annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

223 remigton sul cinghiale.....esperienze!!!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Al di là delle personali preferenze, i 22 li ritengo troppo sensibili al vento. Anche minimo. Forse è una mia patturnia ma la cosa non mi lascerebbe per niente tranquillo.
    Ale

    COMMENTA


    • Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio
      Aggiungo: perche' poi usare un'arma da fuoco? Pero' ho una domanda per i fautori del tiro chirurgico: I vostri cinghiali si fermano spesso in posa, permettendovi di colpire e affondare con un tiro precisissimo la bestia nera, o continuano a muoversi come i cinghiomaiali che conosco io e che fanno un continuo balletto agitato come quello del filmato?

      https://www.youtube.com/watch?v=juiHFT_9TaI
      Se la pastura è disposta bene, stanno più fermi e con qualche espediente si mettono in posizione giusta. Se l'arma è consentita per la caccia non ho nulla in contrario con chi caccia con la fionda o con la cerbottana, quello che non sopporto è la mancanza di rispetto per l'animale ferito. Non faccio polemica perché quella persona che tira le frecce con l'elastico non è un cacciatore. Non dico che gli deve far fare l'ultimo pasto, ma neanche lo deve prendere per l'orecchio ancora vivo per farsi la foto.

      COMMENTA


      • Capriolo Astuto
        Capriolo Astuto commentata
        Modifica di un commento
        Gli americani non sono nuovi a queste pagliacciate, su yt è pieno e fanno schifo... poi detto tra noi gli spara a 5 metri.... quelli americani sono tutto fuorchè cinghiali, quel pagliaccio lo vorrei vedere a caccia qui in toscana.. verrebbe caricato in 3 secondi già per come è vestito

      • giovannit.
        giovannit. commentata
        Modifica di un commento
        Oh, finalmente cominci a vedere la luce! Fare esperimenti sulla pelle di animali vivi con frecce, aria compressa, o anche armi da fuoco inadatte allo scopo e' una pagliacciata anche come quando da noi questi suidi sono considerati nocivi da distruggere e non selvaggina come da voi. Spero che tutte le regioni facciano come l'Emilia-Romagna. Per quanto riguarda i cinghiomaiali, ci sono quelli che ancora assomigliano ai maiali e quelli che non riusciresti a distinguere da un cinghiale mediterraneo o persino da un Attila. E se credi che i nostri non siano pericolosi, va a chiederlo a una mia vicina che uscendo di casa e' stata caricata da un verro di 350 libbre e una scrofa di poco piu' piccola. Senza provocazione. Fortuna che e' riuscita a correre in casa, prendere la sua carabina con la quale caccia i cervi (non una .223) e ad accopparli tutti e due.

        Magari guarda questo filmato--vedi come sono buomi e belli i nostri "hogs":
        https://www.youtube.com/watch?v=pukKimNHCmI

      • Capriolo Astuto
        Capriolo Astuto commentata
        Modifica di un commento
        giovanni io non ho mai sostenuto che il 223 sia il calibro da cinghiale!! so benissimo anche io che esistono calibri piu adeguati e sono fatti per compensare i nostri errori di tiro o per attingere il cinghiale a distanze molto elevate (300 mt e oltre) , il cinghiale se colpito bene va giu sia con il 300 che con il 223, se viene colpito testa, collo, cuore o polmoni non fa differenza.
        Il link da te pubblicato è sbagliato, quelli sono cinghiali dell'est europa.

    • salve a tutti.in Emilia Romagna il calibro minimo consentito per il cinghiale è il 6,5 e il 7 per il cervo.nelle regioni in cui cacciate,esistono queste limitazioni?

      COMMENTA


      • In Toscana per il cinghiale il calibro minimo è il 5,56.

        COMMENTA


        • Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio
          In Toscana per il cinghiale il calibro minimo è il 5,56.
          No. Leggi meglio la legge. Sono addirittura due:e il 6,5 da una parte e il 7 mmd da un 'altra.

          COMMENTA


          • setterman1
            setterman1 commentata
            Modifica di un commento
            No, Alessandro. Ti sbagli. Non importa che ti inviti a rileggerti la legge. In queste pagine del forum pubblicai il documento che l'atc mio mi diede alla consegna delle fascette e che tu ritrovi. E' qui da qualche parte. Penso un 3d inerente la pubblicazione della foto della mia carabina per fare vedere a springe. Si parla di cinghiale eh!

        • Hai ragione, Caprilo, . Il link e' sbagliato. Ma adesso i pubblico qualche link di cinghiomaiali americani "seri." Credimi, sono pericolosi, eccome!

          Eccone uno dalla Florida.

          https://video.search.yahoo.com/searc...53&action=view

          questo pure non scherza:

          https://video.search.yahoo.com/searc...11&action=view
          CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

          COMMENTA


          • Anche in Friuli V.G. è come da legge nazionale, sia il cinghiale che il capriolo si caccia con il 223. Neanche l'ottica sulla carabina è obbligatoria, cosa che in qualche regione lo è. Qui ormai è diventato legale l'utilizzo del visore notturno solo per la caccia al cinghiale.

            COMMENTA


            • Giovanni, ho visto i filmati, salvo 2 o 3 casi, il cacciatore si trovava sulla strada scelta dal cinghiale. I cinghiali di questo filmato sono diversi da quelli tirati con la fionda con l'elastico e la freccia. Non ho capito con quale calibro venivano cacciati i cinghiali del filmato in quella specie di girata, molto probabilmente con calibri molto più potenti del 223. In ogni caso per il mio modo di intendere la caccia moto più dignitosa di quello che si è visto nell'altro filmato. Giovanni, la sofferenza subita da alcuni di quei cinghiali sparati con calibri "adeguati" è di lunga superiore a un cinghiale tirato dal sottoscritto con il 223. Io gli tolgo la corrente pigiando sul grilletto, oltre alla carne più buona il cinghiale non soffre e non si spaventa. Se vietassero il 223, non cambierebbe niente, io continuerei a tirare sempre nella stessa zona dove si trova la centralina elettrica. Pensi che il cinghiale soffrirebbe di meno se tirato con un calibro più grosso?

              COMMENTA


              • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                Anche in Friuli V.G. è come da legge nazionale, sia il cinghiale che il capriolo si caccia con il 223. Neanche l'ottica sulla carabina è obbligatoria, cosa che in qualche regione lo è. Qui ormai è diventato legale l'utilizzo del visore notturno solo per la caccia al cinghiale.
                Qui in Toscana l'ottica per la selezione è obbligatoria. Per quel che riguarda il calibro minimo quale il 5,56, per la selezione al cinghiale era ed è specificato nelle schede di preparazione agli esami per sele controllore. Addirittura un collega mi informava che qualora un cacciatore venisse posto in contravvenzione per l'utilizzo di tale calibro anche su ungulati diversi al capriolo potrebbe con successo impugnare l'atto amministrativo in quanto la stessa legge quadro nazionale ( 157\92) lo consente, quindi illegittima la normativa (come sembrerebbero gli atti normativi degli atc provinciali di Siena) che lo vieta. Mi sono letto il disciplinare del mio atc: 5 Firenze sud, inerente questo tipo di attività e nelle sanzioni non vi è specificato nulla al riguardo.

                COMMENTA


                • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                  Anche in Friuli V.G. è come da legge nazionale, sia il cinghiale che il capriolo si caccia ANCHE con il 223. Neanche l'ottica sulla carabina è obbligatoria IN SELEZIONE SÌ, cosa che in qualche regione lo è. Qui ormai è diventato legale l'utilizzo del visore notturno solo per la caccia al cinghiale.
                  @: Precisazioni

                  COMMENTA


                  • Ti ringrazio per la precisazione,. Sai dirmi dove posso andare a vedere qualcosa che parla di ottiche e della loro obbligatorietà nella caccia di selezione? Anche per capire quali caratteristiche devono avere queste ottiche previste dalla legge.

                    COMMENTA


                    • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                      Giovanni, ho visto i filmati, salvo 2 o 3 casi, il cacciatore si trovava sulla strada scelta dal cinghiale. I cinghiali di questo filmato sono diversi da quelli tirati con la fionda con l'elastico e la freccia. Non ho capito con quale calibro venivano cacciati i cinghiali del filmato in quella specie di girata, molto probabilmente con calibri molto più potenti del 223. In ogni caso per il mio modo di intendere la caccia moto più dignitosa di quello che si è visto nell'altro filmato. Giovanni, la sofferenza subita da alcuni di quei cinghiali sparati con calibri "adeguati" è di lunga superiore a un cinghiale tirato dal sottoscritto con il 223. Io gli tolgo la corrente pigiando sul grilletto, oltre alla carne più buona il cinghiale non soffre e non si spaventa. Se vietassero il 223, non cambierebbe niente, io continuerei a tirare sempre nella stessa zona dove si trova la centralina elettrica. Pensi che il cinghiale soffrirebbe di meno se tirato con un calibro più grosso?
                      Senza piu' entrare in merito ai calibri, la differenza fra cinghiomaiali e cinghiomaiali e' spesso notevole. Come saprai di sicuro, il maiale domestico e' il discendente diretto del cinghiale. Il nome scientifico e' lo stesso per ambedue, se non vado errato. La prova ne e' che gli incroci fra cinghiale mediterraneo o attila e maiali domestici non sono sterili come per esempio gli incroci fra cavalli ed asini o leoni e tigri. I nostri cinghiomaiali dopo tante generazioni selvatiche hanno cominciato a ritornarre alle sembiianze antiche pre-addomesticamento. Ma naturalmente la genetica non e' bianca o nera. Spesso fra una figliata di cinghiomaiali neri che sembrano piu' cinghiali che maiali, ne nasce qualcuno rosa o pezzato. Certi (specialmente qui in Alabama) hanno un corpo piu' a botticella e le zampe corte. Ma ogni tanto ne trovi uno che sembra un cinghiale totale. Tutto dipende dalla razza (non specie) di cinghiale domestico i cui geni sono prevalenti nell'esemplare selvatico, da quante generazioni si e' inselvatichito il suo ceppo, ecc. Inoltre sono presenti a volte anche geni di cinghiali non addomesticati, prevalentemente di tipo Attila, che sono stati importati in riserve di caccia per il piacere dei soci e che poi sono scappati e si sono uniti a maiali inselvatichiti. Poi ci sono anche maiali domestici che ogni tanto scappano e ri-immettono nel gene pool i lo ro geni e le loro caratteristiche. Insomma, e' un miscuglio molto complesso. In fondo puoi vedere lo stesso fenomeno fra gli esseri umani. Proveniamo tutti da un cepppo comune, ma vedi le differenze fisiche fra i Watussi e gli Esquimesi, fra i greci e gli svedesi, fra i cinesi e gli italiani. E poi ci sono quelli di sangue misto. Io sembro un nordico. Piu' alto dell'italiano medio della mia generazione, nato con capelli biondissimi (poi divenuti castano chiaro--e poi, ahime'!--grigi) e occhi verdi. Ho anche la cosiddetta "nuca normanna." Mio nonno materno era siciliano di origine normanna (i normanni erano vichinghi--uomini del nord--trapiantati sulla costa francese e poi anche in Sicilia). Mio padre sembrava un libanese. Mia moglie (americana di nascita e' di origini franco/scozzesi/iralndesi/ecc.) Io nel mio DNA ho geni del Caucaso, della Turchia, del nordeuropa, ecc. Mia figlia (pensa che miscuglio che e' lei!) e' il ritratto di mia madre. A volte quando la guardo mi pare di vedere mia madre quando era giovane (dalle foto di lei). Quindi, per farla breve (cosa di cui non sono stato mai capace!) i nostri cinghiomaiali sono di tutte le forme, colori, e stazza. Ho visto (purtroppo non sono stato abbastanza svelto a sparare) una scrofa che sembrava in tutto e per tutto una scrofa di cinghiale selvatico al 100%, nera, grossa, e con le zampe lunghe, accompagnata da parecchi porcastri che erano i perfetti cinghiomaiali dell'Alabama: corpo a botticella, zampe corte, uno rosa, un altro pezzato. Anche il carattere e la personalita' variano. Certi sono molto aggressivi e violenti, altri piu' docili. Dipende anche dai predatori presenti nel loro habitat. Piu' vengono insidiati da predatori, piu' pericolosi diventano, specialmente le scrofe. Uno dei pericoli dell'usare trappole (sia a recinto che a laccio o tagliola) per acchiapparli e' quando viene imprigionato un giovane. Spesso la scrofa, impotente a liberarlo, infuriata, rimane nella vicinanza del figlio catturato, e guai al trappolatore che vada a uccidere e disporre del capo catturato. Ho visto il filmato di un tale che aveva uno striato in trappola e fu attaccato dalla scrofa quando ando' a prenderlo. Riusci' a malapena a saltare sulle gabbia, ma non abbastanza in tempo a salvare una gamba da morsi estesi e profondi. Da sopra la gabbia tiro' su il cancello a saracinesca, liberando il piccolo, che corse verso la mamma. I due si dileguarono poi nella foresta. Io ho comprato dei lacci, ma sta sicuro che quando andro' a ispezionarli avro' la mia .44 Magnum caricata con cartucce iperpotenti della Buffalo Bore pronta in fondina. Un fucile impaccia troppo ed e' piu' lento a puntare di una pistola. Ed e' addirittura inutile se una bestiaccia ti viene da dietro e ti fa cadere. Per quanto riguarda il tuo quesito (senza aggiungere alla chilometrica discussione dei calibri neanche un centimetro) e' ovvio che alla distanza giusta una pallottolina di .223 piazzata nel cervello e' meglio di una pallottolona di .416 Rigby nelle budella. E na pallottola di .308 piantata nel cranio e' altrettato letale. Ma... devo dire che se la pallottolina non colpisce il cranio in pieno e devia sull'osso senza arrivare al "computer" della bestia, non avra' abbastanza shock da fermare almeno temporaneamente l'animale. mentre una palla di .308 o piu' grande impartira' uno shock molto maggiore che incapacitera' l'animale almeno per abbastanza tempo da piazzare "chirurgicamente" un'altra palla. Uno puo' essere bravo quanto gli pare, avere un fucile da gara di tiro, un'ottica da 5000 Euro, un appoggio perfetto, niente vento, niente questione d'angolo di tiro (come sai tirare verso l'alto o verso il basso influisce sul punto d'impatto), una distanza di tiro breve... E mentre premi il grilletto l'animale fa un micropassetto in avanti, alza o abbassa la testa o la gira un pochino a destra o a sinistra, e la chirurgia va a farsi fottere. Ti racconto un episodio purtroppo non venatorio. Un mio prozio tento' di suicidarsi. Si mise una pistola alla tempia, una Browning Baby 6,35 mm, e tiro' il grilletto. La pallottolina, invece di infilarsi nel cranio e spappolare il cervello, quando incontro' l'osso devio' da un lato, percorse la circonferenza del cranio, ed usci' ad un paio di centimetri dal buco d'entrata. Il sangue si riverso' sotto lo scalpo, e quando fu portato all'ospedale la testa gli era diventata come un pallone. Non ebbe alcuna conseguenza e visse fino a tarda, anzi tardissima eta'. Se avesse usato una modesta .38 Special, o forse anche una 7,65 io non l'avrei mai incontrato.
                      Cimbellatore piace questo post.
                      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                      COMMENTA


                      • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                        Ti ringrazio per la precisazione,. Sai dirmi dove posso andare a vedere qualcosa che parla di ottiche e della loro obbligatorietà nella caccia di selezione? Anche per capire quali caratteristiche devono avere queste ottiche previste dalla legge.
                        Qui è nel dispositivo normativo regionale del 2016, Ora non ricordo ma se cerchi con il motore di ricerca lo trovi. Non specifica il tipo di ottica.

                        COMMENTA


                        • In materia di caccia le Regioni hanno potere di emanare regolamenti in senso restrittivo rispetto alla legge nazionale,quindi penso che sarebbe difficilmente impugnabile una contravvenzione per non avere usato un calibro consentito o un'arma sprovvista di ottica.Addirittura in Emilia Romagna non possono essere usate le armi semiautomatiche in selezione.Certamente se colpito perfettamente anche con un calibro 22 un cinghiale può crollare sul posto,ma un 7mm a mio parere da un pò più di tranquillità Io personalmente uso il 243 per i caprioli e fino alle femmine di daino,da lì in su adopero il 7x64.Devo dire però che con il 7x64 mi sono trovato benissimo anche con i caprioli,sia per quello che riguarda la conservazione della spoglia,che per il potere d'arresto naturalmente.La conclusione è che con un calibro medio ci puoi fare tutto in Italia,ma con un 22 non direi.

                          COMMENTA


                          • E' già successo che in sede di giudizio un cacciatore sia stato assolto da pagare la contravvenzione di cui sopra. Il problema dell'utilizzo del 223 sul cinghiale si può porre qualora nell'attesa di caprioli si presenti davanti all'obiettivo un suide che qui è cacciabile tutto l'anno. Nel mio atc consentono tale calibro, così come nelle schede di esame per la selezione. Quando mi sono state consegnate le fascette mi hanno consegnato anche il regolamento ed il disciplinare. Da quello che ho capito io studiando la balistica, e che continuo a studiare, le due condizioni imprescindibili per abbattere pulitamente un animale sono la velocità del proiettile, il peso e il tipo di palla adatto al selvatico perseguito (dura, soft point, premium, ecc..). Altra condizione non meno importante, anzi, consiste nella capacità di spedire il proiettile là dove è più letale che a seconda del tipo di palla usato cambia la regione anatomica. Una palla dura da 64 gr del 223 spedita a oltre 900m\s nella spalla di un cinghiale ad una distanza di 150-200 mt gli fracassa ambedue gli arti, gli disintegra gli ossi creando ferite da schegge anche nei polmoni. E resta lì sul posto.

                            COMMENTA

                            Pubblicita STANDARD

                            Comprimi

                            Ultimi post

                            Comprimi

                            Unconfigured Ad Widget

                            Comprimi
                            Sto operando...
                            X