annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ancora sul 223 remington e il capriolo di selezione.....esperienze!!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (55%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Penso di aver capito......si, so che sono in gamba....dai diciamo che e' stata una svista....

    COMMENTA


    • x CAPRIOLO
      Ci mandi una foto dei 2 colpi di 222 (quelli che hanno preso la mouche) tirati col 223 in confronto con i bossoli dello stesso ?
      grazie

      COMMENTA


      • Capriolo Astuto
        Capriolo Astuto commentata
        Modifica di un commento
        ciao pieffe putroppo non li ho.

    • Buonasera, ho acquistato lo scorso sabato le federal power shok da 55 grani.
      Ho notato che mettendole a confronto con le ppu da sempre da 55 grani la palla sembra piu piccola. come mai? se sono dello stesso peso non dovrebbero essere uguali?
      Forse la palla della cartuccia russa è stata meno affondata nel bossolo?

      COMMENTA


      • Pieffe50
        Pieffe50 commentata
        Modifica di un commento
        OAL diverso ; forse richiesto dal profilo diverso della palla e mantenimento idoneo FB .

    • Originariamente inviato da Capriolo Astuto Visualizza il messaggio
      Inizio a raccontarvi la mia disavventura...
      Giovedi sera decido di fare un uscita tocca e fuggi al capriolo.....mentre guardo i vari punti da dove poteva uscire(non uso quasi mai il binocolo ma l'ottica) mi si smonta il bipiede, mentre cerco di non tirare qualche santo... vedo che il nottolino che fa perno sullla calciatura si è spanato.. un giramento di balle non indifferente e per la rabbia ripongo tutto e corro in armeria.
      Arrivo e spiego il tutto all'armiere.. il quale decide di smontarmi la calciatura dalla canna e sostituirimi il nottolino con uno piu lungo e spesso...tutto contento di aver risolto torno a casa.
      Stamani mattina faccio la ormai abitudinaria uscita del sabato... arrivo e mi piazzo... con calma inserisco il caricatore ma vedo che non fa il classico "clic" e forza a entrare... provo a estrarlo e non esce..... dopo vari tentativi mi arrendo e lo lascio inserito... provo a incamerare la cartuccia ma l'otturatore non l'aggancia e allora con il dito l'accompagno insieme all'otturatore e finalmente carico.... metto in sicura e già nervoso come un cavallo mi metto in attesa e rimuginandoci sopra avevo già capito il perchè ( quella fava dell'armiere mi aveva rimontato male il fucile e la levetta per estrarre il caricatore) ma non esce nulla..... arrivo a casa verso le 9, tempo di prendermi un caffè stile fantozzi vado in un altra armeria dove so che sono molto affidabili e rapidi in queste riparazioni.
      Arrivo verso le 11... spiego il tutto e in 5 minuti mi smontano e rimontano la carabina.. che torna come prima... per scrupolo gli chiedo se posso provare l'arma che dopo tutti questi monta e rimonta presumo sia starata... si va nel loro tunnel privato con le cartucce che volevo comprare e l'armiere carica l'arma(non inserisce la cartuccia nel caricatore ma la inserisce direttamente nella camera di scoppio e chiude l'otturatore.. cosa da non fare con il k98 perchè a forza di farlo si rompe l'unghia ma sorvoliamo) spara e non parte il colpo... ci riprova scaricando e ricaricando e non spara.. allora prova a inserire la cartuccia nel caricatore e finalmente spara 2 colpi prendendo la mouche, mi chiama dicendomi di aspettarlo fuori che deve provare un altra arma e nel frattempo mi accorgo che ha sparato le cartucce del 222 e non del 223!!
      Gli e lo dico e si scusa dicendo che erano tutte insieme e non si era accorto... mi rassicura dicendomi la palla è la solita e non è successo nulla.... proviamo a sparare con le cartucce del .223 e prende la mouche.... insomma tutto è bene quel che finisce bene ma valli a capire!!!!!
      Oggi pomeriggio ho fatto un uscita ma non ho visto una ceppa tanto per cambiare.. c'era un silenzio che faceva invida a un cimitero... io con mio padre immobili come statue si sembrava dei carciofi li ad aspettare ma non si è visto nemmeno un fringuello... gli umani son strani ma anche i caprioli non sono da meno
      Insomma due che come armieri farebbero meglio a fare i salumieri...
      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

      COMMENTA


      • Capriolo Astuto
        Capriolo Astuto commentata
        Modifica di un commento
        Dal primo mi ci servo perchè ricarica delle cartucce per il calibro 20 (anche per il 12) che sono una favola... funzionano sempre sia con il caldo che con il freddo praticamente qui in zona sono un MUST! 2 anni fa con il mio 20 e una di quelle cartucce del 10,5 ci presi la lepre.
        Dal secondo come ho scritto ha un ottima nomea in giro e mi ha fatto un ottimo lavoro di bedding sulla 6.5 e non è quello che mi ha servito l'ultima volta.

      • setterman1
        setterman1 commentata
        Modifica di un commento
        Certo che ti terrò aggiornato. Con il passo di rigatura 1:12 si dovrebbe stabilizzare bene perché più lungo è il passo per il proiettile veloce meglio risulta; la compensazione avviene con la velocità intrinseca di questi piccoli proiettili spinti oltre i 900m\s. Quindi meno giri fa più stabile risulta. Inoltre per questa combinazione (calibro - peso palla) credo, se ricordo bene, la carica di polvere dovrebbe essere 26,5 gr. Tanta roba. Da intenditori.
        setterman1
        ps: non ti creare problemi per il foro sul corpo dei selvatici: morto con uno piccolo o grande che differenza fa; accidenti alle mode. Ora si scandalizzano per un buco! Tanto la caccia e un ce la chiudono.

    • Buongiorno a tutti, vi racconto la mia avventura
      ieri sera dopo il lavoro ho fatto la prima uscita nel nuovo distretto di selezione al cinghiale (avevo fatto il cambio martedi') , decido di andare nella mia nuova zona di selezione al capriolo, nel primo pomeriggio ero andato a spalmare il catrame vegetale (non lo avevo mai provato ma alcuni amici mi avevano detto che funziona), verso le 19 mi apposto senza tante pretese.. ero speranzoso di vedere un bel maschio di capriolo cosi da fargli la festa all'apertura .
      Alle 20 precise vedo un cinghiale tra il grano e bosco... lo miro senza pensarci 2 volte e bum! colpito in piena spalla crolla sulle sue zampe! Non ci volevo credere ma il piccolo 223 aveva fatto tanto male.
      Supercontento chiamo il babbo che stentava a credere di come la bestiaccia fosse crollata giu'.
      Cartuccia usata: federal v shok da 55grani.
      Distanza 90 metri.
      setterman1 piace questo post.

      COMMENTA


      • Capriolo Astuto
        Capriolo Astuto commentata
        Modifica di un commento
        Ciao Germano, io il catrame l'ho usato solo per il cinghiale.. il capriolo non mi interessa dato che da me apre il 15 giugno.
        Per quanto riguarda il .223 posso dirti che non è un calibrino da solo volpi, le spalle del cinghiale sono state distrutte e la palla è anche fuoriuscita (ho le foto)
        Non voglio far polemica o altro ma prima di giudicare se un calibro è buono o meno va provato o almeno vederlo in azione, detto ciò la precisione è fondamentale come qualsiasi altro calibro, pensi che con un 300 win se fosse stato impanciato o colpito a un garetto sia rimasto li? non credo.
        Ho visto andar via caprioli con il 300 win mag.
        Le chiacchere le porta via il vento... ogni volta che incontro amici cacciatori polemizzano l'uso del 223, poi gli faccio vedere le foto e rimangono a bocca aperta o senno esclamano frasi del tipo " gli hai tirato a 10 metri" però poi quando gli dico di venir con me non viene mai nessuno.... BAH!!!
        Detto ciò non sto dicendo che è il calibro da cinghiale ma sicuramente dice la sua.

      • setterman1
        setterman1 commentata
        Modifica di un commento
        Sai Capriolo Astuto che ti dico? La compro pure io una carabina in 223R per la volpe, da calendario venatorio, in attesa che arrivino delle beccacce, tarandola con munizioni da 70 grani monolitiche per insidiare anche il cinghiale; penso che si possano fare magnifici lavoretti con questo "piccolo diavolo" e la cartuccetta giusta, con condizioni climatiche favorevoli. A risentirci sui risultati. Ovviamente, se possibile, con documentazione esplicativa allegata. I tabù solo così si possono abbattere.

        setterman1

      • Capriolo Astuto
        Capriolo Astuto commentata
        Modifica di un commento
        Bravo Setterman1, io ti consiglierei la cz 527 (come la mia) è leggera , ha mitico k98 in miniatura che è un gioiellino ha una canna da 60 cm e il caricatore( molto piu comodo il caricatore rispetto al caricamento dall'alto) , usate le trovi sulle 600€ , con la mia ho avuto una botta di culo perchè l'ho pagata 700€ con attacchi originali cz e una meopta artemis 2000 8x50, se la vedevi era nuova sembrava uscita dalla scatola, infatti l'armiere mi disse che era di un ragazzo che l'aveva acquistata l'anno prima da lui ma che purtroppo ha dovuto smettere di andare a caccia.
        Però non credo che le 70 grani le stabilizzi bene... ha un passo di rigatura 1:12 , quindi se vuoi orientarti su altro ti consiglio un sabatti scout con un passo di 1:8 con la canna multiradiale e penso che con quell'arma hai il non plus ultra riguardo a precisione.

        PS. con la mia cz ci ho fatto anche la volpe, sempre con le federal v shok da 55 grani e l'ho spenta sul posto.. ho le foto ma non le posto perchè il foro di uscita sembra la tana di un orso.
        Tienimi aggiornato!!

    • sopra la spalla forse un po piu verso il collo... la scapola era distrutta.
      teufel.35 piace questo post.

      COMMENTA


      • Originariamente inviato da Capriolo Astuto Visualizza il messaggio
        sopra la spalla forse un po piu verso il collo... la scapola era distrutta.
        Vedendo la foto pensavo che il colpo avesse interessato solo qualche vertebra del collo (certo, dipende anche dall'angolazione del tiro....)....comunque penso sia andata meglio cosi'......se la palla avesse attinto in "piena spalla", come avevi scritto sopra, quasi sicuramente i danni alla spoglia sarebbero stati maggiori.....
        Complimenti di nuovo, sia per l'abbattimento che per il tiro!

        Un salutone
        Alberto
        Capriolo Astuto piace questo post.

        COMMENTA


        • Grande Capriolino Astuto​​​​​​

          Ennesima dimostrazione che sul cinghiale i tiri devono essere ben piazzati!!

          La palla ha attraversato l animale fulminandolo sul posto.... 55 grs!!

          Vero che in selezione si spara ad animali tranquilli quindi meno "incassatori" ma.... si parla di un calibro che in tanti sconsigliano anche per il capriolo.......mah!!

          ​​​​​​
          tommaso1987 e Capriolo Astuto piace questo post.

          COMMENTA


          • E come dice 'i mi babbo reduce di guerra e prigionia ma mai stato cacciatore: "i fucili ammazzan tutti, boia d'un cane; o 'i che tu cerchi?". Me lo diceva a me quando ero indeciso sull'acquisto della carabina.
            setterman1

            COMMENTA


            • Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio
              E come dice 'i mi babbo reduce di guerra e prigionia ma mai stato cacciatore: "i fucili ammazzan tutti, boia d'un cane; o 'i che tu cerchi?". Me lo diceva a me quando ero indeciso sull'acquisto della carabina.
              setterman1
              Verissimo: i fucili ammazzano tutti. La differenza e' nel tempo che l'animale c'impiega a morire.
              CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

              COMMENTA


              • Certo, Giovanni. Ma in mano ad uno che ci sa fare…..; diamine se il 5,6 lo spari ad un selvatico come il cinghiale a 300 mt anche se colpito in un punto vitale prima di morire può darsi che soffra ma Capriolo Astuto l'ha attinto a 90 mt che poi è la distanza nella quale si "materializzano" più frequentemente i cinghiali nelle sedute di selezione. Dove ho approntato gli appostamenti io ho distanze dal punto di sparo al bersaglio, misurate con il telemetro, sui punti di uscita, che variano dai 50 ai 118 mt. Insomma, voglio dire: l'etica ok ma che non diventi una moda, però.
                setterman1
                Capriolo Astuto piace questo post.

                COMMENTA


                • Se si spara a distanze notevoli come i 300 mt non sparerei mai con un 223, a meno che non fossi sicuro di colpire la testa.
                  Comunque posso dire ha fatto un gran lavoro ad un cinghio di 60kg e dentro i suoi danni li ha fatti, spero in questi giorni di replicare.

                  COMMENTA


                  • setterman1
                    setterman1 commentata
                    Modifica di un commento
                    Ad maiora giovane capriolo astuto. Con codesto calibro stai attento al vento, per il resto…..Certo sempre le proporzioni ma....i discorsi li porta via il vento e le biciclette….Detto delle mie parti. Cartuccia giusta e via….Sai l'orco di Mostar, il cecchino che uccideva i bambini che giocavano sul ponte, durante la guerra serbo-croata-bosniaca, a che distanza fu attinto dallo sniper che lo inviò all'inferno con il 223 R? Te lo dico io: 600mt.
                    setterman1

                • Capriolo Astuto,
                  permettimi un paio di raccomandazioni (anche se soche già sai.)
                  ​​​​​​1 non si spara a femmine allattanti (meglio, se uno vuole, sparare ad un cinghialetto)
                  2 spesso, molto spesso, il cinghiale anche se ben colpito, fa qualche metro, sangue mai lo perde da subito, quindi anche colpi che credi padelle vanno sempre verificati attentamente, meglio se col cane.
                  3 spara sempre all attaccatura del collo. È il bersaglio più grande e meno mobile tra quelli che fanno cadere l animale fulminato (che poi se sbagli un po' il destra sinistra... la palla finisce o nella spalla o in piena testa/collo).
                  4 cura l appoggio in maniera maniacale
                  5......vai a caccia il piu possibile!!!!!!!!!!!!!!

                  ​​​​​
                  Capriolo Astuto e Pieffe50 piace questo post.

                  COMMENTA


                  • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
                    Capriolo Astuto,
                    permettimi un paio di raccomandazioni (anche se soche già sai.)
                    ​​​​​​1 non si spara a femmine allattanti (meglio, se uno vuole, sparare ad un cinghialetto)
                    2 spesso, molto spesso, il cinghiale anche se ben colpito, fa qualche metro, sangue mai lo perde da subito, quindi anche colpi che credi padelle vanno sempre verificati attentamente, meglio se col cane.
                    3 spara sempre all attaccatura del collo. È il bersaglio più grande e meno mobile tra quelli che fanno cadere l animale fulminato (che poi se sbagli un po' il destra sinistra... la palla finisce o nella spalla o in piena testa/collo).
                    4 cura l appoggio in maniera maniacale
                    5......vai a caccia il piu possibile!!!!!!!!!!!!!!

                    ​​​​​
                    Springhe, scusami ma ti devo bacchettare ........non ci hai detto piu' nulla sulla Rugerina: se l'hai provata, come ti ci trovi, se ne sei soddisfatto......

                    Un salutone
                    Alberto

                    COMMENTA


                    • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
                      Capriolo Astuto,
                      permettimi un paio di raccomandazioni (anche se soche già sai.)
                      ​​​​​​1 non si spara a femmine allattanti (meglio, se uno vuole, sparare ad un cinghialetto)
                      2 spesso, molto spesso, il cinghiale anche se ben colpito, fa qualche metro, sangue mai lo perde da subito, quindi anche colpi che credi padelle vanno sempre verificati attentamente, meglio se col cane.
                      3 spara sempre all attaccatura del collo. È il bersaglio più grande e meno mobile tra quelli che fanno cadere l animale fulminato (che poi se sbagli un po' il destra sinistra... la palla finisce o nella spalla o in piena testa/collo).
                      4 cura l appoggio in maniera maniacale
                      5......vai a caccia il piu possibile!!!!!!!!!!!!!!

                      ​​​​​
                      Be', se lo scopo e' quello di eliminare piu' cinghiali possibile, e' meglio sparare prima alla femmina allattante, e poi ai cinghialetti che dopo una breve fuga iniziale toneranno intorno alla loro defunta mamma. Quelli che rimangono di sicuro o moriranno di fame o finiranno in bocca ai lupi.
                      CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                      COMMENTA


                      • setterman1
                        setterman1 commentata
                        Modifica di un commento
                        Ma Giovanni scherza! Ha un dono dell'ironia che ben pochi possiedono. Sono convinto che non lo farebbe mai. Ben consapevole che per limitare una specie non occorre essere truci come descritto nel post.
                        setterman1

                      • giovannit.
                        giovannit. commentata
                        Modifica di un commento
                        Pieffe, capisco benissimo il tuo sdegno. Setterman, il problema con l'essere un buontempone dedito allo scherzo e all'ironia--come me--e' che quando dici qualcosa seriamente tanti pensano che scherzi. Stavolta dicevo sul serio. Ecco che cosa devo aggiungere a cio' che ho scritto e che puo' apparire truce a chi non conosce appieno la nostra realta':
                        1. Il nostro "cinghiomaiale" (maiale inselvatichito da secoli) e' una specie alloctona--come da voi le nutrie. E non credo che nessuno di voi si scandalizzi se le nutrie vengono uccise quando hanno i piccoli nella tana.
                        2. Ce ne sono a milioni, specialmente negli stati del Sud. E provocano ogni anno miliardi di danni all'agricoltura.
                        3. Non e' soltanto l'agricoltura che danneggiano: mangiano nidi e nidiacei di uccelli che nidificano sul terreno, aggrediscono ed uccidono cerbiatti e coniglietti. Portano malattie che possono infettare sia animali selvatici che d'allevamento
                        4. Mangiano rettili che mangiano roditori
                        5. Possono essere pericolosi sia per animali domestici che esseri umani.

                        In altre parole, sono un disastro economico ed ecologico. Limitarli? Li uccidiamo senza limiti di carniere, tutto l'anno, con tutti i mezzi possibili e immaginabili, meno i veleni. Li abbattiamo a migliaia dagli elicotteri con fucili semiautomatici o anche a raffica, lasciandoli in pasto a coyotes e avvoltoi. Li intrappoliamo in recinti con un cancello manovrato con un remote quando una telecamera montata sopra il recinto che trasmette a distanza di miglia mostra che ce ne sono almeno una ventina dentro, preferibilmente l'intera mandria. Il cancello si chiude con il pulsante da casa dell'intrappolatore, e il giorno dopo, con una .22 si uccidono verri scrofe, lattonzoli striati--tutti. Qualche lattonzolo e scrofetta magari si tengono per mangiarli, il resto va in una fossa comune. Si sparano di notte con ottiche a raggi infrarossi, si sparano vicino alle mangiatoie messe li' per attirarli. Si usano richiami elettronici. EPPURE... Eppure continuano a moltiplicarsi. E' come cercare di fermare uno tsunami con sacchetti di sabbia sulla riva del mare. Prima o poi, se si riuscira' mai a inventare un'arma biologica che uccide soltanto loro ma non gli animali che poi si ciberanno delle carcasse, e contro la quale i maiali domestici possono essere resi immuni con un vaccino, sara' necessario sterminarli cosi' . qui non si parla di "limitarli." Da voi i cinghiali sono autoctoni, e non credo che lo sterminio totale sia necessario o voluto. Ma anche se volete limitarli soltanto, dove ce ne sono troppi bisogna uccidere scrofe e striati, e gli striati senza mamma difficilmente sopravvivono. Ma mi pare che nel campo della caccia al cinghiale esista una certa ipocrisia, da voi. I cinghialai che si approfittano delle stagioni speciali, o della caccia in zone dove di solito non e' consentita, ecc. ecc.--tutto all'insegna della "limitazione" dei cinghiali--poi pero' cercano di mantenere la popolazione ad un alto livello, alto piu' del desiderabile, per poter continuare a cacciare e ad avere un'abbondanza di prede. Decidetevi. Li volete limitare (o eliminare del tutto da certe zone), o no? Se si vogliono veramente salvaguardare agricoltura e altra selvaggina minacciata dai cinghiali in soprannumero; se si vogliono salvaguardare la sicurezza del traffico sulle strade e l'incolumita' di fungaioli, coppiette, e persino cittadini che passano vicino a un cassonetto dove scrofa e striati stanno festeggiando; se si vuole ridurre l'incidenza di peste suina ed altre malattie portate dai cinghiali--non vi dovete fare scrupoli: si devono uccidere le scrofe a far morire gli striati di fame o di lupo, o di cane da pastore, o di pallottola.
                        Da noi, dove il maiale e' alloctono, non c'e' neanche la questione di equilibrio ecologico. Non fanno parte dell'ecologia originale del nostro paese e stanno distruggendone l'equilibrio ecologico. Quindi, a morte tutti!

                      • SPRINGER TOSCANO
                        SPRINGER TOSCANO commentata
                        Modifica di un commento
                        Giovanni, è vero che di cinghiali ne abbiamo moltissimi ma non certo ai livelli che te descrivi del vostro cinghiomaiale.
                        E' vero che fanno danni ma...almeno per ora...possiamo tenerli sotto controllo anche senza dover diventare una specie di orchi di Mostar.....
                        Se tutti i cacciatori toscani praticassero anche saltuariamente la selezione al cinghiale e spararessero a maschi (senza esagerare) e sopratutto rossi in in questo periodo...credimi basterebbe.
                        Poi.....io di sparare ad una femmina coi piccoli striati (ma anche se striati non lo sono più) non ce la faccio......e nessuno mi può obbligare!!
                        Posso sbagliare (per ora mai successo perchè ci stò attento).....ma di proposito non lo farò mai.

                    Pubblicita STANDARD

                    Comprimi

                    Ultimi post

                    Comprimi

                    Unconfigured Ad Widget

                    Comprimi
                    Sto operando...
                    X