annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Meteo stagione 2020/2021

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Proviamo a spingerci oltre, speriamo che si sbaglino, ma sono un po' tutti concordi.....purtroppo.

    Meteo a 15 giorni: l'autunno prosegue INSTABILE, a tratti anche PERTURBATO

    Correnti nord atlantiche interesseranno l'Italia a più riprese determinando tempo instabile, a tratti anche perturbato anche se in un contesto non particolarmente freddo.


    Fantameteo 15gg - 14 Ottobre 2020, ore 16.30



    Un autunno tutto da vivere sotto il profilo dei fenomeni che la natura ci regalerà anche nelle prossime settimane, sperando ovviamente che non si ecceda con la loro forza.

    Stando alle mappe attuali, sembra ridimensionarsi la possibilità di un eventuale ottobrata sulla nostra Penisola nella terza decade di ottobre. L'alta pressione africana non verrà solleticata a dovere e riuscirà a garantire il suo effetto stabilizzante per qualche giorno solo sulle nostre regioni meridionali e parte di quelle centrali.

    Il nord e le regioni tirreniche si troveranno spesso esposte alle umide e piovose correnti atlantiche che traghetteranno sull'Italia una serie di perturbazioni.

    La prima mappa mostra la media degli scenari estrapolata questo pomeriggio dal modello americano per venerdi 23 ottobre:



    Ecco il fiume delle correnti perturbate dall'Atlantico che riuscirà ad invadere con decisione il centro e il nord della nostra Penisola con piogge, rovesci e neve sulle Alpi. Il meridione e la Sicilia resteranno invece sotto correnti più calde di matrice africana ed avranno un tempo maggiormente stabile.

    Volgendo lo sguardo a prua ed arrivando a lunedi 26 ottobre, notiamo una situazione abbastanza simile rispetto alla mappa sopra esposta.



    In sostanza, resterà aperto il corridoio perturbato da ovest che invierà perturbazioni verso l'Italia e il bacino del Mediterraneo. In altre parole, il tempo resterà instabile con momenti anche perturbati anche se in un contesto di clima poco freddo.


    Autore : Paolo Bonino
    Franuliv e oreip piace questo post.

    COMMENTA


    • #47
      Medio termine: perturbazioni atlantiche al NORD e al CENTRO, il MERIDIONE sotto il sole

      Il flusso occidentale si manterrà abbastanza teso anche durante la prossima settimana.


      In primo piano - Oggi, ore 10.13

      I modelli odierni scongiurano blocchi circolatori per la settimana prossima sul nostro Continente. Ciò significa che verrà meno quella staticità configurazionale che fino a ieri veniva paventata dagli elaborati e che avrebbe portato un'ottobrata diffusa o piogge intense e persistenti, al limite del pericoloso, al nord (si leggano qui tutti i dettagli: www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/prossima-settimana-ottobrata-o-piogge-insistenti-al-nord-/87435/)

      Il getto da ovest dovrebbe mantenersi fluido, senza cadere ad ovest del Portogallo. Le medie degli elaborati a nostra disposizione confermano all'unisono questo stato di cose, di conseguenza la tendenza può ritenersi credibile.

      Iniziamo con la media degli scenari del MODELLO EUROPEO; il periodo temporale preso come punto di riferimento è la notte tra mercoledi 21 e giovedi 22 ottobre, in pratica tra una settimana:



      Dicevamo della buona fluidità del getto da ovest (frecce blu) che dovrebbe consentire il transito di perturbazioni sull'Europa centrale e il centro-nord della nostra Penisola sotto l'egida di temperature miti. Il meridione e la Sicilia resteranno invece sotto un regime anticiclonico di matrice sub-tropicale ed avranno un'ottobrata in piena regola con belle giornate soleggiate e abbastanza calde.

      La medesima situazione per lo stesso periodo temporale, viene confermata sia dalla media degli scenari del MODELLO AMERICANO:



      ...sia dalla media degli scenari del MODELLO CANADESE:



      Di conseguenza questa nuova tendenza del tempo a medio termine è da ritenersi CREDIBILE.


      Autore : Paolo Bonino
      Franuliv, jlspez e oreip piace questo post.

      COMMENTA


      • #48

        Meteo: WEEKEND CAPRICCIOSO, Tra Improvvisi ACQUAZZONI e Sole, Clima più MITE! Dettagli per Sabato e Domenica
        Articolo del 16/10/2020
        ore 15:40
        di Carlo Testa Meteorologo

        Weekend con il ritorno del sole, ma non per tuttiUn timidissimo promontorio anticiclonico si sta espandendo verso il Mediterraneo, regalando sì giornate più miti, ma senza frenare a sufficienza il continuo afflusso di correnti instabili in quota responsabili ancora di Acquazzoni. Dunque prepariamoci a vivere un weekend capriccioso.

        Andiamo ad analizzare nel dettaglio le previsioni meteo per le giornate di sabato e domenica.

        SABATO: la giornata sarà instabile con improvvisi acquazzoni al CentroSud, in particolare sulla Toscana, Appennini tutti, Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e nord Sicilia, in un contesto decisamente mite con punte di 18/20°C un po’ ovunque altrove, in città, ma pure su coste, colline e montagne. Al primo mattino il clima sarà però un pochino frizzante specie sulla Lombardia e lungo il Po con valori di +6°C alle ore 7, ove si potranno addirittura formare fugaci banchi di nebbia.


        DOMENICA a due facce, da un lato le infiltrazioni in quota ed i venti da nord innescheranno ancora rovesci di pioggia lungo l’Appennino, ma ancora sulla Campania, Basilicata, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia versanti tirrenici, dall’altro i cieli sereni su gran parte delle altre ragioni favoriranno l’aumento delle temperature con 20°C o più al Nord, è forse addirittura 21°C a Roma e Napoli. Timide foschie mattutine sulla Valle padana e nelle valli umbre non danneggeranno di certo la giornata.

        Sembra proprio che ci siano gli ingredienti per un’attenuazione dell’instabilità e dunque le premesse per una fase di “Ottobrata” nel corso della prossima settimana. Ne riparleremo...
        Franuliv, jlspez e oreip piace questo post.

        COMMENTA


        • #49
          METEO: "ottobrata" su molte regioni, ma peggioramento in vista sul finire della settimana

          Rimonta anticiclonica temporanea sul nostro Paese con tempo buono e mite, specie al nord e al centro, ancora fresco al nord, dove già a metà settimana non mancheranno disturbi ad ovest. Peggioramento più marcato al settentrione nel corso di venerdì, mentre per il fine settimana...


          Prima pagina - Oggi, ore 08.12

          SITUAZIONE: un promontorio anticiclonico garantisce tempo generalmente soleggiato e temperature in aumento, soprattutto al centro e al sud, mentre il nord verrà sempre lambito da correnti più umide di origine atlantica, che poi, nella seconda parte della settimana, prenderanno il sopravvento.



          EVOLUZIONE: una vasta area depressionaria tenterà di muoversi dall'ovest del Continente verso il Mediterraneo centrale durante la settimana. Il suo lento movimento verso levante spingerà aria più calda sulle regioni centrali e soprattutto meridionali, dove i valori di temperatura si riporteranno su valori molto miti, quasi estivi nel pomeriggio, mentre al nord aumenterà l'apporto di aria umida e si verificheranno annuvolamenti bassi sulle pianure, spessi saldati a nebbie, così come i primi rovesci sulla Liguria per l'interazione con l'aria fresca padana in discesa dalle vallate appenniniche, ecco infatti i focolai temporaleschi attesi per mercoledì mattina:



          PEGGIORAMENTO: tra giovedì 22 e venerdì 23 si accentuerà l'instabilità al nord-ovest con piovaschi sulle pianure e rovesci in Liguria, venerdì 23 il peggioramento risulterà più netto su tutto il nord-ovest con piogge e rovesci, che poi coinvolgeranno anche la Toscana e dal pomeriggio anche il resto del settentrione, qui la situazione prevista per le ore centrali del giorno:



          FINE SETTIMANA: la perturbazione sfonderà anche sul resto del Paese portando piogge, rovesci e anche qualche temporale al sud, tendenza a miglioramento temporaneo nel corso di domenica a partire dal nord-ovest. Calo generale delle temperature, specie al centro e al sud.

          PROSSIMA SETTIMANA: possibili nuovi passaggi perturbati anche marcati sin da lunedì 26 ottobre. Seguite gli aggiornamenti.

          OGGI: bel tempo quasi ovunque, salvo modesti addensamenti in Liguria e sul basso Tirreno. Banchi di nebbia sulle pianure del nord. Temperature in aumento nei valori massimi, segnatamente al centro e al sud.

          Autore : Alessio Grosso
          Franuliv e oreip piace questo post.

          COMMENTA


          • #50
            PIOGGIA in vista nel week-end e replica lunedì 26

            Graduale cedimento dell'anticiclone da venerdì 23 ottobre.


            In primo piano - Oggi, ore 10.16

            Da venerdì 23 l'anticiclone si sfalderà di fronte alla veemenza delle saccature atlantiche che provocheranno dapprima un peggioramento al nord e sulla Toscana, mentre per sabato insisteranno soprattutto tra nord-est e Triveneto, come ci mostra anche la mappa qui sotto relativa alla sommatoria dei fenomeni prevista del modello americano:



            La nuvolosità sarà comunque già estesa a gran parte delle regioni, mentre nubi e fenomeni cominceranno ad abbandonare l'estremo settore nord-occidentale, ma solo temporaneamente, perché l'insistenza di un modesto minimo sul Mar Ligure tenderà a riproporre piovaschi anche nelle ore successive.

            Dal pomeriggio di sabato 24 le precipitazioni tenderanno ad invadere anche il resto del Paese, come risulta evidente dalla mappa successiva, risultando anche a carattere temporalesco e inducendo un moderato calo delle temperature:



            Tra la serata di sabato 24 e la mattinata di domenica 25 ecco i fenomeni in azione soprattutto al centro e al sud, accompagnati anche da locali temporali, il minimo sul medio Adriatico esalterà la fenomenologia su Marche, Abruzzo e Molise, così come il Maestrale li accentuerà sul basso Tirreno, miglioramento al nord:



            Domenica 25 pomeriggio ancora fenomeni al sud e su parte del centro, con il minimo in lento allontanamento verso il basso Adriatico, mentre al nord già andrà avvicinandosi dalla Francia un nuovo intenso fronte perturbato:



            Eccolo in azione per lunedì 26 su mezza Italia, accompagnato da geopotenziali più bassi, quindi da aria più fredda in quota, che favorirà anche nevicate dalle quote medie sulle Alpi e sulle cime appenniniche, si noti il minimo pressorio al suolo sul Ligure:



            Autore : Alessio Grosso
            Franuliv e oreip piace questo post.

            COMMENTA


            • #51
              Pare che il peggioramento del fine settimana sia più attenuato rispetto a quanto previsto in precedenza.

              Meteo: l'anticiclone africano assicura l'ottobrata ma il tempo non sarà ovunque soleggiato

              L'anticiclone rinforza e spinge aria progressivamente più mite sul nostro territorio, segnatamente al centro e al sud. Un po' di aria umida genera annuvolamenti in Liguria, così come la serenità del cielo notturna favorisce qualche locale situazione nebbiosa. Da venerdì...


              Prima pagina - Oggi, ore 08.10

              SITUAZIONE: l'anticiclone rinforza e si vede; compaiono i primi veri banchi di nebbia stagionale, come si nota qui a Todi, in Umbria, presso il Tempio di Santa Maria della Consolazione:





              Nel contempo una figura depressionaria sull'ovest del Continente riesce a spingere davanti a sé un po' d'aria umida che finisce per infastidire con annuvolamenti irregolari e addirittura qualche piovasco le coste liguri, mentre sul resto del Paese, salvo modesti addensamenti sul basso Tirreno, splende il sole.

              EVOLUZIONE: proseguirà il braccio di ferro tra l'anticiclone e la saccatura sull'ovest del Continente; aria progressivamente più calda raggiungerà il centro e il sud, mantenendo il tempo stabile sino a venerdì, mentre al nord seguiterà ad affluire aria umida sui settori occidentali con i primi focolai temporaleschi organizzati sul Mar Ligure nella mattinata di mercoledì 21, come si nota qui sotto:



              PEGGIORAMENTO moderato: la saccatura atlantica sfonderà da ovest nel corso di venerdì 23, pur indebolita dall'alta pressione, andando a determinare piogge sparse sul settentrione, anche se i rovesci più organizzati sono previsti solo sul territorio francese, come si evince qui, mentre aria sempre più mite invaderà soprattutto il sud, portando le temperature massime delle regioni estreme oltre i 25-26°C:



              FINE SETTIMANA: sabato il fronte si muoverà indebolito verso le regioni centrali, provocando anche qui fenomeni piuttosto irregolari e spesso concentrati sul Tirreno, guarda a tal proposito la mappa qui sotto, nel frattempo avanzerà anche un corpo nuvoloso a ridosso della Sardegna:



              DOMENICA: le piogge più importanti si concentreranno al sud, dove sono previsti anche locali temporali sul basso Tirreno, variabilità al centro e al nord con locali precipitazioni, temperature in moderato calo al centro e al sud:



              GUASTO di LUNEDI 26: appare confermato dai modelli canadese ed americano con peggioramento al nord e sull'alto Tirreno, associato a piogge diffuse, ma seguiranno approfondimenti su MeteoLive.it già nel corso della giornata odierna.

              OGGI: un po' di nubi in Liguria, un po' di velature al nord-ovest, locali banchi di nebbia sulle pianure del nord e nelle valli del centro, per il resto bel tempo e temperature massime in aumento. Qualche banco nuvoloso più organizzato potrebbe farsi strada al nord-ovest nel corso della giornata ma senza conseguenze.


              Autore : Alessio Grosso
              Franuliv e oreip piace questo post.

              COMMENTA


              • #52
                METEO: Momenti di gloria dell'alta pressione; un po' ridimensionato il GUASTO tra venerdì e domenica

                L'anticiclone africano prova a resistere all'inserimento dei fronti atlantici; ne deriverà un richiamo di aria più calda sulle regioni del centro e del sud. Giovedì un po' di instabilità tra Liguria e nord-ovest, mentre per venerdì un fronte riuscirà comunque a sfondare da ovest al nord, anche se con effetti modesti, sabato coinvolgerà il centro e domenica un altro corpo nuvoloso è destinato ad interessare il sud.


                Prima pagina - Oggi, ore 07.58

                RISVEGLIO infuocato sui cieli del nord; è la testimonianza della presenza di aria secca e relativamente stabile in quota che colora gli altostrati e i cirrostrati di rosso, questa l'alba a Milano, in Piazza Duomo:




                SITUAZIONE: l'anticiclone africano impedisce alle perturbazioni atlantiche di sfondare nel Mediterraneo, limitandone gli effetti a qualche annuvolamento stratiforme sul settentrione. Le correnti però sono disposte dai quadranti meridionali al suolo e favoriscono un'accumulo di aria umida sulla Liguria, dove potrebbero verificarsi anche dei locali rovesci, fenomeno che ci attendiamo soprattutto nella giornata di giovedì, quando potrebbero estendersi parzialmente ai settori padani, guarda:



                EVOLUZIONE: venerdì 23 un fronte riuscirà a sfondare parzialmente sul settentrione ma i suoi effetti risulteranno nel complesso modesti; certamente non mancheranno piogge sparse e qualche rovescio, specie su Alpi, Liguria e poi regioni di nord-est, ma la saccatura che lo accompagnerà non sarà in grado di favorire una fenomenologia diffusa; qui la sequenza delle precipitazioni (forse un po' troppo generose) attese tra mattina e pomeriggio:





                FINE SETTIMANA: sabato 24 il fronte traslerà verso il centro Italia, anche qui determinando precipitazioni sparse di debole o al massimo moderata intensità. Questo corpo nuvoloso verrà supportato domenica 25 da un altro impulso instabile che colpirà soprattutto il meridione con qualche rovescio o temporale sparso. Al nord nel frattempo le condizioni miglioreranno temporaneamente.

                PEGGIORAMENTO di LUNEDI 26: perturbazione più corposa in arrivo da ovest con precipitazioni, probabilmente più intense su nord-ovest, Sardegna e poi regioni tirreniche, seguite gli aggiornamenti.

                OGGI: da notare gli annuvolamenti irregolari al nord, nubi basse in Liguria con locali piovaschi, tempo buono altrove salvo qualche nebbia locale al mattino. Temperature in aumento al centro e al sud nei valori massimi, quasi invariate al nord.


                Autore : Alessio Grosso
                Franuliv e oreip piace questo post.

                COMMENTA


                • #53
                  Meteo a 7 giorni: torna il maltempo, poi parentesi più tranquilla?

                  Primo moderato peggioramento tra venerdì ed il fine settimana, un secondo più intenso tra lunedì e martedì, poi un intervallo anticiclonico di tempo buono per tutti.


                  La sfera di cristallo - Oggi, ore 14.46




                  La maggior parte delle persone vede nei bui mesi autunnali ed invernali una fase depressiva, in cui le malattie proliferano e subentrano stati ansiosi, che sicuramente la paura di contrarre il covid non aiuta a superare.

                  Il tempo atmosferico non tiene conto di quanto accade tra noi mortali, ma c'è chi si augura belle giornate assolate per vivere meglio questa delicata situazione, chi invece spera che la pioggia battente si porti via il virus, o addirittura ipotizza che solo il freddo severo o una grande nevicata possa arrestare la sua diffusione.

                  Per la verità un po' di pioggia battente è in previsione, così come il ritorno poi a condizioni più stabili, ma dubitiamo che possano poi incidere sul numero dei contagiati, perché più di tutto, in attesa del vaccino, potrà fare il distanziamento sociale.

                  Comunque sia l'alta pressione è in temporaneo declino e una prima perturbazione raggiungerà il nord nella giornata di venerdì portando piogge sparse, che potranno estendersi anche alla Toscana.

                  Sabato il fronte impegnerà soprattutto le regioni centrali e ancora l'estremo nord-est e la Romagna, mentre al nord-ovest torneranno le schiarite. Al sud invece il tempo peggiorerà moderatamente con qualche pioggia o rovescio sparso.

                  Ancora da valutare bene l'inserimento di una linea di instabilità sul meridione nella giornata di domenica, che potrebbe rinnovare il rischio di rovesci soprattutto su Sicilia, Calabria, Lucania jonica e Salento. Qui sarà necessario affinare la previsione nei prossimi aggiornamenti.

                  Non sembrano invece esserci più dubbi sul peggioramento previsto per lunedì 26, quando una perturbazione più attiva colpirà il nord e le regioni tirreniche, con un bel minimo depressionario pronto ad entrare in azione sul Mar Ligure. Martedì 27 i fenomeni si estenderanno al resto d'Italia ma gradualmente la situazione tenderà a migliorare sul nord-ovest.

                  Non mancheranno nevicate sino a 1500m sulle Alpi, venti forti e un generale calo termico, oltre che temporali lungo le coste del centro e del sud.

                  Da mercoledì 28 invece ecco farsi strada un promontorio anticiclonico che riporterà ovunque stabilità e temperature nel complesso miti. Giovedì 29 al nord potrebbero fare la loro comparsa delle nebbie diffuse sulle pianure tra la notte e il mattino.



                  SINTESI GRAFICA sino a GIOVEDI 29 OTTOBRE:




                  SINTESI PREVISIONALE sino a GIOVEDI 29 OTTOBRE:
                  venerdì 23 ottobre: al nord-ovest nuvoloso o molto nuvoloso con piogge sparse e temperature in lieve calo, fenomeni in estensione anche al nord-est e alla Toscana, nubi anche sul resto del centro ma senza piogge, al sud bello e molto mite.

                  sabato 24 ottobre: al nord-ovest nuvolosità irregolare con tendenza a schiarite sempre più ampie, sul nord-est e sull'Emilia-Romagna ancora nuvoloso con piogge residue, in attenuazione, al centro instabile con rovesci sparsi, meno probabili in Sardegna, al sud nubi in aumento e qualche pioggia sparsa o rovescio possibile, temperature in calo al centro e al sud, in rialzo al nord-ovest.

                  domenica 25 ottobre: al nord tempo buono, al centro nuvolosità variabile con qualche breve pioggia sulle zone interne, al sud tempo incerto con possibile peggioramento nel pomeriggio-sera su Sicilia, Calabria e poi Salento per il passaggio di una linea temporalesca associata a rovesci, temperature in calo al sud, in aumento al nord, stazionaria al centro.

                  lunedì 26 ottobre: netto peggioramento al nord con piogge e rovesci, limite della neve in media oltre i 1500m, temperature in calo. Maltempo anche sul versante centrale tirrenico e la Sardegna con pioggia e vento, meno coinvolto nella parte iniziale della giornata il versante tirrenico, temperature in calo. Al sud nuvolosità irregolare, in aumento sulla Campania con locali rovesci; al mattino residui rovesci sullo Jonio, temperature stazionarie. Ventoso ovunque, specie sul Tirreno.

                  martedì 27 ottobre: graduale spostamento del maltempo al centro e al sud con piogge e rovesci, tendenza a miglioramento al nord a partire da ovest e da metà giornata. Temperature in calo al centro e al sud.

                  mercoledì 28 ottobre: ancora instabile al sud con residui rovesci sul basso Tirreno, migliora altrove. Temperature minime in calo, massime in rialzo.

                  giovedì 29 ottobre: qualche nebbia in Valpadana e nelle valli del centro, per il resto soleggiato e nel complesso mite.

                  Autore : Alessio Grosso
                  Franuliv e oreip piace questo post.

                  COMMENTA


                  • #54
                    Martedi INSTABILE sulla Penisola, specie al centro e al meridione

                    La perturbazione si dirigerà nella giornata di martedi 27 verso il centro e il meridione, determinando fenomeni intensi sulla Campania.


                    In primo piano - Oggi, ore 09.58

                    Ecco la situazione attesa in Europa nelle ore centrali di martedi 27 ottobre:





                    Il fronte freddo si adagerà sulle regioni centrali, accompagnando il calo di geopotenziale in quota che darà origine a rovesci e qualche temporale.

                    La seconda mappa mostra la sommatoria delle precipitazioni attese in Italia nell'arco della giornata in questione:



                    Notiamo una batteria di rovesci estesa tra il nord-est, il centro e gran parte del meridione. I fenomeni più intensi sono attesi sul medio-basso Tirreno, in modo particolare tra il basso Lazio, la Campania, la Calabria Tirrenica e il nord della Sicilia.

                    Piovaschi anche sulla Sardegna, specie sui settori più occidentali, sotto l'impeto di forti venti di Maestrale.

                    Migliorerà invece la situazione al nord-ovest, dopo le ultime piogge tra il Levante Ligure e la Lombardia in prima mattinata.

                    L'arrivo di aria relativamente piu fredda dall'Atlantico farà calare la quota neve sulle Alpi, fino a 1200-1300 metri, prima che si manifesti un deciso miglioramento nella giornata di mercoledi 28 ottobre.


                    Autore : Paolo Bonino
                    Franuliv e oreip piace questo post.

                    COMMENTA


                    • #55
                      Arriva l'anticiclone di HALLOWEEN: in vista una fase stabile ma...

                      Arriva l'anticiclone. Porterà sole e mitezza ma anche l'insidia delle nebbie.


                      In primo piano - Oggi, ore 09.47




                      Anticiclone in rinforzo sull'Italia da giovedì 29 ottobre e sino ai primi giorni di novembre. Una parentesi lieta di tempo buono e mite, pur costellato da nebbie, favorite anche dall'umidità accumulatasi al suolo durante la fase di maltempo attuale.

                      Solo sul basso Adriatico e lo Jonio una residua circolazione da nord potrà determinare qualche annuvolamento irregolare sino a sabato 31, ma non più associato a precipitazioni rilevanti.

                      Il bel tempo favorirà le passeggiate nei parchi, una delle poche cose ormai consentite dall'epidemia di covid, ma anche qualche gita sui monti o al mare, sempre che non ci chiudano anche i confini regionali.

                      Le temperature aumenteranno soprattutto su coste ed alture, mentre le inversioni termiche accumuleranno del freddo umido sulle bassure e sarà lì che si annideranno le nebbie, che localmente, sul catino padano, potrebbero persistere per diverse ore della notte e della mattinata, per dissiparsi poi nelle ore centrali del giorno.

                      Le prime nebbie sono anche le più insidiose, non solo perché spesso si presentano in fitti banchi ma perché gli automobilisti non sono più abituati ad affrontarle da mesi.

                      Qui sotto due mappe che evidenziano il rinforzo dell'anticiclone previsto per sabato 31 ottobre e anche la notte di Ognissanti e per i giorni immediatamente successivi:






                      Quanto durerà la fase anticiclonica? Secondo i principali modelli non oltre giovedì 5 novembre; approfondimenti pomeridiani nella nostra rubrica del "fantameteo".



                      Autore : Alessio Grosso

                      COMMENTA


                      • #56
                        Speriamo di poterne usufruire, sarebbe un mezzo evento visto che spesso in quel periodo si susseguono piogge a nastro, ma con sta spada di Damocle del virus con lockdown annesso e per noi lombardi il ricorso al tar sul calendario venatorio, c'è poco di cui rallegrarsi.

                        COMMENTA


                        • #57
                          METEO: arriva L'ANTICICLONE con diversi giorni di tempo buono e mite in programma

                          Alta pressione in affermazione da sud ovest: si va incontro alla stabilità, ma anche a qualche situazione nebbiosa sulle pianure.


                          Prima pagina - Oggi, ore 08.00

                          SITUAZIONE: sullo Jonio è ancora presente un vortice depressionario che dispensa precipitazioni sparse al sud, ma già nel corso della giornata la sua azione andrà scemando, limitandosi al mare aperto. Al nord nel frattempo è già arrivata un'altra debole perturbazione, che però non produrrà altro che una modesta nuvolaglia in un contesto almeno in parte soleggiato, salvo qualche sporadico fenomeno sui settori di confine valdostani. Qui i fenomeni attesi per stamane dal modello europeo:




                          EVOLUZIONE: giovedì un altro corpo nuvoloso sfrangiato attraverserà nord e centro, limitandosi al massimo a produrre nuvolaglia irregolare e qualche modesto fenomeno sui settori alpini di confine e sulla Toscana, come ben evidenziato dalla mappa qui sotto:



                          ALTA PRESSIONE: da venerdì progressiva affermazione di un promontorio anticiclonico con tempo in miglioramento ovunque e temperature in rialzo a tutte le quote, specie sulle coste, sulle alture, ma anche sulle zone pianeggianti libere da nebbie. Qui il quadro pressorio previsto per sabato 31 ottobre:



                          DURATA: al momento il modello americano, pur tra qualche difficoltà di tenuta, vede l'anticiclone persistere almeno sino a giovedì 5 novembre. Al momento l'unica insidia potrebbe essere costituita dalla presenza delle nebbie sul catino padano e nelle valli interne del centro e localmente del sud. Le nebbie potrebbero diventare insistenti su alcuni tratti della Valpadana in concomitanza con un lieve indebolimento dell'alta pressione, previsto già da lunedì 2 novembre.

                          OGGI: da notare i rovesci sull'area jonica, temporaleschi in mare aperto, fenomeni a macchia di leopardo anche sul resto del sud ma con tendenza a miglioramento. Al nord e al centro spesso soleggiato ma con qualche passaggio nuvoloso alle quote medio-alte. Sull'alta Valle d'Aosta più nuvoloso e qualche debole pioggia sulle zone alpine di confine. Temperature massime in aumento.


                          Autore : Alessio Grosso

                          COMMENTA


                          • #58
                            L'anticiclone si impone ma non troppo: martedì al nord tornerà la PIOGGIA

                            L'alta pressione riesce a regalare qualche bel momento soleggiato, offuscato spesso però dal passaggio di banchi nuvolosi, che si farà più frequente durante il fine settimana, favorendo anche qualche piovasco tra Liguria ed alta Toscana. Momenti nebbiosi possibili in Valpadana. Martedì temporaneo avvicinamento di una saccatura con piogge al nord.


                            Prima pagina - Oggi, ore 08.02

                            L'alta pressione regala scenari come questo: tramonti arrossati in quota e formazioni di nubi basse nel fondovalle. Per fortuna spesso in questi giorni anche dalle pianure e dalle coste abbiamo ammirato tramonti del genere in aria secca.




                            SITUAZIONE: una zona anticiclonica protegge il Paese dall'inserimento di nuove perturbazioni di origine atlantica. Tuttavia, a tratti, alcune frange nuvolose solcheranno i cieli del Paese, risultando più compatte su Liguria ed alta Toscana dove, complice il richiamo di aria umida di Libeccio, potranno anche verificarsi deboli precipitazioni nel corso del fine settimana e lunedì:



                            Le nebbie sul catino padano saranno costantemente disturbate dal passaggio di questi banchi nuvolosi e solo nelle ore notturne potranno risultare più diffuse e recare qualche disturbo alla viabilità, per dissolversi poi rapidamente in mattinata.

                            EVOLUZIONE: martedì 3 una saccatura si avvicinerà da ovest, indebolendo temporaneamente la struttura anticiclonica e favorendo un moderato peggioramento al settentrione, che dovrebbe favorire piogge (soprattutto ad ovest) sino a mercoledì 4. Qui sotto la sommatoria dei fenomeni prevista dal modello europeo per la fase debolmente perturbata tra martedì e mercoledì:



                            NUOVA RIMONTA: da giovedì 5 a sabato 7 nuova rimonta di un promontorio anticiclonico e tempo buono ovunque, perché la saccatura affonderà sull'Iberia.

                            CROLLO ALTA PRESSIONE: sembra probabile da domenica 8 novembre in poi con progressivo ritorno delle precipitazioni su gran parte d'Italia nei giorni successivi. Seguite gli aggiornamenti.

                            OGGI: bello ovunque, salvo modesti addensamenti locali o velature temporanee del cielo. Temperature in aumento nei valori massimi con punte di 18-20°C.

                            Autore : Alessio Grosso

                            COMMENTA


                            • #59
                              METEO: tra giovedì 5 e sabato 7 novembre torna il bel tempo, poi nuovamente la PIOGGIA...

                              Tra giovedì 5 e sabato 7 novembre potrebbe tornare temporaneamente l'alta pressione su gran parte del Continente. A seguire il tempo virerà verso la pioggia in maniera più decisa.


                              In primo piano - Oggi, ore 10.30

                              La debole perturbazione che tra martedi 3 e mercoledi 4 novembre determinerà qualche pioggia al nord (si leggano qui tutte le delucidazioni in merito: www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/tra-martedi-3-e-mercoledi-4-novembre-un-po-di-pioggia-arriver-al-nord/87673/), scivolerà sul bordo orientale della "pancia anticiclonica" presente in Atlantico.

                              Successivamente, si scaverà una depressione in sede iberica che resterà parcheggiata in zona per qualche giorno. Tutto ciò farà rimontare temporaneamente l'alta pressione da noi e sull'Europa centro-orientale, come dimostra questa mappa valida per venerdi 6 novembre:




                              In altre parole, tornerà il bel tempo sull'Italia accompagnato da temperature miti di giorno e qualche nebbia sulle pianure tra la notte e il primo mattino.

                              A seguire, la depressione "in parcheggio" sull'Iberia si sposterà verso levante causando un nuovo peggiorameno del tempo a partire dal nord e dal centro. Ecco la previsione imbastita dal modello americano per domenica 8 novembre:



                              Tempo in graduale peggioramento da ovest stante l'avvicinamento della struttura instabile che dalla Penisola Iberica si sposterà verso levante. In altre parole, sull'Italia tornerà la pioggia, ma in un contesto termico sempre piuttosto mite.

                              Autore : Paolo Bonino

                              COMMENTA


                              • #60
                                Meteo a 7 giorni: l'alta pressione limiterà le precipitazioni

                                Fase interlocutoria del tempo, con le precipitazioni frenate dall'alta pressione. Seguiterà a non fare freddo.


                                La sfera di cristallo - Oggi, ore 14.33

                                L'autunno dal volto tranquillo. Potremmo riassumere cosi il tempo dei prossimi 7 giorni sul nostro Paese. Mitezza assicurata, un po' di uggiosità originata da nubi basse e qualche nebbia e qualche momento piovoso tra nord-ovest, alto e medio Tirreno, ma frenato sia dalla modestia delle saccature in avvicinamento, sia dall'opposizione, altrettanto modesta, ma sufficiente, da parte dell'anticiclone.

                                Su molte regioni, laddove ci sarà ancora consentito passeggiare, potremmo dunque assistere a spettacoli del genere, senza essere disturbati da condizioni atmosferiche turbolente:



                                E' una fase interlocutoria questa della stagione, in cui il tempo deve capire come organizzare il passaggio di consegne tra autunno ed inverno. Certamente un tentativo di parte di un nucleo piovoso di sfondare nell'area mediterranea non mancherà tra domenica 8 e mercoledì 11 novembre, ma alla fine su di noi giungeranno solo le briciole dei fenomeni, decisamente più estesi che impegneranno il sud est francese.

                                Lo si nota dalla mappa seguente prevista proprio per domenica 8 novembre, dove si nota proprio una fascia piovosa tentare di avanzare verso il nord-ovest dalla Francia, ma va a "cozzare" contro il muro dell'alta pressione e i fenomeni finiscono per coinvolgere solo l'arco alpino occidentale, peraltro in modo sporadico:



                                Le piogge proveranno a sfondare ulteriormente verso est tra lunedì 9 e mercoledì 11, ma al momento (secondo i modelli ad area limitata) si limiteranno a coinvolgere l'alto e medio Tirreno, senza riuscire a raggiungere il resto del territorio, per poi perdere del tutto importanza.

                                Dunque su gran parte del Paese il tempo rimarrà asciutto e mite, spesso anche soleggiato.

                                SINTESI PREVISIONALE sino a MARTEDI 10 novembre:
                                mercoledì 4 novembre
                                : al nord e sulla Toscana nuvoloso con precipitazioni sparse, più probabili su Liguria, Piemonte ed ovest Lombardia, parzialmente nuvoloso sul resto del centro con ampie schiarite, bel tempo al sud. Temperature in lieve calo al nord-ovest.

                                giovedì 5 novembre: miglioramento al nord, bello al centro, un po' di nuvolaglia su Molise, Puglia, Lucania e Calabria ma con fenomeni sporadici e un po' di tramontana. Lieve calo termico sul meridione, valori in rialzo al nord, salvo sotto eventuali nebbie.

                                venerdì 6 novembre: un po' di nuvolaglia al nord-ovest indotta da venti da est, nubi residue anche al sud, per il resto bel tempo. Temperature stazionarie su valori miti per la stagione.

                                sabato 7 novembre: nuvolaglia al nord-ovest ma senza piogge, bel tempo altrove, ma con nubi in arrivo sulla Sardegna con venti di Scirocco in intensificazione.

                                domenica 8 novembre: nubi e qualche pioggia su nord-ovest, segnatamente su ovest Alpi, nubi anche in Sardegna e Toscana ma senza piogge, piovaschi in arrivo in Liguria. Bello altrove.

                                lunedì 9 e martedì 10 novembre: al nord-ovest, su alto e medio Tirreno, Sardegna nuvoloso con qualche debole pioggia o piovasco non escluso, specie in mare aperto sul Tirreno, per il resto asciutto e in gran parte soleggiato e mite.



                                Autore : Alessio Grosso

                                COMMENTA

                                Pubblicita STANDARD

                                Comprimi

                                Ultimi post

                                Comprimi

                                Unconfigured Ad Widget

                                Comprimi
                                Sto operando...
                                X