annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il cane mangia la selvaggina

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Conta un poco tutto, al cane va bene anche non dargli niente, già interagire con il padrone per il cane è un premio. La cosa importante è non farsi trattare dal cane come distributori automatici di premi alimentari, o come distributori di carezze. Quando il bocconcino diventa più importante del padrone non va più bene.
    setterman1 piace questo post.

    COMMENTA


    • setterman1
      setterman1 commentata
      Modifica di un commento
      Certo. Al centro della sua vita ci devo essere io.
      setterman1

  • #47
    Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
    A me hanno sempre detto che le carezze rovinano i cani, io ci credo. La carezza va sempre ben ponderata, purtroppo molti accarezzano per vizio, basta che il cane gli viene a tiro di mano che parte la carezza. Perché ti viene sempre a cercare? Ho avuto tempo fa una discussione con un allevatore-addestratore, proprio per il fatto che secondo lui prima di incominciare ad addestrare è meglio far sfogare il cane. E' sicuramente meglio per lui, non è facile avere il controllo su di un cane che non pensa al padrone ma pensa a sfogarsi. Io invece sono dell'opinione che il cane può benissimo sfogarsi interagendo con il padrone. A me darebbe molto fastidio aspettare che il cane faccia i propri comodi prima di mettersi a disposizione del padrone. Questi cani sono gli stessi che quando vengono liberati sul terreno di gara o di caccia hanno il naso spento e vanno a sbattere sulla selvaggina facendola sfrullare.
    Io invece non ci credo.
    walker960walker piace questo post.
    CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

    COMMENTA


    • #48
      io non ho l'esperienza per valutare se crederci o non crederci, ho però ben chiaro il motivo per cui ho preso un cane e quindi anche se le carezze gratuite le pagherò con delle imperfezioni accetto il prezzo e vado avanti.
      Se per avere una macchina perfetta devo pesare tutto quello che faccio io ci rinuncio, la sera quando arrivo a casa con i ******** girati non rinuncerei per niente al mondo a qualche minuto di feste con i miei cani.
      A.le, kim-lea e 4 altri utenti piace questo post.
      "Ciao Carlo ora potrai cacciare come e quando vuoi! Un giorno ci rivedremo...nel frattempo dammi un occhio..."

      COMMENTA


      • #49
        Originariamente inviato da il migratorista Visualizza il messaggio
        io non ho l'esperienza per valutare se crederci o non crederci, ho però ben chiaro il motivo per cui ho preso un cane e quindi anche se le carezze gratuite le pagherò con delle imperfezioni accetto il prezzo e vado avanti.
        Se per avere una macchina perfetta devo pesare tutto quello che faccio io ci rinuncio, la sera quando arrivo a casa con i ******** girati non rinuncerei per niente al mondo a qualche minuto di feste con i miei cani.
        Ohhh meno male !!
        Le feste che mi fanno i cani quando torno a casa ? Impagabili !!!! Guardare la tv con il cane sui piedi e una mia mano poggiata sulla testa ? Irrinunciabile!!
        E me ne frego della fsicologia canina e dei pipponi su chi è il leader ( senza offesa per chi ci sta dietro a ste cose ovviamente)
        walker960walker, erchiappetta e Cimbellatore piace questo post.
        L' Alpinismo è salire per la via più facile alla vetta, tutto il resto è acrobazia*

        COMMENTA


        • #50
          Diciamo che a me interessano molto e mi piace leggere di tutto ciò che riguarda l addestrare e la psicologia dei cani e i loro comportamenti... Poi faccio un miscuglio di tutto e prendo ciò che mi serve dalle varie scuole di pensiero... Secondo me il metodo che segue germano56 è il massimo per il cane ma per me è infattibile e quindi probabilmente non arriverò al top dei risultati... Ma mi accontento ...però anche quel metodo applicato in parte mi ha dato un grande aiuto con il mio primo cane. Adesso è arrivato il secondo, ma questo è veramente tosto ci sarà da faticare questa volta.
          "Ciao Carlo ora potrai cacciare come e quando vuoi! Un giorno ci rivedremo...nel frattempo dammi un occhio..."

          COMMENTA


          • #51
            Sono d'accordo con voi sopra. Io ai miei non gli ho fatto mancare mai carezze e coccole e loro ricambiano. Come non gli ho fatto mancare mai qualche scappellotto quando sbagliano.
            Cimbellatore, kim-lea e 2 altri utenti piace questo post.
            Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
            Sta il cacciator fischiando
            sull'uscio a rimirar..........

            COMMENTA


            • #52
              Non è obbligatorio crederci. Che giovannit. non ci crede per me non è una novità, infatti non gli ho risposto, ma non per una questione di rispetto (io rispetto tutti) non gli ho risposto perchè ho dedotto nella discussione "Addestramento del cane da caccia. metodi ed esperienze" cosa pensa del cane. Se giovannit. parla di collare elettrico, di collare a strozzo di far sbavare il cane in presenza della scodella, ed altro che riguarda la costrizione, non può crede ed è giusto. Nella discussione "Addestramento del cane da caccia: metodi ed esperienze" ha portata la sua esperienza. Io mi sono permesso di quotare alcuni suoi metodi. Adesso ci sarà chi ci crede e chi non ci crede, in base a questo sceglieranno quello ritenuto più giusto.

              COMMENTA


              • #53
                Originariamente inviato da il migratorista Visualizza il messaggio
                io non ho l'esperienza per valutare se crederci o non crederci, ho però ben chiaro il motivo per cui ho preso un cane e quindi anche se le carezze gratuite le pagherò con delle imperfezioni accetto il prezzo e vado avanti.
                Se per avere una macchina perfetta devo pesare tutto quello che faccio io ci rinuncio, la sera quando arrivo a casa con i ******** girati non rinuncerei per niente al mondo a qualche minuto di feste con i miei cani.
                Potrebbe anche essere che le carezze date al cane facciano più bene al padrone che al cane. Il cane che quando vede il padrone gli salta addosso, gli gira in torno, uggiola, lo mordicchia, si mette a pancia all'aria, cioè gli fa le feste, da una parte mi fa pena, e dall'altra mi piace il suo modo di prendere per il c.lo il padrone. "Il cane non muove la coda per niente" Le feste è il padrone che gliele deve fare al cane. Quando arriverai a casa e vedrai i cani sdaiati e rilassati, vuol dire che stanno appena incominciando a rispettarti, Dopo questo sarai tu a decidere quando chiamarli per fargli le feste. Con i cani bisogna trovare il tempo di giocarci almeno una volta al giorno. Le imperfezioni non centrano, centra il buon rapporto con il cane, l'addestramento viene dopo. Se hai passione e hai intenzione di approfondire ti renderai conto che i cani accarezzati ad minchiam sono più stressati di quelli accarezzati poco e con criterio. Se ci credi o non ci credi a me in tasca non viene niente.

                il migratorista piace questo post.

                COMMENTA


                • #54
                  Sono secoli che i cani quando vedono il "padrone" sbattono la coda e gli girano intorno felici di averlo visto.
                  E' un modo di manifestare la loro benevolenza verso chi li accudisce e sfama, e per i cani da caccia, perchè li porta a caccia.
                  A volte faccio delle prove con il mio da guardia. mentre dorme nella cuccia, mi camuffo, metto un cappello, un giaccone, alzo il bavero e via dicendo. Mi avvicino furtivo al box, mi sente quasi subito ed esce abbaiando furiosamente e saltando come se volesse uscire per aggredirmi. Poi tolgo il cappello e mi faccio riconoscere, allora incomincia a sbattere la coda e se lo apro mi fa festa. Non credo mi prenda per il cul@.

                  Figurati che anche Bea, (la pecorella), quando mi vede comincia a saltellare con tutte la quattro zampe e mi viene incontro. Non per il cibo, (lo ha a disposizione tutto il giorno, praticamente ci cammina sopra), ma per un senso di ilarità animale. Sono contenti di vedermi. Non ti dico poi le oche, li chiamo e mi rispondono, corrono verso di me ad ali aperte e mi mordicchiano i pantaloni, in cerca di carezze. Quello che faceva Umbria, (la cavalla che avevo), senza che gli avevo mai insegnato niente, ti avrebbe meravigliato! Si poteva trovare anche a un km di distanza, ma ad un mio fischio veniva galoppando e quando mi trovava mi annusava tutto e mi spingeva col muso. A volte mi nascondevo e lei impazziva fino a quando non mi trovava.
                  Se queste non sono manifestazioni, diciamo....d'affetto, cosa sono!?

                  Te ne potrei raccontare tante altre, ma ci vorrebbero pagine e pagine, perchè io di animali ne ho avuti e ne ho tanti.
                  Cimbellatore e erchiappetta piace questo post.
                  Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                  Sta il cacciator fischiando
                  sull'uscio a rimirar..........

                  COMMENTA


                  • #55
                    Io credo che sia fondamentale capire e leggere il comportamento del cane. Germano ci dà una chiave di lettura non umanizzata dei comportamenti del cane. Da qui si può poi risalire al perché di tante situazioni e provare forse anche a risolverle. Ci dice anche che è possibile vivere con il nostro compagno in una posizione di sottomissione perché i nostri non sono cani che creeranno problemi come potrebbero farlo dei molossi o altro genere di bestioni.
                    Capire come ragiona il cane è fondamentale per rendere noi consapevoli, non è un metodo di addestramento!
                    Sappiamo che la coccola gratuita, o altri nostri comportamenti potrebbero generare una risposta del cane indesiderata il altre situazioni. Tutto qui. Sapere quali sono i meccanismi di ragionamento del cane evita di cascare dal pero ogni volta che il cane non risponde alle nostre aspettative, e rende più facile e meno frustrante la nostra convivenza.
                    Io sono un distributore seriale di coccole tale che i miei cani alle volte mi schifano ma almeno so perché
                    germano56 piace questo post.
                    "Ci fu un'epoca in cui, se si incontravano altri esseri, non si sapeva con certezza se erano animali o dèi o signori di una specie o demoni o antenati. O semplicemente uomini. Un giorno, che durò molte migliaia di anni, Homo fece qualcosa che nessun altro ancora aveva tentato. Cominciò a imitare quegli stessi animali che lo perseguitavano: i predatori. E diventò cacciatore" Roberto Calasso

                    COMMENTA


                    • #56
                      Quindi quando in un branco di lupi il capo, che ha diritto di vita o di morte sui sottoposti, rientra e tutti si lanciano verso di lui per "fargli le feste" .... lo stanno prendendo per il culo ?
                      Bah mi sembra una teoria un pochino strana ma comunque, come si dice sempre in questo forum, ognuno è libero di dire ciò che vuole.
                      Certo che tenere un animale con la convinzione che ci prenda per il culo e che faccia rutto per interesse .... Ma che tristezza !
                      Cimbellatore piace questo post.
                      L' Alpinismo è salire per la via più facile alla vetta, tutto il resto è acrobazia*

                      COMMENTA


                      • #57
                        Perché prendere per il culo? Ti prende per il culo se sei convinto che quella manifestazione sia riconoscenza o sottomissione o qualsiasi altro motivo, altrimenti se sei consapevole non ti prende per il culo. C'è una differenza non credi?
                        germano56 piace questo post.
                        "Ci fu un'epoca in cui, se si incontravano altri esseri, non si sapeva con certezza se erano animali o dèi o signori di una specie o demoni o antenati. O semplicemente uomini. Un giorno, che durò molte migliaia di anni, Homo fece qualcosa che nessun altro ancora aveva tentato. Cominciò a imitare quegli stessi animali che lo perseguitavano: i predatori. E diventò cacciatore" Roberto Calasso

                        COMMENTA


                        • #58
                          Un attimo ... stiamo parlando di lupi.
                          Perché i sottoposti si lanciano a "fare ke feste" al capo ?
                          L' Alpinismo è salire per la via più facile alla vetta, tutto il resto è acrobazia*

                          COMMENTA


                          • #59
                            Perché gli conviene, non certo per affezione è un comportamento opportunistico di quei individui gerarchicamente molto inferiori o giovani. . E come risponde il capobranco? Mostra i denti e loro a quel punto porgono il collo o si mettono a pancia su. Il capobranco non gli fa certo le carezze. Preferisce quelli che al suo arrivo distolgono lo sguardo e rimangono calmi. Comunque correggimi se sbaglio credo che tu di lupi ne sappia molto più di me.
                            "Ci fu un'epoca in cui, se si incontravano altri esseri, non si sapeva con certezza se erano animali o dèi o signori di una specie o demoni o antenati. O semplicemente uomini. Un giorno, che durò molte migliaia di anni, Homo fece qualcosa che nessun altro ancora aveva tentato. Cominciò a imitare quegli stessi animali che lo perseguitavano: i predatori. E diventò cacciatore" Roberto Calasso

                            COMMENTA


                            • #60
                              Scrivi:" è un comportamento oportunistico di individui gerarchicamente molto inferiori etc etc"
                              Opportunistico non vuol dire prendere per il culo.
                              Germano più su scriveva che gli piace come i cani prendono per il culo il padrone facendogli le feste.
                              Solo su questo non sono d accordo.
                              Sul fatto di non ricambiare, non lo faccio, ma avete pienamente ragione.
                              Di lupi so quello che dicono a superquark sinceramente
                              livia1968 piace questo post.
                              L' Alpinismo è salire per la via più facile alla vetta, tutto il resto è acrobazia*

                              COMMENTA


                              • livia1968
                                livia1968 commentata
                                Modifica di un commento
                                Credevo che in Friuli avessi avuto modo almeno di vederli. Io a Roma al massimo ho incontrato cinghiali e pantegane. Cmq credo che l espressione di Germano fosse solo un modo per ribadire con forza che l interpretazione delle feste come umanamente le intendiamo noi è un interpretazione sbagliata.
                                germano56 piace questo post.

                              • walker960walker
                                walker960walker commentata
                                Modifica di un commento
                                "Può!" essere un interpretazione sbagliata, o giusta, chi lo può dire? Intanto io credo che le feste che mi fanno i miei, li fanno perchè sono contenti di vedermi, sbaglierò! Non so, forse si. Però i miei capiscono il tono della mia voce e a secondo com'è, mi segnalano che hanno capito, con i movimenti della coda, che secondo me dicono tutto.
                            Chi ha letto questa discussione negli ultimi 10 giorni:

                            Pubblicita STANDARD

                            Comprimi

                            Trending

                            Comprimi

                            Unconfigured Ad Widget

                            Comprimi

                            Tag nuvola

                            Comprimi

                            Ultimi post

                            Comprimi

                            Sto operando...
                            X