annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

223 remigton sul cinghiale.....esperienze!!!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (53%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Anche il 22 nosler non scherza!
    Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
    Sta il cacciator fischiando
    sull'uscio a rimirar..........

    COMMENTA


    • Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
      Anche il 22 nosler non scherza!
      Il problema e' che in quante armerie la trovi,quella cartuccia? In tutte le armerie in qualsiasi nazione troverai di sicuro il .223 Remington, il .308, il .30-30. il .30-06, il 7 mm WM, e qualche altro calibro, forse il .303 British, il .338 WM e pochi altri. In Europa troverai anche qualche celebre calibro europeo oltre a quelli di cui sopra. L'unica ragione per cui Nosler ha creato questo calibro e' che basta cambiare l'upper assembly dell'AR 15 e il caricatore, e voila', fucile semiauto piu' potente del .223 con poco piu' rumore e rinculo di esso. Pero' poi io queste cartucce non le ho mai viste ne' in armeria ne' ai grandi magazzini. E per quanto riguarda i bolt-action, la nicchia del .22 Nosler e' gia' piu' o meno gia' occupata dal .22-250.
      IMHO, la batteria dello sportsman italiano dovrebbe contenere una .22LR (possibilmente una Anschutz) per il poligono, un .223 o .22-250 per volpi e altri nocivi (speriamo lupi, un giorno) e anche il capriolo, per il quale pero' preferirei il 7 mm-08 o il .243, una semiautomatica .308 o .30-06 per il cinghiale in battuta, e una .30-06 bolt action per daino e cervo all'aspetto. Poi, se lo sportsman italiano e' anche ricco, un .375 H&H o un .416 Rigby o Ruger per il safari africano.
      Per chi pratica la caccia in montagna, credo che il .243 sia perfetto per il camoscio, o, per i tiri lunghi, il 7 mm RM o il 6,5 Creedmoor.
      Ma poi, se si stringono le somme, perche' avere tanti fucili se ne basterebbe solo uno? Il.338 potrebbe servire per tutto, dai nocivi, al capriolo, al cinghiale, al daino, al cervo, all'alce, all'orso, e se consentito in determinate nazioni africane, anche per il bufalo. Tutto dipende dalla palla e dalla carica. Calibro tuttofare. Naturalmente uno poi si puo' prendere degli sfizi e comprare ed usare altri calibri. Il problema da voi e' il limite di cartucce detenibili, e avrere tanti rigati e soltanto una decina di cartucce per calibro e' assurdo. E speriamo che tutto questo rientri nel topic, anche se indirettamente. Senno' ci bacchettano...

      E per tornare al topic direttamente, dico che tendo a credere a cio' che dice uno con 6500 cingiomaiali sulla coscienza piu' che a uno che ha preso 3 o 33 o 333 cinghiali. Traduco una sola frase di cio' che lo sterminatore ha detto: "Se un .223 e' tutto cio' che hai, va' avanti e usalo." Ma se hai di meglio...
      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

      COMMENTA


      • Per il camoscio lo vedo poco, grande incassatore è ! In più è il selvatico da noi che richiede i tiri + distanti in assoluto tali da richiedere dal 243/6 Freres minimo a crescere.
        Ideali 257-270-7 Roi W., 6.5x68 e 5.6x61 VH.

        COMMENTA


        • Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
          Si fa subito, il sangue rovina la carne... e poi si sa..... deve tornare alla terra! Allo stesso modo, si castra il verro..... prima che sia troppo tardi e impuzzisca la carne. L'animale che scalcia è già morto.In natura è molto peggio.... che poi di "peggio" non c'è niente. Il 223 mirato chirurgicamente alla testa o al collo, abbatte pulitamente mentre il cuore continua a pompare sangue, quello è il momento di scannare. Alla burocrazia si pensa dopo.
          Sono d'accordo, ma qui per usanza, non si va sulla bestia appena abbattuta. E neanche si scanna, ammesso che dopo circa 15 minuti (non ho mai cronometrato) il cinghiale è ancora vivo lo si finisce con un colpo alla testa, per il cervo o il capriolo il colpo di carabina si da alla base del collo. Per i recuperatori è ammesso finire l'animale con il coltello solo se ha il cane che lo blocca. Il sangue dopo il tiro si espande all'interno della cassa rimane fino a quando non si appende e si eviscera l'animale. Operazione che viene fatto il più presto possibile.

          COMMENTA


          • Si è arrivati alla conclusione, secondo me, che il 223 è idoneo al cinghiale in selezione..... SE.... sparato a distanza non oltre i 100 mt con cartuccia adatta (non espansiva), e da un tiratore provetto, visto che si deve colpire chirurgicamente.
            Dico bene...o... bene dico?
            germano56 piace questo post.
            Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
            Sta il cacciator fischiando
            sull'uscio a rimirar..........

            COMMENTA


            • Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
              Si è arrivati alla conclusione, secondo me, che il 223 è idoneo al cinghiale in selezione..... SE.... sparato a distanza non oltre i 100 mt con cartuccia adatta (non espansiva), e da un tiratore provetto, visto che si deve colpire chirurgicamente.
              Dico bene...o... bene dico?
              Dici bene: SE sparato a breve distana. SE con cartuccia adatta. SE usato da un tiratore provetto. SE si colpisce chirurgicamente.... UUUUH, quanti SE!!!!!!!!!

              CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

              COMMENTA


              • Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
                Si è arrivati alla conclusione, secondo me, che il 223 è idoneo al cinghiale in selezione..... SE.... sparato a distanza non oltre i 100 mt con cartuccia adatta (non espansiva), e da un tiratore provetto, visto che si deve colpire chirurgicamente.
                Dico bene...o... bene dico?
                Giovanni una piccola precisazione: Per il tiro di precisione non c'è una distanza standard, ci sono cacciatori bravi colpitori che potrebbero fare un tiro di precisione anche a 150 m. La corta distanza e il tiro di precisione con il 223 serve a lasciare il cinghiale sul punto dove e stato sparato. Il 223 il cinghiale lo ammazza anche a lunghe distanze.
                walker960walker piace questo post.

                COMMENTA


                • Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio

                  Dici bene: SE sparato a breve distana. SE con cartuccia adatta. SE usato da un tiratore provetto. SE si colpisce chirurgicamente.... UUUUH, quanti SE!!!!!!!!!
                  Mi puoi dire la marca e il tipo di una cartuccia che non riesce ad abbattere il cinghiale a corta distanza? La vorrei provare, sono sicurissimo che per l'impiego che ne faccio del 223 non esiste cartuccia non adatta a fulminare sul posto un cinghiale anche di grossa taglia.

                  COMMENTA


                  • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio

                    Mi puoi dire la marca e il tipo di una cartuccia che non riesce ad abbattere il cinghiale a corta distanza? La vorrei provare, sono sicurissimo che per l'impiego che ne faccio del 223 non esiste cartuccia non adatta a fulminare sul posto un cinghiale anche di grossa taglia.
                    Non sono stato io a nominare questo dettaglio, ma il post che citavo, anche se parlava di palla, che io poi ho estrapolato in cartuccia. Comunque non sei contento che oltre ai SE non ho aggiunto anche i MA?

                    Comunque una palla che mi viene in mente che non fulminerebbe il cinghiale sarebbe la V Max da 50 grani o altra palla di .223 da varmint, che contro la capoccia dura del cinghiale si spappolerebbe fra pelle e osso senza penetrare.
                    CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                    COMMENTA


                    • Pieffe50
                      Pieffe50 commentata
                      Modifica di un commento
                      Nosler Ballistic Tip Lead-Free Varmint Bullet
                      qUASI QUASI CON QUESTA AZZERDEREI UNA SCOMMESSA.

                    • SPRINGER TOSCANO
                      SPRINGER TOSCANO commentata
                      Modifica di un commento
                      Forse se iniziano a nascere cinghiali col casco.....

                      Un 223 in fronte ad un cinghiale lo fermerà comunque indipendentemente dalla palla.

                      I problemi sorgono SE il colpo non fosse perfettamente tra gli occhi....

                    • Pieffe50
                      Pieffe50 commentata
                      Modifica di un commento
                      Andate a vedere la palla che ho citato (sito Nosler), non è la solita.....

                  • questo è il mio ultimo cinghiale.. preso in pieno orecchio con ballistic tip da 55 grs.
                    arsvenandi e walker960walker piace questo post.

                    COMMENTA


                    • Sempre più interessante questo Forum ai fini della nostra "cultura": è in ogni caso un bell'animale questo Cinghiale che hai abbattuto con il cal. 223 Rem., Capriolo-Astuto: noi non avremo mai pensato che una palla di piccolo diametro (come nel cal. 223 R. oppure cal. 6x62 Freres) potesse essere tanto letale su selvatici anche di una certa mole e costituzione. Noi non abbiamo l'occhio "clinico" di un cacciatore giovane, e pertanto pensiamo che il grosso calibro ci possa facilmente "perdonare" la mancanza di precisione nei tiri non proprio "ortodossi" come l'etica venatoria impone e che dovrebbe essere in realtà, senza contare l'ambiente un pò particolare (anche con la presenza di selvatici pericolosi) dove svolgiamo la nostra attività venatoria. Facilmente assomigliamo di più a Giovanni, precisando che quando possibile, ci dedichiamo pure noi cacciare volatili migratori di modeste dimensioni (dall'Allodola al Colombaccio). Quando il prossimo mese verrà Barone Rosso chiederemo un'autorizzazione al Presidente del nostro Fondo Venatorio per fargli provare "collaudare" un tiro con il 6mm. Freres su un Cinghialotto e verificarne gli effetti (ovviamente tiri medio-brevi e palla dura Nosler E-Tip). Poi, se questo sarà stato possibile, vi riferiremo la nostra esperienza: intanto grazie ancora per tutte le vostre informazioni che seguiamo con molta attenzione. Giorgio e Maria.

                      COMMENTA


                      • Capriolo Astuto
                        Capriolo Astuto commentata
                        Modifica di un commento
                        il discorso è semplice Giorgio e Maria.... al cinghiale gli va sparato in una zona molto sensibile perchè è un ottimo incassatore.. quindi se viene colpito in testa o al collo non ha via di scampo... il calibro c'entra ben poco.

                    • Originariamente inviato da Capriolo Astuto Visualizza il messaggio
                      questo è il mio ultimo cinghiale.. preso in pieno orecchio con ballistic tip da 55 grs.
                      Daje, Caprio'! La Ballistic Tip e' una palla DA CACCIA, non da varmint. Le palle vere da varmint si disintegrano quando colpiscono un acino d'uva o un uovo. Ci sono diversi filmati che ho visto, e suppongo che su YouTube ne troverai qualcuno. Se una palla esplode in mille pezzettini colpendo un acino d'uva, che cosa fara' colpendo il cranio di un cinghiale?
                      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                      COMMENTA


                      • Ecco qua: Varmint Grenade contro acino d'uva o pomodorino. Se capite l'inglese capirete che dopo aver colpito l'acino d'uva ed essere letteralmente esploso, del proiettile non rimane niente. Che dite? la cotenna di un cinghiiale che gli protegge la testa e' meno dura di un acino d'uva? E il cranio di un cinghiale e' fatto di carta velina? Un proiettile da varmint--come ho ripertuto fino alla nausea--e' fatto per esplodere all'impatto ed uccide piccoli animali dalla pelle soffice. La ragione di esistere per tale palla e'l'impossibilita' di rimbalzi quando si cacciano nocivi vicini a fattorie e bestiame. La palla, siia che colpisca il bersaglio o no, si disintegra all'impatto e non rimbalza perche' non ne rimane piu' nulla

                        https://www.youtube.com/watch?v=oSe8N0jBXhs

                        C'e' anche un altro filmato, meno dettagliato, che mostra come questo tipo di palla non riesca a passare da parte a parte neanche un piccolo blocco di gelatina senza frantumarsi entro pochi centimetri.

                        E ripeto, le Ballistic Tips sono palle da caccia, anche se a espansione rapida, ma non sono costruite per disintegrarsi--ci mancherebbe!
                        CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                        COMMENTA


                        • Giovanni la vmax è sicuramente più morbida della bal tip....ma non è sicuramente al livello della varmint granade. Addirittura essa ha il mantello per metà vuoto!! Poi fondamentale è il peso del proiettile e la sua velocità.....nel 223 un conto è una vmax da 55 grs a 1000 ms (o meglio da 60 a 950) un conto è una barnes come quella del video magari da 35 o 40 grs che raggiunge 1150 o 1200 ms.....

                          Comunque per caccia....bal tip!!

                          COMMENTA


                          • Originariamente inviato da Capriolo Astuto Visualizza il messaggio
                            questo è il mio ultimo cinghiale.. preso in pieno orecchio con ballistic tip da 55 grs.
                            Complimenti x la mira e il sangue freddo !

                            COMMENTA


                            • Capriolo Astuto
                              Capriolo Astuto commentata
                              Modifica di un commento
                              troppo buono grazie!! a dir la verità è stato un tiro un po fortunato.. gli ho sparato in movimento.... se non era per la leggerezza e maneggevolezza dell'arma lo avrei sicuramente padellato.. comunque è andata dove ho mirato.

                            • Pieffe50
                              Pieffe50 commentata
                              Modifica di un commento
                              Allora una bacchettata x il tiro a rischio . Però a caccia ci vuole c@@o ! Tu l'hai avuto doppio, perchè ti è arrivato il cinghiale e l'hai preso (di fino) in movimento.

                            • Capriolo Astuto
                              Capriolo Astuto commentata
                              Modifica di un commento
                              se ritardavo un millesimo di secondo gli sfilavo l'orecchio o lo padellavo... son colpi di culo che nella vita e caccia a volte succedono e menomale succedono!! Speriamo di avere altri abbattimenti sul cinghiale con questo fantastico calibro che a me piace tantissimo!!

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Unconfigured Ad Widget

                          Comprimi
                          Sto operando...
                          X