annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ruger predator 18' 308 winc

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (35%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Zim Visualizza il messaggio

    Certo che il 375 H&H con una palla da 250 gns alla stessa velocità di quelle da 150 gns del 308, fa sicuramente qualcosa in più.
    Hai mai provato a spararci?

    Con quel meraviglioso calibro che è il 22lr, ove consentito. si possono cacciare tante cose, dagli uccelli ai mammiferi fino a 10 Kg ed oltre.

    Mentre dove non è consentito per la caccia ci si allena al tiro a segno.
    No, il calibro piu grande con cui ho sparato e il 338 lapua.
    Il calibro più cattivo alla spalla mai provato è senza dubbio il 12 mag con cartucce a palla da 39 grammi!

    COMMENTA


    • Condivido in toto le affermazioni di Zim relative al .22,LR. Sarebbe adeguatissimo in molteplici situazioni venatorie e, a mio modestissimo avviso anche "educativo" nell'approccio alla caccia con canna rigata. Ma le leggi italiane ahimè...sono spesso incomprensibili.
      walker960walker piace questo post.

      COMMENTA


      • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio

        La caccia si basa sulla consapevolezza del cacciatore, tradotto avere cognizione di quello che si sta facendo nei limiti delle proprie possibilità. Non credo che con un'arma da caccia di qualsiasi calibro si riesca a fare un tiro all'interno di un'area avente come diametro di 10 cm a una distanza di 250/300 m. Se non si è nelle possibilità di ottenere queste prestazioni, si devono accorciare le distanze, questo per far capire come la penso. Secondo me a questa distanza si tenta di colpire il cinghiale, dalla serie "tentar non nuoce" il mio ragionamento si basa su questo. Secondo il tuo ragionamento è più difficile colpire l'orecchio di un cinghiale a una distanza di 40 m. o colpire un cinghiale in un'area vitale a 250/300 metri? Sento parlare di 20/25 ingrandimenti, non ho mai capito a cosa servono 25 ingrandimenti su di un'arma da caccia. Quando si punta un capriolo con quattro ingrandimenti e si ha un piccolo dubbio, non bisogna aumentare gli ingrandimenti, bisogna rinunciare al tiro. Però ognuno interpreta la caccia secondo la propria etica. Io mi vergognerei a presentare un animale colpito nella pancia a chi è addetto alla valutazione del capo abbattuto.
        Germano...quindi da me dove non e consentito pasturare....devi rimanere fermo all' appostamento....e la conformazione del territorio prevede le difficoltà che ti ho indicato....tu come andresti a caccia??

        Riguardo il tiro....a parte che un cinghiale di medie dimensioni ha un area vitale di 25 cm e oltre (almeno se sparato con calibri adeguati) e non 10.....poi per me si, è più facile colpire un cerchio anche di 10 cm sparando da sdraiato con 2 appoggi a 250 mt con buona luce che piantare una palla a 40 mt nell' orecchio di un cinghiale (la testa sta' ben poco ferma!!)....ma il vero problema Germano e che, senza governe, e dovendo sparare entro un ora dopo il tramonto un cinghiale a 40 mt, nelle mie zone, all' aspetto, e raro quasi quanto trovare un politico italiano sincero!!!!

        25 ingrandimenti dell' ottica a caccia non servono se non per valutare il capo posto a 200/250 mt senza usare il lungo.....sparare, si spara con 12/16x (io ho ottiche fino a 12x).
        ​​​​​​
        Ti assicuro inoltre che non avrai mai problemi di vergogna verso chi controlla il capo (mansione da me svolta nel mio distretto di caccia al capriolo) per un cinghiale preso in pancia......perche con un colpo in pancia tirato sul far della sera il cinghiale non lo recuperi!! Se non il giorno dopo col cane da traccia!!
        E questo indipendentemente dalla distanza.

        A chi, alle prime armi, mi chiede dove sparare al cinghiale per avere la maggior probabilità di bloccarlo.....senza indugio e con la consapevolezza di consigliare bene dico attaccatura collo/spalla.......con un calibro adeguato!

        Son curioso di sapere la tua risposta alla domanda che ho fatto all' inizio.

        Magari ne escono spunti interessanti per migliorarmi a caccia...

        COMMENTA


        • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio

          ...quindi da me dove non e consentito pasturare....devi rimanere fermo all' appostamento....e la conformazione del territorio prevede le difficoltà che ti ho indicato....tu come andresti a caccia??
          Springer, cosa ne penseresti di questa soluzione?


          Video rimosso su richiesta dell'autore del thread.

          COMMENTA


          • Altre culture.......NON TROVO LA FACCINA CHE VOMITA!!


            Per cortesia....lo puoi rimuovere?

            COMMENTA


            • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
              Altre culture.......NON TROVO LA FACCINA CHE VOMITA!!


              Per cortesia....lo puoi rimuovere?
              Stanno facendo abbattimenti da un elicottero per mantenere sotto controllo una popolazione di milioni di cinghiali che devastano l'agricoltura e non solo.

              Cosa ci trovi di tanto vomitevole non lo so, comunque se tanto ti disturbano lo posso rimuovere.

              Perdonami, ma certe prese di posizione non le capisco, come non capisco quelle degli animalisti che impazziscono per un'orso o un lupo investito da un automezzo, ma dimenticano completamente gli scenari di guerra nei quali NOI ITALIANI abbiamo partecipato attivamente massacrando popolazioni senza NESSUNA buona ragione che ci riguardasse. Leggasi Yugoslavia, Afganistan, Iraq, Libia, Siria, Yemen ecc. ecc.
              Ah dimenticavo, anche l'addestramento degli eserciti mercenari, tipo ISIS, è una forma di complicità innegabile.

              Perdonami ma quando sento parlare di etica da un lato e contemporaneamente vedo massacri di esseri umani dall'altra che godono della più totale indifferenza beh... mi fanno riflettere.

              Fine OT

              Ora ti elimino il video, così dormirai sonni tranquilli.
              MERLO piace questo post.

              COMMENTA


              • setterman1
                setterman1 commentata
                Modifica di un commento
                Mi permetto di dissentire sui massacri di noi italiani nei teatri operativi che riporti nel post. Noi ci siamo sempre comportati bene ovunque tanto che quando hanno potuto le popolazioni locali ci hanno sempre informato sui pericoli e sulle imboscate che gli insurgents avevano escogitato e teso ai nostri convogli. Abbiamo curato i feriti e gli ammalati e difeso i più deboli anche con le armi quando è stato necessario ma per fini più nobili che altri possano credere. Tanto dovevo per spirito di verità.
                setterman1

              • Zim
                Zim commentata
                Modifica di un commento
                Setterman1, comprendo il tuo spirito e lo apprezzo, ma la realtà è molto lontana dalla propaganda.
                Comunque non è questa la sede... meglio se continuiamo a parlare di caccia e tutto ciò che ci gira attorno. armi incluse.

              • setterman1
                setterman1 commentata
                Modifica di un commento
                Sì. E' molto meglio.
                setterman1

            • Vedi Zim.....si tratta solo di gusti personali....a me quel video fa vomitare, e avendo io aperto il 3d ti ho chiesto se per cortesia potevi rimuoverlo....molto gentilmente tu lo hai fatto. Grazie.

              Quel video con la caccia ci entra quanto il cavolo a merenda. Gli americani (che per tante cose ammiro) sono così.....c e un problema e va risolto ...e loro lo risolvono.
              Noi siamo diversi.....e poi qua si parla di CACCIA non di guerra senza quartiere agli ungulati.
              Grazie di nuovo per averlo rimosso!
              Alle60 piace questo post.

              COMMENTA


              • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
                Vedi Zim.....si tratta solo di gusti personali....
                Rimanendo in tema di gusti personali, le tue carabino sono dotate o sprovviste di azione CRF?

                COMMENTA


                • No!! Nessuna!! È prerogativa del sistema Mauser. L otturatore, "aggancia" la cartuccia dal serbatoio e la trattiene fino a inserirla in camera.

                  Sistema che garantisce la corretta alimentazione anche con l' arma addirittura capovolta (anche se non ho mai provato).

                  Il principale difetto è che la alimentazione deve avvenire sempre prelevando la cartuccia dal caricatore ...pena la possibile rottura dell' estrattore a lamina.

                  Utilita?....per la caccia che faccio io (e credo per tutte le altre con parziale esclusione per quelle veramente pericolose)....nessuna!!

                  Gli preferisco di gran lunga la piu semplice e snella azione tipo remington.

                  COMMENTA


                  • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
                    Il principale difetto è che la alimentazione deve avvenire sempre prelevando la cartuccia dal caricatore ...pena la possibile rottura dell' estrattore a lamina.
                    Questa mi è nuova, chissà se ai tanti possessori delle CZ è mai successa una cosa simile.

                    COMMENTA


                    • [QUOTE=SPRINGER TOSCANO;n1844850]

                      Codice PHP:
                      Germano...quindi da me dove non e consentito pasturare....devi rimanere fermo all' appostamento....e la conformazione del territorio prevede le difficoltà che ti ho indicato....tu come andresti a caccia?? 
                      Se non vedo il terreno non posso dare un parere. Penso che dove passa il cinghiale lascia la traccia, la strada che ha fatto per andare nel grano, con molte probabilità la rifarà, basta mettersi a un centinaio di metri con il vento a favore. Io conosco un cacciatore che caccia con l'arco, appena lo vedo gli domando quale tecnica usa per avvicinarsi al cinghiale.

                      Codice PHP:
                      Riguardo il tiro....a parte che un cinghiale di medie dimensioni ha un area vitale di 25 cm e oltre (almeno se sparato con calibri adeguatie non 10.....poi per me siè più facile colpire un cerchio anche di 10 cm sparando da sdraiato con 2 appoggi a 250 mt con buona luce che piantare una palla a 40 mt nell' orecchio di un cinghiale (la testa sta' ben poco ferma!!)....ma il vero problema Germano e chesenza governee dovendo sparare entro un ora dopo il tramonto un cinghiale a 40 mtnelle mie zoneall' aspetto, e raro quasi quanto trovare un politico italiano sincero!!!! 
                      Per me l'area vitale è racchiusa dentro un piattino da caffe, per te è racchiusa in un piatto da secondo molto grande. L'errore di mira non lo considero neanche, ma se dovessi "strappare" dal piattino da caffe potrei passare a quello della frutta. Proprio perché conosco il mio margine di errore preferisco restare entro certi parametri.

                      Codice PHP:
                      25 ingrandimenti dell' ottica a caccia non servono se non per valutare il capo posto a 200/250 mt senza usare il lungo.....sparare, si spara con 12/16x (io ho ottiche fino a 12x). 
                      Ognuno può tirare alla distanza che più lo soddisfa, a me tanti anni fa al corso di selezione, hanno detto che il tiro di selezione è un tiro medio corto. Con l'ottica tiro più o meno alla stessa distanza che tiravo con tacca e mirino
                      ​​​​​​
                      Codice PHP:
                      Ti assicuro inoltre che non avrai mai problemi di vergogna verso chi controlla il capo (mansione da me svolta nel mio distretto di caccia al caprioloper un cinghiale preso in pancia......perche con un colpo in pancia tirato sul far della sera il cinghiale non lo recuperi!! Se non il giorno dopo col cane da traccia!!
                      E questo indipendentemente dalla distanza
                      Questa non l'ho capita, un tiro da macellaio tale rimane anche se si recupera il giorno dopo con il cane. La maggioranza dei cacciatori, fa errori perché va oltre le proprie possibilità, pensa che l'ottica cancella le carenze che riguardano il tiro.

                      Codice PHP:
                      A chialle prime armimi chiede dove sparare al cinghiale per avere la maggior probabilità di bloccarlo.....senza indugio e con la consapevolezza di consigliare bene dico attaccatura collo/spalla.......con un calibro adeguato
                      Io gli dico di tirare dietro la spalla. Gli dico anche di pensare a se stesso, che nel tiro è la cosa più importante. Gli appoggi davanti e dietro gli dico che vanno bene per tarare la carabina, a caccia un appoggio basta ed avanza, questo se la distanza rispecchia le possibilità del tiratore. Per tirare all'orecchio da breve distanza bastano 3/4 secondi se la pastura è disposta bene rimane a mangiare anche per più secondi.



                      COMMENTA


                      • Germano....saro piu preciso e coinciso.

                        Ti ho descritto il terreno di caccia e le limitazioni del regolamento.
                        La possibilità di sparare a 100 (e anche meno) metri c è pochissime volte (quando c e....la sfrutto) ma nella maggioranza dei casi il tiro è diciamo dai 150 in su....come faresti te?
                        Per sperare di sparare nell' ora consentita, dobbiamo attendere i cinghiali nel campo di grano piu vicino possibile alla rimessa.

                        COMMENTA


                        • Se a 360° non trovo qualcosa di naturale da potermi creare una postazione mi organizzo con qualcosa di temporaneo. Dove non ci sono alberi da poter mettere una scala, ci si organizza mettendo due postazioni messe con un angolo di novanta gradi, la pastura a una trentina di metri dagli appostamenti temporanei. Due postazioni perché vanno scelte in relazione alla direzione del vento. Se la sua pastura è il grano lo puoi aspettare a pochi metri dal grano. Conoscevo un cacciatore che ha cacciato cinghiali fino a 90 anni, e l'ultimo periodo gli aspettava sotto l'altana. Sono solo ipotesi, per dire qualcosa di concreto non basta una descrizione.

                          COMMENTA


                          • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                            Se a 360° non trovo qualcosa di naturale da potermi creare una postazione mi organizzo con qualcosa di temporaneo. Dove non ci sono alberi da poter mettere una scala, ci si organizza mettendo due postazioni messe con un angolo di novanta gradi, la pastura a una trentina di metri dagli appostamenti temporanei. Due postazioni perché vanno scelte in relazione alla direzione del vento. Se la sua pastura è il grano lo puoi aspettare a pochi metri dal grano. Conoscevo un cacciatore che ha cacciato cinghiali fino a 90 anni, e l'ultimo periodo gli aspettava sotto l'altana. Sono solo ipotesi, per dire qualcosa di concreto non basta una descrizione.
                            Capisco che con una descrizione sia complicato.

                            Fare altane? Non abbiamo sottozone assegnate.....fai un' altana che puoi poi trovare occupata da altri!!

                            Quando il cinghiale entra nel grano se te sei appostato nel grano stesso.....non lo vedi più!!!

                            Appostarsi a pochi metri da dove deve transitare stando a terra (diverso se si è rialzati) vuol dire non vedere assolutamente mai i cinghiali...preche' ti sentono!!

                            Credimi.....la soluzione è quella di adattarsi e essere in grado di fare tiri anche un pò più lunghi...non c' è altra possibilità.

                            COMMENTA


                            • Centocinquanta metri è ancora una distanza accettabile, se la luce è buona e il cinghiale grosso, altrimenti nel grano non si vede. Questo considerando che un cacciatore medio, con un solo appoggio e con mire metalliche deve fare una rosata omogenea o abbastanza omogenea del diametro di 10 cm a una distanza di 100 m. Se gli organi di mira sono tarati bene e l'arma è precisa, la rosata sarà centrale, non è difficile intuire che almeno il 15/20% dei colpi andranno nel dieci. Per capire se il tiro è fattibile bisogna avere dei riferimenti oggettivi. Chi è in grado di stare in questi parametri può tirare anche a 500 m. con 25 ingrandimenti.

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X