annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il chioccolo 2018-19...caccia e tradizione

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (29%) dei costi necessari.
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il chioccolo 2018-19...caccia e tradizione

    L'inizio di una nuova stagione di questa pratica venatoria e' alle porte...per semplificare le cose chiudiamo la vecchia discussione ed apriamo questa nuova.
    In questa discussione sara' possibile scrivere tutto cio' che riguarda la pratica della caccia con il chioccolo,della costruzione dei richiami e quant'altro...un luogo sicuro dove condividere la nostra passione,un luogo dove la prerogativa e' tramandare alle generazioni future questa meravigliosa arte...
    Vi saluto tutti dicendovi WWW IL CHIOCCOLO!!






    A Ciuffardi, fabio d.t. e 2 altri utenti piace questo post.

  • #2
    Buonasera chioccolatori!..
    Apro le danze io...
    In questi giorni di certo l'aria non e' stata di quel frizzantino premonitore di migrazione...anzi!..par di stare in un forno ventilato!
    La passione di vivere la macchia era alta..non fosse altro per la voglia di provare qualche richiamo di nuova costruzione..decido quindi di mettere in custodia il 410 e prendere un po' di silent e vivere la prima mattina di chioccolo.
    A dire il vero sarebbe la seconda,la prima era stata il secondo giorno di pre apertura in cui mi divertii con le gazze...
    Scelgo una zona di bosco misto a querce,corbezzolo e scopa che fa' da bordo ad un paio di vigne molto sporche...nel girovagare pre caccia alla ricerca di un po' di bazzico della lepre,avevo notato un discreto movimento di ghiandaie che dal bosco uscivano per guadagnare qualche chicco d'uva nelle vigne...scelgo una radura con una buona querce in controluce ed inizio...un chioccolo squillantino che ritmo in modo regolare alternando con qualche doppia...il primo merlo non tarda ad arrivare e concludo con una silent...un giovane ancora non impennato bene...mi sposto utilizzando un sentiero da trekking molto ben pulito,scelta ottimale in quanto la secchezza del fogliame in terra rende l'arrivo alle poste molto rumoroso...e l'udito della ghiandaia arriva molto lontano!..
    Nella seconda posta faccio subito una ghiandaia,anch'essa di chioccolo...da li in poi,sicuramente per l'eccessiva temperatura,l'apatia degli animali sale velocemente e l'unico richiamo efficente risulta essere l'allocco...unica pecca,apparte le ghiandaie che nei loro avvicinamenti tendono sempre a gracchiare,gli arrivi dei merli sono silenti..e indovinare spesso e' difficile.
    Concludo comunque un'ottima mattinata considerato il periodo...realizzo un carniere di tre merli,tre ghiandaie ed una gazza, sbaglio un merlo,perdo una ghiandaia ferita e non riesco a sparare ad un merlo e ad una ghiandaia.
    La ciliegina sulla torta poteva arrivare intorno le 10.30 della mattina,quando ad una posta,dopo non aver concluso su una ghiandaia rimasta lontano e non aver concluso su di un merlo troppo.infrascato decido il tutto e per tutto per rincuriosirli ed inizio con l'uccello ferito,insistendo per un buon 5 minuti...il tempo sufficente per mettere in movimento alimentare una grossa volpe che arrivatami zitta zitta da dietro non riesco a scorgere se non quando,accortasi prima lei di me,mi sfila via a 6-7 metri nel fitto senza darmi possibilita' di tiro...dire che ci son rimasto male e' poco..
    Domani si ritenta...
    Ciao chioccolatori!!
    A Ciuffardi, riccardo1970 e 4 altri utenti piace questo post.

    COMMENTA


    • oreip
      oreip commentata
      Modifica di un commento
      Complimenti per la disamina della mattinata che hai trascorso con i tuoi amati CHIOCCOLI, mi fai rivivere le azioni da te commentate e vissute. Mi dispiace che non sei riuscito a "pettinare" la pelliccia della signora volpe.
      Cordialità
      piero

  • #3
    Stamattina fino alle nove non c'e' stato verso di cacciare per 5 minuti in santa pace...squadre di lepraioli ovunque...bubboli,scagni,urla e quant'altro...giustamente ci sono anche loro e con un caldo imbarazzante in questo modo l'unico modo di cacciare e' sciogliere nei boschi...e vabbe'..
    Fatto subito un merlo a buio con la primavera...a dire il vero me ne sono arrivati due ma uno troppo basso e non m'e' riuscito vederlo..poi stop,troppa confusione...dopo vari posti girati sempre con la solita "musica",alle 10.00 del mattino con quasi 30 gradi, riesco a fare un altro merlo dopo dieci minuti di dialogo incessante...un bel becco giallo che conclude la mattinata in modo degno...le ghiandaie,a differenza di ieri,si sono domostrate inavvicinabili...le sentivi in avvicinamento sino ai 30-35 metri e poi stop...
    Aspettiamo questo calo termico e poi si vedra'...
    Cimbellatore piace questo post.

    COMMENTA


    • #4
      Ieri sera, nel boschetto davanti alla mia vigna 2 merli e una ghiandaia. Forse sarà che comincio ad essere vecchio ma mi pare di aver sentito i fringuelli lontani; non li ho visti. Sarà un'allucinazione! Comunque quando arrivano loro i tordi stanno a poco a venì, come dicono qui.
      setterman1
      sfiamma e Cimbellatore piace questo post.

      COMMENTA


      • #5
        Per me solo qualche fischiatina di allenamento, mi sto dedicando ad altro, ma i fischi ed il chioccolo sono sempre con me, in attesa del periodo invernale durante il quale la caccia col chioccolo mi occupa quasi in via esclusiva.
        sfiamma e piace questo post.
        sigpicPESCACCIATORE PER SEMPRE

        COMMENTA


        • #6
          Bravo Paolo, bella l'idea di aprire una discussione stagionale!
          Racconto la mia domenica. Arrivato sul posto il leggero ritardo, sono partito con l'allocco e la cosa è risultata gradita ( o sgradita) ad altri tre o quattro allocchi del bosco, tant'è che ne sono arrivati due insieme a controllare il nuovo intruso. Da lì, considerando che il richiamo aveva solo attratto i simili, ho cambiato diversi richiami ma poi solo con il chioccolo si sono avvicinati un paio di merli. In pratica ho girovagato fino alle nove e mezza rimediando una ghiandaia giovane dopo un lungo dialogo e poi sparando ad un colombaccio partito lungo, dopo un avvicinamento interminabile ad una quercia di buttata. Comunque è troppo caldo e finché si cammina all'ombra si riesce, ma poi si suda troppo, anche nel bosco. L'aspetto confortante è che rispetto all'anno passato, ci sono più animali in giro, pertanto si rimane in attesa del freddo e dell'istinto del "passo" che li faccia diventare più confidenti!

          COMMENTA


          • #7
            Buongiorno ieri mi è arrivata la pipa in ottone ordinata su big hunter ma mi sembr che abbia poco volume..nel senso che non si sente o almneo a poche decine di metri

            COMMENTA


            • #8
              Prova a tappare il foro della camera e testa la tenuta delle saldature a stagno soffiando dal beccuccio...se sfiata nastralo con del nastro isolante...e poi riprova...
              Uso sempre almeno una mano a fasciare il chioccolo durante le chioccate..cosi' facendo avrai una maggiore resa perche' la mano fungera' da amplificatore del suono...meglio utilizzare due mani,appoggiando il fucile sulle ginocchia se si e' seduti per poi passare ad una quando il selvatico si sta' avvicinando e si deve tenere il fucile pronto..poi le ultime si fanno senza niente perche' normalmente siamo gia' imbracciati pronti a scorgere il selvatico e a fare fuoco...

              COMMENTA


              • #9
                Eh sì sfiatava un pochino, adesso si sente un Po meglio grazie!!!

                COMMENTA


                • #10
                  Si continua ad uscire nonostante tutto....in attesa che arrivi il momento tanto atteso,ossia l'inizio della migrazione,che per adesso stenta a partire.
                  L'uso del chioccolo e degli strumenti per la macchia in queste circostanze e' scarsamente produttivo,anche se spesso risolve una giornata improntata allo 0 con qualche tiro,difficile si,ma possibile.
                  I merli posticci,la cui ultima cova porta ancora i segni di una muta non ultimata del tutto,sono difficilissimi da smuovere,e se questo risulta possibile lo e' solo nella prima mezz'ora,forse ora di luce...poi si bloccano.
                  Qualche raro,per adesso,tordo e le immancabili ghiandaie possono da forma ad il carniere...
                  Nei giorni scorsi e' pure tornato un caldo bello pronunciato e di sicuro non aiuta....arriveranno tempi migliori....di sicuro arriveranno!

                  COMMENTA


                  • #11
                    Eccoci si ricomincia un po' claudicanti causa passo instabile e nullo certe mattinate, per ora giornate con poche risposte con questo caldo ?
                    Domenica scorsa è stata la prima mattinata che ci ha dato speranze ,con l'amico Raffaele (dj moro) dodici tiri li abbiamo fatti ,purtroppo senza cane abbiamo lasciato a terra qualche merlo ? ma la mattinata è stata è stata buona.Siamo andati nell'entroterra sui tre confini fra Liguria, Toscana ed Emilia Romagna perché sul mare per ora è un deserto ,entrano non si fermano manca l'acqua e il terreno è secco .
                    All'interno al contrario è una zona umida perche ha piovuto di più e molte mattinate è presente la nebbia e poi ci sono greggi di pecore e cavalli liberi di conseguenza il mangiare non manca.
                    Saluti ?

                    COMMENTA


                    • #12
                      Sia ieri che oggi ho provato una chioccolata serale,sull'appollo in pratica...e sinceramente ho avuto buone risposte sia ieri che oggi....il lavoro ovviamente non mi ha consentito di poter trattenere piu' di tanto,diciamo tre quarti d'ora,dalle 17.30 a chiusura....ieri sera il piu' profiquo come strumento fu' un chioccolo molto soft di voce e tendente allo squillantino,molto ma molto simile al pack della merla...risposte si flebili ma costanti sino a conclusione delle azioni...nemmeno a farlo a posta,4 merle che sembravano gemelle,pigmenti identici...al 90% posticce...
                      Stasera invece,butto via la prima mezz'ora....faccio una zona troppo esposta alle calure di questo strano ottobre,con il risultato di nessuna risposta...tento allora gli ultimi venti minuti spostandomi molto in basso,in un versante esposto a nord,bosco ceduo con tanta macchia sottostante fatta di rovo,ginepro e spine in generale (biancospino,prugnolo,crategus selvatico)...dopo una rapida chioccolata,quasi frenetica,alterno l'uso del tordo ferito...quasi a voler catalizzare la curiosita' su un eventuale consimile in "panne"...e i risultati non tardano....prima qualche risposta,svogliata e lontana,alla frenetica chioccolata e poi l'arrivo improvviso in risposta al richiamo del tordo ferito....ad un'altezza sempre sopra i tre-quattro metri come a voler dominare la zona..
                      Concludo 4 azioni di cui una,purtroppo,non recupero il selvatico,colpito si ma probabilmente schermato bene da un tronco interposto tra lui e me...il tutto in venti minuti senza abbandonare la posta...
                      Nella concitazione ci sono stati pure due arrivi di ghiandaie ma che non ho voluto concludere poiche' ero in lizza con i merli..
                      Sabato,meteo permettendo,si iniziera' a fare sul serio...fino ad ora il tiro a volo e l'aspettare la migrazione nelle ore piu' in la' della mattina e' stato predominante...
                      Grosse calate di merli per adesso,perlomeno nelle mie zone,non ci sono state...attendiamo fiduciosi...

                      COMMENTA


                      • #13
                        Una cortesia Sfiamma:mi puoi inserire una foto con i vari tipi di richiamo che usi e le loro caratteristiche ? Grazie

                        COMMENTA


                        • #14
                          Porca trota Peppino...mi sono dimenticato....in settimana provvedo...scusa

                          COMMENTA


                          • #15
                            Eccoci qua...a raccontare il 10 novembre...dopo una settimana in cui,sinceramente mi sono divertito (lunedi' discreto spollo ai tordi,mercoledi' buono spollo ai tordi e ottimo appollo serale in un'ora strappata al lavoro) arriva il sospirato Sabato,che,ahime',tocca la brucatura delle olive....ma dico io,in dodici mesi utili proprio nel periodo di caccia dovevano andare a maturare??...ma tant'e'!
                            Faccio uno spollo a volo in un posticino visionato venerdi'...stranamente quello che pensavo facessero i tordi e che avevo visto fargli venerdi',stamani non e' avvenuto...sparo a tre o quattro in modo assurdo e riesco a fare solo un merlo...
                            E si parte di chioccolo,410 e soft...fin da subito mi rendo conto che,anche se la quantita' dei selvatici,per adesso,non e' eccellente,la giornata possa essere propizia...risposte decise fin da subito alle chioccate ed arrivi a tiro in tempi normali..quando non e' sufficente il chioccolo si risolve subito con il tordo ferito..il piccolo calibro e le soft fanno il resto,tre o quattro azioni concluse per ogni singola posta ti fanno render conto di quanto silenziose siano queste munizioni e di quanto potente possa essere questo calibro...azzardo un tiro ad un tordo,lungo,forse lunghissimo,di seconda canna con un magnum 18 gr con il 9 ad una distanza stimata di 35 metri...e il selvatico viene spostato e fulminato.
                            Alle 9.00 ,con molte ugge e dispiaceri,stacco per la raccolta olive..
                            Oggi pomeriggio non resisto...tra una brucata e l'altra mi scorrono in mente decine e decine di posti che hanno ,secondo me, caratteristiche buone per poterci trovare animali fermi...l'assenza di corbezzola nei boschi,per adesso,fissa i selvatici negli spinai folti,fatti di ginepro misto a querciolo,prugnolo e biancospino..magari con qualche borro nelle vicinanze.
                            Alle 15,00 decido che per le olive sia scaduto il tempo...metto il vecchietto in macchina (stamani ero con il cucciolone) e via,verso il breve itinerario studiato da sopra la scala appoggiata all'olivo.
                            Giro tre spinai,distanti tre o quattrocento metri tra di loro...e subito ho la sensazione che sia partito con poche cartucce silent...quattro tiri nel primo spinaio,tre nel secondo e tre nel terzo...alle 16.50,dopo un'ora di caccia,ho finito le silent...l'ultima azione e' spettacolare...ho una risposta lontana da un merlo che dopo alcune chioccate tende a rimanere alla solita distanza...opto allora per fare un giro di tordo ferito e in un'istante mi ritrovo su un paio di piante mastodontiche di prugnolo 5 forse 6 tra tordi e merli in frenesia...scelgo il migliore e sparo l'ultima soft.
                            Giornata ricca di emozioni e di gran carniere,domani si tenta di replicare...l'itinerario e' gia' pronto,stavolta pianificato da disteso su un comodo letto con la merlotta accanto che stenta ad addormentarsi..Mamma e' a lavoro e per adesso non c'e' richiamo che la convinca a.....dormire??
                            Buona notte chioccolatori.

                            COMMENTA

                            Pubblicita STANDARD

                            Comprimi

                            Ultimi post

                            Comprimi

                            Unconfigured Ad Widget

                            Comprimi
                            Sto operando...
                            X