annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

223 remigton sul cinghiale.....esperienze!!!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (69%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio

    E' un ottimo consiglio, ma ce ne e' uno migliore: pensiamoci prima di scegliere calibro e cartuccia prima di andare a caccia. E cosi' mantengo la promessa di non entrare piu' in questa discussione ne' vantando ne' criticando certi calibri. Ma non ho promesso di non sottintendere...
    Per uccidere una mosca mi serve un'arma leggere veloce e precisa, non mi deve spaccare il braccio e non deve rovinare quello che c'è sotto la mosca. Non mi serve sfracellarla mi basta toccarla per ucciderla. Ho pensato e ho comprato il picchietto, lo trovo molto più efficiente di un martello di 2 chili.

    COMMENTA


    • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
      Pensare pensare pensare......molto più facile farlo davanti ad una tastiera piuttosto che traguardando la preda tramite l' ottica...in un' azione di caccia!!!
      Quando si tira non si pensa, le regole e le procedure vanno stabilite prima. Come ho già detto, si tira a un punto preciso del capriolo, e non al capriolo. A 250 m. non è da tutti piazzare un colpo di precisione che deve stare almeno in un raggio di 5 cm. per essere certi che colpisca l'area vitale. Il 223 per avere effetto deve essere preciso, altrimenti si cambia calibro. L'errore di 50 cm in senso orizzontale è grave.

      COMMENTA


      • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
        Tornando al 223.......esso è perfettamente adatto ed efficace per cacciare il capriolo entro i 300 mt (diciamo 250 per stare sul buono....).
        Secondo qualche esperto il 223 è in grado di abbattere un capriolo a 400 m. Ho visto dei filmati che con un 6,5 abbattevano caprioli a 700/800 m. molto probabilmente hanno fatto vedere solo quelli presi, quelli sbagliati non li hanno fatti vedere. Il calibro è efficace a 300 m. il difficile è mandare la palla nel punto preciso dove si è mirato, e la cosa peggiore è non capire perché la palla è finita lontana 50 cm dal punto mirato.
        tommaso1987 piace questo post.

        COMMENTA


        • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
          Il nemico del 223 nei tiri più lunghi è il vento.....anche se le differenze coi calibri maggiori sono inferiori a quanto si dice e crede.....ma ci sono.
          Questo è uno dei motivi perché non utilizzo il 223 per il capriolo, l'ho scritto, e non solo questo ho scritto di negativo sul 223.
          Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
          Il suo uso....a 40 come a 250 mt risulta perfettamente "concepibile"!!
          Quello che il piccolo calibro "perdona" a 40 m. non lo perdona a 250 m.

          COMMENTA


          • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
            Quando si tira non si pensa, le regole e le procedure vanno stabilite prima. Come ho già detto, si tira a un punto preciso del capriolo, e non al capriolo. A 250 m. non è da tutti piazzare un colpo di precisione che deve stare almeno in un raggio di 5 cm. per essere certi che colpisca l'area vitale. Il 223 per avere effetto deve essere preciso, altrimenti si cambia calibro. L'errore di 50 cm in senso orizzontale è grave.
            Sul capriolo il 223 è perfettamente adeguato e resitutisce abbattimenti puliti al pari di calibri più grandi. L' area vitale di un capriolo è di circa 20 cm non 5 cm...sia col 223 che col 7 remington. Perfettamente identica. Un errore di 50 cm porta il colpo oltre il limite dell' area vitale e il capriolo farà strada.....sia col 223 che col 7 remington.

            A caccia si fanno (e io ho fatto) errori anche più grandi......purtroppo. E li ho visti fare anche a provetti tiratori.

            COMMENTA


            • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
              Questo è uno dei motivi perché non utilizzo il 223 per il capriolo, l'ho scritto, e non solo questo ho scritto di negativo sul 223.

              Mi sai dire sparando a 250 mt con un vento laterale di 5 ms quanto sposta una palla del 223, poniamo da 60 grs e quanto sposta una palla del 7 remington mag. poniamo da 160 grs.?

              COMMENTA


              • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                Q
                Quello che il piccolo calibro "perdona" a 40 m. non lo perdona a 250 m.
                Sul capriolo...RIPETO....sul capriolo a 250 mt il 223 perdona quanto un calibro maggiore.....così come a 40 mt. L' energia e il lavoro che la palla svolge sono perfettamente adeguati per il CAPRIOLO.

                Anche in questo caso parlo per esprienza diretta.....il limite dei 100 mt o 50 o 150 che si sente dire o si legge....viene ritenuto valido solo da chi non ha mai sperimentato questo calibro.....o che non l' ha sperimento oltre queste distanze.

                COMMENTA


                • e
                  Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio

                  Quasi....visto che non hai esperienze dirette ma solo riportate (dove per altro viene confermato quanto da me asserito)
                  Leggi bene, se ho scritto che il cinghiale casca fulminato sia se preso di striscio sulla schiena che alla mandibola, vuol dire che ho avuto l'occasione di vederlo, "non mi è mai capito di vedere il cinghiale andare via con la mandibola fracassata e perché ho avuto il tempo di tirargli il secondo colpo, sia a quello con la mandibola fracassata che quello colpito di strisci sul collo. Ti dico con certezza che quando sta per terra che pompa con le zampe posteriori si ha il tempo materiale di tirargli altri 5 colpi. L'azione di tiro non finisce mai dopo la partenza del colpo, continua per qualche secondo a carabina scarica, dopo questi pochi secondi si ricarica e si ritorna in punteria. Se si dovesse ribaltare per due volte sul fianco decido di dargli il colpo di grazia, che in quella posizione è ancora più facile. A quaranta metri è difficile mandare il colpo lontano dalla zona mirata di un palmo, cosa molto più facile è a 250 m.

                  COMMENTA


                  • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio

                    Germano.....hai esperienze per affermare questo? Intendo che un cinghiale preso nella mascella o anche sfiorato sul collo casca ugualmente?

                    Riporti come è andata e come poi lo hai finito. Grazie
                    La mia domanda era molto chiara ed esplicita......perchè sei andato a cercare esperienze (per altro contrarie a quanto affermavi) di due tuoi amici? Perchè non hai risposto riportando dettagliatamente quanto ti era successo?

                    Comunque Germano io la finisco qua. Stiamo insaccherando il 3d di Capriolo Astuto.

                    Saluti
                    germano56 piace questo post.

                    COMMENTA


                    • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio

                      Sul capriolo...RIPETO....sul capriolo a 250 mt il 223 perdona quanto un calibro maggiore.....così come a 40 mt. L' energia e il lavoro che la palla svolge sono perfettamente adeguati per il CAPRIOLO.

                      Anche in questo caso parlo per esprienza diretta.....il limite dei 100 mt o 50 o 150 che si sente dire o si legge....viene ritenuto valido solo da chi non ha mai sperimentato questo calibro.....o che non l' ha sperimento oltre queste distanze.
                      Più del calibro centra la precisione. Devo elencare nuovamente tutti i fattori negativi che ha il 223 alle lunghe distanze? Per fare un tiro perfetto a 250 m. e per perfetto non intendo colpire il capriolo, intendo colpire un punto preciso del capriolo. Non basta avere l'appoggio davanti e dietro la carabina per fare un buon tiro. Qui mi fermo, altrimenti dovrei parlare di fattori negativi che tu consideri pregi. Non hai detto che se smetti di emozionarti smetti di andare a caccia? I caratteri e motivi e ansiosi vanno corretti, per il tiro non servono a niente. Springer, non è una critica, anche se i caprioli li ammazzi, a me non piace come piazzi i colpi sul selvatico, almeno non tutti. Secondo me ti conviene accorciare le distanze, e rimanere più largo quando stabilisci la linea di mira.

                      COMMENTA


                      • Io le mie esperienze le ho portate, se cozzano con le altre non posso farci niente. Secondo me se partito già prevenuto, senza chiedere le mie esperienze, potevi iniziare a dire le tue. Potevi dire che per te un cinghiale che prende una palla nella mascella o mandibola va via senza accusare il colpo a prescindere. Io dico che se avessi la possibilità di tirargli una martellata con una mazzetta fra mandibola e mascella mentre mangia lo anestetizzo per minimo 3/4 minuti.

                        COMMENTA


                        • Che ne dite di tornare in Topic?
                          germano56, SPRINGER TOSCANO e Franuliv piace questo post.
                          Sopra ogni cosa combatti l'ignoranza.

                          martino de michele

                          " La Caccia è affascinante ed emozionante ANCHE quando la selvaggina scarseggia....e tu, nonostante tutto, ti diverti lo stesso perchè sei a Caccia."
                          Un Cacciatore.

                          COMMENTA


                          • Una discussione lunga ben 15 pagine!!!! e nessuno a parte germano mi ha saputo rispondere. Ottimo!!!! un'ultima cosa provate a impanciare un cinghialotto anche di 40 kg con un 300wm e vediamo quanta strada vi fa. Dopo messaggi, discorsi da bar sono giunto a una conclusione: se l'animale viene colpito bene casca con tutto.... tutti gli altri discorsi li porta via il vento! con i SE e con i MA non si va da nessuna parte!! detto questo vi saluto.
                            setterman1 e germano56 piace questo post.

                            COMMENTA


                            • tommaso1987
                              tommaso1987 commentata
                              Modifica di un commento
                              ahaah un cinghiale di 40 kg colpito anche in pancia con un 300 win mag al massimo fa 30 metri, con un buco di uscita di 20 cm, non scherziamo.

                            • setterman1
                              setterman1 commentata
                              Modifica di un commento
                              I forum sono un po' come il bar sotto casa. Già la domanda di raccontare esperienze sul cinghiale sparato in selezione con il .223 partiva svantaggiata per numero di risposte rispetto all'uso di altri calibri ritenuti canonici. Infatti anche la stragrande maggioranza che caccia il capriolo è munito di calibri dal 7 in su. Addirittura ci vanno con il .300wm. E' tutto un dire. E come i discorsi fatti al bar: dai Tommaso fattici una risata.

                          • Un cinghiale colpito in pancia fa molta strada.......indipendentemente dal calibro!!

                            Tommaso1987......una palla di un 300 winc se colpisce un parte molle (la pancia) di un animale ben difficilmente riuscirà a "lavorare" o comunque si aprirà e deformerà talmente poco che il foro di uscita sarà pari a quello di entrata.

                            Un mio amico cannoneggiava caprioli proprio con un 300 winc canna da 66 cm con una carica che spingeva una accubond da 180 grs a 957 ms ( una vera cannonata....anche sulla spalla del tiratore) ecco........se al capriolo toccava un osso importante....ok lo stoppava ma....altrimenti le fughe erano mediamente più lunghe di quelle che concede per esempio un 270 winc.......

                            Ricordo benissimo un capriolo ritrovato il giorno dopo (da buttare) preso perfettamente nei polmoni.......e aveva fatto oltre 50 mt!!!

                            Per esprimersi al meglio i calibri (sopratutto le palle) devono trovare al momento dell' impatto una certa "consistenza"....." consistenza" per la quale sono stati creati. Nessuno progetta e realizza palle per il 300 winc mag studiate per abbattere animali di 20 kg......cosi come non vengono studiate per lavorare quando il colpo è stato tirato a cazzum su un cinghialetto di appena 40 kg!!

                            Se pensi che sparando con un 300 o 7 remington.....fermerai i cinghiali a prescindere...rimarrai molto molto deluso!!

                            I vantaggi di calibri medi ma non esasperati (308....30/06....270 ecc) sul cinghiale rispetto al 223 (e tutti gli altri ..."mini") si hanno non quando il colpo finisce in pancia ......in quel caso l' effetto è praticamente lo stesso.....l' animale se ne va!! Il vantaggio è quando il colpo finisce ai limiti dell' area vitale........ecco in quel caso il calibro maggiore, grazie ad una sicura uscita e a una comunque superiore energia cinetica scaricata, sara più invalidante del più piccolo (ovviamente....utilizzando palle adeguate!!)

                            Se poi, si va oltre il calibro medio e....si passa al magnum, facendosi carico di tutte gli svantaggi che questi hanno, e quindi: armi lunghe e pesanti, rinculo sostenuto o freno di bocca che ti obbliga all' uso delle cuffie, difficoltà nella messa a punto, costo munizioni o in caso di ricarica di componenti ecc.....il vantaggio del calibro medio, richiamato sopra viene solo leggermente (e spesso a caccia impercettibilmente) incrementato e "portato" anche a distanze che....di caccia hanno ben poco.

                            Spero così di aver risposto anche io al buon Capriolo Astuto e spiegato perchè, pur essendo un grande estimatore del piccolo e pestifero 223....quando vado al "nero" uso altro.

                            Attualmente ho in rastrelliera l' assortimento di calibri che mi ero sempre prefissato e cioè volevo:

                            una bolt leggera corta maneggevole e precisa camerata in un calibro piccolo radente e perfetto per il capriolo e la volpe e.....ho la ruger ranch 223 con il meopta 3/12x50

                            una bolt leggera maneggevole e il più precisa possibile camerata in un calibro medio perfetta per l' 80% delle situazioni che mi capitano nelle cacce faccio io e....ho la ruger predator in 308 con ottica docter 2,5/10x50....

                            una magnum......precisa potente e adatta a tiri lunghi e impegnativi praticamente solo sul cinghiale.....e ho un vanguard in 7 remington (alla quale ho messo il freno di bocca) con meopta 3/12x50 con reticolo balistico.

                            Alle fine l' uso che ne faccio è il seguente......capriolo e volpe....sempre il 223 (salvo rari casi)....cinghiale porto quasi sempre il 308 salvo se il luogo scelto richiede tiri oltre i 200/230 mt nel qual caso porto la vanguard............. non che il 308 non possa ma....il 7 remingotn richiede molte meno compensazioni e il reticolo aiuta tantissimo.
                            walker960walker e Capriolo Astuto piace questo post.

                            COMMENTA


                            • Ogni abbattimento è diverso, sicuramente il potere lesivo di un 300 w. MG.è superiore a quello del 223, ma questo non vuole assolutamente dire che il tiro di striscio sotto la pancia di un 300 ha più potere d'arresto del 223. Basta informarsi per capire quanti cinghiali vengono persi perché colpiti male con carabine di grosso calibro. L'anno scorso un capriolo è stato ferito (con altissima probabilità) sotto il petto, più o meno all'altezza del gomito con un 30.06 mai più trovato. Il cane ha seguito la traccia per 700/800 m. e dopo il nulla. Un 223 avrebbe fatto la stessa cosa. In alcuni casi il calibro non centra, l'esperienza è superiore a qualsiasi calibro.

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X