annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

La soluzione per i bracconieri in BOTSWANA

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La soluzione per i bracconieri in BOTSWANA

    Dopo aver annunciato la sospensione della caccia in Botswana, ora il Paese africano introduce la legge "shoot to kill" per i bracconieri di elefanti e rinoceronti: poliziotti, soldati e guardie forestali potranno sparare per uccidere e difendere così questi animali definiti "importanti per il turismo".

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   botswana.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 90.0 KB 
ID: 1703436
    Dopo aver annunciato la sospensione della caccia in Botswana, ora il Paese africano introduce la legge "shoot to kill" per i bracconieri di elefanti e rinoceronti: poliziotti, soldati e guardie forestali potranno sparare per uccidere e difendere così questi animali definiti "importanti per il turismo". Ad annunciarlo il quotidiano The Ngami Times. L'ha comunicato il vicepresidente del parlamento Pono Moatlhodi: «È essenziale proteggere sia i rinoceronti sia il turismo del Paese». In Africa la maggior parte dei bracconieri mira all'avorio delle zanne e anche al corno del rinoceronte, utilizzato dagli arabi per fare impugnature di pugnali pregiati e dai cinesi nelle ricette di medicina tradizionale, che gli attribuisce doti da afrodisiaco.
    Il Presidente del Botswana Ian Khama aveva annunciato a fine 2012 come, alla fine della stagione 2013, nel suo paese non sarebbe stato più possibile andare a caccia. Il Safari club international aveva risposto che continuerà a lavorare con il governo del Botswana e le altre organizzazioni non governative per invertire questa politica, e riportare il Botswana a uno sviluppo sostenibile mediante l’utilizzo della gestione della fauna selvatica e lo sviluppo dell'economia rurale. (ringraziamo per la segnalazione Mauro Fabris)
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    Capisco il bisogno di proteggere le fauna,capisco anche che le guardie si debbano difendere da bracconieri che non si fan problemi a sparare a chi cerca di fermarli,ma non capisco perchè il governo vieti la caccia (quella legale)che tra l'altro porta introiti e se gestita bene anche benefici alla selvaggina stessa,chi ne "guadagna"alla fine è ancora il bracconaggio....
    Very Bergamasc d.o.c.
    Solo e sempre pelo!!!!

    COMMENTA

    Pubblicita STANDARD

    Comprimi

    Ultimi post

    Comprimi

    Unconfigured Ad Widget

    Comprimi
    Sto operando...
    X