annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita

Comprimi

Meteo stagione 2021-2022

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #211
    Non si placa l'ira dei TEMPORALI sull'Italia!

    Nuovo nucleo instabile in arrivo nelle prossime 36-48 ore con altre situazioni temporalesche sul nostro Paese.


    Prima pagina - Oggi, ore 07.52


    Anche questa mattina vi mostriamo l'immagine satellitare che ritrae il tempo in Europa nelle ultime ore:



    Nella notte alcuni nuclei temporaleschi hanno interessato parte del nord-ovest, segnatamente il Cuneese. Sul resto d'Italia la mattinata si presenta tranquilla a parte qualche rovescio nel sud della Sicilia.

    La giornata odierna non si differenzierà molto rispetto a quella di ieri. Ecco la mappa del soleggiamento totale cumulato previsto tra le 9 e le 16 di giovedi 11 agosto (rosa molto soleggiato, giallo nubi e schiarite, grigio scuro assenza di sole)



    Ritroviamo i temporali pomerdiani nelle aree interne del centro e del meridione con sconfinamenti anche lungo le coste. Qualche temporale anche su Alpi ed Appennino Ligure, per il resto tempo soleggiato.

    Temperature in ulteriore e lieve calo al centro e al sud, stazionarie al nord. Ecco i valori attesi attorno alle ore 16 di oggi:



    Punte di 33° al nord e lungo il versante tirrenico. Meno caldo il versante adriatico e le aree interne peninsulari, stante la ventilazione da nord associata a temporali.

    Infine, questo è il soleggiamento atteso per domani, venerdi 12 agosto, sempre tra le 9 e le 16:



    Aumenteranno i temporali sull'Italia stante l'arrivo di un nuovo nucleo instabile. Fenomeni soprattutto al centro e al sud. Assenza di temporali solo sulla Sardegna e parte delle regioni settentrionali. Temperature ancora in calo.

    Autore : Paolo Bonino
    oreip oreip piace questo post.

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #212
      I TEMPORALI di FERRAGOSTO in Italia, dove avverranno?

      Cambio di scenario all'inizio della settimana prossima. Se ne andranno le correnti fresche settentrionali e prenderà piede un flusso umido meridionale.


      In primo piano - Oggi, ore 11.00


      Sarà un Ferragosto stabile e caldo al centro e al meridione. Dopo i temporali degli ultimi giorni, l'estate potrebbe riprendere in mano le redini del gioco, preparando forse una nuova ondata di caldo.

      Le regioni settentrionali potrebbero restare invece sotto il tiro della parte terminale di una vasta saccatura che si imporrà sull'Europa occidentale. Dopo tanta siccità, la pioggia potrebbe tornare su Francia, Spagna e Regno Unito, con riflessi anche sul nostro settentrione.

      Ecco come potrebbe comportarsi il tempo a Ferragosto. C'è ancora qualche incertezza che probabilmente verrà colmata nella giornata di domani, ma al momento la situazione sembra essere la seguente:



      La novità potrebbe essere l'innesco di temporali marittimi tra il Golfo Ligure e l'alto Tirreno, oltre a temporali sulle pianure poste tra Piemonte e Lombardia. Altri temporali busseranno alla porta italica dalla Francia, ma probabilmente non riusciranno ad entrare.

      Su tutte le altre regioni avremo un Ferragosto stabile, soleggiato e con temperature in progressivo aumento.

      Autore : Paolo Bonino
      kim-lea kim-lea oreip oreip Piace questo post.

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #213
        Nel we tanto rumore per nulla, vediamo se ci azzeccano stavolta......
        Meteo 7 giorni: l'estate si fa più movimentata! Almeno due perturbazioni in vista


        Meteo 7 giorni - 15 Agosto 2022, ore 14.00


        È da poco cominciata la settimana di Ferragosto, la più attesa per le vacanze ma anche la più ricca di incertezze meteorologiche. Infatti dopo oltre due mesi di costante stabilità e poche piogge, ecco che l'andamento meteorologico diventa all'improvviso più variabile e dinamico grazie ad un cambio di circolazione atmosferico tra Atlantico ed Europa.

        Nel corso dei prossimi sette giorni l'Italia farà i conti con almeno due perturbazioni, senza considerare i vari acquazzoni e temporali sparsi che interesseranno centro e nord negli altri momenti della settimana. I periodi di maggior instabilità saranno due: il primo tra 17 e 19 agosto, l'altro tra 21 e 22 agosto.

        Il primo è senza dubbio il più probabile e confermato da tutti i modelli matematici. Si tratterà di una perturbazione atlantica ben organizzata che porterà maltempo diffuso al nord con rischio nubifragi (come accennato in questo articolo). Al tempo stesso porterà un improvviso e breve aumento delle temperature, a cui seguirà un netto crollo in brevissimo tempo (discusso approfonditamente in questo articolo).



        Il secondo peggioramento più organizzato si manifesterà tra domenica 21 e lunedì 22, ad opera di aria più fresca e instabile proveniente dal centro Europa. Su quest'ultimo punto, tuttavia, ci sono ancora molte incertezze che andranno chiarite nei prossimi aggiornamenti.



        Ma andiamo nel dettaglio e vediamo cosa ci aspetta giorno per giorno:

        Martedì 16 agosto: instabilità sparsa al nord e al centro Italia, più stabile al sud. Temperature in netto aumento sul Meridione.

        Mercoledì 17 agosto: caldo africano al sud, ondata di maltempo in arrivo al nord specie su Alpi e nordovest con rischio temporali intensi e localmente violenti. Temperature in calo al nord, in forte aumento altrove.

        Giovedì 18 agosto: caldo intenso al centro e al sud con picchi superiori ai 40°C nei settori interni. Maltempo al nord e medio Tirreno, rischio nubifragi su Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia. Temperature in aumento al sud, stazionarie o in calo altrove.

        Venerdì 19 agosto: maltempo in estensione al sud, instabilità persistente al nord. Caldo intenso al sud ma con calo termico dalla sera.

        Sabato 20 agosto: miglioramento del tempo su gran parte d'Italia eccetto residui fenomeni al sud e basso Adriatico. Temperature in forte calo.



        Domenica 21 agosto: tempo generalmente stabile al mattino, poi presunto nuovo peggioramento al nord. Temperature stazionarie.

        Lunedì 22 agosto: instabilità in estensione al centro e al sud con annesso calo termico.

        Autore : Raffaele Laricchia
        kim-lea kim-lea oreip oreip Piace questo post.

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #214
          Maltempo Liguria: terribile grandinata a Sestri Levante, Chiavari: auto distrutte, tetti divelti


          In primo piano - Oggi, ore 09.06


          Un vasto fronte temporalesco in moto verso nord-est è esteso dal Mar di Sardegna fino al Mar Ligure in queste ore e con la sua parte più settentrionale sta colpendo la Liguria, con piogge a carattere di nubifragio, grandinate e intense raffiche di vento.
          Una terribile grandinata, di grosse dimensioni, si è abbattuta attorno alle 7 di stamane nell'area a est di Genova, in particolare fra Chiavari e Sestri Levante. Qui grandine e vento hanno provocato molti danni: alberi sradicati o pericolanti, tetti scoperchiati, finestre rotte, parabrezza di automobili distrutti. Danni ingenti previsti anche all'agricoltura locale a causa della violenta grandinata.
          Numerosi sono gli interventi, ancora in corso, dei Vigili del Fuoco in tutta la zona in provincia di Genova. Ad essere colpite non solo Sestri e Chiavari ma anche altri comuni come Rapallo, Lavagna, e tutto l`entroterra.
          Forti disagi anche sulla rete ferroviaria Genova-La Spezia, con diversi treni cancellati. La burrasca ha infatti trasportato detriti sulla ferrovia costiera lungo un tratto di alcune decine di chilometri.
          Ecco un video impressionante girato durante il temporale a Sestri Levante (GE) in cui si vede il parabrezza di un'auto andare in frantumi sotto i colpi della grandine:



          Autore : Redazione MeteoLive.it
          oreip oreip erchiappetta erchiappetta Piace questo post.

          COMMENTA


          • Zoom Testo
            #215
            Venerdi il CALDO fuggirà dall'Italia sotto l'impeto dei TEMPORALI

            Venerdì via il caldo dall'Italia sotto l'impeto dei temporali.


            In primo piano - Oggi, ore 10.20
            Il cuneo africano prefrontale che sta determinando temperature molto elevate su parte del centro e al meridione, ha le ore contate. L'impeto delle correnti atlantiche associato a temporali anche intensi spazzerà via il caldo intenso dall'Italia entro la giornata di domani, venerdi 19 agosto.

            La prima mappa mostra le temperature a 1500 metri di altezza previste sulla verticale italica nelle ore centrali di domani:



            Il caldo atroce, dopo le ultime punte termiche sulle aree estreme, verrà spazzato via da correnti nord-occidentali abbastanza sostenute, che animeranno anche alcuni temporali.

            Dove colpiranno maggiormente i fenomeni? Di seguito la sommatoria delle precipitazioni attese in Italia nell'arco della giornata di venerdi 19 agosto:



            I massimi di pioggia e di conseguenza i temporali più forti colpiranno il nord-est e le aree interne del centro dove si temono anche grandinate. Sul nord-ovest avremo fenomeni residui al mattino, ma con tendenza a miglioramento. Qualche pioggia sarà presente anche al sud, ma qui avremo un'azione più marginale dei fenomeni che saranno addirittura assenti sulle regioni estreme.

            Autore : Paolo Bonino
            oreip oreip erchiappetta erchiappetta Piace questo post.

            COMMENTA


            • Zoom Testo
              #216
              Meteo fine settimana: tornerà il SOLE, ma le INCERTEZZE non mancheranno

              Pressione in aumento nel fine settimana, ma non sarà sole per tutti.


              Week-end - Oggi, ore 11.30
              Tempo in miglioramento sull'Italia durante il fine settimana, ma non sarà un dominio assoluto del sole. Vediamo subito la mappa che ritrae la situazione sinottica attesa in Italia nelle ore centrali di domenica 21 agosto:



              Nonostante l'espansione dell'alta pressione delle Azzorre verso l'Italia, in quota permarrà un flusso fresco e moderatamente instabile che non consentirà alla stabilità di imporsi in modo deciso. Anche il quadro termico sarà accettabile su tutta l'Italia, senza punte di caldo eccessivo.

              Dove avremo la possibilità di precipitazioni? La prima mappa mostra la sommatoria delle piogge attese in Italia nella giornata di sabato 20 agosto:



              Qualche temporale sarà possibile sul medio Adriatico, il nord della Sicilia, la Calabria e le aree interne meridionali in genere. Qualche temporale si farà vedere nel pomeriggio anche sulle Alpi orientali, per il resto tempo asciutto e soleggiato.

              Veniamo ora al tempo previsto per domenica 21 agosto:



              Notiamo piovaschi o brevi temporali possibili nelle aree interne del centro e del meridione. Qualche rovescio al mattino anche tra il sud della Calabria e il nord della Sicilia, per il resto tempo asciutto, soleggiato e con temperature gradevoli.

              Autore : Paolo Bonino
              oreip oreip kim-lea kim-lea erchiappetta erchiappetta Piace questo post.

              COMMENTA


              • Zoom Testo
                #217
                Vuoi avere informazioni on line sul tempo in Italia?

                Inquadra il codice QR con la fotocamera del tuo smartphone.

                Ciao Frank

                Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   qrcode_www.ilmeteo.it.png  Visite: 14  Dimensione: 6.4 KB  ID: 1985443
                oreip oreip kim-lea kim-lea Piace questo post.
                Fiero ed Orgoglioso di essere Cacciatore ed avere MYGRA come forum di Caccia
                Mauro, Angelo e Sasa53... non vi dimenticherò!!!!
                Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione fatale che non è facile a definirsi con le parole....
                Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
                (Harvey B. Mackay)


                COMMENTA


                • Zoom Testo
                  #218
                  Rieccomi.
                  L'estate giunge al termine dal week-end! PROSSIMA settimana quasi fredda!


                  In primo piano - Oggi, ore 12.30


                  L'autunno è pronto ad entrare in scena in modo piuttosto plateale, a cominciare proprio da questo fine settimana. Come anticipato in questo articolo è previsto il transito di un fronte freddo a partire da sabato, il quale darà luogo a maltempo ma anche ad un cospicuo calo termico a cominciare dal nord Italia. Le ultimissime note calde si consumeranno sul Meridione tra sabato mattina e pomeriggio, dopodiché anche sul Meridione il caldo sarà solo un ricordo.

                  L'aria più fresca invaderà l'Italia tra domenica e metà della prossima settimana, ovvero tra il 18 e il 22 settembre: le correnti nord-orientali soffieranno con insistenza su tutta la penisola, apportando anche qualche nota instabile soprattutto sul lato adriatico e al sud.



                  Il dato significativo sarà certamente il forte calo termico che riguarderà tutta la penisola. Pensate che nel periodo preso in esame le temperature scivoleranno sotto le medie di almeno 4-5°C, specie sul lato adriatico (come accennato in questo articolo). Questo significa che potremo imbatterci in temperature massime non superiori ai 22-23°C in tante località da nord a sud. Dopo il tramonto e fino all'alba percepiremo il primo freddo stagionale, che ci costringerà a metter mano ad una classica giacca autunnale. Le minime, infatti, potrebbero scivolare a ridosso dei 10-12°C nei in pianura Padana, nei settori interni e sulle colline. In montagna farà ancor più freddo.



                  Successivamente è probabile una lieve ripresa delle temperature, ovvero dal 23 settembre, ma il caldo e l'afa non sono al momento contemplate all'interno delle simulazioni modellistiche.


                  Autore : Raffaele Laricchia
                  oreip oreip kim-lea kim-lea Piace questo post.

                  COMMENTA


                  • kim-lea
                    kim-lea commentata
                    Modifica di un commento
                    E vai era ora bellissimo dopo 3 mesi e mezzo

                  • oreip
                    oreip commentata
                    Modifica di un commento
                    WOW !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Addirittura la giacchetta.

                • Zoom Testo
                  #219
                  CONFERME


                  La FRUSTATA FREDDA del fine settimana: **ultimi aggiornamenti**


                  Ecco gli ultimi aggiornamenti sul fronte freddo previsto in Italia tra sabato e domenica.


                  In primo piano - Oggi, ore 12.00
                  Ecco una mappa che ritrae la situazione prevista in Italia alle ore 14 di sabato 17 settembre:



                  Si tratta di una mappa termica a 1500 metri con le rispettive temperature. Si nota la traccia del fronte freddo che come una lama nel burro taglierà le regioni centro-settentrionali con fenomeni anche intensi.

                  Il fronte freddo è seguito addirittura da isoterme alla medesima quota attorno a + 5° tra Emilia Romagna, basso Veneto, in estensione alle aree interne dell'Italia centrale. Una vera e propria frustata termica che metterà a sedere l'estate ancora presente sul nostro meridione con l'ausilio di venti intensi da nord.

                  Quali regioni saranno colpite dal maltempo? Di seguito, la sommatoria delle precipitazioni attese in Italia nell'arco della giornata di sabato 17 settembre:



                  Segnaliamo la possibilità di temporali intensi anche accompagnati da grandine tra il nord-est e il centro Italia, specie i settori interni e adriatici. Marginale l'influenza della perturbazione sul nord-ovest dove si avranno solo fenomeni locali seguiti da un veloce miglioramento.

                  Altri temporali saranno presenti tra la Sicilia settentrionale e la Calabria. Su tutte le altre regioni i fenomeni saranno più scarsi.

                  Attenzione ai forti venti da nord ed al marcato calo delle temperature. Domenica 18 settembre tutto sarà passato, ma avremo un risveglio decisamente autunnale da nord a sud.


                  Autore : Paolo Bonino
                  kim-lea kim-lea oreip oreip erchiappetta erchiappetta Piace questo post.

                  COMMENTA


                  • Zoom Testo
                    #220
                    Prossima settimana: equinozio d'autunno all'insegna dei freddi dell'est?


                    In primo piano - 14 Settembre 2022, ore 20.00


                    Vi abbiamo ormai raccontato in tutte le salse del netto stravolgimento meteorologico che avrà inizio nel week-end, ma cosa ci aspetta nel corso della prossima settimana? Ebbene l'estate pare davvero che possa salutarci in maniera pressoché definitiva, considerando che l'anticiclone africano non dovrebbe farsi vivo fino al termine di settembre.

                    A partire da sabato si concretizzerà un netto cambio di circolazione dell'aria tra Atlantico e l'Europa: l'anticiclone delle Azzorre si rafforzerà nettamente tra Atlantico ed Europa nord-occidentale (in chiaro stile invernale) mentre le correnti fredde nord-orientali prenderanno pieno possesso dell'est Europa e del Mediterraneo centro-orientale. L'italia, con alta probabilità, si ritroverà sotto questo flusso molto fresco, a tratti freddo, per tutta la prossima settimana, quando ormai ci ritroveremo a pochi giorni dal termine del mese.
                    Solo la Sicilia, situata all'estremo sud della penisola, potrebbe ricevere sporadicamente qualche residuo sbuffo caldo africano, ma senza alcun eccesso.



                    Venerdì 23 settembre sarà il giorno dell'equinozio d'autunno, che sancirà ufficialmente l'inizio della stagione delle piogge. Di piogge, tuttavia, non se ne intravedono molte soprattutto al nord! Infatti, con la presenza di correnti fredde nord-orientali, le precipitazioni prediligono le regioni centrali e meridionali, mentre il settentrione è riparato dall'arco alpino. Al momento non si intravedono perturbazioni atlantiche degne di nota.



                    Le temperature si prospettano sotto le medie su tutta Italia nel corso della prossima settimana, anche nel giorno dell'equinozio. È fin troppo chiaro che occorreranno abiti più pesanti, tipici di ottobre o della prima parte di novembre, soprattutto nelle ore serali e all'alba!


                    Autore : Raffaele Laricchia
                    kim-lea kim-lea Franuliv Franuliv oreip oreip Piace questo post.

                    COMMENTA


                    • Zoom Testo
                      #221
                      Fine settimana all'insegna del MALTEMPO su diverse regioni!

                      Si conferma nel week-end la presenza di una perturbazione sul Mediterraneo occidentale che dovrebbe dispensare un buon carico di pioggia su diverse regioni italiane.


                      Week-end - Oggi, ore 11.00
                      Ecco la perturbazione sul Mediterraneo occidentale, inserita in una struttura depressionaria che nel fine settimana darà luogo a condizioni di maltempo specie al nord e sulle regioni centrali:



                      La struttura frontale sarà incastonata in una blanda depressione che avrà il suo centro in prossimità delle Isole Baleari. Le correnti umide di Scirocco faranno peggiorare il tempo sul nord-ovest già nella giornata di sabato 24 settembre, quando arriveranno preziosi rovesci di pioggia.

                      La seconda mappa mostra appunto la sommatoria delle precipitazioni attese in Italia nell'arco della giornata di sabato 24 settembre:



                      Rovesci saranno possibili soprattutto nella seconda parte della giornata, su Piemonte, Val d'Aosta, ovest Lombardia e Liguria. Qualche piovasco sarà possibile anche sulla Sardegna meridionale e sullo Stretto di Sicilia. Per il resto tempo asciutto ed aumento termico stante i venti di Scirocco.

                      La terza mappa mostra la situazione prevista in Italia per la giornata di domenica 25 settembre:



                      Maltempo al nord, sulla Toscana, l'Umbria occidentale e l'alto Lazio con piogge e temporali specie lungo le coste. Rovesci in arrivo anche sul nord-ovest della Sardegna e piovaschi anche in Sicilia. Per il resto tempo asciutto e abbastanza mite.


                      Autore : Paolo Bonino
                      kim-lea kim-lea oreip oreip Piace questo post.

                      COMMENTA


                      • Zoom Testo
                        #222
                        Meteo: ancora correnti orientali sull'Italia: dove potrebbe piovere GIOVEDI e VENERDI?

                        Fino a venerdi la nostra Penisola verrà interessata da un flusso di correnti orientali fresche ed un po' instabili. Su quali regioni potrebbe piovere?


                        In primo piano - Oggi, ore 10.00
                        L'apice di questa breve sfuriata fresca sull'Italia è previsto per la mattinata di domani, giovedi 22 settembre. Queste sono le temperature a 1500 metri attese sulla verticale italica alle 8 di domani mattina:



                        Sul nord-est e sul medio Adriatico sono previsti 4° alla medesima quota. Tra 5 e 8°, sempre a 1500 metri, sul resto d'Italia ad eccezione delle due Isole Maggiori dove avremo temperature più alte. Avremo quindi una mattinata davvero frizzante specie al nord e nelle aree interne dell'Italia centrale.

                        Sul fronte dei fenomeni, ecco la sommatoria delle precipitazioni attese in Italia nella giornata di giovedi 22 settembre:



                        Al nord ultimi addensamenti al mattino in prossimità delle aree montuose, poi migliora; stessa cosa sul versante adriatico. I rovesci potrebbero invece interessare la Sardegna, la Sicilia e il sud della Calabria dove potrebbe esserci anche qualche temporale. Sul resto d'Italia tempo soleggiato e ventilazione orientale in lenta attenuazione.

                        Questa invece è la sommatoria delle precipitazioni attese nella giornata di venerdi 23 settembre:



                        Ancora qualche rovescio tra il sud della Calabria, l'est della Sicilia e il sud della Sardegna, per il resto tempo soleggiato e temperature in ripresa.


                        Autore : Paolo Bonino
                        oreip oreip piace questo post.

                        COMMENTA


                        • Zoom Testo
                          #223
                          Meteo: MALTEMPO alle porte dell'Italia

                          Oggi giornata nel complesso soleggiata. Tra sabato e domenica intensa perturbazione sull'Italia con piogge anche intense e temporali.


                          Prima pagina - Oggi, ore 07.48


                          Ecco la perturbazione che interesserà l'Italia tra sabato e domenica; la vediamo nell'immagine satellitare in movimento:



                          Il fronte ha già raggiunto la Francia e sarà a ridosso delle regioni di nord-ovest la prossima notte. Si tratta di una perturbazione intensa che darà luogo a fenomeni anche di forte intensità nel prossimo fine settimana, soprattutto al centro.

                          La perturbazione farà da apripista ad un regime instabile sull'Italia che dovrebbe continuare anche la prossima settimana.

                          Andiamo però con ordine: questo è il soleggiamento totale cumulato previsto tra le 9 e le 16 di venerdi 23 settembre (rosa molto soleggiato, giallo nubi e schiarite, grigio scuro assenza di sole)



                          Sarà una giornata nel complesso soleggiata su tutta l'Italia a parte nubi locali senza conseguenze.

                          Dal punto di vista termico, queste le temperature attese sul nostro Paese alle ore 16 di oggi, venerdi 23 settembre:



                          Valori nel complesso gradevoli. Da segnalare solo 25° che si raggiungeranno sulla Sicilia occidentale.

                          Infine, questo è il soleggiamento atteso per domani, sabato 24 settembre, sempre tra le 9 e le 16:



                          Soleggiamento assente al nord, sulla Toscana, la Corsica e il nord della Sardegna dove agiranno piogge e rovesci. Soleggiamento in calo nell'arco della giornata anche sul restante centro, mentre al meridione soleggiamento ancora convinto. Temperature in calo al nord e sulla Toscana, in aumento al sud e sulla Sicilia.

                          Autore : Paolo Bonino
                          oreip oreip piace questo post.

                          COMMENTA


                          • Zoom Testo
                            #224
                            Week-end col rischio fenomeni eccezionali, ecco su quali regioni


                            In primo piano - 22 Settembre 2022, ore 19.00
                            La tanto discussa perturbazione del week-end ha ormai concrete possibilità di realizzazione e, come accaduto nel recente episodio, potrebbe mostrare fenomeni particolarmente intensi e potenzialmente dannosi.

                            Le prime piogge si manifesteranno al nord e sul lato tirrenico nel corso di sabato, ma il maltempo entrerà nel vivo tra sabato sera e l'intera giornata di domenica concentrandosi principalmente sulle regioni centrali.
                            Come accennato in questo articolo ci sono vari indizi che potrebbero favorire l'arrivo di fenomeni notevolmente intensi, ancora una volta eccezionali. Proviamo ad analizzarne i più importanti.

                            Mediterraneo molto caldo - Questo sarà certamente il fattore in comune di tutte le prossime perturbazioni nel corso dell'Autunno. Un mare molto caldo agevola lo sviluppo di forti temporali grazie al suo contributo in termini di calore e umidità.

                            Intensa avvezione d'umidità fino in alta quota - tra sabato sera e domenica transiterà un vero e proprio fiume di vapore su buona parte della medio-bassa troposfera in corrispondenza del Mediterraneo centrale. Questi fiumi di vapore sono in grado di destabilizzare fortemente l'aria favorendo la formazione di piogge intense a carattere di nubifragio, con accumuli significativi.



                            Vorticità potenziale positiva - Sono previsti valori di vorticità potenziale positiva ben distribuiti tra Sardegna e centro Italia fino ad altissima quota. In particolare potrebbero transitare nuclei di vorticità positiva a quote superiori ai 14000 metri, il che starebbe ad indicare una molto probabile intrusione di aria secca dalla stratosfera verso il basso.
                            In tal caso potremmo osservare la formazione di sistemi temporaleschi particolarmente violenti nel Tirreno, in direzione di Toscana, Lazio, Campania settentrionale. Anche la Sardegna potrebbe essere coinvolta da questa forte instabilità.



                            Sollevamento forzato dell'umidità - Le correnti umidissime provenienti da ovest andaranno ad impattare sulla catena appenninica costringendo l'aria ad un sollevamento forzato, che andrebbe a sollecitare una maggior condensazione e dando maggior verve ai temporali (che già per i precedenti punti saranno molto intensi). Dunque non è da escludere la possibilità di temporali intensi anche su Umbria, zone interne delle Marche, Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale nel corso di domenica.

                            Ricapitolando, alcune regioni saranno più a rischio di altre per l'arrivo di piogge a carattere di nubifragio e forti raffiche di vento tra sabato sera e domenica. Toscana, Lazio, Sardegna, Campania settentrionale, Umbria, zone interne del Molise, dell'Abruzzo e delle Marche saranno le aree più esposte a tali fenomeni. Prima, nella seconda parte di sabato, temporali più rapidi potranno interessare Liguria, alta Toscana, Emilia Romagna.


                            Autore : Raffaele Laricchia
                            kim-lea kim-lea oreip oreip Piace questo post.

                            COMMENTA


                            • Zoom Testo
                              #225
                              ra martedi e mercoledi MALTEMPO in attenuazione, ma saranno ancora possibili TEMPORALI

                              Tra martedi e mercoledi verremo interessati da condizioni di variabilità anche se non saranno ancora esclusi rovesci o temporali.


                              In primo piano - Oggi, ore 10.25
                              Ecco la situazione sinottica attesa in Italia nelle ore centrali di mercoledi 28 settembre:



                              Notiamo l'Italia interessata da un flusso occidentale che determinerà condizioni variabili con qualche rovescio o temporale. La perturbazione che oggi ancora insiste al meridione e su parte del centro, si sposterà verso levante; il maltempo di conseguenza subirà una temporanea attenuazione per poi ripresentarsi tra giovedi e venerdi su tutta l'Italia.

                              La seconda mappa mostra la sommatoria delle precipitazioni attese in Italia nell'arco della giornata di martedi 27 settembre:



                              Correnti occidentali e rischio di rovesci su Toscana, Umbria, zona interne del Lazio, Calabria Tirrenica, Sardegna occidentale e Friuli. Su tratterà di fenomeni non continui ed alternati a pause asciutte e soleggiate. Sul resto d'Italia nessun fenomeno, ma cielo non completamente sereno.

                              Passiamo ora alla sommatoria delle precipitazioni attese in Italia nella giornata di mercoledi 28 settembre:



                              Rovesci su Friuli, Toscana, nord-ovest Sardegna, Campania e Calabria Tirrenica. Su tutte le altre regioni tempo variabile, ma con basso rischio di fenomeni.

                              Autore : Paolo Bonino
                              oreip oreip piace questo post.

                              COMMENTA

                              La tua Armeria Online

                              Comprimi

                              Sponsor 2022/23 - CLICCA

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Titolo del video

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X