annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di caccia

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di caccia

    Visto che in un precedente post si è parlato del fatto se sia utile o no segnare i capi abbattuti, ho ritenuto utile aprirne un altro dove spiegare a cosa serve raccogliere informazioni circa i prelievi e le giornate di caccia effettuate.

    A GESTIRE BENE!!!!!!!!

    Con questo intendo dire che una corretta gestione di una qualsiasi specie selvatica oggetto di caccia non può non prescindere dalla predisposizione, ma soprattutto dal rispetto, di piani di prelievo basati sull' incremento annuo di una specie e sulla sua dinamica.
    Le informazioni richieste al cacciatore devono essere più semplici e sintetiche possibili e ovviamente alla portata di tutti.
    I dati raccolti attraverso l'analisi dei tesserini regionali e in molte realtà attraverso l'analisi dei tesserini d'abbattimento degli Atc, oltre che consentire la definizione di un quadro locale contribuiscono ed assicurano una base minima di conoscenza delle specie per tutto il territorio nazionale, e in alcuni casi, a livello internazionale.
    Tra le principali informazioni che in teoria si ricaverebbero dell'analisi dei carnieri ve nè cito alcune:

    1) Distribuzione spaziale delle diverse specie o popolazioni. Si tratta di notizie che assumono grande importanza quando si va a definire l'areale di determinate specie su scala regionale e/o nazionale.

    2) Evoluzione nel tempo delle specie oggetto di caccia. In quest'ottica è fondamentale saper valutare con attenzione i dati relativi allo "sforzo di caccia" ovvero al numero di giornate che il cacciatore segna sul tesserino in relazione al carniere realizzato.

    3) Struttura delle popolazioni per classi di età e sesso. Si tratta di informazioni importantissime ai fini di una corretta gestione di una specie selvatica, che richiedono però uno sforzo supplementare.
    Questi dati permettono di ottenere informazioni sul successo riproduttivo di una determinata popolazione, su cui si basa un piano di prelievo, senza tener conto di eventuali immissioni a scopo di ripopolamento.
    La raccolta di questi dati rappresenta già la regola nel caso dei piani di prelievo degli ungulati, in particolare cervidi e bovidi.

    4) Analisi della sopravvivenza e della dispersione sul territorio (importantissima per la fauna stanziale). E' fondamentale acquisire informazioni sul quantitativo di animali immessi sul territorio a scopo di ripopolamento che hanno contribuito alla formazione del carniere stagionale.
    Un corretto piano di ripopolamento non può non prescindere da un'analisi dei risultati ottenuti; è quindi necessario che tutti gli animali liberati siano marcati con anelli, targhette, bottoni ecc...... .

    La possibilità di disporre di dati sul prelievo in grado di produrre statistiche attendibili risulta fondamentale per la predisposizione dei piani di prelievo futuri.
    Il contributo dei cacciatori messo al servizio della scienza, attraverso azioni importantissime quali censimenti puntuali e dettagliati dell'avifauna in primis e resoconti realistici del prelievo effettivamente esercitato dai cacciatori, si tradurrà in argomentazioni e parole cui sarà difficile ed imbarazzante controbattere e che permetterà ai rappresentanti dei cacciatori, di confrontarsi con le istituzioni e gli enti preposti alla regolamentazione della caccia, ottenendo in molti casi risultati maggiori alle loro aspettetive.
    Sono convinto che i grafici e le statistiche, risultati delle attività di monitoraggio e della successiva interpretazione scientifica, siano tutt'altro che inutili perdite di tempo, e che numeri e percentuali rappresentano per noi cacciatori l'unica possibilità per essere presi in considerazione, per essere ascoltati e per far valere le nostre ragioni.
    Se vogliamo avere un futuro dobbiamo insistere nell'approccio tecnico e scientifico, operare per essere considerati sempre più preziosi ed insostituibili referenti per l'attività scientifica e legislativa, sia italiana che europea, ottenere risultati sempre maggiori, migliori e tangibili in modo da dimostrare a chi si trova all'esterno del nostro mondo, il senso di responsabilità e l'educazione che sono propri di chiunque voglia definirsi un "cacciatore"

    Daniel Tramontana
    LA CACCIA, COME LA VITA, E' SEMPRE DOMANI

  • #2
    Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

    Quello che dici può essere vero, ma di sicuro i tesserini, almeno qui nel Lazio, fino all'anno scorso sono finiti nel nulla. Auguriamoci che per il futuro non sia più così.
    Saluti Franco

    COMMENTA


    • #3
      Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

      Originariamente inviato da ggramoli
      Quello che dici può essere vero, ma di sicuro i tesserini, almeno qui nel Lazio, fino all'anno scorso sono finiti nel nulla. Auguriamoci che per il futuro non sia più così.
      Lo spero con tutto il cuore e non solo per il Lazio..............
      LA CACCIA, COME LA VITA, E' SEMPRE DOMANI

      COMMENTA


      • #4
        Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

        Ciao Frullino.....il punto 4) qui nelle mie zone e' stato sperimentato in passato ed ha evidenziato come i ripopolamenti avessero delle lacune,hanno evidenziato come si possa risparmiare notevolmente...meno selvaggina,ma di qualita'....piu' sopravvivenza e meno contributo ad alimentare i predatori e rimpinguare i carnieri......
        Avevo tutti i dati,ma ora non li trovo.
        Mentre sicuramente abbiamo "mostruose"lacune sui prelievi di specie migratoria,sicuramente non conosco nessun ente che faccia controllo sui nostri tesserini.....ciao Davide..
        ...meglio far credere di essere stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio...

        COMMENTA


        • #5
          Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

          E' vero, a tutt'oggi i tesserini regionali sono carta straccia. Vengono dimenticati in scatoloni e mandati al macero.
          Invece un censimento rigoroso degli abbattimenti è la base per una gestione scentifica della caccia.
          Caccia libera in territorio libero!

          COMMENTA


          • #6
            Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

            Sarei d'accordo con quanto dici, a condizione che tutti i cacciatori segnassero con scrupolosità i capi di migratoria abbattuti. Adesso non è così, prima di fare qualcosa bisogna educare i cacciatori. Provate a farlo se ci riuscite, io ho già ceduto le armi.
            Saluti Franco

            COMMENTA


            • #7
              Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

              Originariamente inviato da ggramoli
              Sarei d'accordo con quanto dici, a condizione che tutti i cacciatori segnassero con scrupolosità i capi di migratoria abbattuti. Adesso non è così, prima di fare qualcosa bisogna educare i cacciatori. Provate a farlo se ci riuscite, io ho già ceduto le armi.
              Io ho appena iniziato
              LA CACCIA, COME LA VITA, E' SEMPRE DOMANI

              COMMENTA


              • #8
                Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

                il problema è l'attendibilità dei dati riportati nei tesserini, io non mi fiderei molto di quei numeri, servirebbero solo ad analisi statistiche irreali
                Federico

                Per sempre uno di noi...ciao Maurè!!

                COMMENTA


                • #9
                  Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

                  Originariamente inviato da ggramoli
                  Quello che dici può essere vero, ma di sicuro i tesserini, almeno qui nel Lazio, fino all'anno scorso sono finiti nel nulla. Auguriamoci che per il futuro non sia più così.
                  e non solo nel lazio.................
                  Umile son ed umiltà me basta, dragon diventerò se alcun me tasta!

                  COMMENTA


                  • #10
                    Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

                    Originariamente inviato da ggramoli
                    Quello che dici può essere vero, ma di sicuro i tesserini, almeno qui nel Lazio, fino all'anno scorso sono finiti nel nulla. Auguriamoci che per il futuro non sia più così.
                    Quoto Franco!Sicuramente il post del collega Frullino ha i suoi buoni propositi e corrisponderebbe ad una vera gestione programmata della Caccia!Ma fin'quando nel Lazio la gestione della stessa verra' fatta come s'e' fatto fino ad oggi:lasciate ogni speranza o voi ch'entrate!E non bisogna essere uno stanzialista cinofilo per rendersi conto con che criterio si gestisce il territorio,qua' da noi !

                    "e si cara bella gente,staro' li' a sogna' beatamente....perche' in fonno de 'sto poro monno,ormai,nun me ne po' proprio piu' frega'niente!

                    Anzi....mo' ve lo dico: con grande gioia rincontrero' n'Amico!"

                    CIAO MAURE' !!!

                    Tributo al piu' grande.......clicca sotto !!!
                    https://www.youtube.com/watch?v=bYTJ-MzxkkY

                    COMMENTA


                    • #11
                      Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

                      bravo frullino. da sempre favorevole alla scientificita' della caccia. se vogliamo rispetto dobbiamo meritarcelo. essere cacciatori ambientalisti non significa solo raccogliere i bossoli degli altri ma collaborare con le istituzioni per migliorare seriamente la gestione delle specie. mi piacerebbe molto poter collaborare in qualche modo se mi puoi dare consigli anche in mp te ne sarei grato. cmq se vuoi un giorno ci incontriamo. Anche a perugia se bazzichi quelle zone...
                      "Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione misteriosa solo in poche persone, attrazione che non è facile a definirsi con le parole; so solo che sboccia come un fiore nella corte del canile o sui fianchi delle montagne. Quando è stato piantato nessuno lo sa, ma una volta fissato nel cuore di un uomo nulla lo può sradicare."

                      William Arkwright

                      COMMENTA


                      • #12
                        Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

                        Concordo con Pankreas, figurate qualche fenomeno va a finì che lo scribacchia a fine anno magari alla fine risulta di aver abbattuto un selvatico da un luogo e in un tempo proibito, oppure è già successo..... comunque lo reinseriranno per farcelo pagare, non dubitate.
                        Umbri popolo di santi e Cacciatori.

                        CIAO MAURO UNO DI NOI PER SEMPRE....

                        COMMENTA


                        • #13
                          Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

                          Ma dai ragazzi nell'era di internet ancora la carta straccia dei tesserini, fra poco anche tutti i documenti saranno elettronici e noi ancora a segnare i tesserini e impiegati di buona volontà a fare le conte.
                          Sarebbe molto più semplice che si agisse su base volontaria, non è obbligando che si ottengono dati certi, così ci potrebbe essere chi spara cifre a caso, mentre facendolo fare a cacciatori illuminati, ci sarebbero probabilmente risultati seri, basta che si trovino volontari che credono in questo, che a fine stagione comunichino con una scheda i loro abbattimenti via e-mail, sistema valido e veloce, dai risultati immediati a patto che nelle provincie o all'Ispra fossero recettivi, ma forse io sto parlando della Svezia non dell'Italia.

                          COMMENTA


                          • #14
                            Re: Perchè raccogliere info sui prelievi e le giornate di ca

                            lo considero un ottimo sistema per far vedere che ci teniamo agli animali(ed è la verità)...in primoluogo però bisogna formare i cacciatori sulla bontà dell'iniziativa...anche io nel mio piccolo ci sto provando...compito arduo ma per me le nuove leve sono molto ricettive in questo senso.
                            ciao
                            carlo arcangeli

                            COMMENTA

                            Pubblicita STANDARD

                            Comprimi

                            Ultimi post

                            Comprimi

                            Unconfigured Ad Widget

                            Comprimi
                            Sto operando...
                            X