annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dubbi su caccia di selezione

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Le cose bisogna dirle come realmente sono. Bisogna dire che i Distretti non sono ATC sono un tramite fra la Regione e le riserve. Nella mia riserva non ci sono veneti, se qualcuno fuori regione vuole fare domanda la può fare, ma le regole le decidono i padroni di casa. Fino a prova contrari i padroni sono i soci effettivi della riserva e sono loro che in sede di riunione stabiliscono tutto, sia il carniere che la quota da versare, il distretto non stabilisce niente. Mi sembra logico che le condizioni saranno comunque sfavorevoli ai soci "volontari" a prescindere dal quello che faranno, ma neanche si pretende da questi quasi ospiti, che come quota sborseranno minimo il triplo di quello che paga il socio effettivo, di fare lavori per una Riserva di caccia che non è la loro. Come ho già detto l'assemblea di ogni riserva decide, può decidere anche di dare i posti migliori ai soci annuali e di farli entrare con una quota uguale ai soci effettivi.

    COMMENTA


    • #32
      Originariamente inviato da giovannit. Visualizza il messaggio
      Si potrebbe, come abbiamo fatto noi nel nostro club di caccia privato, che affittava un grosso appezzamento di terreno, prima di tutto stabilire quanto tocca a testa, in parti uguali, per pagare l'affitto. Poi si vedono i costi di gestione (aratura, fertilizzanti, carburanti, sementi, pulizia, ecc). Quelli come me troppo vecchi per fare lavori faticosi o quelli che abitavano troppo lontano contribuivano una certa somma di denaro per coprire quelle spese. Altri contribuivano soldi di meno o anche nulla a seconda del lavoro che facevano settimanalmente. Per quanto riguardava l'assegnazione delle poste, era abbastanza libera. Ci si telefonava prima del weekend per accordarci su dove andare senza fregare o disturbare altri. Io poi il weekend cacciavo sui miei terreni, ma ero da solo sul terreno del club praticamente tutta la settimana, e andavo dove mi pareva. Da notare che tutti i verbi che ho usato erano al passato, perche' abbiamo deciso di non rinnovare l'affitto. Un socio--che era il motore primo di ogni cosa--e' morto cadendo da un'altana (in un altro posto). Due degli altri soci, fratelli del morto, hanno avuto altri problemi di famiglia (mamma con Alzheimer's, altre morti in famiglia, morte della mamma, ecc.) e non hanno potuto far molto (ed erano loro che avevano trattori, aratri, e altra attrezzatura). Aggiungi a questo un'annata poco favorevole alla caccia (inverno mite e fregola in grande ritardo, mortalita' di cerbiatti dovuta a predatori, ecc.), e ci e' parso inutile continuare. Io ho trovato un altro posto per l'anno prossimo, anche piu' vicino e, a giudicare dal raccolto di cervi della passata stagione, anche ottimo. Vedremo. Quest'anno, poi, ho pagato la mia quota per niente. I due cervi che ho abbattuto erano sul mio terreno, a 200 metri da casa. Al club ho cacciato tanto e visto poco--e niente che avrei voluto abbattere. Ho preso soltanto un colino e una minilepre, dopo la chiusura al cervo.
      Pero' forse il sistema del nostro club funzionerebbe soltanto su terreni privati, non in Italia, dove non so come vengano organizzati questi territori di caccia di cui parlate. Ho illustrato quello che facevamo noi (e che qui fanno quasi tutti) non perche' ritengo che sia un sistema migliore (non facciamo infuriare Furio Sacchi, eh?) ma perche' forse qualche idea nostra, se vi pare giusta, la potreste provare voi, almeno per una stagione.
      La differenza fra il vostro sistema e le nostre Riserve comunali è che noi non paghiamo l'affitto del terreno.

      COMMENTA


      • #33

        Non esistono ospiti, soci effettivi e soprattutto non esistono padroni.
        Tutti i cittadini italiani possono fare domanda in una riserva friulana, basta ci sia posto e basta pagare la quota.
        Nessuno paga il triplo di niente.
        Gli unici che pagano di più sono i permessi annuali.
        Se un siciliano entra nella mia riserva paga come me e ha i miei stessi diritti.

        COMMENTA


        • #34
          Originariamente inviato da darkmax Visualizza il messaggio
          Non esistono ospiti, soci effettivi e soprattutto non esistono padroni.
          Tutti i cittadini italiani possono fare domanda in una riserva friulana, basta ci sia posto e basta pagare la quota.
          Nessuno paga il triplo di niente.
          Gli unici che pagano di più sono i permessi annuali.
          Se un siciliano entra nella mia riserva paga come me e ha i miei stessi diritti.
          Dark, io in un prossimo futuro sarei interessato a cacciare da Voi. Potresti indicarmi in quale località presentare domanda per cacciare esclusivamente le beccacce? Insomma una riserva ubicata in una nota zona vocata per il transito di questi selvatici.
          setterman1

          COMMENTA


          • #35
            Tutta la fascia pedemontana che va dalla Slovenia al Veneto è buona.
            per curiosità....

            Vai a questo link in cui troverai tutti gli abbattimenti divisi per anno e per riserva
            http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/...toria/FOGLIA9/


            Poi vai a questo link in cui sono riportati i posti disponibili per singola riserva
            http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/...one-venatoria/

            Poi vai qui e vedi dove e' posizionata la riserva e come è il territorio(strade etc rtc)
            http://irdat.regione.fvg.it/WebGIS/G...eVenatoria.xml


            Non sarà facile accedere, non impossibile ma neanche facile.
            Le riserve migliori hanno anni di lista d attesa. Nella graduatoria vengono prima i residenti nel comune poi in regione poi i fuoriregione e così via.
            in bocca al lupo

            COMMENTA


            • setterman1
              setterman1 commentata
              Modifica di un commento
              Grazie. Ci proverò. Tentar non nuoce. Sai sono interessato solo alle becche. Poi altrimenti il camper….
              setterman1

          • #36
            Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio

            La differenza fra il vostro sistema e le nostre Riserve comunali è che noi non paghiamo l'affitto del terreno.
            E' terreno pubblico, o appartiene in parte o totalmente a privati? Se e' privato, tenetevi stretta l'842, o dovrete pagare l'affitto anche voi. Da noi l'842 non c'e'. Come proprietario di terreni adatti alla caccia, e potendomi permettere di affittare terreni altrui, egoisticamente mi va bene anche senza 842, anzi mi va meglio perche' non ho concorrenza dove caccio, o se affitto insieme a pochi altri di concorrenza ne ho poca, ed essendo pensionato durante la settimana caccio quasi sempre da solo su tutto l'appezzamento affittato in societa' con altri. Ma a volte, quando vedo una ventina di tacchini su un terreno altrui (quest'anno sui miei ancora niente), mi piacerebbe che almeno per quel giorno avessimo l'842 anche qui...
            CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

            COMMENTA


            • #37
              Prima di parlare bisogna informarsi e documentarsi. Non mi metto a dire tutto per filo e per segno, e neanche le riserve che come da statuto fanno pagare la quota di primo ingresso a chi fa richiesta come socio effettivo da fuori regione 1.500/2.000 euro. I permessi annuali si è obbligati a prenderli in riserva solo per la selezione e se la riserva ha completato il piano di abbattimento al di sotto del 75%, questo riguarda solo il cinghiale. In altri casi non si è obbligati a prendere le richieste di permessi annuali. E anche con i permessi annuali è sempre l'assemblea che decide la quota annuale. Noi siamo padroni della nostra riserva, tutto quello che facciamo lo decidiamo noi, se vogliamo ripopolare ripopoliamo altrimenti nessuno ci obbliga. La selvaggina la compriamo dagli allevatori degni di questo nome, il prezzo lo trattiamo noi, la data dei ripopolamenti la decidiamo sempre noi, sempre entro e mai oltre da quello previsto dalla legge. Se vogliamo fare i tiri di prova con la carabina lo decidiamo sempre noi, le giornate alla stanziale le stabiliamo sempre noi, più padroni di così non si può. Per la selezione c'è ancora più libertà, sempre nel rispetto del regolamento di fruizione venatoria deciso dai soci della riserva.

              COMMENTA


              • #38
                A parte che non si capisce niente di quello che hai scritto ma .... ai toscani, tutto quello che hai scritto, cosa interessa ?
                Setterman mi ha chiesto una cosa poi, se gli chiederanno il primo anno 1000 euro, deciderà lui.
                per la cronaca dove caccio io non c'è nessuna doppia quota né 1000 ne 100000000 euro per ifuori regione.
                Hai ragione è meglio informarsi prima di fare di tutta l erba un fascio

                tommaso1987 piace questo post.

                COMMENTA


                • #39
                  Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                  Springer, bisognerebbe vedere cosa prevede il regolamento dell'ATC in riguardo ai "soliti". Per me non è giusto agevolare i "soliti" e penalizzare gli insoliti. Se hanno pagato tutti allo stesso modo devono cacciare tutti allo stesso modo, senza nessuna agevolazione per quello che riguarda la caccia. Si possono agevolare per esempio, riducendo a favore di chi si è fatto il mazzo la quota dell'ATC. Si deve agevolare i meritevoli senza penalizzare gli altri. Se a queste "latitudini" si agevolerebbe qualcuno a discapito di altri per quello che riguarda l'esercizio venatorio partirebbe subito una denuncia. Non può succedere perché fin dal 1940 la nostra è una associazione, siamo soci alla pari, siamo tutti padroni.
                  Infatti prima del tuo intervento era questo che "centrava"

                  COMMENTA


                  • #40
                    Originariamente inviato da darkmax Visualizza il messaggio
                    Anche qui ci sono delle agevolazioni. L unico obbligo è pagare la quota. Se uno non ha voglia di fare non puoi obbligarlo.
                    Le agevolazioni ci sono nella tua riserva, lo dovevi specificare in questo post. Oltre la quota, nelle Riserve che si rispettano bisogna attenersi al regolamento annuale e allo statuto della riserva, non si obbliga nessuno, per chi non si attiene al regolamento si prendono i provvedimenti previsti.
                    Originariamente inviato da darkmax Visualizza il messaggio
                    Io parlo della mia riserva e del mio distretto.
                    Le disposizioni del distretto le votano i direttori e qui si è deciso così.
                    Forse non mi sono spiegato bene, la gestione della riserva è nelle mani dell'assemblea dei soci, e non nel Distretto Venatorio. Le decisioni importanti non le può prendere neanche il consiglio direttivo, devono essere votate dall'assemblea. Quindi se il tuo Direttore premia quelli che lavorano elargendo le zone più prolifiche, lo deve avere sul regolamento, altrimenti commette degli abusi. Se ci sono agevolazioni vuol dire che sono state votate, quindi tutti i soci sono felici e contenti di queste agevolazioni, almeno la maggioranza. Negli ATC è un poco diverso, gli ATC sono terra di nessuno. Io sono il padrone del mio orticello, e dentro non viene nessuno a raccogliere, ogni socio della mia riserva è padrone della sua Riserva: Ogni socio ha la sua zona per le anatre, e per il cinghiale, ognuno lavora prima per le proprie zone e dopo per le zone libere, chi non lo fa non rispetta il regolamento della riserva e sa a cosa va incontro.

                    COMMENTA


                    • #41
                      Prima del tuo intervento, ho dato una mia opinione a chi si lamentava di come venivano gestite le uscite nei propri ATC.

                      COMMENTA


                      • #42
                        Originariamente inviato da darkmax Visualizza il messaggio
                        A parte che non si capisce niente di quello che hai scritto ma ..
                        Se non capisci è perché non sai di cosa parlo, se ti informi vedrai che qualcosa in più riuscirai a capire. Capirai che le Riserve Comunali non sono come gli ATC. Caro il mio "anche qui ci sono le agevolazioni. L'unico obbligo è pagare la quota"

                        COMMENTA


                        • #43
                          E tu saresti stato direttore ??!!
                          ripassiamo un po'
                          Lr 30 / 1999 statuto
                          art15 punto i
                          "negli anni successivi il primo versamento la quota associativa può essere ridotta in favore dei soci che abbiano prestato VOLONTARIAMENTE la loro attività per l attuazione ....etc etc
                          A proposito di agevolazioni.....
                          Torna a studiare e sciacquati la bocca prima di parlare delle altre riserve.

                          PS RIBADISCO CHE AI TOSCANI DI ME E DI TE E DEL FRIULI NON INTERESINTEIENTE

                          COMMENTA


                          • Pieffe50
                            Pieffe50 commentata
                            Modifica di un commento
                            A meno che, lo statuto base non sia stato modificato dall'assemblea dei soci riuniti in maggioranza assoluta.....

                          • darkmax
                            darkmax commentata
                            Modifica di un commento
                            Certo pieffe tutto va votato e approvato dall assemblea. Le agevolazioni giuste ci possono essere per premiare i più volonterosi e non si può obbligare nessuno a fare niente
                            Solo quello volevo dire
                            Ciao

                          • livia1968
                            livia1968 commentata
                            Modifica di un commento
                            perchè non te la sciacqui tu per primo la bocca...? vedrai che al posto del veleno magari farà capoccella una timida margheritina....E' primavera!

                        • #44
                          Mi dispiace che bisticciate per colpa mia. Adesso ho i link per informarmi, valutare e scegliere. Sarà quel che sarà. Di certo vorrò sperimentare nuove realtà, cosa che non ho potuto intraprendere prima causa lavoro e famiglia. Paradosso ma non tanto è che ora che sono in pensione potrei permettermelo ma l'età avanza e il tempo di conseguenza si restringe. Mannaggia.
                          setterman1

                          COMMENTA


                          • darkmax
                            darkmax commentata
                            Modifica di un commento
                            Metti almeno il catrame vegetale
                            Guarda che funziona

                          • teufel.35
                            teufel.35 commentata
                            Modifica di un commento
                            Setterman oltre al catrame vegetale, come ti ha gia' detto darkmax, puoi provare con un po' di nafta.......(sempre se puoi)!!!!!
                            Un saluto ed un grosso IBAL per le tue prossime uscite
                            Alberto

                          • setterman1
                            setterman1 commentata
                            Modifica di un commento
                            Per la legge toscana non possiamo né foraggiare né attrarre con qualsiasi altro mezzo adatto all'uopo a meno che ciò non sia utile per "distrarre" i cinghiali dalle colture, a differenza degli abbattimenti per contenimento danni per i quali è ammesso tutto, anche la caccia notturna con silenziatori e fonti luminose speciali.
                            setterman1

                        • #45
                          Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                          Si possono agevolare per esempio, riducendo a favore di chi si è fatto il mazzo la quota dell'ATC. Si deve agevolare i meritevoli senza penalizzare gli altri. Se a queste "latitudini" si agevolerebbe qualcuno a discapito di altri per quello che riguarda l'esercizio venatorio partirebbe subito una denuncia.
                          Perché prima di scrivere non leggi? L'esempio non era "campato in aria". Stai calmino, perché io Direttore sono stato, e le dimissioni le ho date volontariamente al termine del mandato. Non ho mai agevolato nessuno a discapito di altri, né nella caccia di selezione né nella tradizionale. Anche quando rimaneva un solo capo da abbattere per sesso ed età, per il completamento del piano di abbattimento non ho mai agevolato assegnando il capo per preferenza o simpatia, (per regolamento lo potevo fare) chi arrivava per primo sul registro delle uscite decideva.

                          COMMENTA

                          Pubblicita STANDARD

                          Comprimi

                          Ultimi post

                          Comprimi

                          Unconfigured Ad Widget

                          Comprimi
                          Sto operando...
                          X