annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Parco del conero stanco di pagare per i danni da cinghiale

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Parco del conero stanco di pagare per i danni da cinghiale

    Stanco di fronteggiare una raffica di richieste di risarcimento danni da parte di automobilisti entrati in collisione con i cinghiali del Conero, l’Ente Parco ricorre in Cassazione contro le ultime sentenze del Tribunale di Ancona, che confermando il pronunciamento del Giudice di Pace ha riconosciuto agli incidentati il diritto ad essere risarciti.

    E’ lunghissimo, in effetti, l’elenco dei procedimenti civili avviati dagli automobilisti, dai quali l’ente si è difeso tramite l’avvocato Giovanni Ranci, incaricato di seguire tutti i contenziosi.
    Sono 14 i contenziosi sui quali il Parco ha deliberato nel corso del 2012: solo il prossimo 22 ottobre, davanti al Giudice di Pace, si presenteranno 4 vittime dei cinghiali (in un caso moglie e marito, che chiedono risarcimenti separati per lo stesso incidente), mentre una nuova causa sarà discussa il 24 ottobre.

    Tra gli ultimi procedimenti, quello avviato da due coniugi rimasti coinvolti in un incidente il 2 ottobre 2011, mentre transitavano in via Lauretana, a Numana: chiedono 3.560 euro. Tra i casi che saranno discussi il 22 ottobre, invece, quello di uno scontro con un cinghiale avvenuto il 31 ottobre 2008 lungo la Provinciale del Conero: il marito, che era al volante, chiede 3.757 euro per i danni alla sua Seat Ibiza, mentre la moglie chiede 3.818 euro per il colpo di frusta riportato nell’incidente.

    Sempre il 22 ottobre sarà discusso il procedimento avviato per un sinistro del 25 novembre 2010 alle 17.50 lungo la Provinciale del Conero: l’automobilista chiede 1.684 euro per i danni alla sua Suzuki Swift. Più consistente il risarcimento richiesto per uno scontro del 30 novembre 2010, avvenuto in via Lauretana in zona Svarchi: il danno è quantificato in 5.080 euro.

    Nei mesi scorsi il Giudice di Pace aveva invece discusso le richieste avanzate per un incidente avvenuto il 13 settembre 2009 in zona Trave per uno scontro del 7 giugno 2009 lungo la provinciale Lauretana (il risarcimento è di 4.900 euro), per un sinistro avvenuto il 15 dicembre 2011 a Portonovo (il danno lamentato è 4.747 euro), per un incidente avvenuto il 2 novembre 2010 al Poggio (danno di 1.406 euro), per uno scontro avvenuto la notte di San Silvestro 2010 a Pietralacroce (danno 2.208 euro).
    " VIVA MARIA "

Pubblicita STANDARD

Comprimi

Ultimi post

Comprimi

Unconfigured Ad Widget

Comprimi
Sto operando...
X