annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

!

Comprimi
Ciao, Ospite! Oggi è il N/A Sono le ore N/A

Radio migratoria centro 2021-22

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #466
    Dopo che le mie uscite sono state quasi tutte concentrate sugli sguazzi. Sazio di codoni oggi propendo per la seconda uscita stagionale a tordi. Stavolta decido per zone più verso mare e più vicine a Roma. Passo mediocre, ma gran bella giornata concentrata sui tordi accasati con carniere che a memoria non conseguivo ad ottobre da almeno 3 anni, fatta eccezione per mercoledì passato. Ottima l'entrata dei tordi a Latina dove Manuele ha voluto insistere visti i tanti codoni del giorno prima, stavolta oltre le anatre ha gustato un eccellente movimento di bottacci
    sigpic

    ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


    COMMENTA


    • Daniele276
      Daniele276 commentata
      Modifica di un commento
      Buonasera Latina dove ??

    • onyx
      onyx commentata
      Modifica di un commento
      Penso nei dintorni del centro abitato visto che da piu" fonti oltre la mia non si e" vista una seg.....

    • fabio d.t.
      fabio d.t. commentata
      Modifica di un commento
      Certo, nel centro abitato

  • Zoom Testo
    #467
    Riassunto del fine settimana Sabato decisamente buono tordi a tratti anche alti molti colombacci branchetti di circa 15 /20 Unità a tiro alcuni branchi altre 100 altissimi domenica niente di passo comunque 4 pezzi raccolti e altrettati sparati lontano oggi visto piccolo movimento di tordi molto blando dalle 7,30 alle 8,30 poi il vuoto qualche farfalla un saluto a tutto il forum

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #468
      E montagna fu!!!Alla fine decido di salire ar Guatemala (Monte Guadagnolo),aiutato anche dai pareri di Gigino nostro(Luigi 76) e di mio cognato. Giornata divertente, spollo discreto e movimento di migratori dalle 7:00 alle 8:00.Oltre a un bel po di tordi è entrato qualche merlo.Frosoni e cellettame vario in buon numero anche loro.Il carnieri lascia un po a desiderare,pago lo scotto di non frequentare la zona per questa caccia da anni e perdo 6/7 occasioni buone prima di capire l'affilo giusto.Tra padelle,che non mancano mai e 3 animali persi torno alla macchina con un tordo bottaccio,due merli e un colombaccio.A proposito ne sono passati 4 branchi abbastanza numerosi. Pomeriggio prima di rientrare a casa decido di fare un giretto verso Boccea a fagiani e su uno costone con la macchia tagliata c'era qualche tordo e qualche merlo appoggiato. Ho evitato di tirargli perché la macchia tagliata rendeva difficile il recupero al cane.I fagiani?Trovo una coppia di femmine e ne prendo una.L'altra fortunata perché avevo appoggiato il fucile e messo in sicura per prendere la prima fagiana riportata dal bracco macedone ,il cane di mio padre.Quando è partita ho fatto in tempo a prendere il fucile ma ho addrizzato il grilletto a forza di tirarlo!Va bene così, so che li c'è un'altra fagiana.

      COMMENTA


      • erchiappetta
        erchiappetta commentata
        Modifica di un commento
        Ben fatto Paolo 👍! Beh conosco gente che a ottobre ar "Guatemala" ce staziona in pianta stabile 😎 cmq rimane una delle località rinomate de noi Romani 😁! Io pure ci manco da anni.....ormai so' diventato un pantofolaro 🤣! Ciao

    • Zoom Testo
      #469
      Originariamente inviato da SPARTANO Visualizza il messaggio
      E montagna fu!!!Alla fine decido di salire ar Guatemala (Monte Guadagnolo),aiutato anche dai pareri di Gigino nostro(Luigi 76) e di mio cognato. Giornata divertente, spollo discreto e movimento di migratori dalle 7:00 alle 8:00.Oltre a un bel po di tordi è entrato qualche merlo.Frosoni e cellettame vario in buon numero anche loro.Il carnieri lascia un po a desiderare,pago lo scotto di non frequentare la zona per questa caccia da anni e perdo 6/7 occasioni buone prima di capire l'affilo giusto.Tra padelle,che non mancano mai e 3 animali persi torno alla macchina con un tordo bottaccio,due merli e un colombaccio.A proposito ne sono passati 4 branchi abbastanza numerosi. Pomeriggio prima di rientrare a casa decido di fare un giretto verso Boccea a fagiani e su uno costone con la macchia tagliata c'era qualche tordo e qualche merlo appoggiato. Ho evitato di tirargli perché la macchia tagliata rendeva difficile il recupero al cane.I fagiani?Trovo una coppia di femmine e ne prendo una.L'altra fortunata perché avevo appoggiato il fucile e messo in sicura per prendere la prima fagiana riportata dal bracco macedone ,il cane di mio padre.Quando è partita ho fatto in tempo a prendere il fucile ma ho addrizzato il grilletto a forza di tirarlo!Va bene così, so che li c'è un'altra fagiana.
      Bravo Paoletto, io da quando ho cambiato casa ho perso l'abitudine di andare a Guadagnolo, troppo lontano per poi andare al lavoro, tanti anni fa ci andavo una volta a settimana, e regalava sempre qualcosa o qualcosona...
      soprattutto hai visto mica come era il terreno?...arido anche lì??..o qualche beccaccia ci si poserà??..famme sape'

      COMMENTA


      • SPARTANO
        SPARTANO commentata
        Modifica di un commento
        Stamattina c'era una coppia di cacciatori a beccacce ma non mi sembra che abbiano trovato qualcosa, ovviamente è ancora presto. Il terreno non è male,gli angoletti umidi ci sono,qualcuna tra qualche giorno si troverà sicuramente!

      • luigi76
        luigi76 commentata
        Modifica di un commento
        Li di solito la prima la vedi dopo la terza di ottobre

    • Zoom Testo
      #470
      Originariamente inviato da SPARTANO Visualizza il messaggio
      E montagna fu!!!Alla fine decido di salire ar Guatemala (Monte Guadagnolo),aiutato anche dai pareri di Gigino nostro(Luigi 76) e di mio cognato. Giornata divertente, spollo discreto e movimento di migratori dalle 7:00 alle 8:00.Oltre a un bel po di tordi è entrato qualche merlo.Frosoni e cellettame vario in buon numero anche loro.Il carnieri lascia un po a desiderare,pago lo scotto di non frequentare la zona per questa caccia da anni e perdo 6/7 occasioni buone prima di capire l'affilo giusto.Tra padelle,che non mancano mai e 3 animali persi torno alla macchina con un tordo bottaccio,due merli e un colombaccio.A proposito ne sono passati 4 branchi abbastanza numerosi. Pomeriggio prima di rientrare a casa decido di fare un giretto verso Boccea a fagiani e su uno costone con la macchia tagliata c'era qualche tordo e qualche merlo appoggiato. Ho evitato di tirargli perché la macchia tagliata rendeva difficile il recupero al cane.I fagiani?Trovo una coppia di femmine e ne prendo una.L'altra fortunata perché avevo appoggiato il fucile e messo in sicura per prendere la prima fagiana riportata dal bracco macedone ,il cane di mio padre.Quando è partita ho fatto in tempo a prendere il fucile ma ho addrizzato il grilletto a forza di tirarlo!Va bene così, so che li c'è un'altra fagiana.
      E sbrigate pure a ritrovalla sennò Hunterski ce parte a piedi da Terni viene... e te la fotte.

      COMMENTA


      • HUNTERSKI67
        HUNTERSKI67 commentata
        Modifica di un commento
        Anche se fuori zona e sconosciuta, sto già studiando le coordinate su google maps 😂🤭🤣... Daltronde la volete voi: date i suggerimenti sul forum dopo non ve lamentate se vedrete la mia panda cross anche verso Roma😜 bng un saluto a tutti,. Cmq ve volevo tranquillizzare: da buon Ternano, originario "cellettaro", prossime uscite saranno alle allodole... Lo spiedo reclama un po' de uccelletti bbbbbboni 🍽️

    • Zoom Testo
      #471
      Originariamente inviato da A.le Visualizza il messaggio

      E sbrigate pure a ritrovalla sennò Hunterski ce parte a piedi da Terni viene... e te la fotte.
      🤦🤦🤦🤦🤦

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #472
        Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   Tracciati.jpg  Visite: 0  Dimensione: 43.2 KB  ID: 1967836
        Originariamente inviato da giuseppe70 Visualizza il messaggio
        Veramente stamattina al mare hanno visto davvero poco specialmente a Latina . Chi ha facebook ed è iscritto a "passo del tordo" o "tordi nel Lazio" lo può constatare di persona leggendo le osservazioni di chi effettua segnalazioni sui "gruppi". Personalmente sono della corrente di pensiero che il buon Rotondi segnalava sui suoi scritti: i tordi che dalla valle Padana arrivano sul Tirreno tra la Liguria e la Toscana (Lunigiana ad esempio) possono seguire, in base ai venti, due traiettorie. La direzione di tutto l'arco ligure per giungere in Francia e poi sui Pirenei oppure seguono la linea Tirrenica verso sud est. La mattina gli uccelli che seguono la linea costiera tendono ad entrare verso l'interno per quella che è una direzione apparente di passo da ovest verso est ma che di fatto porta i selvatici ad appropriarsi delle campagne e soprattutto dei luoghi in cui rinvenire cibo e possibilità di sosta . Questa è una delle due rotte che interessano le zone tirreniche poi,a questa, si assomma la direttrice transadriatica attraverso la quale giungono gli uccelli che dalle coste dalmate, superato appunto l'Adriatico, arrivano sulla Romagna, Marche, Umbria e Abruzzo e da queste, attraverso i valichi appenninici, sboccano sulla parte tirrenica facendo la felicità di chi, come oggi, attendeva nell'entroterra (per questo li abbiamo visti da tutte le direzioni). Buona notte ragazzi, ne riparleremo.
        Colgo l'occasione per riparlarne....

        Ragazzi (si fa per dire) lo so che è impossibile cancellare cinquant’anni di credenze popolari e che riuscirò a convincere ….. nessuno, io stesso non potevo accettare mai e poi mai che un Tordo in migrazione potesse spostarsi col vento in coda anche se qualcuno lo aveva scritto da qualche parte, io testardo e scettico sono andato ad accertarmi controllando decine e decine di studi (non Italiani) prima di convincermi del tutto, e oggi grazie alle giornate appena trascorse di questa prima parte di migrazione, posso ipotizzare che anche con forti venti di coda si spostano la notte, sfruttando ampi corridoi sotto vento che si vengono a creare subito dopo i rilievi Appenninici più alti, e lo stesso avviene anche dopo i rilievi Balcanici favorendo alcune concentrazioni su determinate rotte Adriatiche, tenendo sempre presente la rotta notturna principale (225°±20°).

        Sinceramente non conosco Rotondi, gli unici Ornitologi Italiani che ho letto sono: Andreotti , Spina , Volponi, Scebba , a parte questo breve preambolo sui nostri emeriti studiosi, se vogliamo sostenere una corrente di pensiero anziché un’altra bisogna avere dati attendibili sulla direzione esatta dei Tordi visibili.

        Per cui la prima domanda che ti pongo è, sei sicuro che i Tordi ti “entrano” da ovest quando sei sulla costa (Laziale)? Perché io a dire la verità ho altri dati dalle coste Italiane (e non solo) esposte a Occidente, un errore di 45° non è cosa di poco conto se vogliamo avvallare una teoria anziché un’altra. Le risposte che ho ottenuto durante tutta la fase di questa mia indagine di solito sono state sempre le stesse “venivano da mare”,” venivano da monte” pochi i cacciatori appassionati di migrazione che sono stati più attenti nelle osservazioni e che mi hanno consentito di confermare alcune rotte.
        La seconda è, visto che è appurata è conosciuta la rotta da Nord-Ovest/Sud-Est che notoriamente viene percorsa (anche quella opposta Sud-Est/Nord-Ovest viene utilizzata) , mi spieghi perché un tordo che scende lungo la costa Tirrenica come Rotondi e Andreotti (anche lui) sostengono, non entra direttamente da Nord/Nord-Ovest e invece percorrerebbero un giro di 90°, ti sembra una scelta logica da parte di un volatile in migrazione che deve risparmiare energie dopo il volo di una notte? non farebbe prima con un sol colpo d’ala a guadagnare l’interno? Sto ipotizzando una giornata tipo con venti da Nord-Est moderati anche durante il corso della notte.

        Credo che alla fine il problema principale sia sempre lo stesso, quello di considerare lo spostamento migratorio notturno dei Passeriformi come se fosse un fiume o una carovana, ma non è così perché sono tanti fiumi o tante carovane che corrono paralleli tra di loro. Nel caso di altre specie con volo planato il discorso cambia sono costretti a evitare grandi tratti mare perché non vi sono le “termiche” e si concentrano sugli “stretti” diventando una carovana.
        Un’ultima cosa, le sette bozze che ho postato in Rotte Migratorie le hai lette?

        I tracciati sopra mostrano l'ampiezza di un fronte migratorio, "
        la migrazione avviene principalmente su un ampio fronte (Bruderer,
        1978; Richardson, 1978; Bruderer e Liechti, 1998; Zehnder et al., 2001)".

        COMMENTA


        • tritex
          tritex commentata
          Modifica di un commento
          Stamattina dalle tue parti hai visto i Tordi entrare da Nord-Ovest? Kim mi ha detto di un discreto transito...

        • Ben86
          Ben86 commentata
          Modifica di un commento
          Tritex sei un grande!

        • giuseppe1971/1
          giuseppe1971/1 commentata
          Modifica di un commento
          Allora tritex il vento in zona è leggerissimo verso Reggio direzione nord, da Villa S. Giovanni a Bagnara nord est da Bagnara in poi da est sui tordi non ti so dire ma se li ha visti Kim sicuramente non ci sono problemi.

      • Zoom Testo
        #473
        Anche stamattina buonissima entrata....
        ".....popolate la terra.
        Governatela e dominate sui pesci del mare,
        sugli uccelli del cielo
        e su tutti gli animali".

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #474
          Buongiorno, merli parecchi a branchetti e qche tordo
          saluti Mygra

          COMMENTA


          • Zoom Testo
            #475
            si chiude una bella tre giorni, divertito come sempre solo di primo, primissimo mattino....una decina di capi per mattina per lo più tordi, ieri invece più merli...dopo le 7,30 passo totalmente fermo se non per qualche sparuto fringuello e qualche palla di palombe....assolutamente da metterci la firma ma ancora non ho visto una mattinata con passo vero, dove si vede di tutto...questa è la settimana top di solito, speriamo in qualche sorpresa visto che il meteo è ottimo. saluti da Atc PG2 - centro
            Disse la merla al tordo:...sentirai la botta se non sei sordo!!

            COMMENTA


            • Zoom Testo
              #476
              Stamani passeggiata pre lavoro dalle 7 alle 8.... Che dire la natura è uno spettacolo quest anno ci sono uccelli fermi di tutte le razze nelle spinaie, merli tanti tanti anche bottacci ma frosoni fringuelli ancora dipiu,
              Un invasione apocalittica di ghiandaie roba da aver paura a staccare una ghianda da una quercia!
              In quell oretta passo sostenuto di fringuelli e frosoni ogni tanto un tordo e qualche branchetto di merli, ma niente a che vedere con la quantità ferma nei pruni.
              Domani altro giro di giostra in questo ambiente fatato
              Mattine incantate a cercare le beccacce delle fate(Piero pieroni

              COMMENTA


              • Zoom Testo
                #477
                Per cui la prima domanda che ti pongo è, sei sicuro che i Tordi ti “entrano” da ovest quando sei sulla costa (Laziale)? Perché io a dire la verità ho altri dati dalle coste Italiane (e non solo) esposte a Occidente, un errore di 45° non è cosa di poco conto se vogliamo avvallare una teoria anziché un’altra. Le risposte che ho ottenuto durante tutta la fase di questa mia indagine di solito sono state sempre le stesse “venivano da mare”,” venivano da monte” pochi i cacciatori appassionati di migrazione che sono stati più attenti nelle osservazioni e che mi hanno consentito di confermare alcune rotte.
                La seconda è, visto che è appurata è conosciuta la rotta da Nord-Ovest/Sud-Est che notoriamente viene percorsa (anche quella opposta Sud-Est/Nord-Ovest viene utilizzata) , mi spieghi perché un tordo che scende lungo la costa Tirrenica come Rotondi e Andreotti (anche lui) sostengono, non entra direttamente da Nord/Nord-Ovest e invece percorrerebbero un giro di 90°, ti sembra una scelta logica da parte di un volatile in migrazione che deve risparmiare energie dopo il volo di una notte? non farebbe prima con un sol colpo d’ala a guadagnare l’interno? Sto ipotizzando una giornata tipo con venti da Nord-Est moderati anche durante il corso della notte.


                Caro Tritex (perdonami ma non conosco il tuo nome) mi poni due domande da "studioso" ; che dirti ? Mi sono limitato anch'io a leggere quanto mi son fatto passare sotto mano , anzi, gli occhi. I lavori dell'ispra (Andreotti, Spina etc.) li ritengo validi sotto certi punti di vista....sul fatto del ripasso primaverile molto, molto meno. In ogni caso nelle numerose tesi che solo in piccola parte sono state "sconfessate" dalla fine dell'800 ad oggi - in merito soprattutto ai motivi delle migrazioni degli uccelli e utilità astrali nell'orientamento di questi - quella delle linee di migrazione è sempre stata meno discussa in quanto gli osservatori ornitologici prima, e l'aiuto della tecnologia poi, hanno concordato in larga parte le "manovre" di movimento migratorio.
                C'è poi la chicca tra quello che è il "flusso" migratorio e la ben più visibile (a constatarsi "de visu") affilata di PASSO.
                Passo, questo riconosciuto, principalmente da noi che lavoriamo "a vista" e senza strumenti atti a studi più complessi.
                Nelle molteplici teorie o discussioni ci sono dati che, personalmente, reputo inconfutabili: il fenomeno migratorio (non di passo quindi) ha manovre che dalle località di partenza a quelle d' arrivo, vanno da nord-est a sud-ovest ma, tracciata questa direzione principale nelle masse di selvatici che così si muovono, si innesta un "problema" niente affatto secondario che condiziona, spesso anche di molto, dei ragionamenti sulle linee apparenti.
                Riallaccio Mario Rotondi al ragionamento appena scritto e sintetizzo: la massa dei selvatici che transitano sulla linea padanica (e parlo solo di questi)vengono a confluire in quei punti che geograficamente sono situati tra l'alta Toscana e la Liguria, la corrente migratoria che decide di "scendere" lungo il Tirreno volendo evitare il mare aperto per motivi di venti, pressioni o meteorologia, compie spostamenti da nord-ovest a sud-est (si vede per come l'Italia è conformata) e durante la notte che i selvatici compiono gli sforzi maggiori poiché le albe portano poi gli uccelli a cercare posizioni orografiche, cibo, ristoro e luoghi di sosta per forza verso l'interno dove sono situati i boschi le campagne, e altri luoghi adatti ad accoglierli momentaneamente.
                Sui gradi di orientamento non ti so certo dire ma la direzione ovest- est visualizzata durante le nostre mattinate rispecchia quegli studi che Rotondi ha poi certificato come linee APPARENTI di passo e che altro non vogliono esser (mi ripeto) andamenti momentanei verso luoghi di riposo.
                C'è da aggiungere che talvolta i selvatici vengono invogliate a queste "virate" solenni anche solo perchè osservano in lontananza delle località a loro accoglienti o almeno reputate tali.
                Non sempre questo sarà vero ma voler trovare a tutti i costi il quarto lato del triangolo si rischia di scombinare quei pochi teoremi che la scienza, almeno in senso generale, ci ha fornito.
                Non voglio assolutamente confutare che in taluni casi vi siano ripiegamenti come quelli da te e studiosi notati o addirittura certificati ma le mosse di base sono quelle studiate delle migrazioni mentre sulle linee di passo potremo "giocarci" quanto vogliamo in quanto un forte vento, una manifestazione temporalesca, una situazione non gradita agli uccelli pone gli stessi a fare variazioni istintive o anche ragionate su linee apparentemente strampalate o a noi astruse.
                Se il movimento migratorio non si risolvesse come descritto all'inizio, non si presenterebbe neppure quel fenomeno ormai assodato di arrivi di migratori con scarti di una o due decadi tra nord, centro e sud.
                Non volermene, non ho letto delle tue indagini (e di studiosi da te citati) su altra "stanza", non vuole esser sgarbo né forma di irriverenza . In questo periodo fa difetto il tempo disponibile, e incastrare lavoro, uscite di caccia e vicissitudini familiari mi porta ad essere disattento anche su cose interessanti come quelle che hai descritte. Lo farò certamente appena possibile quindi la tua gentilezza mi accorderà la possibilità di aver risposto a braccio senza essermi prima adeguatamente informato.

                Grazie

                COMMENTA


                • Zoom Testo
                  #478
                  Originariamente inviato da giuseppe70 giuseppe70 Visualizza il messaggio
                  Riallaccio Mario Rotondi al ragionamento appena scritto e sintetizzo: la massa dei selvatici che transitano sulla linea padanica (e parlo solo di questi)vengono a confluire in quei punti che geograficamente sono situati tra l'alta Toscana e la Liguria, la corrente migratoria che decide di "scendere" lungo il Tirreno volendo evitare il mare aperto per motivi di venti, pressioni o meteorologia, compie spostamenti da nord-ovest a sud-est (si vede per come l'Italia è conformata) e durante la notte che i selvatici compiono gli sforzi maggiori poiché le albe portano poi gli uccelli a cercare posizioni orografiche, cibo, ristoro e luoghi di sosta per forza verso l'interno dove sono situati i boschi le campagne, e altri luoghi adatti ad accoglierli momentaneamente.
                  Sui gradi di orientamento non ti so certo dire ma la direzione ovest- est visualizzata durante le nostre mattinate rispecchia quegli studi che Rotondi ha poi certificato come linee APPARENTI di passo e che altro non vogliono esser (mi ripeto) andamenti momentanei verso luoghi di riposo.

                  Caro Giuseppe, se non hai letto le sette parti che ho postato sul thread rotte migratorie allora è inutile disquisire su questo intrigante argomento su probabili direzione di un “passo” o “migrazione” che in tanti casi coincidono e sono la stessa cosa, spero che tu presto possa leggerlo alla fine si tratta solo di poche righe di un thread, e mi farebbe piacere ricevere un tuo giudizio in merito dopo averlo letto, infatti proprio sulla “questione Tirrenica” è dedicata una parte corposa che porta nuove tesi rispetto a quello che si è sempre pensato.
                  Però il fatto che tu abbia riportato buona parte delle cause della “discesa” Tirrenica tratte dalle “ipotesi” di Mario Rotondi, (sono ipotesi anche le sue) mi permette di capire chi è stato ad alimentare questa leggenda degli studi di Andreotti, e alcune obiezioni mi vengono subito spontanee e non posso fare a meno di esprimerle.
                  Rotondi sostiene che per venti sfavorevoli o altre sconosciute cause i Tordi deviano dalla rotta della migrazione, io generalmente quando faccio le mie formulazioni le faccio sempre con la classica nottata favorevole.
                  Allora ecco la domanda che farei se il Sig. Rotondi fosse qui nel forum con noi, in una giornata di passo che non vi sono impedimenti di sorta sul Mar Ligure, Pisa, Livorno, Piombino, e tutta la costa non dovrebbero vedere nulla allora?
                  Oppure, se bastasse un po' di vento sfavorevole nel corso della notte sempre nel famoso crocevia strategico
                  in Spagna i Tordi non ci vanno? Pensate che accadrebbe se durassero una settimana i venti sfavorevoli, in Italia saremmo travolti dai Tordi! I tordi hanno paura di affrontare il mare??? Dai cerchiamo di usare un minimo di logica. Non mi addentro poi sulle distanze, dal Mar Ligure al Lazio dove ti trovi 400 km e quando li fanno la notte?

                  Vediamo di entrare nello specifico riportando un esempio.

                  Tu sei appostato tranquillamente ad Anzio aspettando i Tordi che ti arrivino da mare cioè da Ovest (?),che accade secondo la teoria di Rotondi? questi Tordi che scendono costa costa da Nord-Ovest lungo il Tirreno che fanno all’altezza di Anzio dove ci se tu?fanno una virata e vengono sulla tua postazione, cioè tutti i tordi che poi entreranno tra le 07.00 e le 11.00 faranno una virata nello stesso identico punto e verranno tutti sulla tua postazione!! direi che sei un cacciatore davvero fortunato! ma agli altri cacciatori cosa resta se tutti i tordi sono venuti da te? tu mi dirai, faranno la curva più in giù gli altri, ci può stare, i nostri tordi praticamente a intervalli irregolari dipende da cosa gli passerà per la testa in un preciso istante effettueranno tra le 07.00 e le 11.00 una virata o meno sempre nella tua direzione, questo potremmo definirlo “passo alternato”, forse abbiamo aperto la strada ad una nuova intrigante teoria….?



                  Saluti.

                  Arturo

                  COMMENTA


                  • Ben86
                    Ben86 commentata
                    Modifica di un commento
                    Ciao tritex
                    Credo anch'io che non possa essere anche perché io ho visto i stessi tordi degli altri..ne più ne meno! Ma sicuramente ti sarai confuso..non ti riferivi a me.
                    Saluti

                • Zoom Testo
                  #479
                  Originariamente inviato da tritex Visualizza il messaggio

                  Tu sei appostato tranquillamente ad Anzio aspettando i Tordi che ti arrivino da mare cioè da Ovest (?),che accade secondo la teoria di Rotondi? questi Tordi che scendono costa costa da Nord-Ovest lungo il Tirreno che fanno all’altezza di Anzio dove ci se tu?fanno una virata e vengono sulla tua postazione, cioè tutti i tordi che poi entreranno tra le 07.00 e le 11.00 faranno una virata nello stesso identico punto e verranno tutti sulla tua postazione!! direi che sei un cacciatore davvero fortunato!
                  Che Roberto da Anzio (Ben86!)fosse un ragazzo fortunato......s'era già ampiamente capito: c'ha il capanno condonato,nun litiga co' l'altri cacciatori e fa' quota 'na mattina si e l'altra pure......sicuro ch'e' pure mezzo parente co Hunterski !?!

                  Cmq.....cazzeggio a parte: effettivamente detta così è più che improbabile una siffatta rotta migratoria !

                  Ipotizzo un flusso distribuito lungo una fascia costiera più ampia in base alle correnti del momento......poi vabbè: l'esperti sete voi !

                  Un saluto

                  "e si cara bella gente,staro' li' a sogna' beatamente....perche' in fonno de 'sto poro monno,ormai,nun me ne po' proprio piu' frega'niente!

                  Anzi....mo' ve lo dico: con grande gioia rincontrero' n'Amico!"

                  CIAO MAURE' !!!

                  Tributo al piu' grande.......clicca sotto !!!
                  https://www.youtube.com/watch?v=bYTJ-MzxkkY

                  COMMENTA


                  • tritex
                    tritex commentata
                    Modifica di un commento
                    😁😁😁😁

                  • Ben86
                    Ben86 commentata
                    Modifica di un commento
                    Achi non te lamenta' che come me hai beccato le stesse giornate buone! Quest'anno glie stai a fa' male....😁
                    Saluti dal mare

                • Zoom Testo
                  #480
                  Domani so caxxi loro . Tutti in prima linea giornata eccezionale.

                  COMMENTA


                  • A.le
                    A.le commentata
                    Modifica di un commento
                    Giovedì piove..... nel Lazio

                  • onyx
                    onyx commentata
                    Modifica di un commento
                    controlla bene comincia a piovere dalle 10 in poi ......e neanche tanto, il brutto ci sara" venerdi meteo.it

                  • A.le
                    A.le commentata
                    Modifica di un commento
                    Giovedì non piove piu. Io vado.

                Accedi o Registrati

                Comprimi

                Pubblicita STANDARD

                Comprimi

                Ultimi post

                Comprimi

                Sto operando...
                X