annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Meteonotizie dal mondo...........

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Meteonotizie dal mondo...........

    Gelo in pianura in Russia, molta neve sulle Alpi, 51 gradi alla Mecca


    Intense nevicate sulle Alpi a partire dai 2500 metri di quota, neve localmente fino a 1500 metri. 51 gradi alla Mecca, fino a 47 in Egitto. Ancora gelo in pianura nella Russia europea. Gravi inondazioni in Minnesota e in Cina.


    01-07-2014


    Ancora gelo l'ultimo giorno di giugno nella Russia europea, Kolezma tocca -1,4°C, raggiungendo il valore più basso di tutto il mese. Il giorno prima Arcangelo era scesa a -0,2°C, avvicinando i record del periodo.
    L'irruzione nord-atlantica ha portato freddo e neve sulle Alpi, dalla Svizzera, all'Italia, dalla Germania all'Austria e fino alla Slovenia, nevicate e gelate si sono avvicinate a quota 1500 metri, risultando abbondanti già sotto i 2500 metri. Le temperature hanno raggiunto -8,4°C alla Jungfraujoch in Svizzera, -7°C al Pian Rosa (Italia), -6,6°C al Brunnenkogel in Austria, tutte stazioni poste attorno ai 3500 metri di quota.
    Neve fresca al Kredarica (Slovenia) il 30 giugno.
    Per la seconda volta nella storia La Mecca è salita sopra i 50°C, con i 50,4°C del 29 giugno, migliorandosi ulteriormente il 30 giugno quando è arrivata a 51°C. Il record è di 51,4°C stabilito nel 2012. Leggi l'approfondimento.
    Ancora molto caldo domenica 29 giugno anche in Egitto e in Sudan, anche sulle coste del Mar Rosso. In Egitto, Luxor 46,4°C, Kharga 46,0°C, Assuan 45,5°C, Baharia 44,7°C. 41,4°, 41,0° e 36,9°C le medie delle massime di giugno di Luxor, Assuan e Baharia. In Sudan, 46,8°C a Port Sudan, 45,0°C a Abu Hamed (38,5° e 43,5°C le medie delle massime di giugno). Il 30 giugno massime localmente in ulteriore rialzo, Assuan tocca 47°C.
    Molto caldo domenica anche in Tunisia, con 44,6°C a Medenine, 44,5°C a El Borma, 43,5°C a Monastir, 43,1°C a Remada, 42,9°C a Gabes, 42,7°C a Kairouan. 27,3° e 32,9°C le medie delle massime di giugno di Gabes e Kairouan.
    Gravi inondazioni in Minnesota. Colpita anche l'area metropolitana di Minneapolis-St. Paul, ma praticamente tutte le contee dello stato hanno subito gli effetti delle alluvioni. Guarda i video.
    Alluvioni anche in Cina, nella provincia dello Sichuan. Le criticità maggiori si registrano nella prefettura di Aba. Guarda il video.

    Meteogiornale.
    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

  • #2
    .........E ci lamentiamo noi ...

    COMMENTA


    • #3
      Death Valley al nuovo record mondiale di caldo stagionale


      3-07-2014 ore 10:11


      Sempre più caldo negli USA, con ben 51,7°C il 1° luglio nella Death Valley, nuovo primato mondiale stagionale.
      Temperatura oltre i 44°C anche a Las Vegas, arrivata a 44,4°C.
      Molto caldo anche a Phoenix, in Arizona, dove dal 21 giugno la temperatura massima supera i 40 gradi e ha raggiunto un picco negli ultimi 4 giorni di 42,8°C. Sono tuttavia condizioni di calura estrema ma normali per Phoenix, città in cui la media massima di giugno si attesta a 39,9°C e quella di luglio a 41,2°C!
      Scorcio della Death Valley


      Meteogiornale
      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

      COMMENTA


      • #4
        Inondazioni in Canada

        Tremende inondazioni stanno colpendo due province del Canada: lo Saskatchewan e il Manitoba. Si tratta delle più grandi inondazioni degli ultimi decenni, al punto che è stato dichiarato lo stato di emergenza in 90 città. Le autorità hanno provveduto ad evacuare le persone dalle aree più a rischio e si cerca di raggiungere molte zone tagliate fuori dal mondo.
        Il livello dei fiumi è in aumento in molte aree della provincia sud-orientale di Manitoba. Secondo il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Steve Ashton almeno 17 fiumi avrebbero già raggiunto livelli record. Molte strade non sono più praticabili, 250 persone presso Carievale e 300 presso Gainsborough non possono essere raggiunte via terra, mentre la casa di cura di Melville è stata inondata nei piani inferiori costringendo il personale al trasferimento di 157 pazienti ai piani alti.

        Nella parte orientale della provincia di Manitoba orientale, in particolare nella città di Brandon, i residenti si stanno preparando per l'arrivo dell'onda di piena. Si teme per centinaia di abitazioni che sorgono lungo le sponde del fiume.



        Meteogiornale
        Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

        COMMENTA


        • #5
          Uruguay, IMPONENTI ALLUVIONI investono ampie aree del Paese


          10-07-2014 ore 12:27


          Più di millecinquecento abitanti dell'Uruguay sono stati evacuati a causa delle alluvioni che stanno investendo cinque diverse province nelle regioni costiere e centrali. Il Servizio di allarme nazionale dice che la situazione è sotto controllo, ma il livello dei fiumi continua a crescere e secondo le previsioni la situazione dovrebbe rimanere tale per un'altra settimana.
          L'ente meteorologico nazionale prevede ulteriori inondazioni, pertanto il numero di evacuati è destinato a crescere. Fortunatamente il quadro atmosferico dovrebbe migliorare a partire dalla prossima settimana e gli sfollati potranno gradualmente rientrare nelle proprie abitazioni.




          Meteo
          Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

          COMMENTA


          • #6
            Anche gli Stati Uniti piombano in AUTUNNO: è tornato il VORTICE POLARE


            16-07-2014 ore 10:25

            Quella che i meteorologi hanno definito una "versione estiva del Vortice Polare", continuerà a imperversare in vaste zone degli Stati Uniti dando luogo a temperature record soprattutto nel Midwest. L'aria fredda, secondo le previsioni, si estenderà anche verso sud e in direzione degli Appalachi.



            Secondo il meteorologo Steve Travis, del servizio Accuweather, "molti residenti e turisti dovranno armarsi di giacche autunnali e maniche lunghe." In questo primo scorcio settimanale le temperature non sono riuscite a superare i 15°C di massima nei settori orientali del Dakota, in Minnesota, nel Wisconsin settentrionale e nelle zone settentrionali del Michigan. Minneapolis ha registrato una massima di appena 18 gradi nella giornata di lunedì, abbattendo il precedente record giornaliero di 20°C stabilito nel 1884.
            Diverse le città che martedì mattina hanno registrato temperature record: segnaliamo, tra le altre, Omaha (Nebraska), Kansas City (Missouri), Rapid City (South Dakota) e Dodge City (Kansas).


            Meteogiornale


            L'aria fresca causerà violentissimi temporali e nell'area dei Grandi Laghi potrebbero formarsi grosse trombe marine. Secondo il meteorologo John Gresiak, "le acque calde come quelle dei laghi Erie, St. Clair e del sud del Michigan potrebbero generare grosse nubi temporalesche".




            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

            COMMENTA


            • #7
              Imponente ondata di freddo nel Midwest americano


              17-07-2014 ore 09:05


              Una imponente ondata di freddo fuori stagione ha raggiunto tra martedì 15 e mercoledì 16 luglio gli stati americani del Midwest, facendo scendere il termometro fino a 3,9°C a International Falls la mattina del 16 luglio, in Minnesota.
              Molti valori bassi tra North Dakota, South Dakota, Nebraska e Minnesota, con 5,0°C a Valentine, 6,1°C a Williston, 6,7°C a North Platte, 7,2°C a Duluth e Rapid City.
              Le medie delle minime di luglio, in °C, sono: International Falls 12,6°, Duluth 12,8°, Rapid City 14,6°, North Platte 15,6°, Valentine 15,8°.
              Come testimonia la mappa sotto riportata (fonte weatherbell) delle anomalie termiche dell'ultima settimana, si sta riproponendo anche questa estate lo stesso pattern atmosferico dell'ultimo inverno, con freddo molto marcato sugli Stati Uniti ed il Canada centrali ed orientali e caldo molto intenso sul settore occidentale.


              Meteogiornale
              Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

              COMMENTA


              • #8
                Ultima settimana in Europa: caldo anomalo diffuso, non sul Mediterraneo

                22-07-2014 ore 10:57


                Gli ultimi 7 giorni sono stati caratterizzati da temperature ben sopra la norma in gran parte del Vecchio Continente. Le anomalie termiche più marcate, anche di 4-5 gradi sopra le medie, si sono registrate sulle nazioni centro-settentrionali dell'Europa: questo è avvenuto per il predominio, dutante la scorsa settimana, di anticicloni sbilanciati a nord con massimi di pressione sulla Penisola Scandinava.
                Rispetto a questo contesto così caldo, hanno fatto in parte eccezione le aree affacciate sul Mediterraneo ove, nonostante la breve fiammata calda sub.tropicale dell'ultimo week-end, l'andamento termico settimanale, fra il 15 ed il 21 luglio, è risultato in genere più fresco del normale. Così è andata anche sull'Italia centro-meridionale, con scarti negativi di 1-2 gradi, ma anche sul comparto balcanico.


                Meteogiornale
                Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                COMMENTA


                • #9
                  Dall'Isola di Baffin al nord Groenlandia, il caldo arriva nell'Artico



                  24-07-2014 ore 09:36

                  Neanche nei posti più freddi dell'emisfero nord riesce a far freddo, infatti a Station Nord, in Groenlandia, a 81°N, la temperatura ha toccato i 15,1°C martedì 22 luglio (dopo il già notevole valore di 14,0°C il 21), a soli 2°C dal record assoluto. Massima a doppia cifra martedì anche nel punto di terraferma più a nord del mondo, ovvero Kap Morris Jesup (83,4°N), arrivata a 10,0°C esatti.
                  Station Nord, il punto di terraferma più a nord del mondo, 10°C martedì, ma il record è 17°C.
                  A proposito di caldo in luoghi generalmente freddi, domenica 20 luglio valori vicini ai record nel Canada nordorientale, con 23,3°C a Cape Parry (8 decimi dal record assoluto), 31,2°C a Nain, 22,9°C a Cape Kakkiviak, 23,9°C a Cape Kiglapait, 25,7°C a Saglek, ma anche temperature sui 15°C a Cape Dyer, Cape Hooper e Cape Mercy, le gelide collinette della isola di Baffin dove ormai la neve e fusa anche a 1000 metri. 21,9°C la massima alla gelida isoletta Resolution, posta a sud dell'Isola di Baffin, vicino al record di 22,5°C del 2008.

                  Meteogiornale
                  Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                  COMMENTA


                  • #10
                    Incredibile INVASIONE D'INSETTI travolge alcune zone degli USA: ecco le immagini

                    25-07-2014 ore 12:22


                    Una spessa, massiccia coltre di Effemerotteri, che si riproducono massicciamente sul Mississippi, ha invaso alcune comunità del Midwest degli Stati Uniti. Si tratta di un fenomeno che si ripete annualmente, che questa volta ha assunto proporzioni spaventose. Si tratta di insetti dalla vita breve, l'arco di pochi giorni, che in genere si trovano in prossimità delle zone di acqua dolce. Le immagini che vi mostriamo sono state scattate presso la località di La Crosse, ubicata lungo il fiume Mississippi.


                    Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                    COMMENTA


                    • #11
                      Lettonia, è l'estate più calda di sempre: superati i 37°C!

                      06-08-2014 ore 09:21


                      Secondo i media locali, dati alla mano, l'attuale verrà ricordata dai lettoni come la più calda della storia. Negli ultimi giorni sono stati abbattuti alcuni record: domenica è stata sfiorata la soglia dei 37 gradi, lunedì è stata addirittura superata.
                      Presso la stazione meteorologica situata nel porto di Ventspils, sul Baltico, la colonnina di mercurio ha raggiunto l'incredibile valore di 37,8°C. Valore record, che ha sgretolato i 36,9°C domenicali e che demolisce il precedente record storico assoluto dell'agosto 1943 di Daugavpils (36,4°C).
                      Segnaliamo anche i 36,5°C di Rucava mentre Pavilosta registrava una massima di 35.6 gradi. Su Kuldiga e Dobele, sempre lunedì, i termometri hanno raggiunto i 35 gradi. Riga e Daugavpils si fermavano rispettivamente a 33 e 32 gradi di massima.
                      Temperature così elevate sono rare nei Paesi Baltici. Solitamente, in piena estate, le massime superano appena i 20 gradi. Ma negli ultimi giorni i 30 gradi sono stati superati anche in Estonia e Lituania, pur senza gli eccessi record segnalati pocanzi.

                      Meteogiornale
                      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                      COMMENTA


                      • #12
                        Bertha scatena i temporali in Europa Occidentale


                        10-08-2014 ore 19:27


                        I rimasugli dell'ex uragano Bertha, ormai diventato una profonda depressione extratropicale atlantica centrate sulla Gran Bretagna, stanno scatenando una serie di forti temporali, col tipico asse orientato da sud-ovest verso nord-est, tra l'Inghilterra, il nord della Francia e il Benelux.
                        L'Inghilterra sembra ad ora la zona più colpita. Forti precipitazioni con allagamenti hanno colpito la cittadina di Grimbsy, nel Lincolnshire. Su Londra è transitata una "squall line" con vento a 75 km/h.
                        E' andata peggio nell'East Yorkshire, da cui proviene la foto sottostante, dove un paese è stato colpito da forti raffiche di vento, forse da un tornado.
                        Danni in seguito a forti raffiche di vento in Inghilterra, da twitter@HumberbeatRoads
                        Un fronte temporalesco stra transitando anche su Belgio e Olanda, mentre i primi temporali si stanno affacciando anche in Germania.
                        Temporale con shelf cloud in Olanda, da twitter@antje_
                        Più ad est non è andata molto meglio: temporali con grandine si sono abbattuti sulla Repubblica Ceca e una intensa attività convettiva è presente anche su parte della Polonia.
                        La giornata è trascorsa invece piuttosto tranquilla, una volta tanto, nel sud Europa, Italia compresa. Sulle regioni settentrionali italiane è atteso però già da domani un peggioramento.

                        Meteogiornale
                        Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                        COMMENTA


                        • #13
                          Eruzione del "Bardarbunga" imminente, apprensione per gli aeroporti europei.

                          • Meteogiornale






                          Gli ultimi aggiornamenti del Met Office islandese confermano una piccola eruzione avvenuta nella zona del Bardarbunga, ma per il momento lo si può ancora definire un "evento minore." Anche se la lava è stata rilasciata appena al di sotto del ghiacciaio più grande d'Europa, il Vatnajokull, il magma rovente ha ancora dai 150 ai 400 metri di ghiaccio glaciale da fondere prima di raggiungere la superficie.
                          Per raggiungere la superficie occorrerebbero altre 20 ore e al momento le probabilità che ciò possa accadere sono elevate. La preoccupazione principale è che la nube di cenere scaturente potrebbe determinare la chiusura degli aeroporti in molte zone d'Europa.





                          Meteogiornale
                          Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                          COMMENTA


                          • #14
                            Comincia l'inverno in Siberia, quello "dolce" con clima umido e nevicate. Durerà fino alla prima parte di ottobre, poi arriverà il gelo vero.
                            La prima nevicata alle latitudini siberiane non artiche non ha atteso settembre. Il 29 agosto abbondanti nevicate sono cadute nella parte nord del distretto di Mirny, nella Jacuzia occidentale.
                            Tra Aykhal e Udacnyi, a 66° Nord, sono caduti circa 10 cm di neve fresca. Alla stazione meteo di Polyarnyj, nei pressi di Udacnyi, sono caduti 23 mm di precipitazione equivalente liquida, la temperatura ha oscillato tra -2,3°C e 2,9°C. Il freddo è arrivato anche più a sud, fino al capoluogo distrettuale di Mirny, ma un po' attenuato. Soltanto l'ultima notte Mirny ha sfiorato la gelata registrando una minima di 0,4°C.
                            Ecco alcune foto della nevicata (fonte ukranews.com).




                            Meteogiornale.
                            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                            COMMENTA


                            • #15
                              Scusa Prete....ma dopo aver visto cos'hai messo in rete mi vien da dire che un bel uccellaccio del malaugurio!!!
                              Speriamo che questo sconvolgimento sia passeggero come il governo che abbiamo ora.
                              sigpichhttp://www.migratoria.it/forum/signaturepics/sigpic7632_2.gif

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X