annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Problema Breton su quaglie!!!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Problema Breton su quaglie!!!

    Salve, volevo esporre il mio problema ai più esperti. Ho un breton femmina che ha compiuto da poco un anno. Quando aveva 7 mesi gli ho fatto vedere alcune quaglie da voliera che inizialmente non fermava ma dopo 3 incontri circa ha iniziato a fermare, inizialmente stava pochi secondi poi pian piano restava in ferma più a lungo.Dopo di che ho deciso di non fargli più vedere quaglie da voliera perchè avevo paura che rincorrendole ne avrebbe abboccata qualcuna. In questo periodo ho portato il cane svariate volte sulle quaglie selvatiche ma la prima giornata non ne ha fermata ne anche una, le rincorreva soltanto, quel giorno ha fatto su per giù una quindicina di incotri. La volta successiva appena ha sentito l'odore della quaglia si è messa in ferma e da quel momento in poi la maggior parte delle quaglie che ha visto le ha fermate tutte. Ma sfortunatamente tre giorni fa portandola nuovamente a quaglie l'ho vista fermare e con un colpo in un punto preciso ha abboccato una quaglia!!! allora subito gli ho ordinato "porta" "porta" e invece di portarmela scappava è ha iniziato a masticare la quaglia finchè non l'ha ingoiata!! Non so perchè si sia comportata così il riporto con la palla lo esegue correttamente e avevo già provato il riporto con diversi tipi di selvaggina e non mi aveva mai dato problemi. In ogni caso non l'ho punita in nessun modo perchè ho paura che poi non riporta mai più. Comunque proseguendo ho notato che non ferma più come prima adesso ferma appena sente l'emanazione della quaglia ma si lascia subito andare. Volevo sapere cosa ne pensavano i più esperti e come posso correggere tali comportamenti. Ringrazio tutti in anticipo!!

  • #2
    Sei sicuro che la quaglia era selvatica, non potrebbe esse che si tratti di qualche quaglia di voliera lasciata sul terreno prima dell'arrivo delle selvatiche? Per la ferma non ti preoccupare continua a portarla si renderà conto che una quaglia "non fa primavera" dopo parecchi tentativi incomincerà a fermare nuovamente, i problemi potrebbero sorgere se dopo parecchi tentativi e comunque prima di rinunciare nuovamente a caricare ne abboccasse ancora una, in questo caso sarebbe opportuno di intervenire con l'addestramento anche per evitare che ne abbocchi una terza. Ho fatto le peggiori delle ipotesi. Per il riporto con molta probabilità il cane non è stato addestrato bene, inoltre il rapporto che c'è fra te e il cane non è molto buono, mi riferisco al rapporto gerarchico. Io sono dell'opinione che anche se un cane non è stato addestrato, per educazione non mangia la quaglia davanti al padrone e neanche se la porta via.

    COMMENTA


    • #3
      ciao germano56 intanto grazie per i consigli, credo che la quaglia era selvatica ma non posso esserne sicuro, se era da voliera probabilmente è stata rilasciata da qualche altra persona, per quanto riguarda il riporto ripeto non l'aveva mai fatto ho fatto riportare al cane di tutto: beccaccine , colombacci, alzavole, tordi ecc... tranne le quaglie, ma non si era mai comportata in questo modo l'ha sempre riportata e io l'ho sempre ricompensata. Se provo adesso con la palla la riporta senza problemi. Quel giorno con me avevo portato un amico può essere che il problema è stato questo? Il mio amico ha un setter già adulto e ben addestrato però eravamo abbastanza distanti io da una parte lui da un altra.In ogni caso come mi consigli di risolvere se il problema si dovesse ripresentare in futuro con qualche selvatico abbattuto?

      COMMENTA


      • #4
        Sono d'accordo con la risposta di Germano,il cane non è proprio addestrato alla perfezione al riporto, ma ad un anno di età si può perdonare anche questo...per il problema dell ingoio potrebbe essere stato anche a causa della presenza del tuo amico e dell'altro cane , che seppure a distanza la tua breton ha percepito come possibile competitore..ci sta anche il tuo rapporto col cane, perché come dice Germano il cane la quaglia non doveva ingoiarla , ma al limite aspettare te a distanza senza riportare, e quindi non ti ha rispettato ... Ma può anche essere che una spiegazione non c'è, e l'episodio e' stato casuale...ho una cagna che va per i 12 anni, riportatrice e recuperatrice naturale eccezionale da sempre , mai un problema col riporto, non so in 11 anni quanti tordi ha riportato , tantissimi perché prima andavo tutti i sabati a scaccio...l'anno scorso senza una spiegazione , nessun cane intorno ne persone, si è fermata a due metri da me ed ha ingoiato il tordo...non gli ho detto neppure nulla e non glie l'ho tolto dalla bocca...non era mai più capitato e non è più capitato da allora...per cui escludi comunque le quaglie da gabbia, prova con qualcos'altro e aspetta a fasciarti la testa...per la ferma non mi pronuncio in quanto ignorante in materia...
        p.s.
        occhio con le quaglie selvatiche, non molto tempo fa un altro post di quaglie selvatiche e' stato rimosso....
        Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
        Saluti
        Giacomo

        COMMENTA


        • #5
          Daccordo con tutti e due. Potrebbero anche esserci altri tipi di spiegazione, almeno due:
          1° il cane giovane quindi irruento, avendo sfrullato il giorno prima parecchie quaglie, questa che ha aboccato, nella frenesia l'ha masticata molto quindi ingoiata.
          2° A volte può succedere che al cane che mastica, la quaglia, arrivi in profondità nella gola, quindi lì è costretto ad ingoiare.
          Un altro caso che è successo a me; avevo una pointer di quattro anni, cacciava le quaglie in modo superlativo, ma aimè, la prima quaglia della stagione se la pappava e non c'era e non c'è stato niente da fare. Ormai lo sapevo, avevo accenato a capire il perchè, l'unica cosa che mi convinceva è che dopo molto tempo di riposo a caccia chiusa, senza aboccare, la prima volta che lo faceva se la mangiava...non so darmi altre spiegazioni, perchè per tutta l'annata non lo faceva più.
          Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
          Sta il cacciator fischiando
          sull'uscio a rimirar..........

          COMMENTA


          • #6
            Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
            Daccordo con tutti e due. Potrebbero anche esserci altri tipi di spiegazione, almeno due:
            1° il cane giovane quindi irruento, avendo sfrullato il giorno prima parecchie quaglie, questa che ha aboccato, nella frenesia l'ha masticata molto quindi ingoiata.
            2° A volte può succedere che al cane che mastica, la quaglia, arrivi in profondità nella gola, quindi lì è costretto ad ingoiare.
            Un altro caso che è successo a me; avevo una pointer di quattro anni, cacciava le quaglie in modo superlativo, ma aimè, la prima quaglia della stagione se la pappava e non c'era e non c'è stato niente da fare. Ormai lo sapevo, avevo accenato a capire il perchè, l'unica cosa che mi convinceva è che dopo molto tempo di riposo a caccia chiusa, senza aboccare, la prima volta che lo faceva se la mangiava...non so darmi altre spiegazioni, perchè per tutta l'annata non lo faceva più.
            Ci sta anche questo, ci sta tutto, specialmente ad un anno di età...per ora eviterei che il cane abbocchi e farei un po' di ripetizioni sul riporto e sui ruoli cacciatore/cane...
            Giovanni, quel pointer ti mangiava la prima quaglia della stagione per il tuo bene, si assicurava che fossero bene in carne e pronte per l'arrosto....
            Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
            Saluti
            Giacomo

            COMMENTA


            • #7
              Escludiamo i colombacci e le alzavole, per ovvi motivi, rimangono beccaccini e tordi che volendo il cane poteva ingoiare. Adesso bisogna tenere conto che la caccia è chiusa da quasi 5 mesi e il cane all'epoca aveva approssimativamente 7/8 mesi. In questi mesi il cane era disposto a fare cose che ad un anno non è più disposto a fare, anche perché questo è un periodo critico e purtroppo i rapporti cane-padrone cambiano, la colpa non è solo del cane. Io sento spesso dire "Quando era piccolo riportava tutto, dopo ha smesso di riportare" Secondo me le cause sono due, 1° è il cambiamento del rapporto cane-padrone e 2° un addestramento non adeguato. L'addestramento, cioè il condizionamento attivo indotto serve proprio per sopperire ai cambi di rapporto che ci sono fra cane e padrone. Il motivo è semplice: il cane non ha mai giurato sottomissione eterna al padrone, lui rimarrà sottomesso fin quando avrà la sua convenienza. Adesso ammettiamo che il riporto del beccaccino e del tordo sono stati fatti fuori dal contesto della caccia, questi per il cane hanno un significato diverso, non è detto che se lancio un beccaccino morto e il cane lo riporta è matematico che me lo riporterà dopo l'abbattimento in una reale azione di caccia. Tutto quello che il cane fa fuori del contesto della caccia è un gioco dove il cane trova la sua convenienza a farlo, quindi anche in questo caso si sente spesso dire "in giardino fa tutto quello che gli ordino e fuori diventa sordo" fuori è diverso, è più difficile perché si devono fare i conti con gli istinti del cane, in alcuni casi o si controllano con la repressione (nei casi più gravi) o con l'imposizione. (nei casi più leggeri) Dopo ci sarebbe un cosa molto più potente che serve a controllare il cane, si chiama leadership, è molto difficile ottenerla ed è ancora più difficile mantenerla, ma anche questa è fatta di avvertimenti e minacce, non solo di sussurri e coccole. Tutto questo dipende molto dal carattere del cane, qui mi fermo altrimenti incominciamo a parlare di "motore e di cilindrata". Il fatto che ha mangiato la quaglia può essere dovuto anche alla presenza dell'altro cane o anche dalla presenza del tuo amico, sono solo ipotesi, di sicuro c'è che il cane non si fida molto di te, altrimenti la pappatoria l'avrebbe messa di corsa al sicuro nelle tue mani. Tutto gira intorno a queste tre cose: "dominanza - sottomissione - leadership" un cane che ha deciso di sua spontanea volontà di sottomettersi è difficile che sbaglia le precedenze. Come ti è stato già detto, per adesso evita gli abbocchi ed evita di far riportare al cane la selvaggina. Incomincia a mantenere le distanze dal cane per qualche giorno, dopo inizia con la chiamata e ricomincia nuovamente con il riporto. Se la chiamata è fatta bene il cane all'ordine del "vieni" si presenta con qualsiasi cosa ha in bocca in quel momento.

              COMMENTA


              • #8
                Salve demon, anche a me è capitato un problema simile con la ferma.
                Possiedo una breton di 9 mesi, che in precedenza stavo per rovinare..cioè già da piccola, impaziente, e inesperto l'ho portata su quaglie da gabbia gia all'età di 5 mesi. All'inizio tutto ok, la cagna fermava le quaglie bene e anche a distanza.Poi con il passare del tempo e degli incontri che gli proponevo(pensando che gli facessi del bene),la cagna ha preso troppa confidenza con la quaglia fermando sempre piu da vicino, visto che le gabbiarole si lasciano avvicinare molto, e restando sempre meno tempo in ferma.Poi un giorno è riuscita ad abboccare una quaglia e dà questo episodio appena avvertiva la quaglia non fermava piu, cercava di abboccarla. Cosi ho cercato di correggerla con la corda di ritegno, ottenendo qualche risultato, ma non correggendola ancora del tutto. Cosi appena è iniziato il periodo delle selvatiche l'ho portata diverse volte fuori.I primi 2 giorni la cagna ha fatto diversi incontri ma faceva frullare tutte le quaglie rincorrendole, ma poi ecco che alla terza uscita ne ferma una, anche se per poco, e da quel giorno in poi con il tempo e gli incontri con le selvatiche ha solidificato perfettamente la ferma, e adesso quelle che avverte le ferma tutte.Quindi non fare piu lo sbaglio di farle vedere gabbiarole, soltanto selvatiche, che sono la meglio scuola.
                Riguardo al riporto non posso darti consigli, alla mia ho provato a insegnarlo ma appena lanciavo l'uccelletto lei lo andava a recuperare, pero non lo portava, lo teneva in bocca ma senza masticarlo.

                COMMENTA


                • #9
                  Per come la penso io le quaglie di allevamento non andrebbero mostrate ...presentano troppi rischi inutili,io potendo preferisco fare il cane sul selvatico.Oltre al fatto che hanno emanazioni e comportamenti completamente diversi...questo ovviamente in base alle mie esperienze...ciao

                  COMMENTA


                  • #10
                    Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                    Escludiamo i colombacci e le alzavole, per ovvi motivi, rimangono beccaccini e tordi che volendo il cane poteva ingoiare. Adesso bisogna tenere conto che la caccia è chiusa da quasi 5 mesi e il cane all'epoca aveva approssimativamente 7/8 mesi. In questi mesi il cane era disposto a fare cose che ad un anno non è più disposto a fare, anche perché questo è un periodo critico e purtroppo i rapporti cane-padrone cambiano, la colpa non è solo del cane. Io sento spesso dire "Quando era piccolo riportava tutto, dopo ha smesso di riportare" Secondo me le cause sono due, 1° è il cambiamento del rapporto cane-padrone e 2° un addestramento non adeguato. L'addestramento, cioè il condizionamento attivo indotto serve proprio per sopperire ai cambi di rapporto che ci sono fra cane e padrone. Il motivo è semplice: il cane non ha mai giurato sottomissione eterna al padrone, lui rimarrà sottomesso fin quando avrà la sua convenienza. Adesso ammettiamo che il riporto del beccaccino e del tordo sono stati fatti fuori dal contesto della caccia, questi per il cane hanno un significato diverso, non è detto che se lancio un beccaccino morto e il cane lo riporta è matematico che me lo riporterà dopo l'abbattimento in una reale azione di caccia. Tutto quello che il cane fa fuori del contesto della caccia è un gioco dove il cane trova la sua convenienza a farlo, quindi anche in questo caso si sente spesso dire "in giardino fa tutto quello che gli ordino e fuori diventa sordo" fuori è diverso, è più difficile perché si devono fare i conti con gli istinti del cane, in alcuni casi o si controllano con la repressione (nei casi più gravi) o con l'imposizione. (nei casi più leggeri) Dopo ci sarebbe un cosa molto più potente che serve a controllare il cane, si chiama leadership, è molto difficile ottenerla ed è ancora più difficile mantenerla, ma anche questa è fatta di avvertimenti e minacce, non solo di sussurri e coccole. Tutto questo dipende molto dal carattere del cane, qui mi fermo altrimenti incominciamo a parlare di "motore e di cilindrata". Il fatto che ha mangiato la quaglia può essere dovuto anche alla presenza dell'altro cane o anche dalla presenza del tuo amico, sono solo ipotesi, di sicuro c'è che il cane non si fida molto di te, altrimenti la pappatoria l'avrebbe messa di corsa al sicuro nelle tue mani. Tutto gira intorno a queste tre cose: "dominanza - sottomissione - leadership" un cane che ha deciso di sua spontanea volontà di sottomettersi è difficile che sbaglia le precedenze. Come ti è stato già detto, per adesso evita gli abbocchi ed evita di far riportare al cane la selvaggina. Incomincia a mantenere le distanze dal cane per qualche giorno, dopo inizia con la chiamata e ricomincia nuovamente con il riporto. Se la chiamata è fatta bene il cane all'ordine del "vieni" si presenta con qualsiasi cosa ha in bocca in quel momento.
                    Intanto grazie a tutti per i consigli , germano56 ok penso di aver capito quale sia il problema e cercherò di lavorarci. A questo punto proverò di nuovo a settembre con una vera azione di caccia sulle quaglie(sperando che ci siano) e vedremo come si comporterà.Tengo a precisare che io non l'ho portata sulle gabbiarole non posso sapere con certezza se quella che ha abboccato era selvatica o da voliera di sicuro non glielo messa io.

                    COMMENTA


                    • #11
                      Dalle mie parti dicono che quello che provò si è preso trent'anni di carcere. La regola è quella che prima di provare bisogna avere un'alta percentuale di riuscita, se ci sono dubbi anche minimi è preferibile non provare che provare ed avere un esito negativo. Comunque è sempre meglio avere una contromossa dove potersi appoggiare in caso di un eventuale fallimento. Mettere il cane a riposo con una azione positiva è molto meglio di metterlo a riposo con una azione finita male. Nel tuo caso per esempio sarebbe bastato avere una quaglia di voliera a portata di mano e una corda l'unga con un moschettone per cercare di mettere il cane a riposo con un riporto senza ingoio. Alcuni consigli sono come regole, per esempio quando alleno il cane per la correttezza al frullo metto tre quaglie, ma il cane lo alleno su due, se la prima volta va bene, la seconda chiedo al cane la conferma se tutto va bene metto il cane a riposo con due azioni fatte bene, non vado a rischiare sulla terza quaglia, preferisco lasciarla sul terreno, la terza mi poteva servire se il cane non mi confermava la prestazione sulla seconda. Non so se sono riuscito a spiegarmi. Ciao e buona fortuna

                      COMMENTA


                      • #12
                        Non è raro che un cane abbocchi un selvatico...la cagna di un amico una volta presa una beccaccia viva, pensavamo fosse ferita e provammo a liberarla...se ne andò a razzo..Ad ogni modo penso sia il caso che tu ti impegnassi a rafforzare il rapporto col tuo breton e soprattutto a ripetere diverse sedute di addestramento serie e convincenti...prima in cortile e poi sul terreno di caccia...solo in ultimo sul selvatico....verace mi raccomando...lascia perdere le gabbiarole...se non vengono usate a dovere, fanno più male che bene ad un cucciolone come il tuo

                        COMMENTA


                        • #13
                          per esperienza personale visto che sono già al quarto breton tutti maschi, secondo me è tutto normale.
                          il cane migliorerà visto che ancora ha un anno, un buon cane lo fai dal secondo\terzo anno, se vuoi qualche consiglio non punirlo mai al massimo lo puoi sgridare il breton è molto permaloso si "offende" facilmente. anche a me è capitato che hanno mangiato degli uccelli tipo tordi e quaglie a volte l'ultimo cane l'ha fatto per gelosia nei confronti dell' altro (setter) bisogna avere tanta pazienza alla fine i risultati arriveranno.
                          io mio ha due anni e mezzo ferma di tutto: quaglie, beccacce e beccaccini riporta di tutto senza rovinare il selvatico e ne sono molto contento, figurati che a volte lascio a casa il setter di 6 anni con molta esperienza per portare a caccia lui, non posso portarli insieme xhè sono gelosi uno dell'altro.

                          COMMENTA

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Unconfigured Ad Widget

                          Comprimi
                          Sto operando...
                          X