annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ruger predator 18' 308 winc

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Zim Visualizza il messaggio

    I passaggi da un calibro all'altro devono essere significativi:

    - 22lr

    - 223R

    - 308W

    - 375 H&H

    - 458 Lott

    Fine della storia


    Ho l'impressione che siamo andati un pò troppo OT.
    ---------------------------------------------------------------------------------------
    Perchè siamo andati fuori tema? Hai detto che il 308 per l'Europa basta e avanza, c'è gente che non la pensa come te ed è gente con esperienze sul campo, non sulla carta. Se in Romania o in più su, usano un calibro più grosso, un motivo ci sarà. se poi parliamo dell'Italia, sono d'accordo con te, basta e avanza il 308.
    Ma comunque non devi valutare "solo" la precisione del calibro, valuta anche il luogo, il vento, la vegetazione, resistenza selvatico e mole, ecc...ma queste cose non devo dirtele io.
    Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
    Sta il cacciator fischiando
    sull'uscio a rimirar..........

    COMMENTA


    • Originariamente inviato da Zim Visualizza il messaggio

      I passaggi da un calibro all'altro devono essere significativi:

      - 22lr

      - 223R

      - 308W

      - 375 H&H

      - 458 Lott

      Fine della storia


      Ho l'impressione che siamo andati un pò troppo OT.
      Su che basi hai elaborato questa graduatoria?

      COMMENTA


      • Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio

        ---------------------------------------------------------------------------------------
        Perchè siamo andati fuori tema? Hai detto che il 308 per l'Europa basta e avanza, c'è gente che non la pensa come te ed è gente con esperienze sul campo, non sulla carta. Se in Romania o in più su, usano un calibro più grosso, un motivo ci sarà. se poi parliamo dell'Italia, sono d'accordo con te, basta e avanza il 308.
        Ma comunque non devi valutare "solo" la precisione del calibro, valuta anche il luogo, il vento, la vegetazione, resistenza selvatico e mole, ecc...ma queste cose non devo dirtele io.
        Bravo Walker!!!!
        Per scegliere un calibro l' ambiete, il tipo di caccia, e di conseguenza le distanze di ingaggio hanno la stessa importanza (anzi secondo me anche più) della preda cacciata.

        Detto questo.....con tiri nell' orecchio a breve distanza un 22 lr può uccidere praticamente tutto ma.....come ben sa chi a caccia ci va....tiri del genere sono, diciamo difficilissimi, per non dire impossibili.

        POI RICORDIAMOCI CHE A CACCIA NON SI SPARA AD UN BERSAGLIO DI CARTA.....UN MINIMO ERRORE PUO' PORTARE ENORMI E ATROCI SOFFERENZE ALLA NOSTRA PREDA!!

        Fa parte del bagaglio di ogni cacciatore saper essere ben attrezzato a cacciare con profitto evitando per quanto umanamente possibile sofferenze all' animale cacciato!!

        Questo, badate bene, non vuol dire ritenere "obbligatorio" un 7 remington per cacciare il capriolo o ritenere insufficienti il 308 o il 30/06 per la caccia ai nostri suidi.....ma non vuol dire nemmeno tentare di accoppare un cinghiale ungherese di 250 kg con un 223 tentando il tiro all' orecchio per poi, sbagliare e fracassare la mascella della povera bestia che morirà di inedia!!!!!
        Oppure sparare un colpo, anche messo non malissimo (ma non bene), di 308 ad un' orso e perderlo perchè si è allontanato troppo!!

        In ITALIA con il 308 ci fai tutto (con massima attenzione ai grossi cervi).....con un 7 remington o 300 winc mag (si parla sempre di calibro unico) ci fai tutto e hai vantaggi sul cervo adulto.
        Se cacci il cinghiale in braccata e hai un 308 o un 30/06....NON HAI BISOGNO DI ALTRO.

        Se poi, come a me, ti piace sperimentare e "farti qualche sana sega mentale".......BUON DIVERTIMENTO!!
        walker960walker piace questo post.

        COMMENTA


        • Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio

          Perchè siamo andati fuori tema?
          Semplicemente perchè il thread è nato per parlare della Ruger predator 18' 308 winc

          COMMENTA


          • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio

            Su che basi hai elaborato questa graduatoria?
            In base alla mia modesta esperienza e ai miei gusti.

            COMMENTA


            • Zim....siccome io alla fine col rigato caccio, in modo costante e assiduo solo cinghiale e capriolo.

              Potresti essere più preciso...sarebbe per me interessante capire le motivazioni che ti hanno portato a stilare questa graduatoria.

              Hai inserito calibri ricchi di fascino ma non certo comunissimi....a che cacce li abbineresti? A quali animali? In che contesto?

              Siamo un po' ot ma...credo sia interessante!


              COMMENTA


              • Springer, gli ultimi due sono palesemente calibri "africani" in particolare il 458 Lott indicato per i BIG 5 e/o DG.
                Il 375 H&H è da molti considerato il "tuttofare" africano, fu studiato a suo tempo proprio per cacciare in quel continente.

                Quella non è una graduatoria, ma più semplicemente un elenco dei calibri che IO ritengo più che sufficienti per cacciare tutte le specie presenti sulla faccia della terra.

                COMMENTA


                • Ok! Condivisibile!

                  Ecco io il 375 lo vedrei bene anche sull orso e ....su grossi cervi alci ecc lo vedrei sicuramente meglio del 308.

                  Ma col 22lr??

                  COMMENTA


                  • Chi tira all'orecchio lo fa per non procurare sofferenze all'animale, non il contrario. Il tiro. Chi ha una minima esperienza non "tenta" niente, se ha fatto degli esperimenti non li ha fatti certamente sulla selvaggina. Quindi il tiro all'orecchio in una determinata modalità è un modo sicuro di spegnere sul posto qualsiasi animale, indifferentemente dal calibro consentito dalla legge italiana. Ci sono cacciatori che tirano all'orecchio con il 30.06 e quelli che tirano con il 223. Sono convinto che il tiro all'orecchio non è per quelli che hanno il cannoncino perché lo ritengono valido per qualsiasi zona dell'animale, per intenderci quelli che hanno come obiettivo l'animale e non una zona precisa dell'animale. Per quella che è la mia esperienza posso dire (perché conosco tanti che tirano all'orecchio in caccia di selezione) che questi personaggi difficilmente tirano a un punto preciso oltre i 120 m. e difficilmente sparano oltre i 150 m. Chi azzarda sono quelli che tirano a 300 m. a questi non gliene frega niente dell'animale che hanno davanti, colpirlo dietro la spalla o nel sedere per questi non fa nessuna differenza, tanto con i loro cannoncini lo recuperano con il cane.
                    walker960walker e Zim piace questo post.

                    COMMENTA


                    • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
                      Ok! Condivisibile!

                      Ecco io il 375 lo vedrei bene anche sull orso e ....su grossi cervi alci ecc lo vedrei sicuramente meglio del 308.

                      Ma col 22lr??
                      Certo che il 375 H&H con una palla da 250 gns alla stessa velocità di quelle da 150 gns del 308, fa sicuramente qualcosa in più.
                      Hai mai provato a spararci?

                      Con quel meraviglioso calibro che è il 22lr, ove consentito. si possono cacciare tante cose, dagli uccelli ai mammiferi fino a 10 Kg ed oltre.

                      Mentre dove non è consentito per la caccia ci si allena al tiro a segno.

                      COMMENTA


                      • Originariamente inviato da Zim Visualizza il messaggio

                        Semplicemente perchè il thread è nato per parlare della Ruger predator 18' 308 winc
                        --------------------------------------------------------------------------
                        E io di cosa ho parlato?....di castagne arrostite? O di noccioline al forno?
                        Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                        Sta il cacciator fischiando
                        sull'uscio a rimirar..........

                        COMMENTA


                        • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                          Chi tira all'orecchio lo fa per non procurare sofferenze all'animale, non il contrario. Il tiro. Chi ha una minima esperienza non "tenta" niente, se ha fatto degli esperimenti non li ha fatti certamente sulla selvaggina. Quindi il tiro all'orecchio in una determinata modalità è un modo sicuro di spegnere sul posto qualsiasi animale, indifferentemente dal calibro consentito dalla legge italiana. Ci sono cacciatori che tirano all'orecchio con il 30.06 e quelli che tirano con il 223. Sono convinto che il tiro all'orecchio non è per quelli che hanno il cannoncino perché lo ritengono valido per qualsiasi zona dell'animale, per intenderci quelli che hanno come obiettivo l'animale e non una zona precisa dell'animale. Per quella che è la mia esperienza posso dire (perché conosco tanti che tirano all'orecchio in caccia di selezione) che questi personaggi difficilmente tirano a un punto preciso oltre i 120 m. e difficilmente sparano oltre i 150 m. Chi azzarda sono quelli che tirano a 300 m. a questi non gliene frega niente dell'animale che hanno davanti, colpirlo dietro la spalla o nel sedere per questi non fa nessuna differenza, tanto con i loro cannoncini lo recuperano con il cane.
                          Mah....Germano io credo che il TUO ragionamento si basa esclusivamente sulle TUE modalità di caccia che svolgi nei TUOI luoghi.....ma non per tutti è così!!!

                          In passato hai scritto che tiri cinghiali sulla governa.....ma in alcuni luoghi (come da me) è assolutamente vietato governare.

                          I ci sono situazioni in cui il tiro può essere ben più lungo dei 120/150 mt...vuoi per conformazione del terreno....o perchè non è consentito muoversi o per altri mille motivi.

                          Comunque possono sempre capitare situazioni in cui il tiro all' orecchio è possibile ma...non è certo il tiro che si presenta più spesso!!!

                          Da me, il cinghiale in selezione lo cacciamo senza altane, i periodi migliori sono quelli che vanno da fine aprile a circa metà luglio (anche se sarebbe aperta tutto l' anno) e possiamo cacciare da un' ora prima dell' alba a un' ora dopo il tramonto.
                          l territorio è formato da colline piuttosto spoglie con alternanza di boschi e boschetti di svariate dimensioni con nel fondo valle fitti spinai. In primavera / inizio estate la vegetazione è al massimo sviluppo e se vuoi sperare di scorgere il cinghiale nel grano alto ti devi appostare nella collina di fronte!!

                          Le distanze si allungano (a volte anche di parecchio), spari ad animali in mezzo ad alte erbe o grani ma riesci spesso a farlo in condizioni di luce buone (altrimenti devi cercare un posto dove spari più vicino)

                          Il tiro più efficace, con più facilità di realizzazione e con più margine di errore (che non vuol dire poter cogliere un cinghiale in una coscia!!) è quello fatto cercando di sparare fine collo spalla.....che se il colpo finisce più spostato nella parte anteriore ...cogli il collo pieno o la testa...se nella parte posteriore spalla, o al max polmoni....colpi sempre mortali se sparati da CALIBRI ADEGUATI!!


                          Che poi, sulla governa, sparando sempre da altana sopra elevata, a distanze di 50/100 mt si possa cacciare con profitto cinghiali anche con piccoli calibri sono daccordo....a patto di sapere bene quel che si fa...perchè errare è umano e errare in queste condizioni vuol dire ferire malamente un bestia.

                          Pur essendo io un estimatore del 223 ....per il cinghiale USO ALTRO!!

                          Ritengo comunque (ma non ho mai provato) che per animali fino a max 30/35 kg anche col 223 sparando nella spalla/collo o subito dietro la spalla si possono ottenere ottimi abbattimenti.
                          walker960walker piace questo post.

                          COMMENTA


                          • Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio

                            --------------------------------------------------------------------------
                            E io di cosa ho parlato?....di castagne arrostite? O di noccioline al forno?
                            Ti sembra che stiamo forse parlando della Ruger Predator!?

                            COMMENTA


                            • Originariamente inviato da Zim Visualizza il messaggio

                              Ti sembra che stiamo forse parlando della Ruger Predator!?
                              ----------------------------------------------------------
                              no-----del 308
                              Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                              Sta il cacciator fischiando
                              sull'uscio a rimirar..........

                              COMMENTA


                              • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio

                                Mah....Germano io credo che il TUO ragionamento si basa esclusivamente sulle TUE modalità di caccia che svolgi nei TUOI luoghi.....ma non per tutti è così!!!

                                In passato hai scritto che tiri cinghiali sulla governa.....ma in alcuni luoghi (come da me) è assolutamente vietato governare.

                                I ci sono situazioni in cui il tiro può essere ben più lungo dei 120/150 mt...vuoi per conformazione del terreno....o perchè non è consentito muoversi o per altri mille motivi.

                                Comunque possono sempre capitare situazioni in cui il tiro all' orecchio è possibile ma...non è certo il tiro che si presenta più spesso!!!

                                Da me, il cinghiale in selezione lo cacciamo senza altane, i periodi migliori sono quelli che vanno da fine aprile a circa metà luglio (anche se sarebbe aperta tutto l' anno) e possiamo cacciare da un' ora prima dell' alba a un' ora dopo il tramonto.
                                l territorio è formato da colline piuttosto spoglie con alternanza di boschi e boschetti di svariate dimensioni con nel fondo valle fitti spinai. In primavera / inizio estate la vegetazione è al massimo sviluppo e se vuoi sperare di scorgere il cinghiale nel grano alto ti devi appostare nella collina di fronte!!

                                Le distanze si allungano (a volte anche di parecchio), spari ad animali in mezzo ad alte erbe o grani ma riesci spesso a farlo in condizioni di luce buone (altrimenti devi cercare un posto dove spari più vicino)

                                Il tiro più efficace, con più facilità di realizzazione e con più margine di errore (che non vuol dire poter cogliere un cinghiale in una coscia!!) è quello fatto cercando di sparare fine collo spalla.....che se il colpo finisce più spostato nella parte anteriore ...cogli il collo pieno o la testa...se nella parte posteriore spalla, o al max polmoni....colpi sempre mortali se sparati da CALIBRI ADEGUATI!!


                                Che poi, sulla governa, sparando sempre da altana sopra elevata, a distanze di 50/100 mt si possa cacciare con profitto cinghiali anche con piccoli calibri sono daccordo....a patto di sapere bene quel che si fa...perchè errare è umano e errare in queste condizioni vuol dire ferire malamente un bestia.

                                Pur essendo io un estimatore del 223 ....per il cinghiale USO ALTRO!!

                                Ritengo comunque (ma non ho mai provato) che per animali fino a max 30/35 kg anche col 223 sparando nella spalla/collo o subito dietro la spalla si possono ottenere ottimi abbattimenti.
                                La caccia si basa sulla consapevolezza del cacciatore, tradotto avere cognizione di quello che si sta facendo nei limiti delle proprie possibilità. Non credo che con un'arma da caccia di qualsiasi calibro si riesca a fare un tiro all'interno di un'area avente come diametro di 10 cm a una distanza di 250/300 m. Se non si è nelle possibilità di ottenere queste prestazioni, si devono accorciare le distanze, questo per far capire come la penso. Secondo me a questa distanza si tenta di colpire il cinghiale, dalla serie "tentar non nuoce" il mio ragionamento si basa su questo. Secondo il tuo ragionamento è più difficile colpire l'orecchio di un cinghiale a una distanza di 40 m. o colpire un cinghiale in un'area vitale a 250/300 metri? Sento parlare di 20/25 ingrandimenti, non ho mai capito a cosa servono 25 ingrandimenti su di un'arma da caccia. Quando si punta un capriolo con quattro ingrandimenti e si ha un piccolo dubbio, non bisogna aumentare gli ingrandimenti, bisogna rinunciare al tiro. Però ognuno interpreta la caccia secondo la propria etica. Io mi vergognerei a presentare un animale colpito nella pancia a chi è addetto alla valutazione del capo abbattuto.

                                COMMENTA

                                Pubblicita STANDARD

                                Comprimi

                                Ultimi post

                                Comprimi

                                Unconfigured Ad Widget

                                Comprimi
                                Sto operando...
                                X