annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Previsioni di passo beccacce.

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (21%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Confermo. Il vento di tramontano che sta spirando in questi giorni avrebbe fatto cadere in quantità ottimale le foglie morte che, appunto, ora dovrebbero essere inzuppate dalla pioggia affinché il sole di ottobre ancora abbastanza forte provochi il ribollimento del terreno per una produzione di humus sufficiente per la sosta delle becche in arrivo.
    setterman1

    COMMENTA


    • #17
      Io credo che per avere boschi pronti ad accogliere beccacce sia necessario avere piogge tardo estive piuttosto frequenti (non è necessario super abbondanti ma nemmeno 4 gocciole che bagnano appena la polvere) in modo da fare si che, principalmente i lombrichi non si rifugino troppo in profondità e che il terreno inizi a "ribollire" per generare la nascita dei funghi.
      In ottobre....giornate calde alternate a piogge.....la tramontana, quando tira per più giorni di seguito (anche se favorisce il passo dei migratori) secca il terreno e.....sarebbe meglio soffiasse verso la metà di novembre

      In pratica la beccaccia quando è nel bosco in rimessa fa frequenti e frugali pasti a base di bachetti e insetti che trova nel terreno e quindi se esso è ricco di funghi ormai sono in marcescenza sarà anche ricco di questi animaletti.

      Inoltre la notte va a "lombricare" (il suo alimento principale) quindi....se essi grazie al fatto che il terreno è sempre rimasto umido sono in superficie...la "sigara" ne sarà avvantaggiata.

      Periodi prolungati di tramontano in ottobre, fanno la gioia di chi caccia tordi e soprattutto colombi ma.....per le chi caccia regine sono quanto di peggio possa capitare (insieme ad un fine estate siccitoso e caldissimo)
      roy76 e I' BIAGIO piace questo post.

      COMMENTA


      • #18
        Confermo. Ottima descrizione. A proposito, secondo voi la "regina" elegge il suo trono dove ci sono fungaie? Non essendo un cercatore di funghi non ci ho mai fatto caso. Siccome dicevano al circolo che dove nascono i funghi, essendo il terreno privo di materiale organico, essa non ci sta.
        setterman1

        COMMENTA


        • #19

          E' vero, seccume ce n'è in giro, ed è anche vero che più delle piogge di agosto contano quelle di settembre, e ce ne sono poche, ma io sono convinto che questa estate così piovosa sia stata comunque un'ottima cosa, specie rispetto alla siccità dello scorso anno.
          L'anno scorso non ha piovuto, nelle mie zone, credo da aprile in poi, fino a novembre. Il lago di Bracciano si era ritirato di decine - decine - di metri, si stava pensando di dichiarare allerta nazionale.
          E, nel mio piccolo, ricordo che io l'anno scorso non ho visto uno, dico uno, lombrico solo, in giardino.
          Stamattina all'alba, come le altre mattine, facendo una passeggiatina in giardino con il caffellatte in mano, con qualche carezza ai cani o una legatina ai pomodori, ho contato 4 lombrichi sulle pietre del sentierino in mezzo al prato. Ne trovo da un paio a 5 o 6 ogni mattina. E non ha piovuto, basta la guazza notturna, a farli uscire...
          setterman1 e SPARTANO piace questo post.
          La cosa più importante per un cacciatore non è prendere qualcosa, ma essere là a cercarla.
          (Norman Winter)

          Signore, aiutami ad essere l'uomo che il mio cane crede che io sia (antica preghiera)

          COMMENTA


          • #20
            Spero vivamente che sia come tu prevedi. Domani ho in agenda una capatina in un posto sui 400 mt per esplorare l'ambiente. Speriamo bene.
            setterman1

            COMMENTA


            • #21
              Il seccume come dite voi a differenza dello scorso anno interessa alcune zone ed altre no,ad esempio in Campania ha piovuto molto durante l estate,con frequenti temporale e basterebbe poco per creare l habitat ideale,le previsioni parlano di una passata di pioggia lunedi martedi,speriamo bene.
              Saluti.
              ".....popolate la terra.
              Governatela e dominate sui pesci del mare,
              sugli uccelli del cielo
              e su tutti gli animali".

              COMMENTA


              • TESCIONEAN
                TESCIONEAN commentata
                Modifica di un commento
                Sono in pieno accordo con Massimiliano, qui da noi in campania le zone sono per lo più pronte i terreni specie in montagna non sono secchi e le piogge dei prossimi giorni faranno il resto. lo scorso anno abbiamo dovuto aspettare fine novembre per vedere un po di terreno umido ed infatti la stagione e stata particolare, le beccacce ci sono state a macchia di leopardo, nel casertano non ce stato un buon passo rispetto agli anni passati, mentre nelle zone di avellino buon passo. Saluti a tutti ed oggi ho visto in 1 tordo a casertavecchia

            • #22
              Oggi ha piovuto abbondantemente qui da me e per domani le previsioni annunciano il bis. Non tutto è perduto. Il tempo sembra abbia cambiato andazzo.
              setterman1

              COMMENTA


              • #23
                Originariamente inviato da Massimiliano Visualizza il messaggio
                Il seccume come dite voi a differenza dello scorso anno interessa alcune zone ed altre no,ad esempio in Campania ha piovuto molto durante l estate,con frequenti temporale e basterebbe poco per creare l habitat ideale,le previsioni parlano di una passata di pioggia lunedi martedi,speriamo bene.
                Saluti.
                Oramai sei diventato anche un’esperto beccacciaio, oppure hai qualche amico che ti da qualche buona dritta
                ?????



                Saluti Antonio

                COMMENTA


                • #24
                  Stamane ho fatto un giro in una zona ad una altitudine di circa 500 metri sul livello del mare e purtroppo ho trovato il bosco molto secco. Sono molto preoccupato per la sosta delle becche. In questi luoghi spesso ci sono state ottime condizioni di habitat in questo mese.
                  setterman1

                  COMMENTA


                  • #25
                    Un mio ex compagno di caccia, che si è trasferito a Modena. ha fatto ieri la prima...
                    trovata in appennino, sopra i 1000 metri.

                    si comincia!!!!
                    SPARTANO piace questo post.
                    La cosa più importante per un cacciatore non è prendere qualcosa, ma essere là a cercarla.
                    (Norman Winter)

                    Signore, aiutami ad essere l'uomo che il mio cane crede che io sia (antica preghiera)

                    COMMENTA


                    • setterman1
                      setterman1 commentata
                      Modifica di un commento
                      Sai sopra i mille è più congeniale il clima fintantoché non nevica. Rientra nella normalità di questi tempi.
                      setterman1

                  • #26
                    Qui la situazione per ora sembra eccellente pioggia già da ferragosto preparazione dei terreni ultimata a settembre con ulteriore pioggia ora ottobre ha piovuto bene aspettiamo i venti giusti e poi si saprà.
                    LA follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi.(A.E.)

                    COMMENTA


                    • #27
                      Buona sera a tutti....anche qui in Sardegna costa orientale il terreno é carico di acqua...speriamo che che i venti buoni arrivino al momento giusto...

                      COMMENTA


                      • #28
                        Ad Arezzo ultimamente è secco ma a inizio estate ha piovuto tanto e la vegetazione è lussureggiante, secondo me basta un altra pò di pioggia e siamo al top, del resto sono nati anche tanti funghi, specie in alcune zone del casentino..
                        Detesto le tue idee ma mi farei uccidere per darti la possibilità di esprimerle (Voltaire)

                        COMMENTA


                        • #29
                          Una osservazione. Leggo che i colleghi del sud hanno incontrato numerose becche già dall'inizio dei tempi canonici di migrazione mentre da noi in Toscana non risulta ancora che il passo abbia preso consistenza. Se ciò che ho appreso è vero quali sarebbero le ragioni per voi?
                          setterman1

                          COMMENTA


                          • #30
                            Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio
                            Una osservazione. Leggo che i colleghi del sud hanno incontrato numerose becche già dall'inizio dei tempi canonici di migrazione mentre da noi in Toscana non risulta ancora che il passo abbia preso consistenza. Se ciò che ho appreso è vero quali sarebbero le ragioni per voi?
                            setterman1
                            Secondo me dipende molto dai venti, a seconda delle correnti vengono "spinte" in zone piuttosto che altre, proprio come succede per i colombacci, non ultimo le condizioni climatiche che si trovano davanti, prendono corsie preferenziali dove la migrazione è più agevole e tranquilla...
                            Ma c'è anche da considerare che durante la sosta di svernamento la beccaccia si distribuisce a macchia di leopardo, anche a brevi distanze c'è chi ne trova in quantità e chi si mangia le mani....!
                            brillo e olivieri roberto piace questo post.

                            COMMENTA

                            Pubblicita STANDARD

                            Comprimi

                            Ultimi post

                            Comprimi

                            Unconfigured Ad Widget

                            Comprimi
                            Sto operando...
                            X