annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

223 remigton sul cinghiale.....esperienze!!!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (35%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 2 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (1) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scusate: le domande appena scritte erano indirizzate a Capriolo Astuto, ma ovviamente ci interessa anche il parere di altri cacciatori per poter noi provare tirare ad un Cinghiale di peso adeguato (se avremo la fortuna di trovarlo) con la nostra arma 6 mm. Freres quando cercheremo il Capriolo, in modo da renderci conto dell'effettiva potenza e letalità di questa nostra arma in caso di necessità. Ma ovviamente senza strafare perchè qui si caccia per lo più quasi esclusivamente in foresta di piante d'alto fusto (faggi, abeti, querce), quindi tiri contenuti. Grazie.
    Capriolo Astuto piace questo post.

    COMMENTA


    • Originariamente inviato da giorgio e maria Visualizza il messaggio
      Scusate: le domande appena scritte erano indirizzate a Capriolo Astuto, ma ovviamente ci interessa anche il parere di altri cacciatori per poter noi provare tirare ad un Cinghiale di peso adeguato (se avremo la fortuna di trovarlo) con la nostra arma 6 mm. Freres quando cercheremo il Capriolo, in modo da renderci conto dell'effettiva potenza e letalità di questa nostra arma in caso di necessità. Ma ovviamente senza strafare perchè qui si caccia per lo più quasi esclusivamente in foresta di piante d'alto fusto (faggi, abeti, querce), quindi tiri contenuti. Grazie.
      Non mi ricordo se questa subtopic sia stata esplorata, ma da voi le carabine semiautomatiche sono permesse per la caccia agli ungulati? E se lo sono, c'e' un limite a quante cartucce possono sparare?
      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

      COMMENTA


      • Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   WhatsApp Image 2019-07-06 at 08.18.09.jpeg 
Visite: 131 
Dimensione: 59.8 KB 
ID: 1872165 circa 80 metri.. metro piu metro meno. il peso era 77 kg... il colpo lo avevo mirato in testa ma sparando in movimento è andato li'.. considera che io ho tarato la carabina a 100 metri ma circa 1,5 cm piu alto della mouche in modo da sparare sia a 100 che a 200 mirando nello stesso punto.
        Con il cinghiale sparato in testa si possono dormire sonni tranquilli! ci sono molti video americani dove sparano con il 223 ai loro cinghimaiali o cosa diavolo sono.. e sparano in testa e non hanno nessun tipo di problema.
        Io credo che anche a 250 metri io avrei avuto lo stesso risultato.
        Toto 391 piace questo post.

        COMMENTA


        • Grazie per la tua cortese risposta in merito, Capriolo Astuto. Invece per rispondere a Giovanni, anche qui le armi semiautomatiche sono concesse ai fini venatori nei confronti degli ungulati, ma l'attuale Legge in vigore prevede che i colpi siano limitati solamente a 3: uno in canna e 2 nel caricatore, normativa non applicabile sulle carabine ad otturatore manuale che possono essere dotate di caricatori ben più capienti..

          COMMENTA


          • Originariamente inviato da giorgio e maria Visualizza il messaggio
            Grazie per la tua cortese risposta in merito, Capriolo Astuto. Invece per rispondere a Giovanni, anche qui le armi semiautomatiche sono concesse ai fini venatori nei confronti degli ungulati, ma l'attuale Legge in vigore prevede che i colpi siano limitati solamente a 3: uno in canna e 2 nel caricatore, normativa non applicabile sulle carabine ad otturatore manuale che possono essere dotate di caricatori ben più capienti..
            Grazie per la risposta. Vi avrei suggerito per lavoro veloce e sicuro su animali pericolosi a breve distanza il .50 Beowulf. E' basato sul sistema AR 15, e infatti la parte inferiore puo' essere qualsiasi "lower assembly" di misure standard. La parte superiore, o "upper assembly" e' simile all'AR-15, ma ha una canna cal. .50 che spara una cartucciia simile alla .500 S&W della potenza (con la canna piu' lunga di quella del revolver della S&W) pari a quella del .45-70. I caricatori disponibili sono da 5 e da 7 colpi. Per lavoro ravvicinato sarebbe stata un'arma valida, anche perche' col freno di bocca che ha, l'impennata e' poca ed il rinculo anche leggero. Ma con soli 3 colpi disponibili (e non so se esistano in commercio caricatori bloccati a due colpi per questo fuciile) non conviene la spesa, che non e' indifferente: 700 dollari solo per l'upper, pero' completa di tutto, piu' la lower assembly di un AR 15 che costerebbe (completo di upper assembly) almeno altri 600 o 700 dollari. Quest'anno lo voglio provare su cervi al capanno, dove i tiri raramente eccedono i 50 o 60 metri. Spero che mi capiti a tiro una mandria di cinghiomaiali per vedere se ne riesco ad abbattere piu' di uno con i sette colpi a disposizione.
            CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

            COMMENTA


            • Originariamente inviato da giorgio e maria Visualizza il messaggio
              A quale distanza avevi sparato (pressapoco) con il 223 R. a quel bel Cinghiale del quale avevi postato la foto ? Qual'era il peso approssimativo ?
              Giorgio e maria, il 223 è un calibro precisissimo, si presta moto a tutti quelli che soffrono il colpo alla spalla, non mette apprensione e di conseguenza allenta qualsiasi tensione. Questi particolari uniti alla precisione del calibro fanno la differenza con i calibri più potenti anche se ugualmente precisi. Un tiratore di media esperienza, riesce a stare in una monetina di 2 cent. a 100 m. Questo calibro ha bisogno di precisione, il peso del cinghiale non ha molta importanza, tirato dietro l'orecchi o sopra l'occhio possono cascano cinghiali di oltre 200 chili. Se l'utilizzatore di una carabina in 223 fosse capace di fare un tiro preciso a 300 metri nella zona dell'orecchio, il cinghiale cadrebbe sul punto dove l'ha tirato. Il potere d'arresto dipende tutto dalla precisione. Questo non vuole assolutamente dire che se tirato dietro la spalla, il 223 non è in grado di provocare ferite mortali. Tradotto, il cinghiale potrebbe andare a morire a parecchi metri dal punto dove è stato tirato, visto il lardo che si trova sul cinghiale (in alcuni periodi molto abbondante) renderebbe difficile il lavoro del cane, perché il grasso chiudendosi limita la fuoriuscita di sangue. Sono dell'opinione, che ancora non hanno inventato una cartuccia che scientificamente assicuri il potere d'arresto. Come ho già detto i cinghiali vanno via anche se di pochi metri, che comunque in alcuni ambienti richiede l'intervento del cane, questo con calibri molto esuberanti. Io per questo mi sono affidato alla micidialità del 223 per quelle che sono le mie modalità di prelievo. L'importante è trovare un palla che buchi il cranio del cinghiale, in questo caso non occorre neanche che lo oltrepassi, cosa diversa se il cinghiale fosse tirato in cassa, dove è determinante la fuoriuscita della palla nel punto sopra il cuore.


              Toto 391 piace questo post.

              COMMENTA


              • Capriolo Astuto
                Capriolo Astuto commentata
                Modifica di un commento
                condivido al 100%!!! aggiungo anche la compattezza delle armi camerate in .223 caratteristica che sul mio modo di sparare mi aiuta tantissimo.

            • Per così dire "cresciuto" sotto una ferrea disciplina di scuola Tedesca (protrattasi per decenni) dove i miei "maestri" Bavaresi fin dagli anni 1975>76 mi hanno inculcato oltre il rispetto anche prima la teoria e poi la pratica nell'impiego dei grossi calibri da utilizzare contro selvatici di una certa mole (adottando il concetto che più sono pericolosi e più vicini devono essere i tiri con il 1° sul telaio), ho poi sempre adottato e sostenuto questo insegnamento facendolo adottare anche da Maria. Scartati a priori i calibri minori, solamente nel 2002 ho acquistato un kipplauf Sabatti cal. 6x62R Freres (mi è piaciuta esteriormente quando l'ho vista presso una famosa armeria a S. Giacomo di Veglia - TV) per insidiare Caprioli, Galli Cedroni, Volpi e nocivi in genere, ma senza mai curarmi (nè chiedere) se detto impianto balistico fosse idoneo anche per altre forme di caccia, scartato a priori ogni altra tipologia venatoria afferente le armi rigate. Ecco perchè non sapevamo, nè avremo mai immaginato, che addirittura il cal. 223 Rem. potesse essere così performante anche nei riguardi di selvatici "robusti", ovviamente in mano a persona esperta, qualificata ecc. ecc. Congratulazioni a te Germano56 ed a Capriolo Astuto che lo utilizzate con grande soddisfazione conseguendo risultati davvero sorprendenti !
              germano56 e Capriolo Astuto piace questo post.

              COMMENTA


              • Originariamente inviato da Capriolo Astuto Visualizza il messaggio
                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   WhatsApp Image 2019-07-06 at 08.18.09.jpeg 
Visite: 131 
Dimensione: 59.8 KB 
ID: 1872165 circa 80 metri.. metro piu metro meno. il peso era 77 kg... il colpo lo avevo mirato in testa ma sparando in movimento è andato li'.. considera che io ho tarato la carabina a 100 metri ma circa 1,5 cm piu alto della mouche in modo da sparare sia a 100 che a 200 mirando nello stesso punto.
                Con il cinghiale sparato in testa si possono dormire sonni tranquilli! ci sono molti video americani dove sparano con il 223 ai loro cinghimaiali o cosa diavolo sono.. e sparano in testa e non hanno nessun tipo di problema.
                Io credo che anche a 250 metri io avrei avuto lo stesso risultato.
                CIAO se non creo problemi posso sapere che cartuccia oppure palla in cal 223Rem hai usato? con quale arma? perche possiedo una carabina Sabatti mod. Rover 600 in cal 223Rem Anche se la mia regione (puglia) vieta il cal.223R per la caccia al cinghiale
                W LA CACCIA

                COMMENTA


                • Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   8a72160d-a7ed-4066-9eb1-c4a7bfac2bb4.jpg 
Visite: 108 
Dimensione: 35.0 KB 
ID: 1872478
                  W LA CACCIA

                  COMMENTA


                  • La cartuccia è la federal v shok da 55 grani monta la palla nosler ballistic tip. A cosa spari con la 223?

                    COMMENTA


                    • Originariamente inviato da Capriolo Astuto Visualizza il messaggio
                      La cartuccia è la federal v shok da 55 grani monta la palla nosler ballistic tip. A cosa spari con la 223?
                      Sparo alla volpe visto che la mia regione Puglia vieta caccia al cinghiale col 223Rem
                      Capriolo Astuto piace questo post.
                      W LA CACCIA

                      COMMENTA


                      • Capriolo Astuto
                        Capriolo Astuto commentata
                        Modifica di un commento
                        e allora con la ballistic tip vai tranquillo che le volpi stramazzano al suolo.. da quando ho la carabina ne ho prese 2.. una a 80 metri e una a 35.

                    • Originariamente inviato da Toto 391 Visualizza il messaggio

                      CIAO se non creo problemi posso sapere che cartuccia oppure palla in cal 223Rem hai usato? con quale arma? perche possiedo una carabina Sabatti mod. Rover 600 in cal 223Rem Anche se la mia regione (puglia) vieta il cal.223R per la caccia al cinghiale
                      Fai caccia di selezione?

                      COMMENTA

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi
                      Sto operando...
                      X