annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Proposta senatore Carrara, caccia agli ungulati con i segugi

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Proposta senatore Carrara, caccia agli ungulati con i segugi

    Letta? Che ne pensate?
    Marco Ramanzini

  • #2
    E' questa?
    http://www.difossombrone.it/normativele ... arrara.htm



    Penso la solita vecchia cosa e cioè che la mamma dei cretini è sempre incinta.

    Se fanno quello finiscono gli ungulati "rossi" in poche settimane, non hanno la stessa capacità riproduttiva del cinghiale....

    Spero, ovviamente, che la proposta rimanga tale.....

    COMMENTA


    • #3
      La faccio io una proposta, perchè non cacciamo il suino anche in selezione?
      Magari lo facciamo cacciare anche ai singoli cacciatori e nelle zone vocate!
      Che ne pensate?
      Io dico solo una cosa, già molti caprioli e daini vengono abbattuti dalle squadre di cinghialari duranye la stagione venatoria e di contro loro si fanno girare le balle se sospettato che qualche selecontrollore gli ne ha fatto uno in tutta la stagione.
      Ora gli vogliamo dare anche il via libera?
      Secondo me non è biologicamente compatibile, il cinghiale ha una capacità ripoduttiva anche superiore al 100%, mentre gli altri ungulati a mala pena e nella migliore delle ipotesi raggiungono il 30%.
      Se poi si permette di cacciarli in modo non selettivo, allora vuol dire che ci siamo stufati di vederli in giro!
      Spero solo che questa volta prevalga il buon senso!
      L'intelligenza è limitata, la stupidità no! - Torraiolo-

      COMMENTA


      • #4
        SE si decide che gli ungulati vadano gestiti e cacciati esclusivamente coi criteri della selezione, allora 'sta proposta non sta in piedi e suona come un'emerita cazzata..

        In caso contrario, almeno per i caprioli (che daini e cervi, in particolare i maschi, li vedo troppo in difficoltà durante l'inseguimento) potrebbe essere l'estensione di una caccia consolidata che si pratica già su lepri e cinghiali (e volpi..)..
        Lando


        Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

        COMMENTA


        • #5
          Originariamente inviato da lando
          SE si decide che gli ungulati vadano gestiti e cacciati esclusivamente coi criteri della selezione, allora 'sta proposta non sta in piedi e suona come un'emerita cazzata..

          In caso contrario, almeno per i caprioli (che daini e cervi, in particolare i maschi, li vedo troppo in difficoltà durante l'inseguimento) potrebbe essere l'estensione di una caccia consolidata che si pratica già su lepri e cinghiali (e volpi..)..

          La caccia col segugio ai caprioli tecnicamente è una bestemmia: non si può valutare il capo mentre corre, non si sa se si tira a maschio subadulto o femmina, non si possono programmare piani di abbattimento.
          La caccia con i segugi segnerebbe la fine dei caprioli e anche dei Daini e dei cervi: mi domando come farebbero a riconoscere una femmina di daino da un capriolo......

          E' solo voglia di ciccia.......


          P.S. Voglio vedere se consentiranno ai cacciatori di selezione di cacciare il cinghiale nelle zone vocate....

          COMMENTA


          • #6
            questa discussione è gia stata fatta pari pari all'inizio della caccia di selezione,e se il sito è quello indicato da fiorentino,è un allevamento di segugi,quello vuol vendere i cani ciao. mario.

            COMMENTA


            • #7
              Fiore, io solamente lasciavo una ipotetica porta aperta ad una situazione futura, ove ci fosse la possibilità di cacciare il capriolo senza i criteri della selezione.
              Lando


              Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

              COMMENTA


              • #8
                Si si lando, ma il problema almeno in Toscana probabilmente lo risolveranno facendo pagare i capi.....a quel punto non ci saranno più troppi cacciatori....

                COMMENTA


                • #9
                  te come al solito ti sei già dato una mano di tintura di iodio e fasciato bene bene la testa prima ancora di averla battuta, vero?
                  Marco Ramanzini

                  COMMENTA


                  • #10
                    Originariamente inviato da marco ramanzini
                    te come al solito ti sei già dato una mano di tintura di iodio e fasciato bene bene la testa prima ancora di averla battuta, vero?

                    Perchè? Guarda che per certi aspetti sarebbe una soluzione migliore di quella attuale...per lo meno per Daino e Cervo.

                    Infatti chi caccia veramente quelle due specie? Il Cervo nei comprensorri vocati alla specie è appannaggio della nomenklatura venatoria toscana come ho già scritto senza essere smentito....se mettessero a pagamento quella specie ogni tanto TUTTI (gli abilitati) potrebbero togliersi lo sfizio, così come ora invece assolutamente no quindi......per il Daino, sempre nei comprensori vocati, è più o meno lo stesso anche se in maniera meno violenta che per il cervo. O sbaglio?

                    Per il capriolo certo che peggiorerebbe, per noi. Ma per i non abilitati e per coloro che hanno fatto domanda DA ANNI per il corso di abilitazione e non viene mai organizzato? Quindi caro Marco forse il denaro è sempre l'unità di misura meno ingiusta che ci sia per accedere a cose che non sono infinite........

                    COMMENTA


                    • #11
                      Io dico che se c'è passione si arriva ad ottenere tutto l'ottenibile.
                      Questo lo dico per quelle persone che si lamentano del fatto che non fanno i corsi, che sappiano che se la montagna non va da Maometto, forse allora è il caso che Maometto vada alla montagna!
                      Poi sul fatto che si debba far sparare chi non è abilitato, non sono d'accordo, questo perchè la strada per ottenere l'abilitaziaone è aperta a tutti coloro che siano realmente intenzionati ad ottenerla.
                      L'intelligenza è limitata, la stupidità no! - Torraiolo-

                      COMMENTA


                      • #12
                        Volevo inoltre aggiungere che io i miei animali me li sono strapagati e non vedo perchè debba pagarli ulteriormente per facilitare qualcuno imballato di soldi che non ha la minima intenzione di dedicare un minimo o anche un massimo sforzo per praticare questo tipo di caccia.
                        L'intelligenza è limitata, la stupidità no! - Torraiolo-

                        COMMENTA


                        • #13
                          Torraiolo quello che dici vale per il Capriolo e il Daino e solo in certe province, non vale per il Cervo nei comprensori vocati ovvero dove i Cervi ci sono.....quella è "cosa loro".....

                          COMMENTA


                          • #14
                            Infatti Fiore sono perfettamente d'accordo con te.
                            L'unica cosa che ritengo giusta è che ci sia la doppia possibilità. Mi spiego: chi vuole per tempo, passione, interessi personali, dedicarsi a questa caccia tutto l'anno facendo tutto quello che si deve è giusto che non debba pagare un bel niente, o comunque il giusto, come avviene ora, poco più di una cifra simbolica.
                            Ma se ci sono selvatici disponibili perchè l'Atc non deve venderli a chi è disposto facendolo accompagnare da personale o da un cacciatore esperto incamerando la cifra che poi deve tornare in circolo per iniziative valide per tutti i cacciatori?
                            Cosa c'è di diverso che andare a pagare un daino o un cervo in Azienda?
                            Francamente non ci vedo nulla di vergognoso, purchè, lo ripeto, siano offerte entrambe le possibilità. Chi non vuole rompersi le scatole e ha la possibilità paga. Chi non vuole o non può pagare continua a fare come ha sempre fatto e "paga" comunque sotto un'altra forma.


                            Mi sembrava invece, come spesso accade, che dal tenore delle tue prime risposte, la pensassi in maniera esattamente contraria
                            Marco Ramanzini

                            COMMENTA


                            • #15
                              Comunque siamo andati fuori dal seminato. A me interessava anche per la rivista sapere quale era la vostra opinione di cacciatori in merito alla proposta di cacciare gli ungulati con i segugi.
                              Marco Ramanzini

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X