annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

!

Comprimi
Ciao, Ospite! Oggi è il N/A Sono le ore N/A

Cartucce in acciaio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #106
    Be', penso che gli uccelli di taglia medio-piccola come quaglie, beccaccini, beccacce, si potranno ancora cacciare, accorciando le distanze di tiro ed incrementando la numerazione dei pallini, e sempre col 12/76. Ma il cane che sappia trovare e riportare sara' obbligatorio. Io senza la mia Labrador dei beccaccini buttati giu' a Kodiak ne avrei ritrovati ben pochi. Soltanto quelli "bruciati' di stoccata al frullo entro venti metri venivano giu' stracciati, con pallini del 7 1/2 di ferro. Gli altri tutti cadevano vivi. A proposito, mi viene in mente un episodio connesso a queste cartucce:
    tornando dalla caccia ai beccaccini, vidi una coppia di germani in un rigagnolo a lato della strada. Proseguii, e dopo aver fatto una conversione a U mezzo km piu' in avanti, tornai indietro e mi fermai sul lato della strada opposto a quello del rigagnolo un centinaio di metri prima di dove li avevo visti. Camminando nel fosso raggiunsi il punto di riferimento che avevo mentalmente segnato, e piano piano, quatto quatto attraversai la strada e li sorpresi. Appena spiccarono il volo sparai prima al maschio e poi alla femmina. Caddero giu', ma il maschio comincio' a nuotare via, metre la femmina spicco' il volo di nuovo. La fermai, ma senza ucciderla, e lei cerco' di darsela a gamba, pescai un'altra cartuccia dalla tasca, la infilai nella camera rimasta aperta e le sparai di nuovo. Poi ne caricai un'altra allo stesso modo e sparai al maschio. Poi la femmina necessito' un'altra botta, che questa volta la fece fermare, e anche il maschio ne necessito' un'altra. Li osservai per un po' dopo aver ricaricato tre cartucce nel fucile, ma mi resi conto che dopo questa sparatoria avevano perduto ogni velleita'. A quel punto mi sovvenne che invece di sparare cartucce serie con l'Hevi-Shot avevo sparato le cartucce al ferro del 7 1/2 che avevo usato per i beccaccini. I primi due colpi ai germani erano stati sparati a quindici metri di distanza! CIOFECHEEEEEEEEEEEEEEE!!!! Percio' se a quaglie col ferro del 7 1/2 vi scappa una lepre sotto i piedi, astenetevi dallo sparare, perche' sono sicuro che la ferirete soltanto.
    Aggiungo che dopo essermi assicurato che i due germani avevano reso l'anima a Dio, tornai all'auto, misi il guinzaglio a Scout (su quella strada passavno auto a 90 kmh) e la portai sul posto per recuperare le due papere.
    riccà piace questo post.
    CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #107
      Penso che per i tiri a breve e media distanza, l'acciaio non avrebbe problemi di resa.
      il problema è piuttosto la rosata che per la borra tubolare ed altri fattori resta estremamente stretta, pure con cilindrica.
      Magari col tempo e la ricerca verrà fuori qualche espediente per aprirla un po'...se ne aumenta l'utilizzo.

      il problema resterà la caccia a lunga distanza, come i valichi o uccelli al passo.
      ad esempio la lodola alla borrita, dove il tiro è spesso stiracchiato...o il tordo di passo che non crede a zirli e co.
      o il colombaccio senza stampi.
      ma le cacce sia di ferma che di appostamento dovrebbero restare fattibili.

      il prezzo inizia ad essere accettabile per il ferraccio e secondo me scenderà a livelli accettabili, ma resterà sempre inaccessibile per il tungsteno che è un minerale molto raro e le cui miniere sono praticamente solo cinesi. Non cito neppure il rame di Baschieri, perchè a me non convince meno di nulla, dopo prove varie.

      poi, se Hevishot ottimizzasse le leghe di metalli non rari, meglio ancora...il bismuto se adeguatamente trattato, non dovrebbe essere male.

      OT. non mi preoccupa l'(anal)ban del piombo.
      ciò di cui sono totalmente pessimista è la piega estremista anticaccia che sta prendendo piede in italia.
      e questo è un fenomeno prettamente italico, perchè il cacciatore altrove ha una identità forte e ben riconosciuta.
      Sulle armi è in atto ovunque una demonizzazione, ma per lo meno l'uso venatorio appare ancora giustificato in altre piagge.

      inciso nell'OT: se i mali di tutto il mondo derivano dalle armi, però la maggior parte delle armi che uccidono sono armi smatricolate o clandestine (o anche semplicemente improvvisate: coltellate, palate, cacciavitate, qualunque strumento può offendere, se c'è la volontà di farlo), non quelle dichiarate dal legittimo possessore...salvo purtroppo follie e incidenti che comunque avverrebbero anche nel più restrittivo dei regimi pacifisti. Senza contare che la maggior parte delle morti evitabili è causata dalla peggiore arma mai concepita, con altissimo potere di arresto anche se non viaggia a più di 50km/h: il veicolo.

      in ItaGlia, siamo considerati peggio della peggiore feccia umana.
      E mi chiedo, i radicalchic paladini delle minoranze che difendono i peli ascellari e i piercing anali e il sesso intranasale, come mai ancora non si siano accorti che pure e soprattutto noi siamo una minoranza vessata, perseguitata e in via di estinzione.
      Residui di antichi retaggi e memoria ancestrale della vita a contatto con la natura, che adeguatamente educati e seguiti, possono solo contribuire a migliorare l'ambiente.
      "In tutto il mondo l'onore è sceso di prezzo, perché al giorno d'oggi è una merce difficile da vendere"

      COMMENTA


      • alfonso 78
        alfonso 78 commentata
        Modifica di un commento
        Invece io con il rame di Baschieri ho avuto (da qualche anno) e continuo ad avere ottimi risultati e per questo lo uso con continuità. Abbattimenti puliti anche a distanze lunghe (canna 71 2 stelle); la minore densità rispetto al piombo (comunque maggiore rispetto all'acciaio) sembra ottimamente compensata dalla maggiore velocità.
        Costo "accessibile" ma in aumento, e con l'aumento di tutte le materie prime vedremo dove arriverà...

    • Zoom Testo
      #108
      Originariamente inviato da Gio DK Visualizza il messaggio
      Confermo quanto detto da Gegione... nei tiri a gioco, in botte, cacciando uccelli che passano dai 25 ai 35 metri una buona cartuccia in accaio da 34/35/36 grammi con pallino 3 o 2 fa bene il suo lavoro...posso dire che vanno bene le seguenti cartucce: nsi waterfowl 35 gr...costo 9.80 al pacco da 25....b&p valle steel 36 gr, costo 10 euro la scatola da 25....clever mirage 36 grammi, non ricordo il prezzo....ma sicuramente ce ne saranno altre di valide che non ho provato. Ero scettico anche io sinceramente, ma quando vedi che cascano....
      Confermo il problema con il vento forte...mi è capitato 2 volte di ribattere in acqua a distanza e vedere la rosata spostarsi di circa 10, 20 xm rispetto al punto di mira.

      Per velocità sarebbw bello avere dati di v20 rispetto ad una v20 piombo
      Dico ciò che penso, faccio ciò che dico!

      COMMENTA

      Accedi o Registrati

      Comprimi

      Pubblicita STANDARD

      Comprimi

      Ultimi post

      Comprimi

      Sto operando...
      X