annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Radio Migratoria Beccaccia 2019-2020

Comprimi

Sostieni Mygra per la stagione venatoria 2020/21 - Offrici un caffè

Comprimi
Ciao, Ospite! Subito per te l'attivazione automatica dell' Account Premium per tutto l'anno! A partire dal N/A Ora: N/A
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • cacciatorepersempre
    ha risposto
    Buonasera. Visto che ormai i beccacciai sono in pensione (nessuno parla...) mi permetto di segnalare l' ennesimo problema pugliese- Tra un ricorso e l' altro del VAS, un calendario venatorio e l' altro, la Regione Puglia ha "dimenticato" di inserire nel calendario definitivo (quello del 10/10/19) le norme per l' allenamento dei cani da caccia su terreno libero (nel primo calendario era dall' 1 febbraio al 31 marzo e poi prima dell' apertura). Quindi i cani da caccia, in Puglia, non si possono allenare su terreno libero ma solo Zac, sic et simpliciter !! Ci rendiamo conto ??
    Un saluto a tutti.

    P.s.: io comunque le mie uscite me le faccio lo stesso, poi si vedra'. Qualche incontro l' ho fatto fino al 12/2, mentre nulla nell' ultimo w.e. forse per le temperature in risalita.

    Lascia un commento:


  • Angelo biondo
    ha risposto
    Allora passaggio di beccacce oltre ogni credibilità nell ultima settimana....
    Ho fatto tre alzate per vederle uscire dalle pasture.
    3 sabato scorso, 5 ieri e 2 oggi viste transitare. In tre luoghi diversi e fuori da riserve ecc..... Una meraviglia della natura. Senza nessuna polemica.... Ma I censimenti e monitoraggi non si potrebbero fare anche così per chi non può uscire coi cani più tardi?
    Tanto senza fucile non diranno gli viene sparato all aspetto.

    Lascia un commento:


  • GIanluca_Volpe
    ha risposto
    Socio ti lovvo! Come potrei fare senza di te! https://tse2.mm.bing.net/th?id=OGC.f0fef063d74111ba398aed8f148bdc96&pid=Api &rurl=https%3a%2f%2fmedia.giphy.com%2fmedia%2fCz6S nUvvB7fAk%2fsource.gif&ehk=h86CjIrwwf2A19n%2btL%2f LmbTLFVfBhWRZePdXARUJEW0%3d

    Lascia un commento:


  • olivieri roberto
    ha risposto
    Originariamente inviato da GIanluca_Volpe Visualizza il messaggio
    Sono d'accordo che i venti e le condizioni atmosferiche influiscono sulla presenza della becca ma andando a vedere i dati I. C. A. degli ultimi 5 anni credo che stanno cambiando e non poco l'importanza delle rotte migratorie e in assoluto la rotta da nord Europa stia diventando di gran lunga la più importante rispetto a quella balcanica. Vedremo nei prossimo anni se la tendenza si consolida vorrà dire che la rotta balcanica nn sarà più la migliore per la nostra posizione geografica.
    Altra occasione persa pe statt zitt.....l'anno scorso? Gli unici dati veritieri sono quelli di chi si alza al mattino e consuma le suole degli scarponi.......i dati scientifici,per fare un esempio stupido,hanno dato lo storno in sofferenza....

    Lascia un commento:


  • Piombonove
    ha risposto
    Originariamente inviato da Angelo biondo Visualizza il messaggio
    Buona sera, bilancio di fine anno.
    Stagione migliore di sempre da queste parti, una presenza di beccacce ai limiti del credibile.... Quante ne ho viste in stagione non lo so neanche.... Tra quando ero ai tordi tra quando con la setter ho incontrato..... sinceramente ho perso il conto.
    Come abbattimenti è invece al secondo posto dopo il 2016/2017.ed a pari col 2010.
    Ma come presenza, transito e sosta non ricordo una stagione così.. Probabilmente anche mio nonno che è stato un beccacciaio di quelli grandi, si sarebbe sorpreso quest anno... Beccacce che sono rimaste alle quote medio alte tutta la stagione e che probabilmente se nd andranno solo a primavera.
    Buon proseguimento amici, si spera di continuare così.
    Buongiorno a tutti
    ringrazio Angelo Biondo che mi risparmia la fatica di scrivere ...

    Stessa annata in zona appennino Pc/Pv/Al/Ge

    Beccacce in quota tutto l'anno

    SPETTACOLO

    Lascia un commento:


  • rom1964
    ha risposto
    Il problema credo che non sia tanto la direttrice di passo, ma il fatto che le alte temperature persistenti da noi e nell'area balcanica, con assenza totale di precipitazioni hanno frenato lo spostamento di gran parte del contingente di beccacce che approda nel versante adriatico, peraltro con terreni aridi e inospitali.
    Come detto in precedenza nella zona di confine tra marche-umbria-toscana è stata un"annata da ricordare. A trenta Km di distanza, direzione mare si sono fatti la terza parte degli incontri della passata stagione.

    Inviato dal mio LG-M250 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • GIanluca_Volpe
    ha risposto
    Sono d'accordo che i venti e le condizioni atmosferiche influiscono sulla presenza della becca ma andando a vedere i dati I. C. A. degli ultimi 5 anni credo che stanno cambiando e non poco l'importanza delle rotte migratorie e in assoluto la rotta da nord Europa stia diventando di gran lunga la più importante rispetto a quella balcanica. Vedremo nei prossimo anni se la tendenza si consolida vorrà dire che la rotta balcanica nn sarà più la migliore per la nostra posizione geografica.

    Lascia un commento:


  • Angelo biondo
    ha commentato in 's risposta
    La differenza oltre ai venti la fa soltanto il terreno, qui è piovuto da fine agosto fino ad ora, terreno perfetto ecc, dunque tante beccacce

  • olivieri roberto
    ha commentato in 's risposta
    Da noi, dopo Ancona verso sud.lato adriatico,annata super negativa. I venti di scirocco e libeccio ci hanno massacrato. A tutt'oggi il terreno è paurosamente arido.....qualche sporadico incontro....qualcuno ha fatto qualche incontro nei fossi, ma sono posti che non frequento.Discorso completamente differente appena si svalica l'Appennino verso il Tirreno....annata degna di nota!

  • Angelo biondo
    ha commentato in 's risposta
    È stato il primo anno in cui le ho viste anche a buio andando a tordi, tutte le mattine dal 20 ottobre al 10 novembre..... Una, due anche tre a volte.... Poi uscivo con la setter un paio di volte a settimana e sempre trovata una due o tre tutte le volte fino a fine novembre..... Un calo intorno natale e poi di nuovo incontrata tutte le volte tranne una, di gennaio
    Io ho raggiunto la quota, ma sommando quelle di mio babbo sono in difetto solo rispetto al 2017....ma andando là metà del tempo di allora!

  • olivieri roberto
    ha risposto
    Originariamente inviato da Angelo biondo Visualizza il messaggio
    Buona sera, bilancio di fine anno.
    Stagione migliore di sempre da queste parti, una presenza di beccacce ai limiti del credibile.... Quante ne ho viste in stagione non lo so neanche.... Tra quando ero ai tordi tra quando con la setter ho incontrato..... sinceramente ho perso il conto.
    Come abbattimenti è invece al secondo posto dopo il 2016/2017.ed a pari col 2010.
    Ma come presenza, transito e sosta non ricordo una stagione così.. Probabilmente anche mio nonno che è stato un beccacciaio di quelli grandi, si sarebbe sorpreso quest anno... Beccacce che sono rimaste alle quote medio alte tutta la stagione e che probabilmente se nd andranno solo a primavera.
    Buon proseguimento amici, si spera di continuare così.
    Beato te amico mio.......da noi e sul Gargano dove di solito caccio anno da cancellare con la spugna.....perfettamente in linea con il post precedente di "cacciatorepersempre".

    Lascia un commento:


  • Angelo biondo
    ha risposto
    Buona sera, bilancio di fine anno.
    Stagione migliore di sempre da queste parti, una presenza di beccacce ai limiti del credibile.... Quante ne ho viste in stagione non lo so neanche.... Tra quando ero ai tordi tra quando con la setter ho incontrato..... sinceramente ho perso il conto.
    Come abbattimenti è invece al secondo posto dopo il 2016/2017.ed a pari col 2010.
    Ma come presenza, transito e sosta non ricordo una stagione così.. Probabilmente anche mio nonno che è stato un beccacciaio di quelli grandi, si sarebbe sorpreso quest anno... Beccacce che sono rimaste alle quote medio alte tutta la stagione e che probabilmente se nd andranno solo a primavera.
    Buon proseguimento amici, si spera di continuare così.

    Lascia un commento:


  • cacciatorepersempre
    ha risposto
    Buonasera. La stagione appena conclusa non sara' annoverata tra quelle "memorabili" qui in Salento. Certo questo vale per la media di quelli con cui sono in contatto e che conosco, ma ci sono state le solite "eccezioni", legate ai soliti cani fuori dal comune, alla costanza, alla disponibilità di tempo ed anche ad un po' di fortuna.
    Diciamo che è stata strana ed a corrente alternata, caratterizzata da terreno a lungo arido ed inospitale, con venti e temperature che nel periodo migliore del passo non hanno agevolato l' arrivo e la permanenza delle "lungobeccute".
    Dicembre avaro e Gennaio migliore, con "nuovi arrivi" anche nell' ultimo fine settimana del mese scorso (in corrispondenza del transito di una veloce perturbazione che ha portato pioggia dopo 40 gg. di secco...) ma della serie "oggi si e domani no".
    Nei prossimi giorni cercherò qualche "fata", specie in zone demaniali, per allenare le "giovani speranze" che durante la stagione trascorsa non hanno avuto molte chances...Ma se si continua con queste temperature "da Pasquetta" credo proprio che le possibilità d' incontro saranno poche. Comunque "arrendersi mai" !! Un saluto a tutti.

    Lascia un commento:


  • sep
    ha commentato in 's risposta
    Grazie mille. Non è una zona che frequento, ma ad ogni modo buono a sapersi. Quanto alla maleducazione generale che vige nei nostri boschi, stendiamo un pietoso velo, a me qualche anno fa è capitato di vedere una palla conficcarsi in un albero 20 mt alla mia destra sparata da un cinghialaio furioso perchè a suo dire sarei andato sui suoi cani a fermo (ovviamente io ero a beccacce...)

  • rom1964
    ha risposto
    Siamo quasi giunti alla fine. Dopo un dicembre disatroso, gennaio c'è stata una ripresa degli incontri, quasi quotidiani.
    Ieri ho avuto una disavventura in quanto il mio unico setter rimasto si è scontrato con un cinghiale rimediando fotunatamente solo delle leggere ferite. Poteva andare molto peggio. Penso che mercoledì e giovedì sarà in grado di uscire perl la chiusura.
    In generale annata mediocre con 1/3 degli incontri rispetto alla passata stagione. A meno di 50 Km, tra umbria, toscana e marche hanno fatto marmellata di beccacce...

    Inviato dal mio LG-M250 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X