annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita

Comprimi

Peste suina africana

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #1

    Peste suina africana

    Buonasera.
    Sento di giuste preoccupazioni per la stagione venatoria oramai alle porte a causa del potenziale espandersi della Psa.
    Mi chiedo: la Sardegna è stata per anni preda di questa infezione e non mi risulta che la caccia sia stata mai sospesa o vietata (mi si corregga se sbaglio).
    Come mai in altre parti dello stivale tale opzione è già applicata per un raggio di 10 Km dall’epicentro del focolaio?
    Grato per una risposta, saluto cordialmente.

    Federico_88 Federico_88 piace questo post.

  • Zoom Testo
    #2
    Penso che possa dipendere dal fatto che essendo la Sardegna un'isola,rende praticamente impossibile che la popolazione autoctona di cinghiali entri a contatto con quelli che vivono in continente.Inoltre vi sono forti restrizioni per quello che riguarda il trasporto di insaccati dalla Sardegna verso il continente proprio x cercare di limitare al massimo il rischio di diffusione dell'epidemia.
    Questa è l'idea che mi sono fatto io...poi non saprei.

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #3
      Tutto vero..Però i frequentatori della campagna(cacciatori,tartufini,fungaioli e esursionisti in genere) potenzialmente potrebbereo comtagiare i maiali e quindi siamo di nuovo nella stessa situazione della penisola...Però in Sardefna non mi ricordo di particolari restrizioni alla mobilità per cacciatori .
      Del resto siamo in Italia e sappiamo tutti come vanno le cose quando si parla di caccia.
      Grazie e buone cose.

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #4
        In Sardegna sono state adottate parecchie misure x il contenimento della P.S.A.,come ad esempio il divieto di allevamento di suini allo stato brado,le quali hanno dato ottimi risultati.Infatti se non sbaglio negli ultimi 10 anni i casi conclamati di P.S.A. si contano sulle dita di una mano.Esistono dei protocolli emanati dal Ministero della Salute ai quali le Regioni si devono attenere.Inoltre vi sono zone,in particolare in nord Italia,ma non solo, ove si svolge un allevamento intensivo di suini e dove si producono alcuni tipi di salumi tra i più famosi al mondo.Non oso pensare al danno economico se si dovesse diffondere il virus in queste aree in quanto vi sarebbe il blocco delle esportazioni.

        COMMENTA

        La tua Armeria Online

        Comprimi

        Sponsor 2022/23 - CLICCA

        Ultimi post

        Comprimi

        Titolo del video

        Comprimi

        Sto operando...
        X