annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

fasi e tempi addestramento bretoncina

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (29%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fasi e tempi addestramento bretoncina

    Buongiorno a tutti, premetto che ho letto tantissimi post che mi sono utilissimi considerando la mia inesperienza nell'addestramento di un cane da caccia, ho pensato di aprirne uno nuovo perche volevo essere sicuro di rispettare le varie fasi ed i tempi di addestramento. Faccio un piccolo riassunto, la mia bretoncina ha 4 mesi ed è con me da circa 40 giorni. Dopo la prima settimana, dieci giorni di adattamento alla nuova casa e conoscenza reciproca ho iniziato con l'addestramento. Come letto qui ho iniziato con la chiamata, prima a voce e successivamente con un fischio, in casa ed in giardino risponde benissimo e viene al primo richiamo, in campagna inizialmente molto meno ma adesso viene senza problemi e quando la chiamo si mette seduta spontaneamente davanti a me guardandomi. Poi le ho insegnato il terra, inizialmente a voce, adesso lo esegue con la mano alzata ed il doppio fischio, in giardino perfettamente, rimane ferma finchè non la chiamo, in campagna ancora da affinare perchè praticamente quasi se ne frega, ma nemmeno ho insistito molto, per adesso quando la porto fuori è piu uno sfogo per lei e per farle conoscere e familiarizzare con i vari ambienti, penso che per adesso l'importante è che risponda alla chiamata, Ho notato in giardino, e non so se sia un difetto o no, che lei vuole comunque sempre vedermi, se le comando il terra a 4-5 metri da me e lei lo esegue, se poi mi allontano e lei mi perde di vista, si alza e viene a cercarmi. Poi sono passato al riporto, prima con pallina da tennis, poi con un riportello costruito da me con un pezzo di jeans, in giardino le esegue penso bene, non me lo lascia in mano ma lo lascia in mezzo ai miei piedi, immagino che la perfezione sia che si metta seduto davanti a me per poi lasciarmelo in mano, non so se posso accontentarmi di come lo fa ora oppure insistere. Da una settimana ho iniziato anche con il fiocco(si chiama cosi??) praticamente una frusta da cavallo con uno straccio legato, i primi giorni se ne fregava lo rincorreva solo per poi abbandonare, adesso lo ferma, qui viene un altro dubbio, lo ferma secondo me troppo vicino, circa mezzo metro, e dopo una quindicina di secondo cerca di prenderlo. Concludo dicendo che tutti i giorni tornando dal lavoro gli dedico una ventina di minuti cercando di farle fare 3/4 riporti, un paio di minuti con il fiocco, qualche chiamat, senza dilungarmi troppo per non annoiarla.
    Scusate se sono stato troppo lungo, spero di essermi spiegato bene, si accettano tutti i tipi di consigli, se sto sbagliando qualcosa vi prego ditemelo senza problemi, oltre ad ipotetici sbagli vorrei sapere come continuare nei prossimi mesi, grazie delle eventuali risposte.

  • #2
    Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

    4 mesi ??!! Ed è con te da 40 giorni ??!!
    Sei un po' in ritardo con l addestramento .....

    COMMENTA


    • #3
      Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

      dai non mi dire che sto esagerando, , forse la parola addestramento è un po forzata, pero non si inizia con le prime cose intorno ai 3 mesi?? cosi ho letto qui siopra, quindi se ho sbagliato è colpa vostra....

      COMMENTA


      • #4
        Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

        Secondo me si
        Il cane è piccolo, adesso ha solo bisogno di conoscerti e prendere sicurezza. Deve imparare le regole della casa e basta, dove si mangia, dove si dorme, stare da solo e non disturbare etc etc
        La chiamata anche io inizio subito ma per il resto aspetto.
        Una sola casa .... il fiocco buttalo! Non serve a niente, il cane ferma a vista.
        SPARTANO piace questo post.

        COMMENTA


        • #5
          Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

          pensa che il fiocco me lo aveva consigliato l'allevatore dove l'ho comprata, ed addirittura mi ha detto che verso i 5 mesi al posto del fiocco ci devo mettere una quaglia

          COMMENTA


          • #6
            Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

            Originariamente inviato da pec74 Visualizza il messaggio
            pensa che il fiocco me lo aveva consigliato l'allevatore dove l'ho comprata, ed addirittura mi ha detto che verso i 5 mesi al posto del fiocco ci devo mettere una quaglia
            Aspettiamo altre opinioni sul fiocco allora
            Ciao

            COMMENTA


            • #7
              Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

              Io il fiocco l"ho usato solo all'inizio, ossia fino ai 6/7 mesi, per abituare il cane alla ferma, ma utilizzavo una canna da un paio di metri con un filo da pesca lungo altrettanto è legato in cima un mazzo di penne di fagiana. Non più di due volte alla settimana e in tutto una decina di volte....poi sono sempre passato alla quaglia viva...fino ad ora i miei Breton ( la mia esperienza è limitata a questa razza) sono sempre stati dei buoni fermatori. In ogni caso, dopo la Quaglia, per affinare la ferma sul selvatico vero, ho sempre portato i miei cani lungo il fiume alla ricerca di gallinelle d'acqua, che sono animali dalla forte emanazione , che tendenzialmente si muovono di pedina all'interno del fitto e sono perfette, secondo me, per abituare il cane alla ferma, alla guidata ed allo scovo nel fitto della macchia.

              Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
              jagher1 piace questo post.
              Meglio una brutta giornata di caccia che una bella giornata di lavoro!!!!!

              COMMENTA


              • #8
                Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

                Originariamente inviato da pec74 Visualizza il messaggio
                Buongiorno a tutti, premetto che ho letto tantissimi post che mi sono utilissimi considerando la mia inesperienza nell'addestramento di un cane da caccia, ho pensato di aprirne uno nuovo perche volevo essere sicuro di rispettare le varie fasi ed i tempi di addestramento. Faccio un piccolo riassunto, la mia bretoncina ha 4 mesi ed è con me da circa 40 giorni. Dopo la prima settimana, dieci giorni di adattamento alla nuova casa e conoscenza reciproca ho iniziato con l'addestramento. Come letto qui ho iniziato con la chiamata, prima a voce e successivamente con un fischio, in casa ed in giardino risponde benissimo e viene al primo richiamo, in campagna inizialmente molto meno ma adesso viene senza problemi e quando la chiamo si mette seduta spontaneamente davanti a me guardandomi. Poi le ho insegnato il terra, inizialmente a voce, adesso lo esegue con la mano alzata ed il doppio fischio, in giardino perfettamente, rimane ferma finchè non la chiamo, in campagna ancora da affinare perchè praticamente quasi se ne frega, ma nemmeno ho insistito molto, per adesso quando la porto fuori è piu uno sfogo per lei e per farle conoscere e familiarizzare con i vari ambienti, penso che per adesso l'importante è che risponda alla chiamata, Ho notato in giardino, e non so se sia un difetto o no, che lei vuole comunque sempre vedermi, se le comando il terra a 4-5 metri da me e lei lo esegue, se poi mi allontano e lei mi perde di vista, si alza e viene a cercarmi. Poi sono passato al riporto, prima con pallina da tennis, poi con un riportello costruito da me con un pezzo di jeans, in giardino le esegue penso bene, non me lo lascia in mano ma lo lascia in mezzo ai miei piedi, immagino che la perfezione sia che si metta seduto davanti a me per poi lasciarmelo in mano, non so se posso accontentarmi di come lo fa ora oppure insistere. Da una settimana ho iniziato anche con il fiocco(si chiama cosi??) praticamente una frusta da cavallo con uno straccio legato, i primi giorni se ne fregava lo rincorreva solo per poi abbandonare, adesso lo ferma, qui viene un altro dubbio, lo ferma secondo me troppo vicino, circa mezzo metro, e dopo una quindicina di secondo cerca di prenderlo. Concludo dicendo che tutti i giorni tornando dal lavoro gli dedico una ventina di minuti cercando di farle fare 3/4 riporti, un paio di minuti con il fiocco, qualche chiamat, senza dilungarmi troppo per non annoiarla.
                Scusate se sono stato troppo lungo, spero di essermi spiegato bene, si accettano tutti i tipi di consigli, se sto sbagliando qualcosa vi prego ditemelo senza problemi, oltre ad ipotetici sbagli vorrei sapere come continuare nei prossimi mesi, grazie delle eventuali risposte.
                Effettivamente sei stato un poco lungo, se qualcuno vuole esprimere qualche opinione non sa da dove iniziare. Io inizio nel dire che i cuccioli è meglio prenderli dalle cucciolate primaverili, le giornate sono più lunghe ed è più facile dedicare qualche ora in più al cucciolo, anche predisporre il cucciolo per un futuro lavoro in acqua il periodo estivo per ovvi motivi è più adatto. Adesso lascia stare l'acqua che insieme allo sparo va fatto il prima possibile, lo sparo al cucciolo con le dovute modalità glielo dovevi già far sentire. Insisti con la chiamata, è importantissima se il cane risponde bene a questo comando lo puoi portare a caccia da qualsiasi parte. Osserva bene il comportamento del cane se lo vedi troppo interessato verso qualcosa è meglio non chiamarlo, lo devi chiamare quando sei sicuro che il cucciolo non lo può rifiutare, se sei troppo distante non chiamarlo, aspetta che si avvicina o avvicinati tu. Ci sono delle piccole regole che aiutano ad avere una risposta alla chiamata a tempo zero. Il "terra" e il "resta" sono ordini diversi. Comunque se il cucciolo ti viene a cercare è positivo, quindi ti conviene addestrarlo al "resta" Non conviene quando il cucciolo abbandona per andare in giro a fare gli affari suoi. Il resta è un ordine utile, io lo utilizzo non spesso ma lo utilizzo, specialmente quando devo entrare in qualche negozio a prendere il particolare, il "resta" serve a tenere il cane fermo in un punto senza doverlo legare. In alcuni ambienti come la città oltre al resta bisogna che il cane impara fin da piccolo a rispettare i gatti, e anche gli altri cani che in quel momento possono passare vicino al che fermo sul resta. Ti dico questo perché se il resta non ti serve è inutile perdere tempo. Valuta bene prima di far eseguire un esercizio al cucciolo, se non sei sicuro che lo possa eseguire è meglio non farglielo fare. Il riporto è meglio farglielo fare bene, la consegna in mano è meglio di quella al piede, anche perché il 100 che raggiungi in casa e in giardino fuori si riducono a 70 e con il riporto della selvaggina può ridursi anche al 30. Secondo me bisogna sapere insistere, perché se lo fai nel modo sbagliato puoi perdere quello che hai guadagnato, con il cane non devi mai giocare a "braccio di ferro". Con il fiocco o la farfalla si potrebbe provare con un cucciolo di 40/50 giorni, serve di più a rassicurare il padrone e diciamo pure che è bello vedere il cucciolotto fermare a 50 giorni, per il resto non insegna niente. Ci sono stati cuccioli che la farfalla non l'hanno mai fermata eppure sono diventati degli eccellenti cani da ferma. Per me stai facendo bene, continua ad addestrare giocando senza nessuna imposizione, il cucciolo deve passare dal gioco al lavoro senza accorgersene. Nel forum ci sono tante cose che parlano di addestramento dagli una letta. Sul riporto ne possiamo riparlare per quello che riguarda la consegna in mano. Ciao

                - - - Aggiornato - - -

                Originariamente inviato da ALESSIOCIAMP Visualizza il messaggio
                Io il fiocco l"ho usato solo all'inizio, ossia fino ai 6/7 mesi, per abituare il cane alla ferma, ma utilizzavo una canna da un paio di metri con un filo da pesca lungo altrettanto è legato in cima un mazzo di penne di fagiana. Non più di due volte alla settimana e in tutto una decina di volte....poi sono sempre passato alla quaglia viva...fino ad ora i miei Breton ( la mia esperienza è limitata a questa razza) sono sempre stati dei buoni fermatori. In ogni caso, dopo la Quaglia, per affinare la ferma sul selvatico vero, ho sempre portato i miei cani lungo il fiume alla ricerca di gallinelle d'acqua, che sono animali dalla forte emanazione , che tendenzialmente si muovono di pedina all'interno del fitto e sono perfette, secondo me, per abituare il cane alla ferma, alla guidata ed allo scovo nel fitto della macchia.

                Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
                La gallinella secondo me non è adatta al cane da ferma, è adatta a svegliare i cani da ferma "addormentati" è adatta a risvegliare l'istinto del predatore che stenta a venire fuori, anche la lepre aiuta molto, ma non aiuta il cane a fermare. Sono solo opinioni.
                SPARTANO piace questo post.

                COMMENTA


                • #9
                  Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

                  grazie Germano della risposta. Lo sparo mi sono dimenticato di scriverlo ma un paio di volte lo ha sentito a distanza, ed altre due volte ad una cinquantina di metri con dei raudi. Il RESTA penso mi sia molto utile ed avevo anche iniziato a farlo, gli dico ferma ma la sostanza non penso che cambi. Devo perfezionarlo insieme al terra che fa benissimo fino a quando mi vede, appena mi perde di vista lo rompe e mi viene a cercare, invece mi sembra di aver capito che sia con il terra che il resta non si dovrebbe muovere fino a quando non le do l'ordine io. Piano piano ci arriveremo. Per notizia ho letto moltissimi interventi qui sul forum e continuo a leggerli perchè li trovo molto utili soprattutto per la mia inesperienza.
                  Volevo chiederti un'opinione su un problema, lei si mangia di tutto, dalle sue feci a quelle di tutti gli animali, ha iniziato non potendo uscire per via dei vaccini con le sue, su consiglio del veterinario le abbiamo iniziato a mettere una polvere nei croccantini che rendendole amare avrebbe dovuto smettere, ma cosi non è stato. Anzi uscendo di casa, sia in strada che in campagna lei pare ossessionata da qualsiasi cosa che trova, si mangia tutto, qualsiasi cacca che incontra, strappa l'erba dal prato e se la mangia, fazzoletti ecc ecc. Se la strilli mastica piu velocemente per finire prima, stiamo provando con il premio dicendole lascia ma fino ad ora con pochi risultati. Cosa mi consigliate??

                  COMMENTA


                  • #10
                    Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

                    Originariamente inviato da pec74 Visualizza il messaggio
                    grazie Germano della risposta. Lo sparo mi sono dimenticato di scriverlo ma un paio di volte lo ha sentito a distanza, ed altre due volte ad una cinquantina di metri con dei raudi. Il RESTA penso mi sia molto utile ed avevo anche iniziato a farlo, gli dico ferma ma la sostanza non penso che cambi. Devo perfezionarlo insieme al terra che fa benissimo fino a quando mi vede, appena mi perde di vista lo rompe e mi viene a cercare, invece mi sembra di aver capito che sia con il terra che il resta non si dovrebbe muovere fino a quando non le do l'ordine io. Piano piano ci arriveremo. Per notizia ho letto moltissimi interventi qui sul forum e continuo a leggerli perchè li trovo molto utili soprattutto per la mia inesperienza.
                    Volevo chiederti un'opinione su un problema, lei si mangia di tutto, dalle sue feci a quelle di tutti gli animali, ha iniziato non potendo uscire per via dei vaccini con le sue, su consiglio del veterinario le abbiamo iniziato a mettere una polvere nei croccantini che rendendole amare avrebbe dovuto smettere, ma cosi non è stato. Anzi uscendo di casa, sia in strada che in campagna lei pare ossessionata da qualsiasi cosa che trova, si mangia tutto, qualsiasi cacca che incontra, strappa l'erba dal prato e se la mangia, fazzoletti ecc ecc. Se la strilli mastica piu velocemente per finire prima, stiamo provando con il premio dicendole lascia ma fino ad ora con pochi risultati. Cosa mi consigliate??
                    I petardi sono diversi dal colpo di fucile, preferisco direttamente fargli sentire il rumore dello sparo, anche se a grande distanza e con tutte le precauzioni. La sostanza non cambia, ma in alcuni casi è importante anche la forma. "Ferma" è una parola che si presta per altre cose, è una parola che viene fuori dalla bocca istintivamente, se sei sicuro di utilizzare solo la parola "ferma" per quel determinato esercizio usala, altrimenti è meglio usare le parole "resta" o "stai". Il terra non centra niente con il "resta" se vuoi che il cane rimane fermo dove ha fatto il terra devi ordinare "terra" e dopo "resta". "Resta" vuol dire "resta non muoverti fino a quando non ritorno" Non lo devi perfezionare, se il cucciolo abbandona e ti viene a cercare lo devi correggere, in poche parole correggi al cane un tuo errore, se il cucciolo sbaglia è per colpa tua. Per me è troppo presto per scomparire dalla vista del cucciolo. Qualsiasi azione di comando va esercitata con il controllo, non è una mia opinione, è una regola. Se non vedi il cucciolo è ovvio che non riesci a controllarlo, anche se ti allontani troppo non riesci a controllarlo. Va fatto tutto per gradi, devi raggiungere l'apice salendo un gradino alla volta, devi riuscire ad avere sul cane un buon controllo prima a corta, dopo a media e dopo a lunga distanza. Per nasconderti alla vista del cucciolo le prime volte bastano pochi secondi, se gli giri in torno molto stretto controlli il cucciolo e ti nascondi alla sua vista per pochi secondi, questo è l'inizio, con il tempo il cerchio lo allargherai sempre di più e quando passi dietro al cucciolo i secondi aumenteranno. Il cerchiare ha anche un altro significato, ma per avere qualche effetto il cane anche se fermo deve continuare ad interagire con il padrone, per questo motivo io preferisco mettere il cane sul seduto e non sul terra, ma qui si dovrebbe parlare della rinuncia del cane che ha quando assume quella posizione, specialmente quando gli viene imposta con metodi poco gentili, in questo caso girargli intorno o passargli sopra non serve a niente, serve solo a non avere rispetto per il cane. Il cane in quelle condizioni non gliene frega niente di quello che fa il suo padrone, subisce per non patire, non è collegato, e quando dimenticherà la punizione farà bene a non aspettare il padrone che lo ha lasciato sul "resta". Questo per dire che meno imposizione c'è meglio sarà la collaborazione del cane.

                    COMMENTA


                    • #11
                      Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

                      Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                      I petardi sono diversi dal colpo di fucile, preferisco direttamente fargli sentire il rumore dello sparo, anche se a grande distanza e con tutte le precauzioni. La sostanza non cambia, ma in alcuni casi è importante anche la forma. "Ferma" è una parola che si presta per altre cose, è una parola che viene fuori dalla bocca istintivamente, se sei sicuro di utilizzare solo la parola "ferma" per quel determinato esercizio usala, altrimenti è meglio usare le parole "resta" o "stai". Il terra non centra niente con il "resta" se vuoi che il cane rimane fermo dove ha fatto il terra devi ordinare "terra" e dopo "resta". "Resta" vuol dire "resta non muoverti fino a quando non ritorno" Non lo devi perfezionare, se il cucciolo abbandona e ti viene a cercare lo devi correggere, in poche parole correggi al cane un tuo errore, se il cucciolo sbaglia è per colpa tua. Per me è troppo presto per scomparire dalla vista del cucciolo. Qualsiasi azione di comando va esercitata con il controllo, non è una mia opinione, è una regola. Se non vedi il cucciolo è ovvio che non riesci a controllarlo, anche se ti allontani troppo non riesci a controllarlo. Va fatto tutto per gradi, devi raggiungere l'apice salendo un gradino alla volta, devi riuscire ad avere sul cane un buon controllo prima a corta, dopo a media e dopo a lunga distanza. Per nasconderti alla vista del cucciolo le prime volte bastano pochi secondi, se gli giri in torno molto stretto controlli il cucciolo e ti nascondi alla sua vista per pochi secondi, questo è l'inizio, con il tempo il cerchio lo allargherai sempre di più e quando passi dietro al cucciolo i secondi aumenteranno. Il cerchiare ha anche un altro significato, ma per avere qualche effetto il cane anche se fermo deve continuare ad interagire con il padrone, per questo motivo io preferisco mettere il cane sul seduto e non sul terra, ma qui si dovrebbe parlare della rinuncia del cane che ha quando assume quella posizione, specialmente quando gli viene imposta con metodi poco gentili, in questo caso girargli intorno o passargli sopra non serve a niente, serve solo a non avere rispetto per il cane. Il cane in quelle condizioni non gliene frega niente di quello che fa il suo padrone, subisce per non patire, non è collegato, e quando dimenticherà la punizione farà bene a non aspettare il padrone che lo ha lasciato sul "resta". Questo per dire che meno imposizione c'è meglio sarà la collaborazione del cane.


                      grazie Germano della risposta, cercherò di cambiare il ferma con il resta perchè hai pienamente ragione e seguirò gli altri consigli che mi hai dato. Quando le dico ferma(che da oggi in poi sarà resta) oppure le ordino il terra(che svolge bene con la mano alzata ed un doppio fischio), se io rimango a vista, anche a distanza di metri, lei non si muove, aspetta che le do il vai o che la chiami a me, questo nel mio giardino, fuori ancora non siamo a questo livello, ma è normale penso, bisogna insistere gradualmente. I tuoi consigli, e degli altri utenti, per me sono utilissimi perchè è il primo cane e spero proprio che venga su bene, ti ridisturberò di nuovo..........

                      COMMENTA


                      • #12
                        Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

                        [QUOTE=pec74;1162232]grazie Germano della risposta, cercherò di cambiare il ferma con il resta perchè hai pienamente ragione e seguirò gli altri consigli che mi hai dato. Quando le dico ferma(che da oggi in poi sarà resta) oppure le ordino il terra(che svolge bene con la mano alzata ed un doppio fischio), se io rimango a vista, anche a distanza di metri, lei non si muove, aspetta che le do il vai o che la chiami a me, questo nel mio giardino, fuori ancora non siamo a questo livello, ma è normale penso, bisogna insistere gradualmente. I tuoi consigli, e degli altri utenti, per me sono utilissimi perchè è il primo cane e spero proprio che venga su bene, ti ridisturberò di nuovo..........[/QUOTE Come dicevo, il terra è diverso del "resta" Quando dai il "resta" è meglio non chiamare mai il cane, dal resta il cane deve muoversi solo quando lo vai a prendere. Fuori deve abituarsi a lavorare con le distrazioni. Quello che deve fare fuori lo devi decidere tu, quindi fuori non si va solo per cacciare, si può andare a fare una passeggiata e quando si passeggia non si caccia, idem per gli esercizi di riporto e per tutto il resto. Incomincia a fargli capire che fuori dal giardino non si va, neanche con la porta aperta, incomincia piano piano con la condotta al guinzaglio, pochi metri sono più che sufficienti. Ricordati che hai un cucciolo, tutto deve essere fatto con il gioco e con i premi. P.S. Leggi "Consigli scelta Labrador" qualcosa potrebbe ritornarti utile.

                        COMMENTA


                        • #13
                          Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

                          Buongiorno a tutti, ho un questito da porvi che centra poco con l'addestramento. La bretoncina di quattro mesi dorme fuori sin dal primo giorno che l'abbiamo presa(6 gennaio), mai pianto o creato problemi, cuccia in legno sotto il portico con materassino all'interno ed una coperta in pile, piu una porta tipo quelle in plastica. In previsione delle basse temperature che forse ci saranno a Roma da domenica fino a mercoledi, si parla anche di meno 6/7 gradi di notte, mi consigliate di farla dormire dentro oppure lascio tutto com'è che tanto non succede niente?? Scusate è ma ho moglie e figlia che sono due giorni che mi rompono, il mio timore è che poi quando la rimetto fuori possa in qualche modo iniziare ad abbaiare o piangere perche vuole entrare. Cosa ne pensate???

                          COMMENTA


                          • #14
                            Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

                            Se la cuccia è fatta bene, di misura giusta, con la porticina, riparata dal vento e dall'umidità, dentro non andrà sotto zero. Però se hai un locale in muratura dove spostare la cuccia è meglio.

                            COMMENTA


                            • #15
                              Re: fasi e tempi addestramento bretoncina

                              Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                              Se la cuccia è fatta bene, di misura giusta, con la porticina, riparata dal vento e dall'umidità, dentro non andrà sotto zero. Però se hai un locale in muratura dove spostare la cuccia è meglio.
                              grazie Germano e scusami se non ho risposto prima, alla fine questa notte causa freddo e soprattutto neve ha dormito in salone ed io sul divano e tutto sommato è stata brava

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X