annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Giochi pericolosi!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Bigfish88
    ha risposto
    È pur vero che una buona percentuale di incontri con le "vipere" sono in realta altri serpenti innoqui che non vengono saputi riconoscere e che purtroppo fanno tutti una finaccia.
    A tal proposito proprio pochi giorni fa un mio amico mi ha fatto vedere la foto di quella che secondo lui era una vipera di almeno un metro..morale della favola era un frustone che suo malgrado si era trovato nei dintorni del suo orto e per colpa dell'ignoranza ci ha rimesso le penne.

    Lascia un commento:


  • giovannit.
    ha risposto
    Originariamente inviato da Cimbellatore Visualizza il messaggio
    Io sono un amante dei rettili, tutti.
    E quando sono in giro nei boschi son consapevole che la vipera è a casa sua ed io sono un forestiero. Ma col pensiero all'eventuale rischio per il mì cane..... "intervengo".
    Però non sopporto la gente che ammazza i biacchi e simili nel nome di "mi fanno senso" oppure perché non li sanno distinguere, ma che c@zz di cacciatori sono?
    Ps: uccidere una vipera in Italia è un reato.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
    Sono d'accordo. Io non uccido neanche i serpenti velenosi, se non sono dove possono recar danno a me, mia moglie o ai miei animali. Ma non solo risparmio, ma anche accolgo e proteggo (da mia moglie, che li vorrebbe tutti morti) tutti i serpenti non velenosi attorno casa e in garage. Ieri a momenti vado fuori strada per non ammazzare un grey rat snake che stava attraversando la strada. Purtroppo il guidatore dietro di me non e' stato altrettanto generoso.

    Lascia un commento:


  • Cimbellatore
    ha risposto
    Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
    Io scanso anche le ragnatele, per non rovinare il lavoro del ragno.
    Idem

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • germano56
    ha risposto
    Io scanso anche le ragnatele, per non rovinare il lavoro del ragno.

    Lascia un commento:


  • Cimbellatore
    ha risposto
    Io sono un amante dei rettili, tutti.
    E quando sono in giro nei boschi son consapevole che la vipera è a casa sua ed io sono un forestiero. Ma col pensiero all'eventuale rischio per il mì cane..... "intervengo".
    Però non sopporto la gente che ammazza i biacchi e simili nel nome di "mi fanno senso" oppure perché non li sanno distinguere, ma che c@zz di cacciatori sono?
    Ps: uccidere una vipera in Italia è un reato.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • germano56
    ha risposto
    Originariamente inviato da Bigfish88 Visualizza il messaggio
    Grazie delle risposte e dei consigli..forse se mi capiterà l'occasione di trovare una vipera appena morta o un serpente comune,provero a farlo trovare "casualmente" al cane e vedere che reazione ha..e valutare se associare una punizione o no.
    Secondo le vostre esperienze,dirette o meno,i morsi di vipera ai cani da caccia vengono dati perchè il cane dopo averla trovata la aggredisce o perche la pesta inavvertitamente quando cammina?...scusatemi per le mie paranoie ma la vipera è il pensiero che piu mi fa paura durante le mie cacciate!
    Sicuramente i cani da caccia muoiono di più per investimenti, per incidenti dovuti all'arma o per bocconi avvelenati, quelli che muoiono per colpa della vipera sono molto più rari. Frequento una zona addestramento con presenza di vipere da una ventina di anni, solo una volta ho visto il cane abbaiare a buona distanza a una vipera mezza addormentata. Ho chiamato il cane allontanandomi di corsa dalla parte opposta, il cane mi ha seguito. Molto probabilmente se avessi cercato di ammazzare la vipera il cane mi avrebbe aiutato. I cani ben educati che riconoscono la leadership, la lotta o la fuga la lasciano decidere al padrone. Comunque con il cane presente la cosa migliore è scappare, se non siamo sicuri che il cane ci possa seguire, si va sul cane lo si lega anche con modi bruschi, e di corsa lo si porta via. Se possibile è sempre meglio non difendere il cane dalla vipera. Per noi è sufficiente lo scarpone e possibilmente le ghette.

    Lascia un commento:


  • giovannit.
    ha risposto
    Caro Bigfish, trovare una vipera appena morta e' molto piu' facile se tu sei la causa della sua morte... Ma naturalmente da voi sara' vietato uccidere anche i serpenti pericolosi... Fra poco gli animalZisti faranno mettere al bando anche gli schiacciamosche e gli insetticidi...
    Vabbe', anche da noi, in teoria, e' vietato (in certi stati) uccidere i diamondback rattlesnakes, i crotali con le macchie a forma d rombo, in diminuzione. Si', perche' se ne vedo uno vicino casa pensi proprio che cercherei di catturarlo vivo e portarlo a qualche erpetologo? "Na botta de schioppo o 'na vangata, e via. Tanto la mattina dopo non c'e' piu' perche' se lo sara' mangiato qualche animale peloso o pennuto.

    Lascia un commento:


  • Cimbellatore
    ha risposto
    Mi son scordato un particolare: una volta vidi un bel biaccone al solatìo, portai "casualmente" la suddetta Gaia a passargli vicino, quasi sopra, l'idea era di farle un bel "NO!" di quelli come si deve. Il biacco naturalmente schizzò via e la Gaia, prima del "no", era schizzata a che lei, dalla parte opposta!
    Quindi magari alcuni cani, meno pazzi di altri, fanno due più due e si tengono lontani dai serpenti.
    Se poi nella corsa lo calpestano allora è un altro discorso

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • Bigfish88
    ha risposto
    Originariamente inviato da A.le Visualizza il messaggio

    Guarda..... per anni ho sempre portato con me a caccia il siero antivipera. Quando lo vietarono in Italia.....tanta era la fobia come la tua che me lo feci rimediare da un losco figuro in Albania (credo...)....e poi non so da qualche altro paese. Tutta roba di contrabbando... insomma. Così mi sentivo a posto con la mia coscienza e verso i miei cani.
    Poi un giorno lessi che solo in rarissimi casi il morso di vipera è letale per i cani. È sufficiente una piccola dose di fortuna e sangue freddo per portarlo dal veterinario il prima possibile.... E la si svanga alla grande. Certo poi ti può dire sfiga pure in altro modo....ma insomma se sei mediamente fortunato ... ti tieni il cane.
    Da quel momento... ciao-ciao siero e ciao-ciao pensiero alle vipere!!
    Quindi.... stai sereno. Relax...!!!
    Quanto ti capisco!!...ormai il siero te lo sconsigliano perfino i veterinari oltre che essere introvabile (ho ancora una confezione di sclavo del mio papà a casa..anche lui la potava sempre dietro ma non è mai servita per fortuna).
    Io ho con me il bentelan da fare intramuscolo,per poi correre alla clinica veterinaria piu vicina..sperando che ciò non accada mai!!

    Lascia un commento:


  • A.le
    ha risposto
    Originariamente inviato da Bigfish88 Visualizza il messaggio
    Grazie delle risposte e dei consigli..forse se mi capiterà l'occasione di trovare una vipera appena morta o un serpente comune,provero a farlo trovare "casualmente" al cane e vedere che reazione ha..e valutare se associare una punizione o no.
    Secondo le vostre esperienze,dirette o meno,i morsi di vipera ai cani da caccia vengono dati perchè il cane dopo averla trovata la aggredisce o perche la pesta inavvertitamente quando cammina?...scusatemi per le mie paranoie ma la vipera è il pensiero che piu mi fa paura durante le mie cacciate!
    Guarda..... per anni ho sempre portato con me a caccia il siero antivipera. Quando lo vietarono in Italia.....tanta era la fobia come la tua che me lo feci rimediare da un losco figuro in Albania (credo...)....e poi non so da qualche altro paese. Tutta roba di contrabbando... insomma. Così mi sentivo a posto con la mia coscienza e verso i miei cani.
    Poi un giorno lessi che solo in rarissimi casi il morso di vipera è letale per i cani. È sufficiente una piccola dose di fortuna e sangue freddo per portarlo dal veterinario il prima possibile.... E la si svanga alla grande. Certo poi ti può dire sfiga pure in altro modo....ma insomma se sei mediamente fortunato ... ti tieni il cane.
    Da quel momento... ciao-ciao siero e ciao-ciao pensiero alle vipere!!
    Quindi.... stai sereno. Relax...!!!

    Lascia un commento:


  • Bigfish88
    ha risposto
    Grazie delle risposte e dei consigli..forse se mi capiterà l'occasione di trovare una vipera appena morta o un serpente comune,provero a farlo trovare "casualmente" al cane e vedere che reazione ha..e valutare se associare una punizione o no.
    Secondo le vostre esperienze,dirette o meno,i morsi di vipera ai cani da caccia vengono dati perchè il cane dopo averla trovata la aggredisce o perche la pesta inavvertitamente quando cammina?...scusatemi per le mie paranoie ma la vipera è il pensiero che piu mi fa paura durante le mie cacciate!

    Lascia un commento:


  • giovannit.
    ha risposto
    Negli U.S., dove di serpenti velenosi ce ne sono tanti e di diverse specie (6 soltanto in Alabama), ci sono "scuole" di addestramento per la prevenzione di morsi. I cani vengono addestrati ad evitare tutti i serpenti e specialmente quelli velenosi di diverse specie. Da cio' che ho letto, i serpenti velenosi vivi usati sono "neutralizzati" togliendo loro i denti veleniferi. E il collare elettrico da' una lezione immediata e ben comprensibile al cane che va ad annusare un serpente. Diversi anni fa, quando la mia Scout, che essendo nata e cresciuta in Alaska (niente rettili di nessuna specie) sarebbe stata incuriosita da un serpente, ebbi l'occasione di vaporizzare la testa di un crotalo in giardino con una schioppettata del 20 e pallini del 7 1/2, a quattro passi di distanza. Immediatamente corsi a casa, presi Scout, le misi il collare elettrico, regolai la trasmittente quasi al massimo, e uscimmo di casa. Il corpo del serpente ancora si contorceva, e Scout si incuriosi' e ando' ad annusarlo. ZZZZAAAPPP! Guaito e salto all'indietro. La portai a casa, e una mezz'ora dopo la feci uscire di nuovo. Quando passai vicino al serpente ormai immobile, invece di seguirmi da vicino fece un giro lungo intorno al serpente, tenendolo d'occhio. Lezione imparata. Qui ci sono timber rattlers (crotali di bosco) lunghi quasi fino a due metri e fino a 14 cm di diametro a meta' corpo. Cosi' grossi ancora non li ho visti, ma ci sono, ci sono. Quelli che ho ucciso in giardino erano giovani, ma mamma e papa' non saranno lontani... Comunque ormai Scout e' andata al Paradiso dei cani buoni. Ma quando usciamo al buio usiamo sempre una torcia elettrica e guardiamo bene davanti a noi dove metteremo i piedi. Non puoi sempre contare sul suono del sonaglio, e ci sono anche i copperhead (testa di rame), simili al crotalo ma senza sonaglio.
    A proposito, il collare elettrico funziona bene anche con i cavalli. Il mio aveva la cattiva abitudine di mordere gli scoli delle grondaie, fatti di lamierino di metallo, staccandoli dal muro e piegandoli. Gli misi il collare elettrico, regolando la trasmittente al massimo della potenza, e lo tenni d'occhio dalla finestra. Appena mise le labbra sul tubo, gli mandai un fulmine. Salto' all'indietro. Poi, si sa, i cavalli sono curiosi, e si avvicino' al tubo di nuovo. Stette li' immobile, fissando il tubo, cercando di vedere che cosa l'aveva morso, per almeno dieci minuti. Poi piano piano si avvicino' e annuso' il tubo senza toccarlo. Lo guardava, lo annusava, lo guardava di nuovo... Poi lentissimamente accosto' le labbra al tubo, lo sfioro' col naso, e visto che non c'era piu' niente che lo potesse mordere apri' la bocca per morderlo. Aspettai che i denti toccassero il tubo e ZZZZZZZAAAPPP! Scappo' via scalciando e non si avvicino' mai piu' ai tubi delle grondaie. Il collare elettrico... Se non esistesse gia' bisognerebbe inventarlo!

    Lascia un commento:


  • Cimbellatore
    ha risposto
    La Gaia è capace, ad 11 anni suonati, di cacciare lucertole per ore con appostamenti ed agguati. Quando siamo alla mì terra.
    A caccia non le guarda nemmeno.
    Stai sereno su questo.
    Sul fatto che poi possa essere pinzato da una viperaccia..... tutti gli anni qualche cane paga pegno purtroppo, c'è poco da fa.
    Un malgaro mi disse che mettevano cane e vipera morta dentro un sacco e giù botte: il cane imparava che le vipere non si toccano.... ma è un metodo, insomma, diciamo atipico.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • A.le
    ha risposto
    Originariamente inviato da Bigfish88 Visualizza il messaggio
    Buongiorno e buon 25 aprile a tutti!
    scrivo per avere dei consigli sulla mia springer di due anni che,quando la faccio uscire nel cortile di casa in campagna,non fa altro che cacciare lucertole sembra proprio apassionata di brutto...quando esce a caccia questo problema non si presenta e non mi è mai capitato che si distraesse con i rettili trascurando le passate dei selvatici che caccio.
    Ora il dubbio che mi preme di piu è che ho paura che a caccia o in addestramento nei mesi caldi,avvertendo l'emanazione di una vipera (credo molto piu forte di quella delle lucertole) ci finisca sopra con tutte le conseguenze che si possono immaginare.
    Esiste secondo voi un addestramento per disincentivare questo fastidioso comportamento?
    magari usando un serpente di campagna e punendo il cane nel caso ci vada a giocare sottovalutando il richio che corre?
    La risposta è nelle tue parole.
    Quando il cane è nel cortile di casa..... cerca le lucertole .
    Quando è a caccia.... no.
    Quindi.... di cosa ti preoccupi ? Portala a caccia e vedrai che non caccerà lucertole....
    Ciao !

    Lascia un commento:


  • arsvenandi
    ha risposto
    “Cane lucertaro, cane beccacciaro” si dice dalle mie parti, a sottolineare il cucciolone interessato e non svogliato. Come tu stesso hai scritto, il cane è in grado di capire quando è a caccia e quando invece per distrarsi nel cortile cazzeggia con le lucertole, quindi non credo che in una azione di caccia puoi rischiare l’abbandono della cerca della selvaggina a favore di un serpente che per il cane non rappresenta nulla;invece il rischio di inibirle il comportamento sulle lucertole( perché altro non puoi fare visto che usare un serpente vivo ha anche delle conseguenze di maltrattamento) può portare alla confusione da parte del cane, non capirebbe il perché in sostanza, lasciala divertire con le lucertole e non collegare quest ultime ai serpenti.

    Lascia un commento:

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X