annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Segugio tirolese.

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Segugio tirolese.

    Qualcuno di voi utilizza questa razza? Io non sono un esperto e mio zio mi ha chiesto se riuscivo ad avere notizie in merito a questa razza appunto.
    Mi servirebbe sapere dove li posso trovare e se avete dei riferimenti validi da potermi consigliare.
    Un grazie a tutti anticipatamente.
    Ciao Stefano.
    Ciò che il bruco chiama "fine del mondo",
    il resto del mondo lo chiama "farfalla". (L. Tze)

  • #2
    Ciao,dalle mie parti non ne ho mai visti,forse perchè è un cane che preferibilmente "lavora"da solo e non in muta come si usa quì,ne ho visto uno ad un raduno e ha detta del proprietario è un cane che si può utilizzare anche sulla pista di sangue,prova a vedre nel sito della prosegugio magari qualke informazione su allevatori la trovi...ciaooo
    Very Bergamasc d.o.c.
    Solo e sempre pelo!!!!

    COMMENTA


    • #3
      SEGUGIO TIROLESE
      ORIGINE: Austria

      UTILIZZO: il segugio del Tirolo è un cane ideale per la caccia in foresta e montagna. Lo si utilizza individualmente come segugio per la lepre e la volpe oppure come cane da ricerca al sangue per ritrovare la selvaggina ferita.

      CLASSIFICAZIONE FCI
      Gruppo 6 : segugi e cani per pista di sangue e razze assimilate
      Sezione 1.2 : segugi di media taglia
      Con prova di lavoro

      CENNI STORICI:
      come tutti segugi, il segugio del Tirolo discende dai segugi celtici; con il suo pelo doppio incarna il più tipico cane da caccia. L'imperatore Massimiliano primo lo utilizzava già nel 1500; nei suoi libri di caccia viene riferito che tra questi segugi venivano selezionati i migliori. Fu verso il 1860 che si diffuse in Tirolo l'allevamento in purezza di questa razza; standard fu stabilito nel 1896 e la razza fu riconosciuto ufficialmente nel 1908. Tra le numerose e anziane varietà di segugio del Tirolo fu conservata solo la varietà fulva e nera. Il segugio del Tirolo di piccola taglia fu rimosso dallo standard nel 1994.

      ASPETTO GENERALE :
      di taglia media, dotato di ossatura passabilmente solida; cane forte, muscoloso, nervoso, robusto e sano, dalle linee lunghe e armoniose; è iscrivibile in un rettangolo un poco più lungo che alto.

      COMPORTAMENTO/ CARATTERE:
      cane dal carattere ben equilibrato e di primissimo odorato ; cacciatore appassionato, resistente e sicuro di sé; solido e dotato di un eccellente senso dell'orientamento.

      TESTA
      REGIONE CRANIALE
      Cranio:
      largo, secco, leggermente bombato.
      Stop: marcato.

      REGIONE FACCIALE
      Tartufo:
      nero, non tagliata verticalmente.
      Musello: mediamente alto, dritto.
      Labbra: corte, ben applicate.
      Denti : articolazione a forbice, dentatura solida e completa. Si ricerca una dentatura di 42 denti ma non si considerano l'assenza di due PM1 o PM 2. M3 non presi in considerazione.
      Occhi: globo oculare grande, non infossato nell'orbita; apertura palpebrale rotonda, iride di colore marrone scuro. Bordi della membrana nittitante pigmentati; palpebre ben appoggiate sul globo oculare.
      Orecchie: orecchio largo, attaccato alto, arrotondato l'estremità; se tirato in avanti senza forzare raggiunge il canino della mascella superiore.

      COLLO:
      moderatamente incurvato, non rientrante nè troppo sciolto, asciutto, senza fanoni.

      CORPO: lungo.
      Garrese: ben evidente, marca il punto più elevato della linea dorsale.
      Dorso: dritto, fermo, mediamente largo.
      Groppa: leggermente inclinata, larga e lunga .
      Petto: molto ben disceso, moderatamente largo, pettorina bombata.
      Addome: un poco rialzato, fianchi mediamente discesi.

      CODA: attaccata alta, lunga, raggiunge come minimo la punta del garretto; quando il cane è eccitato viene portata alta; ammessa curvatura a forma di sciabola. Ricercata coda a spazzola con pelo fitto.

      ARTI
      ARTI ANTERIORI:
      dritti.
      Spalla: muscolosa e obliqua.
      Gomiti: bene aderenti al corpo.
      Braccio: ben angolato.

      ARTI POSTERIORI: buona angolazione dei posteriori.
      Cosce: larghe e ben muscolose. Piedi robusti, con dita serrate e bene arcuate; cuscinetti resistenti.

      ANDATURE:
      falcata lunga, rapida, sostenuta.

      MANTO
      Pelo:
      pelo doppio, denso, grossolano più che fine, con sotto pelo. Il ventre non è glabro; molto spesso sulle cosce; coda ricca di pelo a forma di spazzola fitta.
      Colore: fulvo oppure nero e focato (può anche essere tricolore).Varietà fulva: rosso, rosso cervo, rosso giallo. Non viene ricercato un colore giallo troppo chiaro.Varietà nero e focato: mantello nero con macchie focate generalmente non ben delimitate sugli arti, pettorina, addome, testa. Macchie focate sotto gli occhi sono ammesse.Macchie bianche: (valevole per entrambi i tipi di colore) collare, macchie bianche sulla pettorina e nella regione sternale, su piedi ed arti. L'assenza di macchie bianche non è un difetto.

      TAGLIA
      Altezza al garrese
      Maschi: da 44 a 50 cm
      Femmine: da 42 a 48 centimetri.

      DIFETTI
      Ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità
      Addome di levriero, troppo alto o troppo basso sulle zampe
      Cranio grossolano
      Labbra pendenti
      Occhio vaio, eterocromia
      Orecchio troppo corto, troppo largo, ripiegato
      Dorso troppo lungo, troppo molle
      Soggetto timido

      DIFETTI ELIMINATORI
      Prognatismo superiore o inferiore
      Assenza di più di due premolari 1 o 2
      Cane decisamente screziato, di colore fegato, tartufo bruno
      N.B. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.
      File allegati
      Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

      COMMENTA


      • #4
        Parlonza, ho provato a fare una ricerca ma e' difficile trovare un allevamento o chi vende regolarmente cuccioli, prova magari metti un annuncio in rete in cui cerchi " cuccioli di segugio tirolese", ciao
        Sono sempre diffidente delle persone a cui non piacciono i cani mentre mi fido tantissimo del cane quando non gli piace una persona.

        COMMENTA


        • #5
          Parlonza a un romagnolo come te ci vuole un segugio italiano ...............
          chi dice che il gatto prende il topo per fame , non ha capito niente della bellezza della vita

          COMMENTA


          • #6
            Originariamente inviato da Giu75 Visualizza il messaggio
            Ciao,dalle mie parti non ne ho mai visti,forse perchè è un cane che preferibilmente "lavora"da solo e non in muta come si usa quì,ne ho visto uno ad un raduno e ha detta del proprietario è un cane che si può utilizzare anche sulla pista di sangue,prova a vedre nel sito della prosegugio magari qualke informazione su allevatori la trovi...ciaooo
            Grazie ciao

            - - - Aggiornato - - -

            Originariamente inviato da prete Visualizza il messaggio
            Parlonza, ho provato a fare una ricerca ma e' difficile trovare un allevamento o chi vende regolarmente cuccioli, prova magari metti un annuncio in rete in cui cerchi " cuccioli di segugio tirolese", ciao
            Grazie per la bellissima spiegazione.....se non riesco a fare di meglio, quando andrò a Dobbiaco per le ferie proverò a sentire direttamente sul posto.

            - - - Aggiornato - - -

            Originariamente inviato da albert Visualizza il messaggio
            Parlonza a un romagnolo come te ci vuole un segugio italiano ...............
            Non è per me ma per mio zio e non so che uso ne debba fare, credo per la lepre, dalle mie parti fa comodo avere un cane che segue bene anche nel bosco.
            Ciò che il bruco chiama "fine del mondo",
            il resto del mondo lo chiama "farfalla". (L. Tze)

            COMMENTA


            • #7
              Se vuole un in instancabile inseguitore deve prendere un segugio istriano k quando si mette un pezzo di caccia davanti lo segue pure all'inferno!! provare per credere

              COMMENTA


              • #8
                Originariamente inviato da alcn30.06 Visualizza il messaggio
                Se vuole un in instancabile inseguitore deve prendere un segugio istriano k quando si mette un pezzo di caccia davanti lo segue pure all'inferno!! provare per credere
                Buono a sapersi, glielo riferirò di sicuro, grazie.
                Ciò che il bruco chiama "fine del mondo",
                il resto del mondo lo chiama "farfalla". (L. Tze)

                COMMENTA


                • #9
                  Originariamente inviato da alcn30.06 Visualizza il messaggio
                  Se vuole un in instancabile inseguitore deve prendere un segugio istriano k quando si mette un pezzo di caccia davanti lo segue pure all'inferno!! provare per credere
                  Concordo con te Alberto,ma l'istriano dà il meglio di se sul cinghiale,sulla lepre ci vedo meglio il segugio italiano o il piccolo lepraiolo,anche perchè se poi la padella o supera le poste il rientro del segugio istriano non è proprio così semplice data la sua grande caparbietà...
                  Very Bergamasc d.o.c.
                  Solo e sempre pelo!!!!

                  COMMENTA


                  • #10
                    Originariamente inviato da alcn30.06 Visualizza il messaggio
                    Se vuole un in instancabile inseguitore deve prendere un segugio istriano k quando si mette un pezzo di caccia davanti lo segue pure all'inferno!! provare per credere
                    il problema è quando passa le poste , non si ferma piu' , ciao
                    chi dice che il gatto prende il topo per fame , non ha capito niente della bellezza della vita

                    COMMENTA


                    • #11
                      Originariamente inviato da Giu75 Visualizza il messaggio
                      Concordo con te Alberto,ma l'istriano dà il meglio di se sul cinghiale,sulla lepre ci vedo meglio il segugio italiano o il piccolo lepraiolo,anche perchè se poi la padella o supera le poste il rientro del segugio istriano non è proprio così semplice data la sua grande caparbietà...
                      Vero Giu75 quello k dici tu è vero k la sua vocazione è il cinghiale ma t assicuro k sulla lepre non ha niente da invidiare a nessuno io ne avevo uno k una volta mi ha scovato e inseguito una lepre per più di 4 ore e non è stato un caso sporadico..cmq per il rientro come giustamente dici te passata la posta t saluto cane hai perso la cacciata xk' visto il carattere forte k hanno non demordono e inseguono pure un giorno il selvatico in questione..

                      COMMENTA

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi
                      Sto operando...
                      X