteonotizie dal mondo...........

Comprimi

Modulo HTML statico non configurato

Comprimi

Contenuto statico HTML del modulo
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • .........."54" gradi di calore....????? non riesco neanche a pensare come si possa resistere.....

    COMMENTA


    • Neve estiva in Canada, Vortice Polare in azione nel cuore di Luglio!


      25 luglio 2016


      Come era previsto, una ondata di freddo del tutto anomala ha colpito il settore nord occidentale canadese, dove le temperature sono crollate fino a valori davvero anomali per questo periodo, che è il più caldo dell’anno anche per queste zone del Canada!
      Ed è tornata anche la neve, 5 cm sono caduti lo scorso 20 Luglio a Paulatuk, le coste artiche canadesi.
      E’ stato superato un record storico di 3 cm di neve che risaliva al 1966.
      La neve è caduta anche in altre zone dell’Inuvit, Sachs Harbour, nelle zone canadesi settentrionali.
      Nelle immagini, la neve caduta in Luglio e le anomalie termiche di oggi sul Canada Occidentale.
      Foto da CBC.ca - Canadian News Sports Entertainment Kids Docs Radio TV, notiziario canadese.


      Freddofili
      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

      COMMENTA


      • Quasi un metro di neve fresca in Sudafrica….


        26 luglio 2016


        L’inverno sta colpendo duro l’Africa meridionale, in particolare il Lesotho, dove si trova il resort sciistico dal quale provengono queste fotografie.
        Sono caduti, da domenica, circa 80 cm di neve fresca, ma altre nevicate abbondanti stanno ancora cadendo, e sono previste nei prossimi giorni.
        Immagini tratte da Africaski mountain resort.


        Freddofili
        Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

        COMMENTA


        • Prime nevicate in Russia!


          29 agosto 2016


          La fine del mese di Agosto ha visto cadere le prime abbondanti nevicate sulla Russia, in particolare sulla zona di Magadan, dove l’evento della neve estiva è veramente raro.
          L’Oblast si trova infatti sulla zona orientale della Russia, dirimpetto alla Penisola della Kamchatka, dove questa mattina le temperature sono sotto lo zero (nella zona di Magadan il termometro è sceso fino a -3°C).
          L’evento nevoso è seguito a due settimane di piogge continue che hanno causato molti danni, interrompendo diverse strade tra cui l’autostrada federale.
          Notizie ed immagine da Вести.Ru: новости, видео и фото дня



          Freddofili
          Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

          COMMENTA


          • Nevica sulla Russia Europea: neve a Kirov!

            -

            Set 19, 2016



            Anticipo d’inverno sulla Russia Europea, e forse anche sulla nostra Penisola in prospettiva, almeno secondo le indicazioni dei principali centri di calcolo, che vedrebbero l’Italia “sfiorata” dalla circolazione fredda presente sull’Europa Orientale, a metà di questa settimana.
            A sorpresa, è nevicato nella zona di Kirov, che si trova nella zona russa ad est di Mosca e non lontano dagli Urali, nella giornata di sabato scorso.
            A seconda delle zone della città, si è avuta pioggia, grandine, ma anche neve vera e propria, la prima della stagione.
            Le foto in allegate, scattate dai residenti, sono tratte da progorod43.ru/news

            Le due mappe successive mostrano la massa d’aria fredda sulla Russia Europea, con isoterme già simil -invernali, con valori di -5°C ad 850 hPa, e la depressione fredda in quota ad esse associata, che tra mercoledì e giovedì potrebbe sfiorare l’Italia presentandosi lungo il versante adriatico.


            Freddofili
            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

            COMMENTA


            • Maltempo, la “Tempesta della Festa della Donna” devasta Malta: l’Azure Window crolla in mare, distrutto il simbolo del Paese

              Maltempo, Malta piange l'Azure Window: il famosissimo simbolo dell'Isola dei Cavalieri non esiste più. Immagini sconvolgenti, ecco come la costa di Gozo ha cambiato volto in poche ore durante la burrasca

              Maltempo – Dopo aver spazzato la Sardegna, il medio-basso Tirreno e la Sicilia, con venti che hanno raggiunto l’intensità di burrasca forte e tempesta, il grosso della “maestralata” ora scivola verso il Canale di Sicilia e lo Ionio, per dipanarsi molto rapidamente in direzione del mar Libico e delle coste della Cirenaica. Dopo le raffiche fino a 160km/h di ieri a Stromboli, nella mattinata odierna un’autentica tempesta ha sferzato il Canale di Sicilia e il basso Ionio, dove i fortissimi venti da NO, soffiando con raffiche di oltre i 90-100 km/h, hanno sollevato un imponente moto ondoso, con ondate alte anche più di 6.0-7.0 metri nel tratto di mare antistante l’isola di Malta.Queste gigantesche ondate di “mare vivo”, create dagli impetuosi venti da O-NO e NO che si sono “canalizzati” all’interno del Canale di Sicilia, fra le coste della Sicilia meridionale e quelle tunisine, rompendosi con grande impeto lungo le alte scogliere rocciose di Malta e della vicina isola di Gozo, hanno creato notevoli danni. Tanto da causare, in mattinata, il crollo della famosissima “Azure Window”, nota anche come “Tieqa tad-Dwejra”, il suggestivo arco di roccia sospeso sul mare dell’isola minore di Gozo.La notizia del crollo è stata data su twitter dallo stesso premier maltese, Joseph Muscat, rammaricato per la perdita di quello che era uno dei simboli più importanti per l’isola di Malta, e non solo. Stavolta la meravigliosa arcata naturale non ha retto alla furia delle grandi onde, collassando definitivamente in mare.Un testimone, Roger Chessell, ha raccontato al Times di Malta di averla vista collassare alle 9.40 di stamattina: “il mare era in tempesta e dopo che una grande onda è passata sotto la grande scogliera l’arco dell’Azure Window è crollata ed è crollato nel mare“.Come previsto il fitto “gradiente barico orizzontale” che in queste ore si è disposto fra l’Italia, i Balcani meridionali e la Grecia, sta pilotando verso le nostre regioni centro-meridionali, in particolare lungo il versante adriatico, venti piuttosto intensi che si orientano attorno una componente da N-NO e Nord, con raffiche che potranno toccare picchi di oltre 70-80 km/h sul Salento.Gli intensi venti di maestrale e tramontana che nelle scorse ore hanno spazzato l’Adriatico centrale e il settore orientale del basso Tirreno si stanno progressivamente calmando, attenuandosi dalla prossima serata/notte. Le ultime burrasche nelle prossime ore interesseranno principalmente la Puglia e i settori ionici, per poi spostarsi molto velocemente in pieno Ionio e sull’alto mar Libico, dove in serata si verificheranno intense burrasche con venti da NO molto forti che renderanno tale bacino da agitato a molto agitato.In mare aperto, sullo Ionio, si potranno sviluppare delle onde alte anche più di 4.0-5.0 metri che si propagheranno al tratto di mare a sud di Creta e al mar Libico, creando molte difficoltà alla navigazione marittima. Buona parte di queste onde si infrangeranno lungo le coste libiche, sul Golfo della Sirte e sui litorali della Cirenaica, dove si verificheranno importanti mareggiate. Il basso Adriatico e il settore più orientale del basso Tirreno, che in mattinata si sono presentati fino ad agitati (forza 5), tenderanno a presentare nelle prossime ore un prevalente moto ondoso di scaduta, con la formazione di onde lunghe dai quadranti settentrionali, in genere da N-NO, che scemeranno dalla nottata successiva, alimentando ancora sostenute risacche da onda lunga sui litorali esposti della bassa Calabria tirrenica e Sicilia settentrionale.


              Meteoweb
              Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

              COMMENTA


              • Re: Meteonotizie dal mondo...........

                Spagna piomba l’inverno, neve a quote basse

                D-

                Mar 23, 2017


                La Spagna è piombata nel freddo, è in atto un colpo di coda dell’Inverno dopo che qualche settimana fa si erano raggiunti record di caldo per il mese di Marzo.
                Questa è estremizzazione climatica, quelle che vediamo potrebbe essere un anticipo del clima che avremo nel futuro, con stagioni strozzate da quelle che le precedono o quelle che seguono, quindi con freddo fuori stagione e caldo estivo in Primavera, e così via.
                Neve a quote basse nei Pirenei.
                Neve in provincia di Salamanca.
                Meteosat, si nota la tipica nuvolosità da irruzione di aria artica in regioni oceaniche. Fonte SAT24.La mappa ECMWF con la situazione della scorsa notte, ci mostra un’irruzione di aria fredda di origine artica che interessa le Isole Britanniche, la Francia occidentale e la Penisola Iberica.Mappa delle anomalie termiche in quota che sottolinea che in Spagna, in quota ci sono sino a 10°C sotto la media.

                Freddofili
                Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                COMMENTA


                • Re: Meteonotizie dal mondo...........

                  Europa tempeste di neve: Sarajevo e la Bosnia Erzegovina danni per ingente nevicata




                  Follow @meteogiornaleit




                  Pubblicato da:Redazione Mtg


                  20-04-2017 ore 17:44


                  Una tempesta di neve con venti di oltre 100 km orari ha interessato tutta la Bosnia-Erzegovina. La capitale, Sarajevo stamattina appare ammantata di circa 30 cm di neve.
                  La tempesta di neve ha causato ingenti danni alla vegetazione ormai in veste primaverile, inoltre molti danni si sono avuti alla rete elettrica con black out.



                  La tempesta di neve ha interessato tutta la Bosnia-Erzegovina, ed i bollettini indicano meteo avverso, con forti gelate e altre nevicate sino al prossimo fine settimana.
                  In Bosnia-Erzegovina non si aveva una simile tempesta in Aprile da almeno un decennio. La bufera era stata prevista dai servizi meteo locali, ma la popolazione era abbastanza incredula dei bollettini che annunciavano una così furiosa tempesta di vento.
                  Da segnalare che anche da queste parti danni ingenti si hanno in agricoltura.
                  Pubblicato da Redazione Mtg

                  COMMENTA


                  • Re: Meteonotizie dal mondo...........

                    Eccezionale ondata di freddo in Marocco: da 50 cm a 2 metri di neve, strade e scuole chiuse.




                    In Marocco la neve ha bloccato 38 strade, secondo il Ministero dei Trasporti, e gli accumuli registrati andavano da 50 cm a 2 metri

                    A causa di un’ondata di freddo con nevicate che ha investito il Marocco, un totale di 43.896 famiglie in 22 province hanno finora ricevuto cibo e coperte. Secondo il ministero dell’Interno di Rabat, l’operazione riguarda una popolazione totale di 514 mila persone in 169 comuni.Il Ministero dell’Istruzione ha annunciato che circa 900 scuole rurali sono state chiuse. Le nevicate hanno bloccato 38 strade, secondo il Ministero dei Trasporti, e gli accumuli registrati andavano da 50 cm a 2 metri, soprattutto nell’area dell’Atlante.I vari dipartimenti del ministero si sono mobilitati per adottare le misure di emergenza attraverso tutti i mezzi logistici e delle risorse umane per fornire assistenza e aiutare i cittadini a far fronte agli effetti negativi del freddo e delle nevicate.
                    Meteoweb
                    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                    COMMENTA


                    • Maltempo, grandinata apocalittica in Arabia Saudita: chicchi grandi 10cm uccidono centinaia di cammelli e pecore.


                      Scene incredibili dall'Arabia Saudita: violentissime tempeste si abbattono sul Paese, provocando grandinate apocalittiche che uccidono centinaia di animali nel deserto

                      In Arabia Saudita è arrivata la stagione delle tempeste: in questa parte del mondo, le nubi temporalesche salgono ad altitudini molto elevate e producono dei fenomeni molto violenti, come forti grandinate, piogge torrenziali e raffiche di vento oltre i 100 km/h.

                      Ed è quello che è successo proprio negli ultimi giorni: l’Arabia Saudita è stata investita da tempeste particolarmente violente e intense, che hanno generato fiumi di grandine e chicchi fino a 10 cm, che si sono accumulati fino a 50-70 cm in alcune zone, come mostrano le incredibili immagini a corredo di questo articolo.

                      L’apocalittica grandinata ha ucciso centinaia di cammelli, pecore e agnelli nel bel mezzo del deserto. I video postati sui social mostrano le persone alla ricerca di un riparo e alcune che tentano addirittura di salvare gli animali portandoli all’interno delle auto.

                      Meteoweb
                      oreip piace questo post.
                      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                      COMMENTA

                      Chi ha letto questa discussione negli ultimi 10 giorni:

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Trending

                      Comprimi

                      Non ci sono risultati che soddisfano questo criterio.

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi

                      Tag nuvola

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Non ci sono risultati che soddisfano questo criterio.

                      Sto operando...
                      X