annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Orrore!

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Orrore!

    X caso mentre tornavamo da una mattinata dedicata al censimento delle tortore,i miei compagni di caccia,mi hanno voluto mostrare un allevamento di cani"poenter",nella mia zona.

    Io non ho mai provato tanto sdegno!
    Una cosa pazzesca,cani malati,mangiati tra di loro,con una puzza e un degrado incredibile.........

    Mi hanno anche riferito che questo noto allevatore fà gare,e si vede spesso anche su skai.............PAZZESCO.........Dopo quello che ho visto,lo metterei io alla catena!!!!!
    Non sò come possa esercitare la professione di allevatore.


    Forse 58Beppe,essendo della zona,conosce l'allevatore.........ma guardate una cosa Vomitevole.

  • #2
    Fai un esposto alla Asl di competenza o ai carabinieri o alle uniche cose che deovrebbero fare gli animalisti

    COMMENTA


    • #3
      :x :x :x :x :x
      Ogni vero uomo deve sentire sulla propria guancia lo schiaffo dato a qualunque altro uomo.

      COMMENTA


      • #4
        Originariamente inviato da winchester1976
        Fai un esposto alla Asl di competenza o ai carabinieri o alle uniche cose che deovrebbero fare gli animalisti
        sono daccordo!!!
        camìo

        COMMENTA


        • #5
          Originariamente inviato da camìo
          Originariamente inviato da winchester1976
          Fai un esposto alla Asl di competenza o ai carabinieri o alle uniche cose che deovrebbero fare gli animalisti
          sono daccordo!!!
          Sono d'accordo anchio :x :x :x

          COMMENTA


          • #6
            Originariamente inviato da winchester1976
            Fai un esposto alla Asl di competenza o ai carabinieri o alle uniche cose che deovrebbero fare gli animalisti
            Daccordissimo fai una bella denuncia ai carabinieri o alla forestale, ma non domani oggi!!!
            il mio motto...La caccia è uno stile di vita

            il mio avatar...IN ONORE DEL MIO ASTER

            il mio essere... Zio Ivan il Calabrisazzo puro

            COMMENTA


            • #7
              Re: Orrore!

              Originariamente inviato da morris
              X caso mentre tornavamo da una mattinata dedicata al censimento delle tortore,i miei compagni di caccia,mi hanno voluto mostrare un allevamento di cani"poenter",nella mia zona.

              Io non ho mai provato tanto sdegno!
              Una cosa pazzesca,cani malati,mangiati tra di loro,con una puzza e un degrado incredibile.........

              Mi hanno anche riferito che questo noto allevatore fà gare,e si vede spesso anche su skai.............PAZZESCO.........Dopo quello che ho visto,lo metterei io alla catena!!!!!
              Non sò come possa esercitare la professione di allevatore.


              Forse 58Beppe,essendo della zona,conosce l'allevatore.........ma guardate una cosa Vomitevole.
              Denuncia tutto...anche anonimamente
              Domenico

              COMMENTA


              • #8
                Maltrattare i cani, ma tutti gli animali in generale, è la cosa più sgradevole che possa fare l'uomo.
                Sono con te, denuncialo o perlomeno segnalalo!!!
                ...e maestosa apparve come emersa dalle viscere della terra...

                COMMENTA


                • #9
                  Ravenna: Quell'allevamento è un lager
                  Quali le modalità per gestire un allevamento di oltre duecento cani, pointer, da caccia, in condizioni «non incompatibili con la loro natura»? Ecco, in sintesi, il quesito che dovrà sciogliere il giudice onorario Ornella Manoli al processo che vede come imputato il veterinario Giorgio Guberti accusato di maltrattamento di animali, trecento cani tenuti in due allevamenti, in vicolo Marana, una traversa di via Dismano (duecento cani) e in via Arrigoni (54 cani), fra Campiano e S.Pietro in Vincoli. Guberti è difeso dagli avvocati Giancarlo Ridolfi e Giovanni Scudellari.


                  Questa notizia l'ho trovata con data 2002..........RENDIAMOCI CONTO.......SIAMO IN ITALIA.........IL CANILE è SEMPRE PIENO DI CANI.........X TRATTARE LE BESTIE NON CI VOGLIONO I PROCESSI MA I BASTONI.

                  COMMENTA


                  • #10
                    Ravenna
                    Il perito: «Quel canile non è un lager»
                    «Quei cani non hanno problemi di salute, nè di alimentazione e i casi di aggressività evidenziati nella documentazione fotografica sono inevitabilmente collegati alla natura dei cani in branco»: è l'estrema sintesi della perizia svolta dal professor Stefano Cinotti, preside della facoltà di veterinaria dell'università di Bologna sui due allevamenti di cani pointer da caccia gestiti dal veterinario Giorgio Guberti in via Dismano e a Campiano. Guberti dal novembre scorso è a giudizio davanti al giudice onorario Ornella Manoli per maltrattamenti agli animali sulla base di una denuncia presentata a suo tempo dall'Enpa. E' stato lo stesso Guberti, difeso dagli avvocati Giancarlo Ridolfi e Giovanni Scudellari, a chiedere il processo, opponendosi al 'solito' decreto penale di condanna. Da anni i due allevamenti, soprattutto la modalità di gestione, sono infatti al centro dell'attenzione delle guardie zoofile dell'Enpa e del servizio veterinario dell'Ausl e le svariate segnalazioni fatte pervenire alla magistratura circa asserite condotte di maltrattamento degli animali erano sempre state definite con il decreto penale di condanna alla prevista pena pecuniaria. «Ma questa volta abbiamo ritenuto che solo un processo pubblico potesse servire per chiarire definitivamente la correttezza o meno della modalità di gestione dell'allevamento». E la scelta appare vincente, visti i contenuti della perizia che ieri mattina il professor Cinotti ha esposto in aula con grande chiarezza. Pur sottolineando che le strutture relative ai due canili sono vetuste, «decadenti» e che le «condizioni igieniche sono al limite dell'accettabile», il perito ha detto che i cani non presentano problemi di alimentazione e di salute. «Anzi, non ho riscontrato alcuna malattia tipica degli allevamenti», ha sottolineato. «Certo che se, sbagliando, vogliamo svolgere un'analisi dal punto di vista antropomorfo, allora devo aggiungere che l'alimentazione è costituita prevalentemente da polli con le piume, ma devo altresì aggiungere che un cane da caccia non aspetta che qualcuno spenni il fagiano. Se lo mangia così». Il professor Cinotti ha raccontato di aver svolto sette sopralluoghi, a sorpresa, anche di notte, nei due allevamenti e di non aver mai riscontrato situazioni come quelle evidenziate in alcune delle foto allegate al fascicolo dibattimentale e relative a un cane sbranato. Proprio su questo particolare aspetto, il perito ha svolto una vera e propria lezione. «L'aggressività dei cani, di origine biochimica, è incontenibile e irriducibile, ma non ci sono cani killer. Ci sono solo cani più aggressivi di altri. Nell'allevamento di via Dismano c'è un gruppo di quarantadue cani che vivono in branco, e il branco ha le sue regole, la gerarchizzazione è inevitabile e i soggetti più deboli possono soccombere. D'altronde questa è il sistema di allevamento scelto da Guberti dove la selezione privilegia le linee di sangue che primeggiano dalla sopravvivenza. La gerarchia produce lotta, che non ha nulla a che vedere con i disturbi comportamentali e che si evidenzia solo se nel delicato meccanismo di gestione dell'allevamento dovesse inserirsi un elemento di disturbo, sotto il profilo dell'alimentazione. Voglio dire che fintanto che Guberti assicura i due pasti, al mattino e alla sera, e nella quantità opportuna, non accade nulla. Ma se qualcuno getta un pollo a quei 42 cani fuori dal sistema dell'alimentazione, si scatena una lotta all'ultimo sangue. E quando il cane aggredisce, come nella savana, non fa feriti: uccide e si ciba delle viscere, ritenuta la parte più nutriente. Come si vede in una delle foto. Questo è un evento naturale. Al dottor Guberti posso solo suggerire di ridurre il numero dei cani nel branco». Prossima udienza a fine settembre per la discussione e la sentenza. c.r. (Il Resto del Carlino)

                    Anno 2003



                    E' un'intoccabile dottore.........le voci erano/sono queste.
                    Rimane che tratta veramente male i cani.......credetemi

                    COMMENTA


                    • #11
                      PURTROPPO NON E' L'UNICO ALLEVAMENTO CHE SI COMPORTA IN QUEL MODO.
                      DALLE MIE PARTI LI CHIAMIAMO "CAGNARI" E SONO PERSONE DELLA PEGGIOR SPECIE CHE PER IL GUADAGNO ARRIVANO ALLE SCHIFFEZZE DI CUI AVETE PARLATO.
                      VENDONO CENTINAIA DI CANI ALL'ANNO CON GARANZIA E SE RIPORTATE INDIETRO IL CANE CHE NON VA' O CHE NON RISPETTA LE PROMESSE DOVE PENSATE CHE VADA POI A FINIRE QUEL CANE?..
                      E, RIPETO, PURTROPPO NON E' L'UNICO "ALLEVAMENTO" COSI..
                      .."solo quando l'ultimo fiume sarà prosciugato, quando l'ultimo albero sarà abbattuto, quando l'ultimo pesce sarà pescato, solo allora capirete che il denaro non si mangia.".. (Toro Seduto - capo dei Sioux Lakota)

                      COMMENTA


                      • #12
                        Sotto certi aspetti, il suo modo di allevare non è tanto sbagliato.... potrebbe anche essere condiviso, è sbagliato per quello che siamo abituati ed abituiamo i nostri cani al giorno d'oggi, ma sotto l'aspetto della selezione, sono daccordo con lui, quella naturale è la migliore forma di selezione, rude e selvaggia forse ma non del tutto sbagliata per me.... il più forte va avanti.... chi ha carattere, domina, quanti cagnetti senza carattere o timidi ci sono in giro al giorno d'oggi che dovete perdere anni che hanno paura dello sparo o altre piccole tare, non dico che con il suo sistema di allevamento non ci sono di questi individui, ma di sicuro non trovano il loro spazio nell'allevamento o nel branco di cui fanno parte....
                        I may be getting older but I refuse to grow up...
                        life is a banquet and most sons of a bitch are starving to death...

                        Ogni problema ha 3 soluzioni: la MIA soluzione, la TUA soluzione, e la soluzione GIUSTA.


                        Domenico

                        COMMENTA


                        • #13
                          Originariamente inviato da Brenno
                          Sotto certi aspetti, il suo modo di allevare non è tanto sbagliato.... potrebbe anche essere condiviso, è sbagliato per quello che siamo abituati ed abituiamo i nostri cani al giorno d'oggi, ma sotto l'aspetto della selezione, sono daccordo con lui, quella naturale è la migliore forma di selezione, rude e selvaggia forse ma non del tutto sbagliata per me.... il più forte va avanti.... chi ha carattere, domina, quanti cagnetti senza carattere o timidi ci sono in giro al giorno d'oggi che dovete perdere anni che hanno paura dello sparo o altre piccole tare, non dico che con il suo sistema di allevamento non ci sono di questi individui, ma di sicuro non trovano il loro spazio nell'allevamento o nel branco di cui fanno parte....
                          Non sono d'accordo.
                          La selezione naturale nn si fa in un allevamento, la selezione naturale la fa la natura senza l'intervento dell'uomo. Questo è il mio parere.
                          ...e maestosa apparve come emersa dalle viscere della terra...

                          COMMENTA


                          • #14
                            Originariamente inviato da boban
                            Originariamente inviato da Brenno
                            Sotto certi aspetti, il suo modo di allevare non è tanto sbagliato.... potrebbe anche essere condiviso, è sbagliato per quello che siamo abituati ed abituiamo i nostri cani al giorno d'oggi, ma sotto l'aspetto della selezione, sono daccordo con lui, quella naturale è la migliore forma di selezione, rude e selvaggia forse ma non del tutto sbagliata per me.... il più forte va avanti.... chi ha carattere, domina, quanti cagnetti senza carattere o timidi ci sono in giro al giorno d'oggi che dovete perdere anni che hanno paura dello sparo o altre piccole tare, non dico che con il suo sistema di allevamento non ci sono di questi individui, ma di sicuro non trovano il loro spazio nell'allevamento o nel branco di cui fanno parte....
                            Non sono d'accordo.
                            La selezione naturale nn si fa in un allevamento, la selezione naturale la fa la natura senza l'intervento dell'uomo. Questo è il mio parere.
                            Fammi qualche esempio di come la natura potrebbe farla in questo caso ???
                            Come interviene l'uomo in questo caso secondo te ??
                            I may be getting older but I refuse to grow up...
                            life is a banquet and most sons of a bitch are starving to death...

                            Ogni problema ha 3 soluzioni: la MIA soluzione, la TUA soluzione, e la soluzione GIUSTA.


                            Domenico

                            COMMENTA


                            • #15
                              La natura ha adottato intrinsecamente da sempre una selezione naturale: basti pensare a una qualsiasi covata o cucciolata di qualsiasi animale. Il più furbo, il più curioso (nn sempre), il più vivace ha maggiori possibilità di crescere e diventare adulto.
                              ...e maestosa apparve come emersa dalle viscere della terra...

                              COMMENTA

                              Chi ha letto questa discussione negli ultimi 10 giorni:

                              Video in Rilievo

                              Comprimi

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Trending

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi

                              Tag nuvola

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X