annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

15/01/2008 CLAMOROSOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • 15/01/2008 CLAMOROSOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!

    Dedicato a tutti coloro che l'anno scorso hanno seguito questa vicenda...............e che ne volevano conoscere......gli sviluppi!
    Siamo quasi all'epilogo...........
    Anas forever

  • #2
    http://www.anlc.it/testi/SITO%20REGIONI%20PUGLIE.pdf
    Anas forever

    COMMENTA


    • #3
      http://www.vigilanzambientale.it/ind...Itemid=1&id=10[/url]
      Anas forever

      COMMENTA


      • #4
        http://www.lagazzettadelmezzogiorno....&IDCategoria=1
        Anas forever

        COMMENTA


        • #5
          incredibile il WWF .........è stupito!!!!!!!!!!!!!!
          http://www.lagazzettadelmezzogiorno....Notizia=191832
          Anas forever

          COMMENTA


          • #6
            ben gli sta...a sti approfittatori.....mi sarebbe piaciuto essere stato in altri tempi....glielo davano quelli del posto il ricorso al tar
            VERDI IN DEROGA!!!!!

            COMMENTA


            • #7
              metto uno stralcio.........non vorrei che cancellano le pagine web........
              anzi lo metto tutto: "gazzetta del mezzogiorno 15/01/2008"

              Semplicemente copiato e incollato...............dal sito del giornale

              Arrestati guardacaccia per violenze

              I tre, tutti del Barese, sono accusati - tra l'altro - di violenza privata continuata aggravata, omicidio colposo con morte come conseguenza di altro delitto, falsità ideologica e materiale, abuso d'ufficio • Il Wwf: stupiti per il grave provvedimento

              BARLETTA (BARI) - Il coordinatore regionale pugliese del Wwf, Pasquale Salvemini, di 41 anni, di Molfetta, è una delle tre persone arrestate dai carabinieri di Barletta per presunti abusi e violenze compiute nel corso di controlli antibracconaggio dal 2005 al 2007 nel Nord Barese. I tre sono accusati di violenza privata continuata aggravata, omicidio colposo con morte come conseguenza di altro delitto, falsità ideologica e materiale, abuso d’ufficio, calunnia continuata aggravata e lesioni aggravate.
              Anche gli altri due arrestati sono incensurati e ritenuti insospettabili. La guardia venatoria volontaria, che è accusata anche di detenzione illegale di munizioni, è un parrucchiere di Barletta, Maurizio Checchia, e ha 37 anni.
              L’agente del corpo forestale dello Stato si chiama Raffaele Stano, ha 42 anni ed è di Sannicandro. Nella sua abitazione i militari hanno trovato richiami da caccia illegali che i tre avrebbero nascosto nelle zone di caccia per poi accusare i cacciatori della loro detenzione.

              LA RICOSTRUZIONE
              Avrebbero svolto controlli contro il bracconaggio con metodi sin troppo decisi, addirittura violenti: in un caso avrebbero provocato un attacco di cuore e la morte di un anziano sottoposto a controlli, in un altro avrebbero malmenato un altro cacciatore: presunti responsabili di queste violenze sono un appartenente al Corpo Forestale dello Stato, un dirigente locale del Wwf e una guardia venatoria volontaria. Tutti e tre sono stati arrestati stamane all’alba dai carabinieri della compagnia di Barletta in esecuzione di un’ordinanza del gip di Trani.
              I tre sono accusati di violenza privata continuata aggravata, omicidio colposo con morte come conseguenza di altro delitto, falsità ideologica e materiale, abuso d’ufficio, calunnia continuata aggravata, lesioni aggravate, tutti reati commessi tra il 2005 e il 2007. Il forestale dovrà rispondere anche della modifica di un’arma legalmente detenuta.
              I carabinieri hanno accertato che i tre, facendo controlli nell’area del nord barese, a volte agendo anche con i volti coperti, sottoponevano i cacciatori a perquisizioni con metodi poco ortodossi. Un controllo particolarmente aggressivo fatto a Spinazzola, il 6 novembre 2005, avrebbe provocato la morte di un cacciatore 82enne, originario di Riccione. L’uomo, vistosi accerchiato, fu colto da arresto cardiocircolatorio e si accasciò al suolo.

              Nel corso di un altro controllo fatto a Barletta un anno fa, il 14 gennaio del 2007, il forestale avrebbe addirittura rotto il setto nasale a un cacciatore con una testata.
              E' stato inoltre accertato che i tre, almeno in un caso, attuarono una serie di attività con lo scopo di accusare ingiustamente alcuni ignari cacciatori dell’impiego di richiami per uccelli, che essi stessi avevano nascosto poco prima nei pressi delle zone di caccia.
              Nel corso delle perquisizioni sono stai trovati a casa del forestale più di 30 riproduttori elettromagnetici con cd e musicassette per il richiamo degli uccelli.

              15/1/2008


              Anas forever

              COMMENTA


              • #8
                godo

                COMMENTA


                • #9
                  Originariamente inviato da brillo
                  godo
                  GIANNI C.
                  Nel chiarìo rosa bisbiglia la vita: il cacciatore ne ascolta il respiro.

                  COMMENTA


                  • #10
                    :P :P :P :P :P :P :P :P
                    Non c'è mondo per me aldilà delle mura di Verona: c'è solo purgatorio, c'è tortura, lo stesso inferno; bandito da qui, è come fossi bandito dal mondo, e l'esilio dal mondo vuol dir morte.

                    COMMENTA


                    • #11
                      Hanno finito di scorazzare per le campagne :P ..... vigliacchi vigliacchi...!!!...
                      ...meglio far credere di essere stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio...

                      COMMENTA


                      • #12
                        Ciao, Mirtooooo non potevi darci notizia più bella e mo so azzi loro
                        claudioskeet



                        solo due cose sono infinite:l'universo e la stupidità umana :ma sull'universo ho ancora dei dubbi

                        COMMENTA


                        • #13
                          . . . e alla faccia de chi c'è vò male !!!!!!!!!!!

                          COMMENTA


                          • #14
                            Gli sta' proprio bene ,sti str..zi che buttassero le chiavi.

                            COMMENTA


                            • #15
                              se volete li ospito io ho la cantina libera..... 8) 8) 8) 8)
                              Non c'è mondo per me aldilà delle mura di Verona: c'è solo purgatorio, c'è tortura, lo stesso inferno; bandito da qui, è come fossi bandito dal mondo, e l'esilio dal mondo vuol dir morte.

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X