annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cani da cerca

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (69%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cani da cerca

    Ho uno springer di 2 anni che ha il vizio di masticare la selvaggina durata l'imbocco e il riporto e non lascia la selvaggina quando è vicino a me .Premessa ( il cane ha sentito pochi animali per ora ).
    come faccio a togliere questo suo vizio? Ci sono degli esercizi in particolare da far fare al cane ?

  • #2
    Masticare potrebbe essere un preannuncio all'ingoio. Masticare per me vuol dire trasformare una quaglia, un tordo o una allodola in poltiglia. Fare uscire fuori le budella alla piccola selvaggina per me non è masticare. Ci sono cani che la selvaggina la muovono in bocca e sembra che la masticano. Io per prevenire il "dente duro" utilizzo materiale morbido, utilizzo spesso la spugna, e mai bastoni o rami. La fetta biscottata, è dura ma friabile, la utilizzo dopo il morbido . Ma questo non basta, è comunque propedeutico. Anche la bottiglietta di plastica da mezzo litro è utile a far capire al cane che non deve stringere, ogni volta che stringe fa rumore e contemporaneamente parte il "no" bello deciso. Al cucciolo bisogna insegnare a controllare il morso facendolo giocare con il nostro braccio. Quindi sulla bottiglietta prima e sulla tenuta della selvaggina dopo il cane capisce che il "no" vuol dire non stringere. Al cucciolo/ cucciolone bisogna insegnare ad abboccare e a tenere la selvaggina in bocca. E ad ogni tentativo di masticare parte la nostra disapprovazione. Logicamente si inizia con la selvaggina di media grandezza tipo starna o colombo, dopo si passa a quella più grossa tipo fagiano o germano, la piccola che è la più difficile si lascia per ultima. I cani che non vogliono consegnare con il tempo migliorano e sono più disponibili a consegnare spontaneamente. Ci vuole pazienza, non bisogna mai arrabbiarsi, e togliere sempre con un poco di delicatezza, sempre con l'ordine di "lascia o da". In ogni caso mai tirare la selvaggina dalla bocca del cane è più conveniente spingere. E' un comportamento che hanno i cani forti nel lavoro dopo lo sparo, quelli forti prima dello sparo, prima consegnano prima vanno a cercare la selvaggina. La cosa importante è il recupero e il riporto "diretto e sollecito" questi cani hanno sicuramente meno tempo di masticare di quelli che fanno giri strani prima di avvicinarsi al padrone, ma questo riguarda solo i cani che masticano, ci sono cani che non masticano e non hanno il riporto sollecito.

    SPARTANO e Cimbellatore piace questo post.

    COMMENTA


    • #3
      Originariamente inviato da Martinonicc98 Visualizza il messaggio
      Ho uno springer di 2 anni che ha il vizio di masticare la selvaggina durata l'imbocco e il riporto e non lascia la selvaggina quando è vicino a me .Premessa ( il cane ha sentito pochi animali per ora ).
      come faccio a togliere questo suo vizio? Ci sono degli esercizi in particolare da far fare al cane ?
      Sto avendo un problema simile al tuo con una setter di un anno e 3 mesi, la mia abbocca bene, riporta bene ma quando si siede per consegnare inizia a schiacciare il selvatico come se non volesse darlo, questa cucciolona l'ho avuta circa 4 mesi fa, nn l'ho potuta seguire nelle prime fasi quindi nn so come le abbiano insegnato a riportare. Anche io utilizzo sempre la spugnetta morbida, ho un D.D. che mi riporta perfettamente le allodole senza minimamente sciuparle in alcun modo.
      Ad oggi con la setter sto eseguendo questo esercizio,
      cane seduto
      lancio un selvatico di medie dimensioni ma coriaceo tipo un colombo, gazza, cornacchia...
      segue il recupero, riporto, cane seduto
      le faccio annusare un premio succulento (un pezzo di salsiccia, di mortadella, un pezzo di wurstel, in modo da invitarla a lasciare spontaneamente il selvatico abboccato, appena lascia la premio e le faccio qualche carezza. Ripeto un paio di volte, lo faccio spesso durante la giornata...pochi esercizi per non farle venire la monotonia...
      Ho notato che giorno dopo giorno la situazione migliora, ieri mi ha fatto un paio di riporti decenti senza rovinare niente...il problema è che cani con questo vizio dovrebbero riportare molta selvaggina durante la cacciata ma quest'anno davvero stiamo scarsi, i cani incontrano poco e gli abbattimenti si contano sulle dita di una mano...cmq meglio un cane con questo vizietto che uno che ingoia la selvaggina sana, li son guai.
      germano56 e Cimbellatore piace questo post.

      COMMENTA


      • #4
        Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
        Masticare potrebbe essere un preannuncio all'ingoio. Masticare per me vuol dire trasformare una quaglia, un tordo o una allodola in poltiglia. Fare uscire fuori le budella alla piccola selvaggina per me non è masticare. Ci sono cani che la selvaggina la muovono in bocca e sembra che la masticano. Io per prevenire il "dente duro" utilizzo materiale morbido, utilizzo spesso la spugna, e mai bastoni o rami. La fetta biscottata, è dura ma friabile, la utilizzo dopo il morbido . Ma questo non basta, è comunque propedeutico. Anche la bottiglietta di plastica da mezzo litro è utile a far capire al cane che non deve stringere, ogni volta che stringe fa rumore e contemporaneamente parte il "no" bello deciso. Al cucciolo bisogna insegnare a controllare il morso facendolo giocare con il nostro braccio. Quindi sulla bottiglietta prima e sulla tenuta della selvaggina dopo il cane capisce che il "no" vuol dire non stringere. Al cucciolo/ cucciolone bisogna insegnare ad abboccare e a tenere la selvaggina in bocca. E ad ogni tentativo di masticare parte la nostra disapprovazione. Logicamente si inizia con la selvaggina di media grandezza tipo starna o colombo, dopo si passa a quella più grossa tipo fagiano o germano, la piccola che è la più difficile si lascia per ultima. I cani che non vogliono consegnare con il tempo migliorano e sono più disponibili a consegnare spontaneamente. Ci vuole pazienza, non bisogna mai arrabbiarsi, e togliere sempre con un poco di delicatezza, sempre con l'ordine di "lascia o da". In ogni caso mai tirare la selvaggina dalla bocca del cane è più conveniente spingere. E' un comportamento che hanno i cani forti nel lavoro dopo lo sparo, quelli forti prima dello sparo, prima consegnano prima vanno a cercare la selvaggina. La cosa importante è il recupero e il riporto "diretto e sollecito" questi cani hanno sicuramente meno tempo di masticare di quelli che fanno giri strani prima di avvicinarsi al padrone, ma questo riguarda solo i cani che masticano, ci sono cani che non masticano e non hanno il riporto sollecito.
        -----------------------------------------------------------------------
        Il cane potrebbe anche capire di mollare la presa e magari di non toccare più l'oggetto del riporto, sia una bottiglia di plastica che un capo di selvaggina.Secondo me per togliere questo "vizio" si deve fare altro. Azioni che sconsigliano il cane a stringere, ma allo stesso tempo invogliano...incoraggiano a riportare. Io ho risolto diversamente.
        So che è difficile e un po' singolare, io ci sono riuscito su un kurzhaar con un riccio. Lo aveva trovato e lo voleva per forza abboccare ma non ci riusciva perché si pungeva. Da lì mi è scattata la molla. Lo presi e lo portai a casa, lo tenevo bene, inoltre ero sempre presente quando addestravo il cucciolone, sapevo che non gli poteva nuocere. In due giorni, imparò a prenderlo delicatamente senza pungersi, ciò voleva dire che non stringeva. Lo prendeva e se lo portava in giro orgoglioso. Dopo il quarto giorno di addestramento, riportai il riccio dove lo avevo preso e lo liberai. Da quel giorno non masticò più la selvaggina, ma se c'erano ricci nei dintorni li riportava a testa alta!

        a.verta e teufel.35 piace questo post.
        Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
        Sta il cacciator fischiando
        sull'uscio a rimirar..........

        COMMENTA


        • #5
          Dalle mie parti ai cani, i ricci non li facevano abboccare, dicevano: "fanno la bocca amara e perdono la sensibilità" Adesso sinceramente non lo so se continuano o hanno cambiato idee. Il cane non deve aver paura di stringere, il cane deve conservare il potere decisionale, se per il cane è più facile riportare una bestia morta, la deve uccidere, ma non per questo il cane ha il dente duro. Non esiste l'impossibile, potrebbe anche essere che al "no" il cucciolo molla il riportello. Il cucciolo capisce quello che noi li facciamo capire, se al "no" molla il riportello vuol dire che gli abbiamo fatto capire che lo deve mollare. Il "no" ha un suono deverso dal "da" o dal "lascia" Quindi quando riporta brava, brava, brava, quando mastica no, no, no. Il masticare fa parte della tenuta del riportello, il cane al porta, va prende e porta, si siede e aspetta il da o il lascia, se nel frattempo inizia a masticare il parte il no, il no serve ad interrompere l'azione del cane. Prima di correggere un comportamento sbagliato, bisogna capire il perché il cane sbaglia, potrebbe sbagliare perché non gli abbiamo dato il tempo di capire, o non lo abbiamo messo nelle condizioni giuste di poter eseguire in modo corretto. A me non da fastidio che il cane si mangia la quaglia mentre riporta, da fastidio quando il cane si prende la quaglia e si allontana dal padrone per mangiarla.
          Cimbellatore piace questo post.

          COMMENTA


          • walker960walker
            walker960walker commentata
            Modifica di un commento
            Purtroppo non tutti sappiamo usare i metodi innovativi che usi tu. Ma voglio dirti anche che il "masticatore" inizia a masticare subito dopo l'abbocco, quindi se il cane è lontano come lo correggi?
            Inoltre se gli metti una bottiglia di plastica in bocca e quello comincia a masticare e tu gli dai il "NO!" , non credi che il cane può capire altra cosa? E se dopo i ripetuti "NO!", il cane continua a masticare, Cosa fai? A volte i cani, non capiscono o non vogliono capire perchè gli fa comodo così, anche se interagiscono con te. Secondo me quando masticano lo fanno per foga e questa foga si deve calmare in qualche modo.

        • #6
          La mia Lab aveva il dente duro da principio. Presi dei pezzi di trave da 2"x4" di circa 8" l'uno e ci inchiodai ali di anatre tutt'intorno, usando dei "brads" quei chiodi dalla testa piccola, di diametro di poco piu' grande del gambo del chiodo. Li inchiodai a meta' in modo che le teste dei chiodi sporgesseroun mezzo pollice dalle penne. Se lei stringeva le facevano un po' male, ma senza ferire o pungere. Cosi' imparo' a riportare senza affondare i denti prima nei riportelli e poi negli uccelli. Ma se un'anatra ferita, poveraccia, per difendersi le dava una beccata sul naso, la prendeva per il collo e la scuoteva a morte, come fanno i terriers con i ratti. Le anatre ancora vive che si erano comportate bene me le riportava vive, purtroppo, perche' odio finire gli uccelli feriti. I beccaccini disalati le sparivano in bocca, e me li portava ancora vivi, anche se coperti di saliva.
          CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

          COMMENTA


          • #7
            Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
            Purtroppo non tutti sappiamo usare i metodi innovativi che usi tu. Ma voglio dirti anche che il "masticatore" inizia a masticare subito dopo l'abbocco, quindi se il cane è lontano come lo correggi?
            Giovanni, al cane gli puoi insegnare ad abboccare prima dei lanci. Prima gli insegni ad abboccare e dopo a consegnare, i lanci vengono dopo. Si fa abboccare al cane tutto il possibile, il pezzo di corda, il mazzo di chiavi, la spugna, lo straccio, la ciabatta, l'uovo, e quando te lo riporta glielo rompi e gli dai solo il rosso, il Wurstel, ma non mazzi da tre legati fra loro, uno piccolo basta ed avanza. Ogni volta che lo riporta gli spezzi un pezzo e glielo fai mangiare, glielo fai riabboccare ti allontani gli ordini il porta e continui a premiarlo con un pezzettino sempre dello stesso wurstel che il cane riporta. Poi si valuta e si decide la grandezza dell'ultimo pezzo da far mangiare al cane, io sono arrivato a fargli riportare un pezzo di wurstel gande come una rondella. Logicamente un cane che non sa abboccare, la rondella di wurstel la ingoia prima che la mette in bocca. Un altro esercizio e mettere per terra a una distanza di due metri dei pezzi wurstel, si porta il cane al guinzaglio sulla striscia di wurstel, al primo pezzo si ordina al cane il porta, il cane solleva da terra e consegna in mano, al secondo si ordina il mangia il cane si abbassa abbocca e mangia e cosi per cinque sei volte. é logico che fin da piccolo il cane deve apprendere l'ordine di porta e di mangia. Qualche volta accade che il cane ingoia involontariamente la rondella, viene si siede e all'ordine di da tira fuori la lingua per cercare di tirare fuori quello che involontariamente ha ingoiato. Con la pappatoria non conviene usare mezzi impositivi, quindi alcune volte non conviene giocare con il cibo per non logorare il rapporto con il cane.

            COMMENTA


            • #8
              Spesso il masticare o lo stringere troppo il selvatico recuperato e quindi rovinarlo è una questione psicologica del cane, la cosiddetta "gelosia" come dicono i vecchi, che non ha molto a che fare con il "dente duro"
              Sono episodi che accadono quando si caccia con altri cani o altre persone che il nostro cane non conosce, capita piu spesso con cani dal carattere mite che a cani turbolenti e combattivi. Ho visto parecchi cani da ferma riportare senza alcun problema quando cacciano da soli col loro padrone, li stessi hanno distrutto tutto in presenza di un'altro cane e/o un'altra persona, "lo mastico cosi tu non lo prendi perchè l'ho cacciato io ed è mio" questa è una delle motivazioni, ma ce ne sono tante, un'altra motivazione è la paura di farsi rubare il selvatico recuperato da un altro cane "piu forte" e quindi essere rimproverati dal padrone. Sembra una cazzata, ma la setter di cui parlavo prima se la rimprovero un po piu energicamente si offende e mi tiene pure il muso! Lei è una di quelle gelose che schiaccia solo quando ci sono estranei. Problema che ho riscontrato solo ora, perchè durante le cacciate alle quaglie andando soli non lo minimamente manifestato, Mi preoccupa quando andremo a beccacce perchè saremo in due con due cani di cui una setter adulta e di carattere. Il mio D.D. che ora ha 5 anni, ha un carattere molto molto forte verso gli altri cani, una volta che abbocca non molla manco per niente, eppure non sciupa minimamente nulla, piu è minuta la selvaggina piu è delicato lui, se il riporto è entro i 20 metri non la sbava neanche. E non gli frega niente se ci sono altri cani o altre persone, il selvatico dallo sparo alla fine del riporto è suo e soltanto suo e lo consegna solo ed esclusivamente a me se gli porgo la mano, fin quando nn gliela porgo non lo lascia.
              Bisogna analizzare bene da cosa dipende il masticare o lo schiacciare e decidere come lavorare per migliorare il cane...spesso usando metodi piu duri si rischia che il cane si "spaventi la bocca" e non abbocchi proprio piu e li la frittata è fatta....Se il problema è il vero dente duro come è successo all'amico Giovannit allora il suo metodo è stato appropriato e corretto tanto da risolvere il problema...se invece parliamo di gelosia si deve trovare la strada giusta che non è affatto facile e ci vuole molta molta pazienza-
              Cimbellatore piace questo post.

              COMMENTA


              • #9
                La mia non era gelosa perche' cacciavamo sempre da soli.. Ma credo che alla radice del problema iniziale furono un paio di giocattoli di gomma che mia moglie porto' a casa per Scout quando era una cucciola. Se li mordeva abbastanza forte facevano un fischio, e quando il giocattolo fischiava mia moglie e mia figlia ridevano, la facevano sentire importante... Cosi', credo, il mordere duro fu imparato, non innato. Poi del resto mi da' sempre soddisfazione dare la colpa a mia moglie delle cose che non vanno bene!
                Gunny, walker960walker e Cimbellatore piace questo post.
                CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                COMMENTA


                • #10
                  Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                  Giovanni, al cane gli puoi insegnare ad abboccare prima dei lanci. Prima gli insegni ad abboccare e dopo a consegnare, i lanci vengono dopo. Si fa abboccare al cane tutto il possibile, il pezzo di corda, il mazzo di chiavi, la spugna, lo straccio, la ciabatta, l'uovo, e quando te lo riporta glielo rompi e gli dai solo il rosso, il Wurstel, ma non mazzi da tre legati fra loro, uno piccolo basta ed avanza. Ogni volta che lo riporta gli spezzi un pezzo e glielo fai mangiare, glielo fai riabboccare ti allontani gli ordini il porta e continui a premiarlo con un pezzettino sempre dello stesso wurstel che il cane riporta. Poi si valuta e si decide la grandezza dell'ultimo pezzo da far mangiare al cane, io sono arrivato a fargli riportare un pezzo di wurstel gande come una rondella. Logicamente un cane che non sa abboccare, la rondella di wurstel la ingoia prima che la mette in bocca. Un altro esercizio e mettere per terra a una distanza di due metri dei pezzi wurstel, si porta il cane al guinzaglio sulla striscia di wurstel, al primo pezzo si ordina al cane il porta, il cane solleva da terra e consegna in mano, al secondo si ordina il mangia il cane si abbassa abbocca e mangia e cosi per cinque sei volte. é logico che fin da piccolo il cane deve apprendere l'ordine di porta e di mangia. Qualche volta accade che il cane ingoia involontariamente la rondella, viene si siede e all'ordine di da tira fuori la lingua per cercare di tirare fuori quello che involontariamente ha ingoiato. Con la pappatoria non conviene usare mezzi impositivi, quindi alcune volte non conviene giocare con il cibo per non logorare il rapporto con il cane.
                  Oh Germano, io sono quasi sempre colpito positivamente da quello che scrivi e dal tuo particolare approccio/gestione del cane. Ma questa cosa dei riporti coi pezzi di wurstel.... no, proprio non ce la faccio a capirla. Anzi, mi sembra una cosa da circo che al cane non serve a nulla, visto che nella sua vita il cibo lo dovrà esclusivamente mangiare e non di certo riportare (riporto che riguarderà i selvatici e non certo i wurstel).

                  Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

                  colombaccio a curata............erezione assicurata!

                  COMMENTA


                  • #11
                    Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                    Giovanni, al cane gli puoi insegnare ad abboccare prima dei lanci. Prima gli insegni ad abboccare e dopo a consegnare, i lanci vengono dopo. Si fa abboccare al cane tutto il possibile, il pezzo di corda, il mazzo di chiavi, la spugna, lo straccio, la ciabatta, l'uovo, e quando te lo riporta glielo rompi e gli dai solo il rosso, il Wurstel, ma non mazzi da tre legati fra loro, uno piccolo basta ed avanza. Ogni volta che lo riporta gli spezzi un pezzo e glielo fai mangiare, glielo fai riabboccare ti allontani gli ordini il porta e continui a premiarlo con un pezzettino sempre dello stesso wurstel che il cane riporta. Poi si valuta e si decide la grandezza dell'ultimo pezzo da far mangiare al cane, io sono arrivato a fargli riportare un pezzo di wurstel gande come una rondella. Logicamente un cane che non sa abboccare, la rondella di wurstel la ingoia prima che la mette in bocca. Un altro esercizio e mettere per terra a una distanza di due metri dei pezzi wurstel, si porta il cane al guinzaglio sulla striscia di wurstel, al primo pezzo si ordina al cane il porta, il cane solleva da terra e consegna in mano, al secondo si ordina il mangia il cane si abbassa abbocca e mangia e cosi per cinque sei volte. é logico che fin da piccolo il cane deve apprendere l'ordine di porta e di mangia. Qualche volta accade che il cane ingoia involontariamente la rondella, viene si siede e all'ordine di da tira fuori la lingua per cercare di tirare fuori quello che involontariamente ha ingoiato. Con la pappatoria non conviene usare mezzi impositivi, quindi alcune volte non conviene giocare con il cibo per non logorare il rapporto con il cane.
                    -----------------------------------------------------------------------------------------------
                    Siamo sempre lì...e se mastica cosa fai gli dai il NO? Otterrai il rilascio immediato dell'oggetto, glielo rimetti in bocca e questo non capisce che ca@@o stai facendo! Magari riinizia a masticare e tu ...NO! A questo punto il cane si intimorisce, perchè crede di aver fatto qualcosa che non deve, ma non riesce a capire se deve o non deve abboccare, ne tanto meno il perchè gli si rimette in bocca l'oggetto se non si vuole che lo prenda. il cane non capisce la seconda fase, cioè il masticare, parte dalla prima e cioè quando gli si mette in bocca l'oggetto. Secondo me se gli si mette in bocca qualcosa controproducente alla masticazione, (tipo il riccio), il cane abbocca ma dopo il primo masticamento, lascia l'oggetto, allora si attende, perchè il cane vuole abboccare e di sicuro studierà il modo di farlo senza pungersi. Dopo vari tentativi, riuscirà ad abboccare e qui gli si da il PORTA!.....ti consiglio di metterti un paio di guanti in cuoio quando ti consegna in mano il riccio. Così è come la vedo io, misero ignorante nell'addestramento dei cani.

                    Nicola te lo ripeto, non tutti siamo "maghi", non tutti hanno la capacità di addestrare come fai tu.Ci sono persone che hanno innato il relazionarsi con il cane o cavallo che sia, sono poche che come te riescono a far fare all'animale quello che vogliono e difficilmente sbagliano. noi poveri esseri ci adattiamo come possiamo e in base alle nostre esperienze. Non riuscirei mai e poi mai a far riportare un wurstel ad un mio cucciolo o cucciolone o adulto, per quanto questi mi possa pendere dalle labbra. Sono sicuro che il wurstel non toccherebbe terra e sparirebbe in bocca al cane prima che io gli potessi dare alcun comando e anche se ciò fosse possibile, se ne fregherebbe altamente dei miei ordini. Cosa diversa è la selvaggina.

                    Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                    Sta il cacciator fischiando
                    sull'uscio a rimirar..........

                    COMMENTA


                    • #12
                      Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio
                      Se li mordeva abbastanza forte facevano un fischio, e quando il giocattolo fischiava mia moglie e mia figlia ridevano, la facevano sentire importante...
                      Se invece l'avessero rimproverata? Pensi che il risultato sarebbe stato lo uguale?

                      COMMENTA


                      • #13
                        Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
                        Secondo me se gli si mette in bocca qualcosa controproducente alla masticazione, (tipo il riccio), il cane abbocca ma dopo il primo masticamento, lascia l'oggetto, allora si attende, perchè il cane vuole abboccare e di sicuro studierà il modo di farlo senza pungersi. Dopo vari tentativi, riuscirà ad abboccare e qui gli si da il PORTA!.....ti consiglio di metterti un paio di guanti in cuoio quando ti consegna in mano il riccio. Così è come la vedo io, misero ignorante nell'addestramento dei cani.
                        L'importante è risolvere, ognuno fa quello che sa. Io ai cuccioli gli insegno ad abboccare e a consegnare appena ho instaurato un minimo di rapporto sociale con il cuccioletto. Mai messo all'interno della selvaggina spilli, chiodi, e non mai ingabbiato la piccola selvaggina con filo di ferro. Una cosa e scrivere e un'altra cosa è vedere, se tu avresti la possibilità di vedere, ti renderesti conto che quello che scrivi è impossibile, cioè che il cane lascia cadere la selvaggina dalla bocca alla partenza del "no"

                        COMMENTA


                        • #14
                          Originariamente inviato da Cimbellatore Visualizza il messaggio
                          Oh Germano, io sono quasi sempre colpito positivamente da quello che scrivi e dal tuo particolare approccio/gestione del cane. Ma questa cosa dei riporti coi pezzi di wurstel.... no, proprio non ce la faccio a capirla. Anzi, mi sembra una cosa da circo che al cane non serve a nulla, visto che nella sua vita il cibo lo dovrà esclusivamente mangiare e non di certo riportare (riporto che riguarderà i selvatici e non certo i wurstel).

                          Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
                          Cimbellatore, hai perfettamente ragione, come ho già detto il riporto della pappatoria è propedeutico, ma per il dente duro oltre alla pappatoria bisogna lavorare con la selvaggina, il cane potrebbe non masticare il wurstel ma potrebbe masticare la selvaggina. Per il cane, la selvaggina ha un significato diverso, a parte il fatto che da morta non è più selvaggina, ma diventa pappatoria, quindi il formaggio, il wurstel è preparatorio è un preliminare, è la prova del 9 dell'affidabilità del cane. Se questi esercizi sono fatti bene, e per f"atti bene" intendo farli sull'interesse del cane aiutano il padrone a controllare il cane, e al cane aiutano ad autocontrollarsi. Mi rifaccio a una frase di un addestratore che utilizza il riporto forzato, più o meno ha detto: "il cane va al riporto perché vuole mangiare" Il cane che va al riporto, mangia se ne ha diritto, altrimenti deve dare la precedenza a chi socialmente è più importante di lui. L'importanza sociale (la gerarchia) non la si stabilisce con l'addestramento. Ieri il cane giovane che comunque ha 8 anni, mi ha riportato spontaneamente un pacchettino di krekers trovati non so dove, a me poco importa se me li ha portati per condizionamento indotto o per rispetto alla leadership, in entrambi i casi ha riportato per interesse. Anche la scodella del cibo è una concessione del padrone, pero una volta concesso al cane il diritto a mangiare, non ci devono essere più ripensamenti, la frase fatta "il padrone da il padrone toglie" il cane non la capisce, non fa parte del suo mondo. Non trovo giusto addestrare il cane a non andare a mangiare nella scodella che il padrone ha messo per terra. Il pasto deve essere un rituale, non un addestramento, il cane ben educato non va a mangiare quando il padrone è vicino la scodella, aspetta spontaneamente che si allontani. Io non sono mai presente quando i cani mangiano. Il leader non guarda mangiare i suoi simili di ranco inferiori, è il contrario.

                          COMMENTA


                          • #15
                            Originariamente inviato da Gunny Visualizza il messaggio
                            Spesso il masticare o lo stringere troppo il selvatico recuperato e quindi rovinarlo è una questione psicologica del cane, la cosiddetta "gelosia" come dicono i vecchi, che non ha molto a che fare con il "dente duro"
                            I cani non hanno i nostri sentimenti, la "gelosia" viene tirata in ballo quando non si riesce a dare altre spiegazioni.
                            Originariamente inviato da Gunny Visualizza il messaggio
                            Sono episodi che accadono quando si caccia con altri cani o altre persone che il nostro cane non conosce, capita piu spesso con cani dal carattere mite che a cani turbolenti e combattivi. Ho visto parecchi cani da ferma riportare senza alcun problema quando cacciano da soli col loro padrone, li stessi hanno distrutto tutto in presenza di un'altro cane e/o un'altra persona, "lo mastico cosi tu non lo prendi perchè l'ho cacciato io ed è mio" questa è una delle motivazioni, ma ce ne sono tante, un'altra motivazione è la paura di farsi rubare il selvatico recuperato da un altro cane "piu forte" e quindi essere rimproverati dal padrone.
                            Il cane mite, se è stato ben addestrato e ben socializzato la selvaggina la prende e il più velocemente possibile la va a mettere al sicuro nelle mani del padrone. Se invece mastica o mangia in presenza di altri cani non ha fiducia del padrone. Il resto è cattiva educazione, se succedono questi episodi fra i cani la colpa è dei padroni.
                            Originariamente inviato da Gunny Visualizza il messaggio
                            un'altra motivazione è la paura di farsi rubare il selvatico recuperato da un altro cane "piu forte" e quindi essere rimproverati dal padrone.
                            Il padrone che rimprovera il cane perché si è fatto rubare la selvaggina dal cane più forte non capisce una mazza, io se vedo una azione del genere intervengo a difendere il mio cane. Per andare a caccia insieme ad altri cacciatori bisogna avere cani educati.
                            Originariamente inviato da Gunny Visualizza il messaggio
                            Sembra una cazzata, ma la setter di cui parlavo prima se la rimprovero un po piu energicamente si offende e mi tiene pure il muso!
                            Non so cosa intendi dire per "più energicamente" I cani non tengono "muso" vuol dire che o era troppo "energicamente", o dopo l'energicamente è successo qualche altra cosa. Il troppo storpia, il rimprovero va fatto in base al carattere del cane, ma in ogni caso deve servire ad interrompere l'azione del cane. Dopo il rimprovero il cane non si deve "chiudere" altrimenti si è costretti a segnare il passo. Quindi interrotta l'azione con il rimprovero, il cane va premiato, prova e vedrai che non ti tiene più il "muso" Il rimproverare e il punire è controproducente. Per il punire non mi riferisco a te, ma ci sono molti che lo fanno, prima rimproverano e dopo puniscono.

                            COMMENTA


                            • Gunny
                              Gunny commentata
                              Modifica di un commento
                              Prima di andare avanti nella discussione vorrei chiederti una cosa: tu scrivi anche sul forum del BraccoItaliano con lo nickname di SLY8489?

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Unconfigured Ad Widget

                          Comprimi
                          Sto operando...
                          X