annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Paura dei botti

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Paura dei botti

    Salve a tutti .. Avrei bisogno di qualche consiglio per quanto riguarda la paura dello sparo, su come risolvere questo problema.
    Possiedo una breton che fino a poco tempo fa non temeva lo sparo, adesso invece al minimo botto resta impaurita immobile o scappa dentro la cuccia.
    Tutto questo perche poco tempo fa in occasione di una festa in paese hanno sparato dei razzi molto forti e per di più molto vicino a casa mia.
    Adesso la cagna ha paura persino del botto della pistola a salve (mentre prima non ci faceva proprio caso). Mi sono informato un pò su internet su come procedere alla riabilitazione, ma c'è chi dice una cosa e chi un'altra.
    Mi affido ai vostri consigli, grazie.

  • #2
    I botti che ha sentito il cane sono diversi dai colpi del fucile e sono fuori dal contesto della caccia. Se il cane non aveva paura del colpo di fucile quando cacciava, con moltissime probabilità continuerà a non averne. Come continuerà ad avere paura dei botti sparati vicino casa, non è grave anche perché le feste paesane non ci sono tutti i giorni.

    COMMENTA


    • #3
      Potrei provare a portarla fuori facendole fermare una quaglietta da gabbia e sparando un colpo a salve all'involo , per togliermi cosi il dubbio..Cosa ne pensi?

      COMMENTA


      • #4
        Devi riuscire a fargli associare il rumore dello sparo a qualcosa di positivo, come il mangiare, o l'involo di un selvatico, se lo conosce già.
        Se no falla giocare e spari un colpo a salve mentre è impegnata, poi vedi la reazione e "minimizzi" continuando a giocare e tranquillizzandola.
        Io sono riuscito un po' così ed un po' quando ho sparato un coniglio, lei è dapprima rimasta un po' indecisa, poi si è lanciata sull'animale ferito e da allora gradualmente le sta passando...
        Marco
        Guerra è dapprima la speranza che dopo si stia meglio; poi l'attesa che l'altro stia peggio; poi la soddisfazione che anche l'altro non stia meglio; ed alla fine la sorpresa che tutti e due stanno peggio.

        COMMENTA


        • #5
          avevo un setter cacciatorone che però ha sempre temuto (terrorizzato) botti diversi da quello del fucile: cannoncino a gas per scacciare i nocivi che era nel campo vicino, petardi vari, temporali.
          per quanto riguarda il tuo molto prob il fucile non lo spaventerà, ma prima fai la prova prima ti levi il pensiero!
          colombaccio a curata............erezione assicurata!

          COMMENTA


          • #6
            Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
            I botti che ha sentito il cane sono diversi dai colpi del fucile e sono fuori dal contesto della caccia. Se il cane non aveva paura del colpo di fucile quando cacciava, con moltissime probabilità continuerà a non averne. Come continuerà ad avere paura dei botti sparati vicino casa, non è grave anche perché le feste paesane non ci sono tutti i giorni.
            Quoto la risposta di Germano , se il cane non aveva paura dello sparo avendolo collegato ad un evento e ad un attività per lui piacevole come la caccia ci sono buone possibilità che continui a non temere lo sparo quando questo viene associato all involo del selvatico...il cane e' stato terrorizzato dagli spari perché non ne ha compreso il motivo, questo può anche essere indice di un carattere tendenzialmente timoroso e non troppo spavaldo, per cui eviterei di sparare a vanvera e di limiterei eventuali colpi di fucile solo di fronte al selvatico e possibilmente al selvatico scovato da lui, in modo che non abbia a rimanere sorpreso ed eventualmente spaventarsi...
            Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
            Saluti
            Giacomo

            COMMENTA


            • #7
              Originariamente inviato da Hunter. Visualizza il messaggio
              Potrei provare a portarla fuori facendole fermare una quaglietta da gabbia e sparando un colpo a salve all'involo , per togliermi cosi il dubbio..Cosa ne pensi?
              Non hai detto se il cane conosceva il colpo del fucile e se gli hai fatti abbattimenti, se la risposta è sì allora non devi preoccuparti, altrimenti devi fargli sentire il colpo come se fosse la prima volta. Se il cane sotto il colpo del fucile non aveva problemi continuerà a non averne. Quando il cane rincorre la selvaggina è come se fosse isolato in una campana di cristallo, per sicurezza lo fai allontanare e quando è a buona distanza e comunque quando è nel cuore dell'inseguimento fai partire il colpo. Io la pistola non la userei considerato che il colpo della pistola a salve glielo hai fatto già sentire a casa e il cane non ha reagito bene, in queste cose bisogna tenere sempre conto della peggiore delle ipotesi. Io non mi preoccuperei, incomincerei a portare il cane fuori ad allenarlo in previsione della prossima apertura e all'apertura per prudenza uscirei da solo insieme al cane con il fucile caricato con una sola cartuccia, anche se sbagli non ha importanza, importante è che il cane non riceve scariche inutili. Basta fargli un paio di abbattimenti di prima canna e dopo incominci ad inserire la seconda cartuccia. Se conosci il cane e non vuoi essere eccessivamente prudente qualche tappa la puoi anche saltare.

              COMMENTA


              • #8
                Originariamente inviato da Cimbellatore Visualizza il messaggio
                avevo un setter cacciatorone che però ha sempre temuto (terrorizzato) botti diversi da quello del fucile: cannoncino a gas per scacciare i nocivi che era nel campo vicino, petardi vari, temporali.
                per quanto riguarda il tuo molto prob il fucile non lo spaventerà, ma prima fai la prova prima ti levi il pensiero!
                Sono d'accordo su tutto, tranne sul fatto:"prima fai la prova prima ti levi il pensiero". Un cane chè ha subito un trauma (anche se con la caccia non dovrebbe avere niente a che vedere) più recupera meglio è, dare il tempo al cane di dimenticare è più vantaggioso per riprendere qualsiasi tipo di lavoro.

                COMMENTA


                • #9
                  Quest'anno in primavera il cane ha avuto modo di conoscere la selvaggina, riuscendo a fermare qualche africanella.
                  Quando la portavo a quaglie ,ad ogni involo ''quasi, sparavo un colpo a salve e lei continuava a rincorrere la quaglia senza far tanto caso allo sparo.
                  Mentre pochi giorni fa, facendola uscire in cortile ho sparato un colpo mentre era distratta ed è rimasta piuttosto impaurita.
                  Proverò a portarla nell'ambiente in cui a fermato le prime quaglie , e all'involo della gabbiarola sparerò un colpo.. Vi farò sapere al piu presto !
                  Intanto grazie per le informazioni e i consigli.

                  COMMENTA


                  • #10
                    Il cane ha appena un anno di vita, ha conosciuto il colpo di fucile poco prima che si chiudesse la stagione , senza però ferme o abbattimenti, ma ha reagito abbastanza bene. Da allora ha soltanto sentito lo sparo a salve durante le uscite in primavera.
                    Quindi non ci sono stati abbatimenti, il cane rincorreva il selvatico e io sparavo a salve. Pero adesso è da circa 3 mesi che non incontra selvaggina e non sente spari.

                    - - - Aggiornato - - -

                    Poi vorrei tanto allenarla ma durante questi 2 mesi di estate nel mio territorio le quaglie sono assenti, posso soltanto portarla fuori e farla correre per i campi oppure dovrei procurargli qualche incontro con delle gabbiarole.

                    COMMENTA


                    • #11
                      Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                      Sono d'accordo su tutto, tranne sul fatto:"prima fai la prova prima ti levi il pensiero". Un cane chè ha subito un trauma (anche se con la caccia non dovrebbe avere niente a che vedere) più recupera meglio è, dare il tempo al cane di dimenticare è più vantaggioso per riprendere qualsiasi tipo di lavoro.
                      Sono assolutamente d'accordo, lasciar raffreddare il cane può sicuramente essere opportuno , senza rischiare di far piovere sul bagnato...lascerei piuttosto, se possibile , il cane rincorrere a vuoto qualche selvatico prima di porlo nuovamente di fronte allo sparo, per verificare che il cane insegua con foga senza aspettarsi il colpo di fucile con timore....
                      Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
                      Saluti
                      Giacomo

                      COMMENTA


                      • #12
                        .
                        ...quoto le risposte di Germano e Jack...
                        ...dimenticare e nuova associazione con qualcosa di buono....senza furia...
                        "Dipenderai meno dal futuro se hai in pugno il presente " Seneca
                        Stefano

                        COMMENTA


                        • #13
                          In pratica dovrò farla stare tranquilla per un pò,in modo che si ritranquillizzi e poi riproporgli lo sparo come ho fatto prima , un colpo all'involo.

                          COMMENTA


                          • #14
                            Originariamente inviato da Hunter. Visualizza il messaggio
                            In pratica dovrò farla stare tranquilla per un pò,in modo che si ritranquillizzi e poi riproporgli lo sparo come ho fatto prima , un colpo all'involo.
                            Hunter mi permetto, non sono un esperto ma leggi bene sopra quello che ti ha scritto Jack70: lascerei piuttosto, se possibile , il cane rincorrere a vuoto qualche selvatico prima di porlo nuovamente di fronte allo sparo, per verificare che il cane insegua con foga senza aspettarsi il colpo di fucile con timore...
                            Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

                            COMMENTA


                            • #15
                              Originariamente inviato da Hunter. Visualizza il messaggio
                              In pratica dovrò farla stare tranquilla per un pò,in modo che si ritranquillizzi e poi riproporgli lo sparo come ho fatto prima , un colpo all'involo.
                              Sì lasciala che si tranquillizzi prima di provare lo sparo. Per tranquillizzare il cane è meglio portarla fuori, anche a farle rincorrere le farfalle è sempre meglio di tenerla chiusa. La quaglia di allevamento è pericolosa, il cane potrebbe abboccarla, è meglio niente. Mi raccomando non devi sparare all'involo ma quando il cane rincorre ed è a buona distanza dalla pistola. Leggi quello che ha scritto Prete in riguardo a Jack70.

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X