annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ruger predator 18' 308 winc

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Ciao Alessandro,
    si, anche se ho utilizzato un forma molto semplificata la canna è stata rodaggiata......anzi le rosate sono state fatte proprio durante il rodaggio.

    Non essendo un' arma da bench rest ho semplificato i passaggi e, invece di fare, pulizia ogni colpo per i primi 10 e ogni due per i 20 successivi, ho fatto un pulizia profonda (passando anche pasta iosso) ogni 3 colpi per i primi 15 e, pulizia sempre ogni tre colpi ma meno profonda per gli altri 15 colpi.
    Alla fine pulizia profonda con sramatore e pasta iosso....

    Credo che se legge questo modus un tiratore agonistico si mette le mani nei capelli ma....per caccia, e con il calibro in oggetto, la ritengo sufficiente.

    Ho intanto approntato altre 10 cartucce caricate con la solita dose di norma 200 in bossoli di primo sparo, sparati appunto nell' arma in oggetto e privi di difetti.......domani vado a vedere come rosa al poligono.

    Incrocio le dita....
    Alle60 piace questo post.

    COMMENTA


    • #32
      Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
      Ciao Alessandro,
      si, anche se ho utilizzato un forma molto semplificata la canna è stata rodaggiata......anzi le rosate sono state fatte proprio durante il rodaggio.

      Non essendo un' arma da bench rest ho semplificato i passaggi e, invece di fare, pulizia ogni colpo per i primi 10 e ogni due per i 20 successivi, ho fatto un pulizia profonda (passando anche pasta iosso) ogni 3 colpi per i primi 15 e, pulizia sempre ogni tre colpi ma meno profonda per gli altri 15 colpi.
      Alla fine pulizia profonda con sramatore e pasta iosso....

      Credo che se legge questo modus un tiratore agonistico si mette le mani nei capelli ma....per caccia, e con il calibro in oggetto, la ritengo sufficiente.

      Ho intanto approntato altre 10 cartucce caricate con la solita dose di norma 200 in bossoli di primo sparo, sparati appunto nell' arma in oggetto e privi di difetti.......domani vado a vedere come rosa al poligono.

      Incrocio le dita....
      Io vorrei fare il rodaggio anche nella mia, ma essendo una semiauto mi hanno detto che non è necessario. Il rodaggio lo farò ugualmente ma essendo la prima carabina nuova che compro non so come procedere dato che non è possibile smontare la carabina a ogni colpo..sai come procedere?

      COMMENTA


      • #33
        La procedura di rodaggio che viene fatto a carabine da tiro è .....lunga e noiosa e prevede come scritto sopra pulizia abbastanza profonda con prodotti appositi ogni colpo per i primi 10 e ogni 2 colpi per i successivi 20. In un contesto che vede un' arma che verrà utilizzata per "spaccare il capello" a lunghe distanze e dove il millimetro del diametro della rosata sicuramente un rodaggio fatto con tutti i crismi è auspicabile.
        In una bolt come la mia per esempio che verrà impiegata a caccia (con qualche sessione al poligono per.....divertimento se l' arma meriterà)....un rodaggio del genere....male non fa ma....l' utilità sarà relativa.
        Su una semiato da braccata.....lo vedo come un' eccesso di zelo ma.....io lo farei, semplificato ma lo farei.
        In pratica io farei una pulizia della canna (dalla volata alla camera di scoppio) ogni due colpi e al decimo....smonti e pulisci anche la camera di scoppio...poi fai gli altri 20 con pulizia ogni 3. e a fine...pulizia profonda di canna e camera.
        Fai, questo si è importante, attenzione a non surriscaldare la canna specie i primi tempi...

        Comunque questa è la procedura corretta per fare un rodaggio come si deve descritta da uno dei massimi esperti in materia italiani.

        Circa 15 anni fa il rodaggio canna sulle carabine (Barrel Break-In) era del tutto sconosciuto, se non ricordo male quasi nessuno vi aveva mai dedicato una sola riga su riviste e WEB, se la memoria non ci tradisce solo su un paio di riviste americane e sul manuale della Sinclair, se ne era parlato.
        Noi, interessati, ne accennammo per la prima volta ad un convegno dell'URCA, in cui eravamo stati invitati per una relazione sulla pulizia delle armi, a Bologna, nel maggio 1999.
        L'argomento ci aveva incuriosito e testata la tecnica del rodaggio avevamo notato evidenti miglioramenti sulle canne trattate, rispetto ad altre non trattate, in primis una minore tendenza ad accumulare rame e poi una precisione molto buona, con apparente miglior costanza della capacità di raggruppare.
        Approfondimmo l'argomento, che negli States ora era già più diffuso e ne facemmo un punto preciso nel programma della nostra relazione al convegno sulla manutenzione delle armi organizzata dall'URCA di Reggio Emilia nel 2003.
        Intanto la tecnica era stata diffusa da noi anche su un noto NG nazionale e sulle riviste con le quali collaboravamo e l'avevamo applicata ad almeno 4-5 carabine nuove.
        Come in tutte le cose che si evolvono, il "Barrel Break-In" è oggi noto a tutti, non c'è produttore di canne, sito di armi lunghe rigate, fabbrica di carabine da tiro, forum di appassionati, che non ne abbia parlato diffusamente.
        Leggendo sui vari siti, vediamo che il metodo originario, il primo e l'unico razionale e funzionante, "more solito" è stato stravolto da migliaia di varianti, alcune quasi assurde, che mostrano di non aver afferrato il motivo della sequenzialità e della procedura di questa operazione.
        Il rodaggio corretto di una canna nuova, a dispetto di tutte le pisciatine che sono venute col tempo, si compie esattamente in 30 colpi; è noioso, anzi quasi pedante e richiede pazienza e precisione, senza alcuna fretta.
        Nei primi 10 colpi, la canna DEVE essere pulita ad ogni colpo, con una pezzuola inzuppata di solvente Shooter's Choice, seguita da due o tre pezzuole asciutte passate più volte, niente scovoli e niente paste deparassitanti, soprattutto niente fretta, perché la canna non si deve scaldare.
        Teniamo ben presente che in questi primi 10 colpi, che da soli costituiscono il 70% dell'efficacia del rodaggio, la pezzuola inzuppata ha lo scopo di ammorbidire le fecce carboniose, quelle oleoplastiche e quelle metalliche, ma anche di RAFFREDDARE l'anima dopo ogni colpo.
        Terminati i primi 10 colpi, si procede ad una pulizia accurata e profonda con solvente ammoniacale forte (Shooter's Choice Copper Remover), scovolo in bronzo fosforoso bagnato col Kano Kroil e alcune pezzuole.
        Noi aggiungiamo una ventina di passate con pasta JB e una pulizia finale con Kroil, fino a perfetta pulitura ed asciugatura dell'anima.
        Terminata questa prima parte, fondamentale, si passa alla seconda che dura 20 colpi, dall'11° al 30°, seguendo la medesima procedura dei primi 10 colpi, ma col passaggio delle pezzuole umide ed asciutte ogni due spari.
        Al 30° colpo si ripete il ciclo di pulizia finale.
        La canna sarà ora correttamente rodata.
        Noi per altri 20 colpi, stavolta ogni 5 spari, ripetiamo il "balletto delle pezzuole".
        Il punto più importante in questi 50 colpi ma anche dopo è quello di non fare mai scaldare la canna!
        Se il tempo è tiranno, meglio dividere l'operazione in 2 sedute.
        In questi 50 colpi è del tutto inutile cercare valutazioni sulla precisione, lo si farà dopo.

        Cordialità
        G.G.


        COMMENTA


        • #34
          Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
          La procedura di rodaggio che viene fatto a carabine da tiro è .....lunga e noiosa e prevede come scritto sopra pulizia abbastanza profonda con prodotti appositi ogni colpo per i primi 10 e ogni 2 colpi per i successivi 20. In un contesto che vede un' arma che verrà utilizzata per "spaccare il capello" a lunghe distanze e dove il millimetro del diametro della rosata sicuramente un rodaggio fatto con tutti i crismi è auspicabile.
          In una bolt come la mia per esempio che verrà impiegata a caccia (con qualche sessione al poligono per.....divertimento se l' arma meriterà)....un rodaggio del genere....male non fa ma....l' utilità sarà relativa.
          Su una semiato da braccata.....lo vedo come un' eccesso di zelo ma.....io lo farei, semplificato ma lo farei.
          In pratica io farei una pulizia della canna (dalla volata alla camera di scoppio) ogni due colpi e al decimo....smonti e pulisci anche la camera di scoppio...poi fai gli altri 20 con pulizia ogni 3. e a fine...pulizia profonda di canna e camera.
          Fai, questo si è importante, attenzione a non surriscaldare la canna specie i primi tempi...

          Comunque questa è la procedura corretta per fare un rodaggio come si deve descritta da uno dei massimi esperti in materia italiani.

          Circa 15 anni fa il rodaggio canna sulle carabine (Barrel Break-In) era del tutto sconosciuto, se non ricordo male quasi nessuno vi aveva mai dedicato una sola riga su riviste e WEB, se la memoria non ci tradisce solo su un paio di riviste americane e sul manuale della Sinclair, se ne era parlato.
          Noi, interessati, ne accennammo per la prima volta ad un convegno dell'URCA, in cui eravamo stati invitati per una relazione sulla pulizia delle armi, a Bologna, nel maggio 1999.
          L'argomento ci aveva incuriosito e testata la tecnica del rodaggio avevamo notato evidenti miglioramenti sulle canne trattate, rispetto ad altre non trattate, in primis una minore tendenza ad accumulare rame e poi una precisione molto buona, con apparente miglior costanza della capacità di raggruppare.
          Approfondimmo l'argomento, che negli States ora era già più diffuso e ne facemmo un punto preciso nel programma della nostra relazione al convegno sulla manutenzione delle armi organizzata dall'URCA di Reggio Emilia nel 2003.
          Intanto la tecnica era stata diffusa da noi anche su un noto NG nazionale e sulle riviste con le quali collaboravamo e l'avevamo applicata ad almeno 4-5 carabine nuove.
          Come in tutte le cose che si evolvono, il "Barrel Break-In" è oggi noto a tutti, non c'è produttore di canne, sito di armi lunghe rigate, fabbrica di carabine da tiro, forum di appassionati, che non ne abbia parlato diffusamente.
          Leggendo sui vari siti, vediamo che il metodo originario, il primo e l'unico razionale e funzionante, "more solito" è stato stravolto da migliaia di varianti, alcune quasi assurde, che mostrano di non aver afferrato il motivo della sequenzialità e della procedura di questa operazione.
          Il rodaggio corretto di una canna nuova, a dispetto di tutte le pisciatine che sono venute col tempo, si compie esattamente in 30 colpi; è noioso, anzi quasi pedante e richiede pazienza e precisione, senza alcuna fretta.
          Nei primi 10 colpi, la canna DEVE essere pulita ad ogni colpo, con una pezzuola inzuppata di solvente Shooter's Choice, seguita da due o tre pezzuole asciutte passate più volte, niente scovoli e niente paste deparassitanti, soprattutto niente fretta, perché la canna non si deve scaldare.
          Teniamo ben presente che in questi primi 10 colpi, che da soli costituiscono il 70% dell'efficacia del rodaggio, la pezzuola inzuppata ha lo scopo di ammorbidire le fecce carboniose, quelle oleoplastiche e quelle metalliche, ma anche di RAFFREDDARE l'anima dopo ogni colpo.
          Terminati i primi 10 colpi, si procede ad una pulizia accurata e profonda con solvente ammoniacale forte (Shooter's Choice Copper Remover), scovolo in bronzo fosforoso bagnato col Kano Kroil e alcune pezzuole.
          Noi aggiungiamo una ventina di passate con pasta JB e una pulizia finale con Kroil, fino a perfetta pulitura ed asciugatura dell'anima.
          Terminata questa prima parte, fondamentale, si passa alla seconda che dura 20 colpi, dall'11° al 30°, seguendo la medesima procedura dei primi 10 colpi, ma col passaggio delle pezzuole umide ed asciutte ogni due spari.
          Al 30° colpo si ripete il ciclo di pulizia finale.
          La canna sarà ora correttamente rodata.
          Noi per altri 20 colpi, stavolta ogni 5 spari, ripetiamo il "balletto delle pezzuole".
          Il punto più importante in questi 50 colpi ma anche dopo è quello di non fare mai scaldare la canna!
          Se il tempo è tiranno, meglio dividere l'operazione in 2 sedute.
          In questi 50 colpi è del tutto inutile cercare valutazioni sulla precisione, lo si farà dopo.

          Cordialità
          G.G.


          Mille grazie!

          COMMENTA


          • #35
            Mi ragazzi.... e chi le sapeva queste cose e io che pensavo bastassero una decina di colpi per rodare la carabina! meno male che c'è Migra e persone competenti. Grazie springer.
            Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
            Sta il cacciator fischiando
            sull'uscio a rimirar..........

            COMMENTA


            • #36
              Eppure prima che noi amerregani ci inventassimo il break-in delle canne rigate, le carabine capaci di essere precise erano precise lo stesso, mentre oggi quelle che di nascita non sono precise gli puoi fare un break-in doppio, e forse miglioreranno un poco, forse no. Io il break-in lo faccio, un po' per scaramanzia, ma principalmente per evitare problemi che si manifesteranno dopo qualche anno. Quando i depositi di incamiciatura si incrostano nella canna ancora ruvida e non vengono rimossi completamente si puo' formare ruggine sotto i depositi con l'andare del tempo perche' solventi e olii non raggiungono l'acciaio. La precisione da gara o da cecchino che deve fare la pelle a un nemico distante due chilometri non mi serve. Io ho sparato quasi zero volte oltre i 250 metri, e per tali tiri un fucile che fa rosate di un pollice e mezzo a 100 yarde e' piu' che sufficiente. Poi adesso qui in Alabama in cinque anni ho preso 9 cervi, e il tiro piu' lungo e' stato di una novantina di metri. Ma non voglio ruggine nelle mie canne, e percio' il rodaggio lo faccio. Pero' se il fucile mi facesse un buco solo con cinque palle a 100 yarde (si', col cavolo--il fucile forse ne sarebbe capace, ma il manico no) non mi lamenterei.
              La mia prima carabina da caccia grossa, una Remington 700 .30-'06, appena fuori dalla scatola e con una modesta ottica Weaver 4x e cartucce ricaricate da un amico espertissimo di ricarica, mi fece una rosata a 100 yarde di un centimetro e due decimi. Ma allora ero giovane, ci vedevo bene, le mani non mi tremavano, e ce l'avevo cosi' solido da appoggiarci il fucile (hey, sporcaccioni, a che pensavate? Parlavo del tavolino che usavo per azzerare i fucili. Oggi ne ho uno di plastica traballante.)
              arsvenandi, walker960walker e Alle60 piace questo post.
              CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

              COMMENTA


              • #37
                Eccomi di ritorno da una breve sessione al poligono.
                Ho portato solo la carica con norma 200 e accubond da 150.
                Parto dai 100 mt....il primo colpo in basso è quello a canna pulita (avevo fatto pulizia profonda con sramatore ecc)...poi gli altri 2.
                Do due click in alzo all ottica e vado ai 200.....primo colpo a sx....gli altri due perfetti.

                ​​​​​Tiri fatti da bancone senza rest, in assetto "caccia" con harris e sacchetto.

                Come si può vedere, tiratore a parte, le canne corte sono precise....molto precise.

                Ora non resta che....provarla a caccia, sono molto, molto soddisfatto. Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20180818_104902.jpg 
Visite: 60 
Dimensione: 55.6 KB 
ID: 1826113Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20180818_105123.jpg 
Visite: 59 
Dimensione: 87.4 KB 
ID: 1826114
                alcn30.06 piace questo post.

                COMMENTA


                • #38
                  Soddisfatto?? Ma ti accontenti proprio di poco! Io se a 200 m. non li metto tutti e due in un buco solo...ahahahah.STRACOMPLIMENTI SPRINGER! GRANDE ARMA! E OTTIMA PREPARAZIONE DI CANNA! ALLA FACCIA DEI 18"....Se non sono indiscreto..quanto costa il giocattolo tutto compreso?
                  Ancora Bravo!
                  Ciao
                  Ale

                  COMMENTA


                  • #39
                    Ale...come detto sull arma ho installato un docter 2,5/10x48.
                    Quest ottica, ha ormai una decina di anni, non è illuminata e ha il reticolo sul primo piano focale quindi aumentando gli ingrandimenti la dimensione del reticolo aumenta....insomma non è certo un ottica per fare rosatine puntiformi ma ha lenti e meccanica eccellenti per caccia....che poi è quel che interessa a me.
                    Son sicuro che,se installassi sul ruger il burris 4/16x 50 con il reticolo mil dot le sosate sarebbero ancora migliori.
                    La accubond inoltre è un ottima palla, molto precisa ma...non è una palla da tiro.
                    Tutto questo per dire che la ruger potrebbe fare ancora meglio!!
                    Veniamo al costo.....la ruger compresa la slitta costa....circa 550 euro.
                    ​​​​L ottica se ricordo bene la pagai circa 750 euro circa 10 anni fa.
                    Gli attacchi sono dei semplici ma solidi fissi...non ricordo ma 50/70 euro.
                    La modifica allo scatto (indispensabile) l ho fatta da solo a costo zero.
                    Ora la proverò a caccia con la carica descritta.....poi vedremo se passare a hasler, che se gradite dovrebbero essere ancora più accurate...o passare alla bal tip da 165 grs (anche essa dovrebbe forse essere ancora più accurata)...vedremo.
                    Grazie per i complimenti. Se avete suggerimenti ....io son qua.
                    Teniamoci aggiornati.

                    COMMENTA


                    • #40
                      Eccomi......aggiornamento.

                      Il rugerino è piuttosto fortunato....

                      Ieri sera uscita al capriolo e, visto che l' arma è tarata la voglia di portarla a caccia è tanta quindi....lascio il vanguard 223 e prendo il nuovo attrezzo.

                      L' impressione che dà è ottima....arma meneggevolissima e molto leggera.

                      Arrivo all' appostamento, o meglio al punto dove dovrebbe essere (non faccio più appostamenti da anni), monto il bipede corto estraggo telemetro e binocolo, faccio la teleprenotazione e inserisco tre cartucce nell' arma e mi metto in attesa.

                      Non passa molto che vedo femmina e piccolo (anche se si potrebbe.....io ora a femmine e piccoli NON SPARO).....mi diverto ad osservarli...

                      Poi più lontano in un capo in forte pendenza e molto sporco noto del movimento....mi metto in osservazione.

                      Femmina.....ma è strana......guardo meglio.....il muso non mi sembra da femmina.....ma il palco non lo vedo......inoltre il capriolo è quasi totalmente coperto alla mia vista da sterpaglie e erba secca.

                      Col binocolo vedo il piccolissimo palco.......telemetro....212 mt. Ma dell' animale continuo a vedere solo la testa.....comunque lo inizio ad osservare da sdraiato direttamente dal docter che stà sopra la ruger.

                      Si sposta un pò.....ora sarebbe perfettamente a cartolina ma.....del corpo posso solo intravedere appena appena la sagoma o meglio me la posso immaginare...dietro alle sterpaglie.

                      Mi concentro....calcolo dove deve essere la spalla......inspiro.....espiro piano.....trattengo e....bum!!

                      L' arma, non stretta per via della posizione, rincula e non riesco a vedere l' esito del colpo anche se....un nitido "crack" di ritorno della palla....mi lascia tranquillo.

                      Marco bene il posto....vado al defender.....faccio un largo giro e....vado a cercarlo....colpo un pò alto, in pratica alla base del collo ma.....animale fulminato!!

                      Confermo che forse le accubond sono un pò troppo dure....infatti nonostante l' attraversamento di ossa importanti il foro di uscita è di appena 2,5 cm......

                      Sono contento.........CONTINUIAMO...
                      File allegati
                      A walker960walker, alcn30.06 e 3 altri utenti piace questo post.

                      COMMENTA


                      • #41
                        Congratulazioni!
                        CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

                        COMMENTA


                        • #42
                          Grazie Giovannit.!!

                          Ora vediamo di provare questa combinazione sul ben più impegnativo cinghiale!!

                          COMMENTA


                          • #43
                            E VAI!!! Adesso onoriamo la cucina...... come te lo fai? Quello che ti rimane indubbiamente, dopo aver regalato a destra e a manca!
                            Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                            Sta il cacciator fischiando
                            sull'uscio a rimirar..........

                            COMMENTA


                            • #44
                              Sicuramente a quella distanza, senza cannocchiale sarebbe impossibile! Ma credi che con una semiauto avresti avuto lo stesso effetto? O quando sarà il mio momento devo per forza comprarmi una Maral!?
                              Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                              Sta il cacciator fischiando
                              sull'uscio a rimirar..........

                              COMMENTA


                              • #45
                                Originariamente inviato da walker960walker Visualizza il messaggio
                                Sicuramente a quella distanza, senza cannocchiale sarebbe impossibile! Ma credi che con una semiauto avresti avuto lo stesso effetto? O quando sarà il mio momento devo per forza comprarmi una Maral!?
                                Hai messo il dito sulla mia piaga..., non riesco a decidere cosa comprare se una Bar mk3 o la Maral, credo che alla fine opterò per la semiauto, tanto qui di selezione non se ne parla per il momento, altrimenti la Winchester 70 e in battuta il fedele Franchi.
                                walker960walker piace questo post.
                                Sopra ogni cosa combatti l'ignoranza.

                                martino de michele

                                " La Caccia è affascinante ed emozionante ANCHE quando la selvaggina scarseggia....e tu, nonostante tutto, ti diverti lo stesso perchè sei a Caccia."
                                Un Cacciatore.

                                COMMENTA

                                Pubblicita STANDARD

                                Comprimi

                                Ultimi post

                                Comprimi

                                Unconfigured Ad Widget

                                Comprimi
                                Sto operando...
                                X