annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Bologna: Caccia di selezione al cinghiale

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (55%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Originariamente inviato da malavizio Visualizza il messaggio
    Non ho mica detto di fare battute in questo periodo. Ho solo detto che se ti aspetti di levare i cignali facendo l'aspetto.......comunque meglio l'aspetto che niente, un aiutino lo dà senza dubbio.
    Le bettute per me restano e resteranno nei periodi canonici. Certo è che mi sembra un pochino un controsenso da parte delle amministrazioni il gridare a voce alta contro questi animalacci che creano così grossi problemi e nello stesso tempo fare dei regolamenti a dir poco assurdi, impedendo di fatto, come nel caso della provincia di Bari, un tranquillo cacciare.
    Dobbiamo parlarci chiaro. Il prelievo estivo in selezione (non parlo di contenimento. Quello per i motivi su citati lo toglierei subito) può senza dubbio dare un aiuto, ma è una quisquilia confrontato con i numeri che si fanno di inverno in battuta. E allora, se davvero si vuole contenere sto cacchio de cignale, perchè fare regolamenti sempre più restrittivi, controlli sempre più serrati, paletti sempre più frequenti? La cosa a me puzza parecchio e sta pulcetta nell'orecchio gira che è una meraviglia.
    Vedi, Malavizio, che la pulcetta e' sempre quella?!?!?
    se si volesse davvero contenere il cinghiale, visto la presenza spropositata, almeno in certe zone, i sistemi ci sono o meglio ci sarebbero....la caccia invernale in battuta gli da uno sgrosso , con il contenimento specifico e l'eventuale caccia di selezione estiva e/o invernale si potrebbe arrivare a contenere e controllare la specie come avviene per altri ungulati...e invece niente, la selezione ( almeno qui da noi ) non si fa perché succederebbe la rivoluzione, data la forza delle squadre, il contenimento si fa per favoritismi e con dubbi criteri, e nella stragrande maggioranza dei casi chi ha danni da cinghiale se li tiene e basta, perché di soldi per gli indennizzi non ce ne sono...è un insieme di cose, ma tutte hanno un secondo fine...le squadre devono continuare a fare 2/300 cinghiali a stagione sennò gridano allo scandalo che ci son pochi animali, che ci sono i lupi , che non sono contenti ecc ecc...gli abbattimenti a caccia chiusa li fanno i soliti raccomandati e i danni non li pagano a nessuno .... Ora, chiedo io, non è naturale pensare che fatto salvo per la caccia in battuta si arrivi a vendere in futuro tali abbattimenti, con il vantaggio di fare contento qualcuno che vuole sparare, pagare qualche danno a chi ne ha e tranquillizzare un po' gli agricoltori, e risanare in qualche modo le casse di amministrazioni provinciali e atc....
    troppo fantasiosa come idea???e così per la selezione in generale, qui da due anni qualche atc vende a cacciatori da fuori regione in via sperimentale qualche abbattimento di capriolo,senza fare censimenti, riunioni, lavori di miglioramento ambientale ecc...ora e' pur vero che a me i tre caprioli e due daini che annualmente mi assegnano non mi costano praticamente nulla in termini di sborso diretto, ma se ci metti il gasolio che consumo per censimenti, uscite varie , tessere , il mio tempo e quant'altro, non potrei trovare tutto sommato conveniente pagare direttamente e tirare a quei capi??? Meditate gente, meditate....
    Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
    Saluti
    Giacomo

    COMMENTA


    • #32
      @malavizio, qua da noi ci sono certi privilegiati che in un anno, dentro il parco Subasio, da soli fanno più capi di intere squadre...
      Si pace frui volumus, bellum gerendum est

      COMMENTA


      • #33
        Jack, è proprio questo che non mi piace. Vendere i capi. Pensaci bene, può essere un discorso molto pericoloso, e non solo per la caccia agli ungulati. Sarebbe un primo passo, anzi diciamo pure il secondo passo verso la privatizzazione.
        Mi ci vuole poco a me, proprietario di un terreno e potendolo fare con tutti i crismi di legge, vendermi gli animali (e pensiamo bene a tutto l'indulto che questo provocherebbe, perchè al proprietario potrebbe anche venire in mente di creare un ambiente ideale per attirare gli animali).
        Inoltre, consideriamo pure il fatto che si, è vero che ancora il "contadino" nel senso comune con cui è ancora conosciuto, ancora esiste. Ma esistono anche tanti, tantissimi "neorurali", come li ha chiamati Marco Ramanzini in un suo articolo che, o sarebbero totalmente contrari alla caccia, o non si farebbero certo scappare l'occasione di far soldi.
        Secondo me è una vera e propria mina sotto l'articolo che ci è particolarmente caro.

        COMMENTA


        • #34
          Originariamente inviato da malavizio Visualizza il messaggio
          Jack, è proprio questo che non mi piace. Vendere i capi. Pensaci bene, può essere un discorso molto pericoloso, e non solo per la caccia agli ungulati. Sarebbe un primo passo, anzi diciamo pure il secondo passo verso la privatizzazione.
          Mi ci vuole poco a me, proprietario di un terreno e potendolo fare con tutti i crismi di legge, vendermi gli animali (e pensiamo bene a tutto l'indulto che questo provocherebbe, perchè al proprietario potrebbe anche venire in mente di creare un ambiente ideale per attirare gli animali).
          Inoltre, consideriamo pure il fatto che si, è vero che ancora il "contadino" nel senso comune con cui è ancora conosciuto, ancora esiste. Ma esistono anche tanti, tantissimi "neorurali", come li ha chiamati Marco Ramanzini in un suo articolo che, o sarebbero totalmente contrari alla caccia, o non si farebbero certo scappare l'occasione di far soldi.
          Secondo me è una vera e propria mina sotto l'articolo che ci è particolarmente caro.
          ....vedi quella pulcetta come salta!!!!!
          ad una privatizzazione della caccia in generale probabilmente non ci si arriverà mai, almeno mi auguro, ma per gli ungulati, se ci pensi bene, con il condimento di paroloni tipo densità, contenimento, censimento e danni, il passo potrebbe essere più breve di quanto si pensa....
          Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
          Saluti
          Giacomo

          COMMENTA


          • #35
            Originariamente inviato da Jack70 Visualizza il messaggio
            Ecco, ora hai toccato un argomento particolare...qui da noi in questi giorni si stanno facendo battute di contenimento al cinghiale, venti cacciatori più i cani...ora, premesso che non ho particolarmente a cuore la sorte dei cinghiali , che si potrebbero contenere in altri mille modi,perché si caccia con questi sistemi in un momento in cui ci sono fagiani e lepri in riproduzione, che sono gli animali che interessano a me???
            sinceramente questa cosa mi da parecchio fastidio...
            Si cerca di contenere i cinghiali con il sistema della battuta perchè la stragrande maggioranza dei cacciatori delle squadre non ha attrezzatura per fare l'aspetto,e così si cerca di contentare, da parte dell'atc più persone possibile.Se dai un occhiata all'atc 17 si puoi vedere le differenze di capi abbattuti sia in battuta che all'aspetto. Questa differenza marcata è principalmente dovuta al fatto che ,almeno per le esperienze che ho avuto partecipano, all'aspetto, persone non attrezzate con armi non idonee e scarsamente predisposte per questo tipo di attività dove il silenzio, l'udito,il saper posizionarsi, per evitare di essere individuati dal selvatico, sono indispensabili.Non si può appena fa buio andare alle auto a fare la "chiaccherata",per poi dire che sparano sempre i soliti.Quindi se ci fosse maggiore attenzione per questa attivita'e una selezione(purtroppo) fra i cacciatori si potrebbero ottenere dei risultati più soddisfacenti.Ho dimenticato di dire che io sono iscritto ad una squadra è quest'anno ho fatto l'abbonamento anche con una seconda quindi l'inviti per le battute non sono mancate,ma rimango dell'idea che in questo periodo e oltre sono da evitare assolutamente. Saluti

            COMMENTA


            • #36
              Originariamente inviato da alessandro54 Visualizza il messaggio
              Si cerca di contenere i cinghiali con il sistema della battuta perchè la stragrande maggioranza dei cacciatori delle squadre non ha attrezzatura per fare l'aspetto,e così si cerca di contentare, da parte dell'atc più persone possibile.Se dai un occhiata all'atc 17 si puoi vedere le differenze di capi abbattuti sia in battuta che all'aspetto. Questa differenza marcata è principalmente dovuta al fatto che ,almeno per le esperienze che ho avuto partecipano, all'aspetto, persone non attrezzate con armi non idonee e scarsamente predisposte per questo tipo di attività dove il silenzio, l'udito,il saper posizionarsi, per evitare di essere individuati dal selvatico, sono indispensabili.Non si può appena fa buio andare alle auto a fare la "chiaccherata",per poi dire che sparano sempre i soliti.Quindi se ci fosse maggiore attenzione per questa attivita'e una selezione(purtroppo) fra i cacciatori si potrebbero ottenere dei risultati più soddisfacenti.Ho dimenticato di dire che io sono iscritto ad una squadra è quest'anno ho fatto l'abbonamento anche con una seconda quindi l'inviti per le battute non sono mancate,ma rimango dell'idea che in questo periodo e oltre sono da evitare assolutamente. Saluti
              Io sono perfettamente d'accordo sul fatto che in questo periodo le battute non vanno fatte...un amico mio la settimana scorsa ha partecipato ad una battuta dentro una ZRC piena di fagiani e lepri, di cinghiali non hanno visto neppure l'ombra ma immagini il disturbo alle altre specie?
              qui da noi i soliti raccomandati che vanno a fare gli abbattimenti in notturna sono attrezzatissimi, tanto ne hanno avuto di tempo per attrezzarsi, visto che vengono chiamati sempre loro e gli altri se ne stanno a casa...
              Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
              Saluti
              Giacomo

              COMMENTA


              • #37
                Originariamente inviato da alessandro54 Visualizza il messaggio
                Si cerca di contenere i cinghiali con il sistema della battuta perchè la stragrande maggioranza dei cacciatori delle squadre non ha attrezzatura per fare l'aspetto,e così si cerca di contentare, da parte dell'atc più persone possibile.Se dai un occhiata all'atc 17 si puoi vedere le differenze di capi abbattuti sia in battuta che all'aspetto. Questa differenza marcata è principalmente dovuta al fatto che ,almeno per le esperienze che ho avuto partecipano, all'aspetto, persone non attrezzate con armi non idonee e scarsamente predisposte per questo tipo di attività dove il silenzio, l'udito,il saper posizionarsi, per evitare di essere individuati dal selvatico, sono indispensabili.Non si può appena fa buio andare alle auto a fare la "chiaccherata",per poi dire che sparano sempre i soliti.Quindi se ci fosse maggiore attenzione per questa attivita'e una selezione(purtroppo) fra i cacciatori si potrebbero ottenere dei risultati più soddisfacenti.Ho dimenticato di dire che io sono iscritto ad una squadra è quest'anno ho fatto l'abbonamento anche con una seconda quindi l'inviti per le battute non sono mancate,ma rimango dell'idea che in questo periodo e oltre sono da evitare assolutamente. Saluti
                rido perchè quel che dici è applicabile a qualsiasi tipo di caccia, c'è cacciatore e cacciatore. Basta sbattere lo sportello dell'auto per mettere in allarme qualsiasi animale nel raggio di centinaia di metri, pure i fagiani
                Comunque ribadisco, le battute di contenimento è mia opinione che non si debbano fare per nessun motivo. Mentre la fucilata secca è tutto un altro discorso.

                ps. comunque non pensare che siano tutti sprovveduti quelli che fanno "anche" l'aspetto. Sarà che caccio e sono quasi nato in maremma che è tradizionalmente terra di cacciatori (ma non credo proprio che altri luoghi siano da meno), ma di gente che sa quel che fa ce ne è parecchia. In fin dei conti poi la "caccia all'aspetto" è antica quanto l'uomo. Le attrezzature aiutano Alessandro ma sei tu che le usi, da sole fan ben poco.

                COMMENTA


                • #38
                  Originariamente inviato da Jack70 Visualizza il messaggio
                  Io sono perfettamente d'accordo sul fatto che in questo periodo le battute non vanno fatte...un amico mio la settimana scorsa ha partecipato ad una battuta dentro una ZRC piena di fagiani e lepri, di cinghiali non hanno visto neppure l'ombra ma immagini il disturbo alle altre specie?
                  qui da noi i soliti raccomandati che vanno a fare gli abbattimenti in notturna sono attrezzatissimi, tanto ne hanno avuto di tempo per attrezzarsi, visto che vengono chiamati sempre loro e gli altri se ne stanno a casa...
                  Scusa hai provato,tramite la tua ass.venatoria a metterti a disposizione per qualche ora quando ci sono le catture,quando si mettono le gabbie per i corvidi o si imbiancano i cartelli ?Io ho avuto l'art.37 nel 2003 ma solo in questi ultimi anni, dopo che partecipo alla gestione sono stato chiamato per gli abbattimenti e quando mi chiamano non mi sento un raccomandato.Se non ti fai conoscere non ti chiamerà nessuno, come succedeva al sottoscritto.Sempre se la cosa ti interessi ,altrimenti dillo a quelli che stanno a casa. Saluti

                  COMMENTA


                  • #39
                    Originariamente inviato da alessandro54 Visualizza il messaggio
                    Scusa hai provato,tramite la tua ass.venatoria a metterti a disposizione per qualche ora quando ci sono le catture,quando si mettono le gabbie per i corvidi o si imbiancano i cartelli ?Io ho avuto l'art.37 nel 2003 ma solo in questi ultimi anni, dopo che partecipo alla gestione sono stato chiamato per gli abbattimenti e quando mi chiamano non mi sento un raccomandato.Se non ti fai conoscere non ti chiamerà nessuno, come succedeva al sottoscritto.Sempre se la cosa ti interessi ,altrimenti dillo a quelli che stanno a casa. Saluti
                    Alessandro, forse volevi chiedermi se ho mai leccato il cul@ a qualcuno in associazione o in provincia per essere chiamato ? La risposta e' no, non l'ho mai leccato a nessuno, e nemmeno lo vado a leccare...la tua realtà e' probabilmente più sana e democratica della mia ( e di molte altre ) ... Io ho fatto nell'ordine corso di abilitazione per volpe e nutria, colombi e corvidi, cinghiale...è non sono mai stato chiamato da nessuno, ne per aiutare , ne per farmi conoscere , ne per fare gli interventi...e come me molti altri, te lo garantisco...queste prestazioni di opera le faccio solo nel mio distretto di caccia a capriolo e daino, dove vengono perlomeno apprezzate e riconosciute...quelli che vanno a caccia di notte non mettono gabbie e non imbiancano cartelli, al più si limitano ad ungere l otturatore della carabina e cambiare le pile alla torcia...
                    Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai...
                    Saluti
                    Giacomo

                    COMMENTA

                    Pubblicita STANDARD

                    Comprimi

                    Ultimi post

                    Comprimi

                    Unconfigured Ad Widget

                    Comprimi
                    Sto operando...
                    X