annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Porta !

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (69%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Porta !

    Salve, vorrei condividere con voi la mia esperienza relativa all'insegnamento del riporto a comando.


    Breton maschio 2 anni circa con me da un anno. Comandi fino ad ora chiamata(70%), dietro(solo al guinzaglio) e terra(lo esegue sempre tranne quando c'è la selvaggina).


    Per quanto riguarda il riporto vorrei utilizzare la strategia descrtitta da Delfino. Ho inziato con far sedere il cane innanzi a me a comando e subito ho incontrato la prima difficoltà. Il cane alcune volte esegue il seduto alla parola seduto ma il 90%delle volte necessita di essere costretto. In pratica si mette o al terra oppure non vuole sedersi e si gira su se stesso. Avete consigli? Inoltre che gesto posso abbinare alla parola/comando seduto?

  • #2
    Originariamente inviato da uky Visualizza il messaggio
    Salve, vorrei condividere con voi la mia esperienza relativa all'insegnamento del riporto a comando.


    Breton maschio 2 anni circa con me da un anno. Comandi fino ad ora chiamata(70%), dietro(solo al guinzaglio) e terra(lo esegue sempre tranne quando c'è la selvaggina).


    Per quanto riguarda il riporto vorrei utilizzare la strategia descrtitta da Delfino. Ho inziato con far sedere il cane innanzi a me a comando e subito ho incontrato la prima difficoltà. Il cane alcune volte esegue il seduto alla parola seduto ma il 90%delle volte necessita di essere costretto. In pratica si mette o al terra oppure non vuole sedersi e si gira su se stesso. Avete consigli? Inoltre che gesto posso abbinare alla parola/comando seduto?
    Alza il braccio di fronte al cane quando gli dai il comando seduto, quello destro con la mano aperta oppure quello sinistro con il pugno chiuso....così in base alla risposta più o meno pronta del cane ti fai anche un idea delle sue tendenze....
    Scherzo ovviamente, comunque il gesto e' quello, il braccio con il gomito piegato e il palmo della mano aperta di fronte a lui...
    ciao
    jack
    Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
    Saluti
    Giacomo

    COMMENTA


    • #3
      Uky, i libri si lasciano leggere, la realtà è spesso diversa. Non è sempre facile applicare i metodi letti sui libri, chi li ha scritti non ha potutto prevedere ogni singolo caso. Leggere fa bene, ma prima di applicare quello che si è letto bisognerebbe consultarsi con qualcuno che "mastichi" la materia, in modo da studiare delle contromisure da attuare nel caso il metodo descritto sul libro fallisse. Gli esiti negativi ottenuti si pagano, ogni volta che il cane rifiuta di eseguire un ordine diventa più forte, questo a prescindere se siamo o non siamo stati in grado di farci capire, anzi il cane che non ha capito è più confuso di quello che ha capito e non vuole sottomettersi. In entrambi i casi se si insiste e si superano i limiti il cane si chiude a riccio, in questi casi non si ottiene più niente nè con le buone nè con le cattive, l'unica cosa è segnare il passo fino a quando non vengono ricuciti i rapporti con il cane. La strategia scritta da Delfino la devi valutare bene, altrimenti è meglio non iniziarla.

      COMMENTA


      • #4
        Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
        Uky, i libri si lasciano leggere, la realtà è spesso diversa. Non è sempre facile applicare i metodi letti sui libri, chi li ha scritti non ha potutto prevedere ogni singolo caso. Leggere fa bene, ma prima di applicare quello che si è letto bisognerebbe consultarsi con qualcuno che "mastichi" la materia, in modo da studiare delle contromisure da attuare nel caso il metodo descritto sul libro fallisse. Gli esiti negativi ottenuti si pagano, ogni volta che il cane rifiuta di eseguire un ordine diventa più forte, questo a prescindere se siamo o non siamo stati in grado di farci capire, anzi il cane che non ha capito è più confuso di quello che ha capito e non vuole sottomettersi. In entrambi i casi se si insiste e si superano i limiti il cane si chiude a riccio, in questi casi non si ottiene più niente nè con le buone nè con le cattive, l'unica cosa è segnare il passo fino a quando non vengono ricuciti i rapporti con il cane. La strategia scritta da Delfino la devi valutare bene, altrimenti è meglio non iniziarla.
        quoto al 100%...
        la cultura cinofila la si ha anche leggendo libri, ma un libro difficilmente terra' conto delle mille sfaccettature che si possono incontrare in addestramento, ed ancor meno degli aspetti psicologici che ogni soggetto presenta...e ciò che si legge appare sempre più facile di quando lo si va a mettere in pratica...segui i consigli di Germano ....
        Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
        Saluti
        Giacomo

        COMMENTA


        • #5
          Originariamente inviato da uky Visualizza il messaggio
          Salve, vorrei condividere con voi la mia esperienza relativa all'insegnamento del riporto a comando.


          Breton maschio 2 anni circa con me da un anno. Comandi fino ad ora chiamata(70%), dietro(solo al guinzaglio) e terra(lo esegue sempre tranne quando c'è la selvaggina).


          Per quanto riguarda il riporto vorrei utilizzare la strategia descrtitta da Delfino. Ho inziato con far sedere il cane innanzi a me a comando e subito ho incontrato la prima difficoltà. Il cane alcune volte esegue il seduto alla parola seduto ma il 90%delle volte necessita di essere costretto. In pratica si mette o al terra oppure non vuole sedersi e si gira su se stesso. Avete consigli? Inoltre che gesto posso abbinare alla parola/comando seduto?
          Nell'elenco dei comandi che il cane esegue non è presente il "seduto", questo ci fa pensare che non l'hai insegnato? se è così , risulta normale l'atteggiamento del cane, se l'hai insegnato e il cane lo esegue male, forse l'hai sottovalutato come utilità nel prosieguo dell'addestramento, accorgendoti ora che il riporto con il metodo Delfino presenta difficoltà. il seduto viene facile da insegnare da cucciolo sfruttando la ciotola, la voracità induce facilmente il cane ad eseguirlo, bastano poche lezioni per renderlo spontaneo; si può sfruttare anche la propensione naturale del cane a sedersi in determinate situazioni, per esperienza ti dico che queste sono frequenti da cucciolo, a 2 anni mi sembrano più difficili da sfruttare. come ha detto l'ottimo Nicola, ogni comando non eseguito rafforza il cane, e gli atteggiamenti che ha sono di ribellione, potrei suggerirti di riprendere l'addestramento al seduto partendo dalla ciotola, ma prendilo come consiglio bisognoso di verifiche che non ho.

          p.s.: a tutti coloro che vogliono mettere in pratica il metodo di Felice Delfino , suggerisco di seguire ESATTAMENTE la sequenza dei comandi, senza saltare le fasi e di non passare al comando successivo senza avere la certezza dell'apprendimento del primo.
          Sopra ogni cosa combatti l'ignoranza.

          martino de michele

          " La Caccia è affascinante ed emozionante ANCHE quando la selvaggina scarseggia....e tu, nonostante tutto, ti diverti lo stesso perchè sei a Caccia."
          Un Cacciatore.

          COMMENTA


          • #6
            .
            ...infatti Delfino parla , prima di tutto , di progressione e risolutezza nell'esecuzione degli esercizi...
            ...proprio come metodo d'insegnamento....poi vengono presi in considerazione i singoli comandi...
            ...qualcuno va insegnato da solo altri possono essere insegnati contemporaneamente miscelandoli sapientemente...
            ...ed un ripassino ogni tanto non fa mai male...magari durante una passeggiata od in ambiente ristretto...
            "Dipenderai meno dal futuro se hai in pugno il presente " Seneca
            Stefano

            COMMENTA


            • #7
              Allora il seduto l'avevo insegnaot all'inzio ma poi, pensando che il riporto non mi sarebbe servito, l'ho trascurato. Ora invece ho capito che mi serve anche quello e mi sto dando da fare piano piano.
              Non conosco nessuno interessato ad insegnare i comandi al cane ed allora faccio da solo con l'ausilio dei libri...anche se poi i risultati sono quelli che sono. Pazienza...cmq spero che, non utilizzando medtodi violenti, non possa combinare troppi guai.


              Ieri mi ha fatto penare e ho dovuto costringerlo. Oggi ho provato a cambiare i bocconcini premio. Ieri erano le sue crocchette ed oggi gli ho dato della fesa di tacchino. cotta. Ha eseguito il seduto per ben dieci volte di seguito come un razzo! Sembrava un altro cane. Poi mi sono fermato e l'ho fatto correre e giocare, poi un paio di terra e poi corse libere. Ogni sessione termina con il cane che fa il terra d'avatni al falco. Metto il cibo nel suo box a 10-15 mt di distanza, poi comando il va, il cane arriva a mangiare e lo rinchiudo dicendogli bravo, bravo.

              COMMENTA


              • #8
                penso ke i libri possono dare solo un'idea di come fare x ottenere dal nostro ausiliario ciò ke vogliamo.mettere in pratica ciò ke è scritto sul libro nn vale x tutti i cani.ci sono soggetti ke rispondono bene e altri a cui bisogna lavorare con metodi diversi x ottenere lo stesso risultato.ogni cane ha il suo carattere e la sua psicologia ed ogni addestramento presenta situazioni diverse a cui spesso nn è facile capire dove si sta sbagliando e solo l'esperienza di tanti anni ci viene in nostro aiuto.procedere quindi x gradi e con molta pazienza ed esperienza risulta essere la cosa migliore.
                L'ORCHESTRA IDEALE?.....CANE+CACCIATORE!!!!!!!

                COMMENTA


                • #9
                  Originariamente inviato da ocavallo Visualizza il messaggio
                  penso ke i libri possono dare solo un'idea di come fare x ottenere dal nostro ausiliario ciò ke vogliamo.mettere in pratica ciò ke è scritto sul libro nn vale x tutti i cani.ci sono soggetti ke rispondono bene e altri a cui bisogna lavorare con metodi diversi x ottenere lo stesso risultato.ogni cane ha il suo carattere e la sua psicologia ed ogni addestramento presenta situazioni diverse a cui spesso nn è facile capire dove si sta sbagliando e solo l'esperienza di tanti anni ci viene in nostro aiuto.procedere quindi x gradi e con molta pazienza ed esperienza risulta essere la cosa migliore.
                  mi trovi d'accordo con te su tutto .
                  sigpic
                  Alcuni dei cibi che mangiamo non sono semplicemente cibi. Sono storie. Storie complesse e affascinanti di donne e uomini che lavorano sfidando il Sole, la Terra e le legislazioni che non aiutano. Sono queste storie che danno un sapore ai cibi."...R.I.P..A.FACENNA....

                  COMMENTA


                  • #10
                    .
                    ...i libri servono per dare una traccia su cui lavorare con i cani...insegnano il metodo generale...
                    ...poi è ovvio che ogni singolo soggetto ( sia padrone che cane ) sia diverso e c'è bisogno di adattamenti...
                    ...la cosa fondamentale è riuscire a diventare un pò cani anche noi stessi , perchè riuscire ad entrare nella psicologia di " quel specifico " soggetto renderà le cose più semplici , veloci , durature...
                    "Dipenderai meno dal futuro se hai in pugno il presente " Seneca
                    Stefano

                    COMMENTA


                    • #11
                      Sono d'accordo con voi

                      COMMENTA


                      • #12
                        Allora il seduto l'ha compreso alla perfezione e appena sente la parola con il gesto del braccio seduto si mette seduto immediatamente senza nessuna esitazione! Il primo passo è fatto ma la strada è ancora lunga.
                        A questo punto cosa mi consigliate? Allungare i tempi in cui resta seduto oppure cerare di far eseguire il comando solo con il gesto senza il comando vocale?

                        COMMENTA


                        • #13
                          .
                          ...secondo il metodo Delfino...
                          ...non è il seduto il passo più importante....ma nel mettere in bocca , farlo trattenere e gironzolare con il riportello fra i denti...
                          "Dipenderai meno dal futuro se hai in pugno il presente " Seneca
                          Stefano

                          COMMENTA


                          • #14
                            un consiglio che posso darti è di arrivare a far fare al cane ogni cosa senza parlare solo con i gesti , lui il gesto lo apprende bene e non viene disorientato dal tono della voce che potrebbe essere diverso a causa della situazione in cui ti trovi , quindi solo per il porta usa la voce .
                            a mio avviso un comando importantissimo a caccia è il terra se eseguito bene e anche a distanza con cane preso da mille distrazioni .
                            un altro consiglio , mai annoiare il cane , poco alla volta ma spesso , se un esercizio è fatto bene anche dopo 2 volte lodalo e fallo giocare potrebbe per noia commettere errori e dopo un pò ti stanchi e magari gli alzi un pò la voce e lui si disorienta e la lezione è inutile .
                            poco alla volta ma sempre con pazienza e con amore .
                            ci sarebbe da scrivere un giorno ma per ora va bene così .
                            Fiero di essere CACCIATORE


                            Mauro ti porterò sempre nel Cuore

                            COMMENTA


                            • #15
                              Vero Stefano, hai ragione.

                              Ezietto attulmente il comando terra lo fa solo con il gesto, mentre il dietro ed il seduto con la voce. Da domani proverò a farli solo con i gesti allora.

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X