annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

!

Comprimi
Ciao, Ospite! Oggi è il N/A Sono le ore N/A

Ottiche konus

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #1

    Ottiche konus

    Buongiorno a tutti, non so se è la sezione giusta, in tal caso chiedo scusa.
    Per la mia nuova (usato buono 😅) Sabatti Rover 870 in 243w, volevo acquistare questa ottica (esattamente quella del link).
    Ci farei tiri tra i 100 e i 200mt e non volevo svenarmi essendo agli inizi, se qualcuno usa queste ottiche mi piacerebbe avere un giudizio in generale, e vedendo le specifiche anche di questa.

    ​​​​
    https://www.konus.com/it/Catalogo/Ca...Z-30-25-10x50/

    Grazie in anticipo.
    ​​​​

  • Zoom Testo
    #2
    Io ti consiglierei le solite 4 o 5 marche più conosciute.Puoi risparmiare comprando un usato.Un'ottica a meno che non prenda degli urti importanti dura una vita.

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #3
      Quanto costa il Konus? Per i tiri a 100/200 m. senza volerti "svenare" puoi utilizzare un NIKKO in 3-12x42 l'ho ho utilizzato su di una carabina in 223 solo per i tiri che andavano nella fascia tra l'alba e il tramonto. L'ottica l'ho regolata una sola volta, e a distanza di anni non ho avuto più bisogno di regolarla, anche dopo qualche urto importante non si è mai spostata ha mantenuto sempre la sua precisione. Per i tiri notturni o con scarsissima visibilità, puoi rimanere sempre sulla stessa marca ma più largo, per 3esempio un 3-12x56 con puntino luminoso. Il problema di queste ottiche di fascia bassa è il puntino luminoso, al minimo fanno troppa luce, fanno restringere la pupilla e danno fastidio, però il puntino luminoso è sempre meglio averlo che non averlo. "un'alta trasmissione della luce anche nei momenti meno opportuni della giornata per esempio al crepuscolo quando pochi minuti di visibilità in più fanno la differenza tra una giornata di caccia di successo o no." Al crepuscolo in caccia di selezione la differenza la fa il binocolo, un buon binocolo ti potrebbe far stimare la classe del capriolo, è il binocolo che ti può dire se il capriolo è o non è abbattibile. Al crepuscolo si tira senza il puntino luminoso. Logicamente in condizioni di scarsa visibilità non bisognerebbe mai esagerare con la distanza. Con il buio con una ottica di fascia bassa puoi tirare al cinghiale, sempre a corta distanza. Nella stessa fascia di prezzo puoi confrontare anche il Wortex.
      Breda Twin e oreip piace questo post.

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #4
        Ieri sera, alle 20,05 è venuto fuori il capriolo, ben oltre il crepuscolo, la distanza stimata era di circa 200 m. non riuscivo a valutare nè classe nè sesso. Non era accompagnato, quindi anche se fosse stato femmina era abbattibile, anche il maschio era abbattibile, ma il maschio adulto lo ho già incarnierato, devo selezionare il maschio giovane (Cl.1). Quindi ho rimesso la carabina nel fodero e sono andato via. Anche se fosse stato abbattibile, a quella distanza e con quella visibilità avrei tirato al capriolo e non a un punto preciso del capriolo. Bisogna pensare non solo al tiro, ma anche quello che avviene dopo lo sparo, andare a cercare il capriolo con il buio vuol dire complicarsi la vita. Questo per dire che con qualsiasi tipo di ottica la situazione non sarebbe cambiata di molto.
        jagher1 e Breda Twin piace questo post.

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #5
          Germano perdonami se ti contraddico, ma in questo periodo sto uscendo anch'io e alle 20.05 a 200 metri non solo si tira tranquillamente, ma si distinguono ancora bene le classi di età.
          Se posso chiedertelo, ma che ottica stavi usando e quale binocolo?
          L'intelligenza è limitata, la stupidità no! - Torraiolo-

          COMMENTA


          • Zoom Testo
            #6
            Il binocolo è uno swarovski 7x42 il cannocchiale è un Meopta 8x42. Alle 20,05, mi stai dicendo che a 200 m. distingui un classe 1 da un classe due? Ti faccio i miei complimenti, se vedi meglio potrebbe dipendere anche dal contrasto che hai dietro il capriolo. Conosco cacciatori che fanno selezione da oltre 30 anni e rifiutano il tiro anche con una migliore visibilità perchè non sono sicuri nel valutare bene la classe di età. Ieri sera c'era solo un piccolo spicchio di luna, il capriolo non era in un prato era nella cannella si poteva tirare dietro la spalla, il reticolo si vedeva ancora discretamente bene, però al sottoscritto il "tiro a zona" non gli è mai piaciuto. Non ho detto che era impossibile tirare, ho detto che era difficile tirare a un punto preciso, impossibile sarebbe stato alle 20,15 Non ho mai usato il telemetro, ho stimato 200 metri, potrebbero essere anche di più. Sabato ci riprovo, mi faccio prestare un telemetro per capire se la mia stimata distanza era giusta.

            COMMENTA


            • Zoom Testo
              #7
              Un maschio giovane da un maschio adulto, si fa fatica a distingurli a volte anche di giorno. Valutare se il palco sia poco sopra le orecchie o poco sotto e' molto difficile. Ma il punto era se si distingueva un maschio da una femmina. Ora con 8 ingrandimenti lo capico, ma con 15, 24 o 30 lo vedi se e' un maschio o una femmina. Cmq qui si stanno scambiando opinioni, tu hai raccontato la tua esperienza e io la mia. Tutto qua.
              L'intelligenza è limitata, la stupidità no! - Torraiolo-

              COMMENTA


              • Zoom Testo
                #8
                Comunque i complimenti li faccio io a te che riesci a stimare le distanze senza telemetro e quindi a sparare con successo di conseguenza. Io non ci sono mai riuscito.
                L'intelligenza è limitata, la stupidità no! - Torraiolo-

                COMMENTA


                • Zoom Testo
                  #9
                  Non ho avuto il tempo di andare a prendere il telemetro, ieri sera non ho potuto andare a caccia, ci sono andato questa sera. Alle 19,20 è uscita allo scoperto una femmina, come vedi quello che non sono riuscito a fare ieri lo potevo fare oggi. Non ho tirato, ho preferito aspettare il maschio di classe 1. L'ho tenuta sotto tiro per parecchi minuti, questa sera avevo il 223 con un ottica 3-12x56 l'ho mirata più volte al collo, sono certo che se avessi tirato sarebbe rimasta sul colpo. Per principio non tiro mai oltre i 130/140 m. difficilmente col variabile supero i 6 ingrandimenti. Per la femmina ho tempo fino al 15 gennaio, per il maschio fino al 31 ottobre. Il telemetro mi potrebbe togliere la curiosità di conoscere l'esatta distanza, ma questo non ha nessuna importanza in riguardo al tiro. Io non tirerei neanche a 80 metri, se non avessi lo stato d'animo giusto per effettuare il tiro. Inquadro l'animale nell'ottica per vedere se il tiro quel giorno è alla mia portata, se non lo fosse non saranno i metri scritti nel telemetro a farmi cambiare idea. Logicamente sono solo opinioni.

                  COMMENTA


                  • Zoom Testo
                    #10
                    Si va bene tutto, ma il discorso era un altro. Ho solo chiesto che attrezzatura usavi per capire come mai in quell'orario e a quella data distanza (indefinita) non riuscivi a capire se il capo fosse maschio o femmina. Non ti e' piaciuta la mia risposta (colpa mia forse ho posto male il quesito) quando ho affermato che in condizioni di luce analoghe, normalmente non ho problemi a distinguere il sesso del capo. Ma il motivo e' sicuramente attribuibile ai maggiori ingrandimenti degli strumenti ottici. Poi tutto il discorso etico non ho capito in che modo fosse attinente al quesito puramente 'tecnico'.
                    L'intelligenza è limitata, la stupidità no! - Torraiolo-

                    COMMENTA


                    • Zoom Testo
                      #11
                      Se non mi fosse piaciuta non ti avrei risposto. In quella data, in quell'ambiente e in quelle condizioni atmosferiche, non riuscivo a valutare la classe e neanche il sesso. In ogni caso di ho detto le ottiche che ho utilizzato. Dopo ho dato delle spiegazioni e delle opinioni. Molto probabilmente è come dici tu in riguardo agli ingrandimenti. Io pero non mi sposto da quelli, se non riesco a vedere e se non riesco a tirare, aspetto occasioni migliori, cosa centra l'etica con il buon senso riferito all'abilità del cacciatore? Come ho avuto modo di dire l'ottica è un strumento di controllo, non aiuta a far diminuire il margine di errore. P.S. "quando ho affermato che in condizioni di luce analoghe, normalmente non ho problemi a distinguere il sesso del capo." per dire questo devi trovarti allo stesso posto, solo l'ora non basta. Quello che tu vedi alla stessa ora con un contrasto migliore, puoi non vederlo in un contrasto differente e peggiore.

                      COMMENTA


                      • Zoom Testo
                        #12
                        Per me il problema non si pone. Al tramonto la giornata di caccia chiude. Ed uno sparo dopo quell'ora (specificata sulle tabelle emesse dal Dipartimento di caccia e pesca e stampate sul libretto delle regolamentazioni per l'anno corrente di caccia) fara' di sicuro arrivare un guardiacaccia se e' a tiro d'orecchio. Al tramonto ancora puoi contare le vibrisse su muso di u cervo, con una buona ottica.

                        Per Germano:

                        Un obiettivo da 42mm mi sembra un po' scarsino, per le vostre cacce. Io andrei con un 50mm come minimo, e con un 56mm meglio ancora, con un reticolo "heavy duplex." Il mio Leupold e' da 50mm, ma, come ho detto, ancora c'e' abbastanza luce fino al tramonto, ed i miei tiri sono sempre entro i 100 metri, e quasi sempre entro i 50-60. Inoltre noi non facciamo distinzioni di classi di sesso o eta'. Poi, ancora grazie alla vicinanza del bersaglio, non regolo mai l'ottica ad un ingrandimento superiore al 4X, il che garantisce un'ottima luminosita'.
                        germano56 piace questo post.
                        CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                        COMMENTA


                        • Zoom Testo
                          #13
                          In Regione possiamo fare selezione 2 ore dopo il tramonto per il capriolo e 4 ore per il cinghiale. Se prendiamo in considerazione che fino a qualche anno fa alcuni cacciatori facevano selezione al capriolo con un 4x32, un 2-8x42 va oltre la sufficienza. Tutto dipende da chi utilizza ottica e carabina. Non è un problema tirare al capriolo, chi riesce a valutalo riesce anche il tirarlo. L'obiettivo più largo, con pochi ingrandimenti, con il puntino luminoso, fa la differenza di notte a corta distanza, a lunga distanza la differenza la fa il visore notturno.

                          COMMENTA


                          • Zoom Testo
                            #14
                            Ma, se potete cacciare 2 ore dopo il tramonto il capriolo e 4 il cinghiale, siete anche autorizzati ad usare il visore?
                            L'intelligenza è limitata, la stupidità no! - Torraiolo-

                            COMMENTA


                            • Zoom Testo
                              #15
                              Da noi (Alabama) l'ottica a r.i. o termale e' legale solo per coyotes e cinghiomaiali, e se lo si vuole anche il silenziatore.
                              CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                              COMMENTA

                              Accedi o Registrati

                              Comprimi

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Sto operando...
                              X