annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dubbi su kurzhaar di 1 anno

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (35%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dubbi su kurzhaar di 1 anno

    Ciao a tutti, volevo qualche consiglio sulla situazione nella quale mi trovo con la mia kurzhaar di 13 mesi, è abbastanza obbediente con me, ed è molto ben collegata, forse anche troppo, quando la porto in terreno libero tende a non allontanarsi più di 20 metri da me fermarsi girarsi aspettarmi e ripetere la cosa, a volta fa dei piccoli giri ma niente di che, l'ho portata su una brigata di pernici... È partita col naso a terra investendone una facendola partire, dopo pochi metri in una piccola radura hanno cominciato a partire le pernici davanti al suo naso, nessun accenno a ferma, o rincorsa, nulla è rimasta impassibile come se niente fosse, ora chiedo consiglio se è presto per poter giudicare, ed è solo questione di tempo, o non vale la pena date le premesse?

    Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk


  • #2
    Ciao Argus, benvenuto nel Forum. Non sappiamo se la cucciolona è alle prime esperienze con la selvaggina, quali comportamenti ha avuto in precedenza, se ha mai abboccato, se ha mai fermato ecc ecc, senza queste informazioni non è facile dare un parere, meno che mai consigli.
    Sopra ogni cosa combatti l'ignoranza.

    martino de michele

    " La Caccia è affascinante ed emozionante ANCHE quando la selvaggina scarseggia....e tu, nonostante tutto, ti diverti lo stesso perchè sei a Caccia."
    Un Cacciatore.

    COMMENTA


    • #3
      Originariamente inviato da arsvenandi Visualizza il messaggio
      Ciao Argus, benvenuto nel Forum. Non sappiamo se la cucciolona è alle prime esperienze con la selvaggina, quali comportamenti ha avuto in precedenza, se ha mai abboccato, se ha mai fermato ecc ecc, senza queste informazioni non è facile dare un parere, meno che mai consigli.
      Ciao arsvenandi, beh chiaramente è alle prime armi, le avevo fatto vedere una quaglia gabbiarola in terreno facile all età di 8 mesi, ha preso un po' la passata ma desisteva, alla fine l'ho condotta su, e purtroppo è riuscita subito ad abboccarla stringendola anche parecchio, da allora non ho più messo gabbiarole, poi su una beccaccia fermata dal padre non ha dato alcun segno di interesse nonostante l'avesse a pochi metri, ma li aveva 6 mesi e non ci detti tanto peso, l'incontro più significativo è stato quello con le pernici, senza contare quello di pochi giorni fa, un cinghialotto rincorso dal padre che gli passó davanti e lei nulla

      Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk




      COMMENTA


      • #4
        Che la cagna sia ben collegata e non si allontana lo vedo come un aspetto positivo, ad allungare fa sempre in tempo... In questi periodi che inizia la prova dei cani ti consiglio di farla uscire perché l'incontro con selvatici non allevati non può fargli che bene, poi vedi come si comporta...

        Inviato dal mio A1-734 utilizzando Tapatalk

        ENJOY HUNTER
        Quando ti è andata male,
        Pensa che sarebbe potuta andare anche peggio.

        COMMENTA


        • #5
          Originariamente inviato da Argus96 Visualizza il messaggio
          Ciao arsvenandi, beh chiaramente è alle prime armi, le avevo fatto vedere una quaglia gabbiarola in terreno facile all età di 8 mesi, ha preso un po' la passata ma desisteva, alla fine l'ho condotta su, e purtroppo è riuscita subito ad abboccarla stringendola anche parecchio, da allora non ho più messo gabbiarole, poi su una beccaccia fermata dal padre non ha dato alcun segno di interesse nonostante l'avesse a pochi metri, ma li aveva 6 mesi e non ci detti tanto peso, l'incontro più significativo è stato quello con le pernici, senza contare quello di pochi giorni fa, un cinghialotto rincorso dal padre che gli passó davanti e lei nulla

          Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk
          La cosa preoccupante è che non rincorre la preda. Però in questo caso di positivo c'è che ha abboccato la quaglia. Ho provato un setter irlandese genealogia linee da bellezza che ha visto la quaglia e non l'ha neanche sfiorata. Dopo che ha abboccato la quaglia cosa è successo? Qualunque forzatura fatta è stata negativa, anche tirare dalla bocca del cane quello che il cane aveva predato è stato negativo. Da quello che ho intuito il cane non ha paura degli spari ed è ancora attaccato al cordone ombelicale, che non ha nulla a che vedere con il collegamento. Se non si perde e non ha paura degli spari, sono del parere che a questo punto conviene portare il cane a caccia ancora per questa stagione. Con il cane in questa situazione meno interagisci con il cane meglio è, fai finta di non averlo e fagli fare quello che vuole. Lo devi chiamare solo quando decidi di rientrare. Io sono dell'opinione che il cane prima di trovare la selvaggina la deve cercare, secondo me non conviene mettergli la quaglia di voliera se il cane non è ancora pronto. Per svegliarlo portalo nei canali dove c'è presenza di gallinelle, portalo dove sai che ci sono lepri, portalo sul beccaccino. Uscite brevi e incontro quasi sicuro su animali nati liberi. Adesso non conviene è troppo caldo, se il cane avesse poca volontà questa gli passa appena mette i piedi sul terreno caldo. Evita qualsiasi addestramento, pochi lanci con la pallina sono più che sufficienti. Se il cane lo hai portato spesso con il padre è meglio provare a portarlo da solo, se inciampa in qualche selvatico e lo alza involontariamente fagli l'abbattimento. Se invece lo avverte anche un attimo prima di farlo volare non glielo devi abbattere, ma devi incitare il cane a correre dietro di te che insegui il selvatico. Forse a qualcuno questo farà ridere, ma in alcuni casi può funzionare. La lotta e la fuga la decide sempre il leader. Se dopo qualche tentativo il cane incomincia a rincorrere gli fai qualche abbattimento. Prima incentivi la predazione e dopo cercherai di rimediare al resto con qualche piccola correzione.
          Argus96 piace questo post.

          COMMENTA


          • #6
            Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
            La cosa preoccupante è che non rincorre la preda. Però in questo caso di positivo c'è che ha abboccato la quaglia. Ho provato un setter irlandese genealogia linee da bellezza che ha visto la quaglia e non l'ha neanche sfiorata. Dopo che ha abboccato la quaglia cosa è successo? Qualunque forzatura fatta è stata negativa, anche tirare dalla bocca del cane quello che il cane aveva predato è stato negativo. Da quello che ho intuito il cane non ha paura degli spari ed è ancora attaccato al cordone ombelicale, che non ha nulla a che vedere con il collegamento. Se non si perde e non ha paura degli spari, sono del parere che a questo punto conviene portare il cane a caccia ancora per questa stagione. Con il cane in questa situazione meno interagisci con il cane meglio è, fai finta di non averlo e fagli fare quello che vuole. Lo devi chiamare solo quando decidi di rientrare. Io sono dell'opinione che il cane prima di trovare la selvaggina la deve cercare, secondo me non conviene mettergli la quaglia di voliera se il cane non è ancora pronto. Per svegliarlo portalo nei canali dove c'è presenza di gallinelle, portalo dove sai che ci sono lepri, portalo sul beccaccino. Uscite brevi e incontro quasi sicuro su animali nati liberi. Adesso non conviene è troppo caldo, se il cane avesse poca volontà questa gli passa appena mette i piedi sul terreno caldo. Evita qualsiasi addestramento, pochi lanci con la pallina sono più che sufficienti. Se il cane lo hai portato spesso con il padre è meglio provare a portarlo da solo, se inciampa in qualche selvatico e lo alza involontariamente fagli l'abbattimento. Se invece lo avverte anche un attimo prima di farlo volare non glielo devi abbattere, ma devi incitare il cane a correre dietro di te che insegui il selvatico. Forse a qualcuno questo farà ridere, ma in alcuni casi può funzionare. La lotta e la fuga la decide sempre il leader. Se dopo qualche tentativo il cane incomincia a rincorrere gli fai qualche abbattimento. Prima incentivi la predazione e dopo cercherai di rimediare al resto con qualche piccola correzione.
            Grazie della risposta, appena è arrivato sulla quaglia come ho detto l'ha subito abboccata e io ho cercato almeno di farmela riportare invece era restia e cercava piuttosto di nasconderla, comunque dopo questa esperienza ho deciso di non presentargliene altre, anche io credo che forse non è ancora indipendente dato che la maggior parte delle uscite le ha fatte con il padre di 3 anni, sono propenso a portarla in una riserva su quaglie di allevamento e cercare di abbattergliene qualcuna, è un idea buona? Il cane ha dei momenti in cui segue qualche passata soltanto che lascia subito perdere perché è preoccupata della mia posizione

            Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk

            COMMENTA


            • #7
              Originariamente inviato da Argus96 Visualizza il messaggio
              Grazie della risposta, appena è arrivato sulla quaglia come ho detto l'ha subito abboccata e io ho cercato almeno di farmela riportare invece era restia e cercava piuttosto di nasconderla, comunque dopo questa esperienza ho deciso di non presentargliene altre
              Argus, le quaglie di allevamento non "svegliano" i cani, li fanno prendere i vizi. La quaglia di voliera va utilizzata con cautela da professionisti o da cacciatori esperti. Se non conosci il conduttore della zona cinofila, la quaglia va controllata, nel piumaggio specialmente quello delle ali, le quaglie se troppo grasse, a prescindere vanno restituite e si deve pretende o il rimborso o il cambio della quaglia. Al cucciolone si devono mettere nell'erba appena alta da non essere viste. La quaglia va segnata, in modo da portare il cucciolone con la lunghina a distanza giusta, se non dovesse avvertire l'emanazione si riprova a fargli fare un giro largo e a riportarlo sulla quaglia messa Se avverte lo si tiene con la lunghina, lo si calma e lo si fa accostare, ogni volta che tenta di forzare un secco nò un colpetto al collare e si calma il cane. Dove il cane non può arrivare con la vista e con le zampe ci arriverà tirando di naso. Quando il cane è a metro dalla quaglia, si fa partire la quaglia battendo il terreno con un bastone o un frasca, al volo della quaglia si lascia sfilare tutta la lunghina nella mano con il guanto e pima che i 10 m di corda sono sfilati dalla mano si da un bel NO' potente e si tiene la corda ben salva cercando di ammortizzare il più possibile il colpo al collo del cane. Nel tuo caso la lunghina serve per evitare al cane di abboccare la quaglia prima del volo, per l'abbocco sulla rincorsa non credo, comunque è meglio evitare sorprese. Sulla selvaggina nata libera meno ti intrometti fra cane e selvaggina meglio è. Devi cercare di incentivare l'istinto predatorio senza fari troppi danni che potrebbero essere duri da correggere. Per questo io eviterei di portare il cane su quaglie di voliera libero, meglio portarlo sulla selvaggina nata libera, il cane si condiziona da solo in modo naturale e tu non hai problemi di sbagliare. P.S. Prima dell'abbattimento oltre a quello detto, devi verificare il riporto, dopo l'abbattimento il cane deve riportare e non fare giri strani o andare a nascondere. Prima devi provare con la selvaggina fredda, meglio se non di frigorifero. Il colombo per il kurzhaar è un giusto compromesso. Quando il colombo è stato raggiunto dal rigor mortis glielo fai portare, cane con la lunghina e lancio corto, due tre metri bastano. Se non te lo volesse consegnare lasciaglielo, l'importante che il cane te lo porti vicino e lo accarezzi, senza fargli sentire la lunghina dopo gli dai corda, per poi comandare il porta, e te lo recuperi dolcemente con la lunghina. Il cane deve capire che lo chiami per accarezzarlo e non per togliergli il colombo. Ogni tanto gli proponi lo scambio con il bocconcino se consegna subito gli dai il premio e gli restituisci il colombo, per dopo riproporgli il cambio, fai due tre volte questo giochino, l'ultima volta premi distrai il cane correndo con lui e nascondi il colombo. E' più farlo che a dirlo.
              walker960walker e Argus96 piace questo post.

              COMMENTA


              • #8
                Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                Argus, le quaglie di allevamento non "svegliano" i cani, li fanno prendere i vizi. La quaglia di voliera va utilizzata con cautela da professionisti o da cacciatori esperti. Se non conosci il conduttore della zona cinofila, la quaglia va controllata, nel piumaggio specialmente quello delle ali, le quaglie se troppo grasse, a prescindere vanno restituite e si deve pretende o il rimborso o il cambio della quaglia. Al cucciolone si devono mettere nell'erba appena alta da non essere viste. La quaglia va segnata, in modo da portare il cucciolone con la lunghina a distanza giusta, se non dovesse avvertire l'emanazione si riprova a fargli fare un giro largo e a riportarlo sulla quaglia messa Se avverte lo si tiene con la lunghina, lo si calma e lo si fa accostare, ogni volta che tenta di forzare un secco nò un colpetto al collare e si calma il cane. Dove il cane non può arrivare con la vista e con le zampe ci arriverà tirando di naso. Quando il cane è a metro dalla quaglia, si fa partire la quaglia battendo il terreno con un bastone o un frasca, al volo della quaglia si lascia sfilare tutta la lunghina nella mano con il guanto e pima che i 10 m di corda sono sfilati dalla mano si da un bel NO' potente e si tiene la corda ben salva cercando di ammortizzare il più possibile il colpo al collo del cane. Nel tuo caso la lunghina serve per evitare al cane di abboccare la quaglia prima del volo, per l'abbocco sulla rincorsa non credo, comunque è meglio evitare sorprese. Sulla selvaggina nata libera meno ti intrometti fra cane e selvaggina meglio è. Devi cercare di incentivare l'istinto predatorio senza fari troppi danni che potrebbero essere duri da correggere. Per questo io eviterei di portare il cane su quaglie di voliera libero, meglio portarlo sulla selvaggina nata libera, il cane si condiziona da solo in modo naturale e tu non hai problemi di sbagliare.
                Sono d'accordo con quello che dici, per la qualità delle quaglie non ho dubbi perché è un azienda che ho già frequentato e le quaglie sono ottime volatrici non facili da abboccare, anche dato il terreno di caccia che presenta piccole macchie di arbusti dove possono nascondersi, spero soltanto di vedere venire fuori l'istinto venatorio della mia kurzhaar, proverò soprattutto con il tuo consiglio della lunghi a, speriamo bene, intanto continuerò a portarla in terreno libero per cercare di fargli incontrare qualche lepre o pernice, spero inizi a prendere più terreno,

                Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk

                COMMENTA


                • #9
                  Scusami Argus96.....in questo periodo non dovresti avere grossi problemi a trovare quaglie vere....ed anche in buoni numeri.....lascia perdere le gabbiarole e fallo uscire senza pretese tutti i giorni dove ci sono uccelletti ed anche rondini da rincorrere....e vedrai se ha un minimo di senso venatorio parte.....
                  SPARTANO e Argus96 piace questo post.

                  COMMENTA


                  • #10
                    Originariamente inviato da olivieri roberto Visualizza il messaggio
                    Scusami Argus96.....in questo periodo non dovresti avere grossi problemi a trovare quaglie vere....ed anche in buoni numeri.....lascia perdere le gabbiarole e fallo uscire senza pretese tutti i giorni dove ci sono uccelletti ed anche rondini da rincorrere....e vedrai se ha un minimo di senso venatorio parte.....
                    Purtroppo qui nella mia zona quaglie selvatiche se ne vedono raramente, quindi la riserva sarebbe la via più "facile" per fargli incontrare qualcosa, perché anche di lepri e pernici non è che ce ne siano in abbondanza, proverò a portarlo sul campo anche domani e lasciarla fare... Voglio darle fiducia..

                    Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk


                    COMMENTA


                    • #11
                      Portarlo va bene, ma per incentivare quello che il cane si spera abbia, lo devi portare nelle ore più fresche e per periodi brevi. L'incontro almeno ogni 2 uscite il cucciolone lo deve avere.

                      COMMENTA

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi
                      Sto operando...
                      X