annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ruger predator 18' 308 winc

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (55%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Aziono la rotella dell'illuminatore del reticolo portandolo al massimo: "11", niente.
    setterman1[/QUOTE]

    Setterman, scusa se mi intrometto ma, in una situazione di buio pesto (tanto da non riuscire a vedere il reticolo), non e' consigliabile portare direttamente il cursore della luminosita' al massimo (11), pena un grande alone intorno al puntino e riflessi all'interno dell'ottica. In genere, in questi casi, la regolazione dovrebbe essere la piu' bassa possibile, sufficiente comunque a poter inquadrare bene la porzione del selvatico che vuoi attingere....in pratica il puntino luminoso ti deve apparire netto, pulito e preciso senza interferenze di sorta.

    Un salutone
    Alberto

    COMMENTA


    • setterman1
      setterman1 commentata
      Modifica di un commento
      Ne terrò conto la prossima volta. Ad ogni modo allora senza pila…. Non ti devi scusare ma sono io che ti devo ringraziare. Come avrai capito in questa caccia sono ancora troppo "giovane" nonostante i 64 anni. saluti
      setterman1

    • teufel.35
      teufel.35 commentata
      Modifica di un commento
      Setterman, l'esser troppo "giovane" e' cosa normalissima....e' un discorso che vale per tutto quando si e' iniziato da poco una nuova attivita'....ci siam passati tutti. L'unico consiglio che mi sento di darti e' che va' bene accettare tutti i consigli che si ricevono ma, al tempo stesso e' fondamentale verificare poi di persona mettendoli in pratica, per verificare l'attendibiita' o l'utilita' del consiglio ricevuto a prescindere da chi l'hai ricevuto.
      In merito all'intensita' del puntino luminoso, fai delle prove, rigorosamente nelle ore serali e in diverse fasi di luce...da poco prima il tramonto in poi, fino ad arrivare al "buio pesto"....cosi' da avere un parametro "personale" su' quale intensita' adottare in base alle condizioni di luce esterna.
      Un salutone ed un grosso IBAL per le tue prossime uscite
      Alberto

    • setterman1
      setterman1 commentata
      Modifica di un commento
      Ringrazio infinitamente Alberto. Un grosso ibal anche a te.
      setterman1

  • Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
    Grazie a tutti!!!

    Ho solo ora riletto il racconto (scritto in fretta e furia) e ho corretto alcuni strafalcioni.
    È un piacere condividere con voi.
    Pieffe .... credo sia la prima volta che sopravvaluto il land.... mi ero già visto costretto a montare due catene!!!
    Alle60.... Grazie. Si il piazzamento è fondamentale.... tuttavia quella fuga, visto distanza e piazzamento mi ha lasciato ato un po' perplesso ...
    Setterman..... sei troppo gentile ti ringrazio. Le tue uscite come vanno? Si sta andando verso il miglior periodo Dell anno per questa caccia.

    Dimenticato di dirvi che avevo valutato quando ho sparato l animale circa 60 kg.... invece superava abbondantemente i 70....
    ​​​​​​
    Si Spaniel... Quella fuga di 80 m ha lasciato perplesso anche me...Mi sono fatto l'idea che le Nosler siano ogive un po' troppo dure.. Ottime in Nord America e Africa, ma per le nostre prede forse un po' troppo penetranti. Se posso permettermi di darti un consiglio proverei le SST...

    COMMENTA


    • Alle.....le SST sono già state ordinate e arriveranno a brevissimo....le 180 grs (ordinate inseme alle speer da 70 grs per la 223)

      La accubond a me ha dato eccellenti risultati sul cinghiale ma....le 130 grs nel 270 winc. Forse si, per il 308 sono troppo dure....vedremo.

      Setterman.....10 uscite e per 3 volte sei riuscito a vedere il cinghiale è un ottimo risultato. Ora.....ti devi menttere in condizione/ situazione di effettuare il tiro. Continua così!!
      Riguardo l' illuminazione dell' ottica....quel che ha scritto Alberto è bibbia....fai esattamente cosa ti ha consigliato e....ricordati le pile!!!

      COMMENTA


      • setterman1
        setterman1 commentata
        Modifica di un commento
        Ne acquistai 4 il giorno seguente.
        setterman1

    • Originariamente inviato da Alle60 Visualizza il messaggio

      Si Spaniel... Quella fuga di 80 m ha lasciato perplesso anche me...Mi sono fatto l'idea che le Nosler siano ogive un po' troppo dure.. Ottime in Nord America e Africa, ma per le nostre prede forse un po' troppo penetranti. Se posso permettermi di darti un consiglio proverei le SST...
      Ale permettimi ma considerare in generale le Nosler ottime per l'Africa e Nord America perche' troppo penetranti mi sembra un attimino esagerato...considera che la Ballistic Tip (sempre della Nosler) e' molto simile alla SSt, ad esclusione del transetto che caratterizza quest'ultima. Anche a me ha sorpreso la reazione del cinghiale nell'azione descritta da Springhe ma questo non fa' che dimostrare che ogni tiro (cosi' come ogni selvatico) e' a se....forse se avesse utilizzato una Partition (sempre della Nosler) la fuga del selvatico, dopo esser stato colpito, sarebbe stata piu' breve?......chissa'.

      Un salutone
      Alberto

      NB- non me ne volere...

      COMMENTA


      • Originariamente inviato da teufel.35 Visualizza il messaggio

        Ale permettimi ma considerare in generale le Nosler ottime per l'Africa e Nord America perche' troppo penetranti mi sembra un attimino esagerato...considera che la Ballistic Tip (sempre della Nosler) e' molto simile alla SSt, ad esclusione del transetto che caratterizza quest'ultima. Anche a me ha sorpreso la reazione del cinghiale nell'azione descritta da Springhe ma questo non fa' che dimostrare che ogni tiro (cosi' come ogni selvatico) e' a se....forse se avesse utilizzato una Partition (sempre della Nosler) la fuga del selvatico, dopo esser stato colpito, sarebbe stata piu' breve?......chissa'.

        Un salutone
        Alberto

        NB- non me ne volere...
        Scherzi Alberto? Siamo qui per confrontarci e ci mancherebbe altro che fossimo sempre tutti d'accordo.. Sai che noia!! Non solo non te ne voglio ma ti ringrazio del commento. Mi sono imbattuto girovagando su YouTube, in un filmato in cui facevano prove delle Accubond su gelatina balistica.. IMPRESSIONANTE LA PENETRAZIONE E LA RITENZIONE di massa! Meno evidente lo shock idrodinamico, rispetto ad esempio alle citate SST... e in generale sappiamo che è quest ultimo che fulmina l'animale...poi se lo prendi nella spalla o in testa il cinghio rimane lì anche con un sasso..
        Ale
        teufel.35 piace questo post.

        COMMENTA


        • teufel.35
          teufel.35 commentata
          Modifica di un commento
          Ciao Ale, son contento che hai interpretato il mio post nella giusta maniera. Per quanto mi riguarda, non e' questione di opinioni diverse che, come dici giustamente tu ben vengano, il mio post e' scaturito dalla tua affermazione sulle Nosler quando le hai definite ottime per l'Africa e Nord America, cacce che necessitano di palle dure con grande penetrazione, quasi a voler dire che la stessa casa non costruisse palle anche di minor durezza con specifiche per diversi impieghi. La mia non era una critica nei confronti delle SST per il semplice motivo che non posso proprio giudicarle in quanto non ho mai avuto l'occasione di provarle; di certo, almeno sulla carta, sembrerebbero meglio delle Ballistic Tip solo per avere quel transetto che mantiene inalterato (o quasi) il nucleo posteriore permettendogli di lavorare anche in profondita'.
          In attesa delle prove di Springhe ti mando un salutone
          Alberto

      • Per mia esperienza l accubond, che altro non è, che una bal tip "bonderizzata" ha una ritenzione di peso notevolissima anche in calibri veloci.
        Recuperai due accubond da 130 grs tirate col 270 ad un grosso verrò di 93 kg, le palle avevano impattano, la prima in piena spalla, l altra da sopra la schiena e verso la parte anteriore. Ero posizionato in alto, in cima ad una balza, e sparai il primo colpo a circa 110 mt al cinghiale nel grano. Al colpo, il cinghiale crollo, ma agitandosi, vuoi per la forte pendenza, vuoi per le condizioni di luce scarse e per il grano alto.... insomma interpretai quei movimenti come un tentativo di fuga scomposta e sparai il secondo, inutile colpo.
        La prima accubond impatto nell imponente spalla un po' alta con un angolo che la portò, dopo aver disintegrato la spalla e tutti gli organi interni, a fermarsi sotto pelle dalla parte opposta in basso formando un bozzo grande come un pugno.
        Palla perfettamente affungata e, se ricordo bene, con un peso di oltre il 70% di quello originale.
        Il secondo impatto alto sulla schiena (evidentemente con animale già a terra) con un angolo che lo portò a fermarsi praticamente nel petto del solengo.
        Questa palla aveva mantenuto oltre l 80% del suo peso.
        Tutto questo nonostante la notevole velocità a cui il 270 le aveva lanciate.
        Quindi.... prendiamo quella per il 308, che ha un diametro maggiore e di conseguenza anche uno spessore maggiore della camiciatura, parte a 120 ms circa in meno di quella del 270 e ha un peso maggiore..... facendo 2+2 è chiaro che la palla è per me troppo tenace, confermando i dubbi che se non erro avevo riportato anche su questo tread.
        Magari sparandola in canna da 56 cm è spinta a 50/60 ms in più va benone.
        Tuttavia visto che oltretutto i tiri di caccia nei miei luoghi sono sovente più lunghi di questo in esame, con la mia carabina, ho bisogno di palle più morbide.
        Ormai ho ordinato le sst da 180, per i motivi che ho indicato, ma, dopo questa esperienza, credo che forse erano più adatte le 165.
        Se la sst si comporta come la bal tip... Non ci dovrebbero essere problemi .....
        ​​​​​​

        COMMENTA


        • Originariamente inviato da Alle60 Visualizza il messaggio

          Si Spaniel... Quella fuga di 80 m ha lasciato perplesso anche me...Mi sono fatto l'idea che le Nosler siano ogive un po' troppo dure.. Ottime in Nord America e Africa, ma per le nostre prede forse un po' troppo penetranti. Se posso permettermi di darti un consiglio proverei le SST...
          Io invece non sono affatto sorpreso.
          Un amico si ostina a sparare pur da vicino al cuore/polmoni; regolarmente quasi tutti i cinghiali dai 50 a 150 kg. gli vanno a finire nel fondo del canalone a 50/100 ml dall'altana con gli organi in marmellata. Questo succede con qualsiasi tipo di palla e calibro (308/7Rem.M,/300 Winc.M/30.06/257W).
          Dopo il primo recupero della di lui vittima, mi sono quardato ben bene di ripetere le sue esperienze di recupero nel canalone ad ore + che notturne (chiaramente affiancato da una moltitudine di amici, io compreso) e se posso i miei tiri si concentrano al collo (base) alla fronte (dall'alto) o alla base dell'orecchio.

          COMMENTA


          • La probabilità che rimanghino sul posto è quasi certa se gli tiri nei punti indicati da Pieffe50, purtroppo però non è sempre possibile, vuoi per la distanza di tiro, vuoi per la mancanza di luce, vuoi per la posizione... ecc. ecc..
            E' anche vero che ogni tiro ad ogni diverso animale ha una storia a se,....bisogna solo trovare per ogni calibro il compromesso giusto di una palla che abbia il maggior stopping power facendo meno danni possibili.
            Al di la delle Barners TTsx che carico dove mi obbligano ad utilizzare le monolitiche, gli ultimi due cinghiali li ho sparati con le accubond da 180 gr. con cal. 300 wm e pure mi hanno fatto un po' di strada, in una delle due occasioni ho dovuto chiamare l'amico recuperatore.
            Mi sa che ricompro le SST, che tra l'altro costano anche la metà 43 Euri per 100 palle, mentre le nosler accubond mi son costate gli stessi 43 Euri ma per 50 palle.

            COMMENTA


            • Originariamente inviato da teufel.35 Visualizza il messaggio
              Aziono la rotella dell'illuminatore del reticolo portandolo al massimo: "11", niente.
              setterman1
              Setterman, scusa se mi intrometto ma, in una situazione di buio pesto (tanto da non riuscire a vedere il reticolo), non e' consigliabile portare direttamente il cursore della luminosita' al massimo (11), pena un grande alone intorno al puntino e riflessi all'interno dell'ottica. In genere, in questi casi, la regolazione dovrebbe essere la piu' bassa possibile, sufficiente comunque a poter inquadrare bene la porzione del selvatico che vuoi attingere....in pratica il puntino luminoso ti deve apparire netto, pulito e preciso senza interferenze di sorta.

              Un salutone
              Alberto[/QUOTE]

              Alberto, quello che hai scritto è esatto, però il problema per chi spara al buio o comunque in condizioni di scarsissima visibilità è l'occhio. La prima cosa è proteggere l'occhio da qualsiasi fonte luminosa. Anche l'orologio ad alta visibilità fa restringere la pupilla, il telefonino in modalità silenziosa non dovrebbe essere guardato, se lo si guarda bisogna farlo chiudendo l'occhio interessato alla mira. L'occhio prima del tiro va salvaguardato da qualsiasi sorgente luminosa. Anche la differenza di luminosità fra binocolo e cannocchiale può incidere negativamente e togliere qualcosa all'occhio interessato alla mira. Prima di accendere il punto luminoso bisogna vedere almeno il profilo dell'animale, dopo si accende il punto e per non sbagliare si regola la luminosità il minimo indispensabile. Fermo restando che accendere il puntino quando si ha la possibilità di vedere il reticolo fa cambiare lo scenario in peggio. Logicamente sono opinioni, e quello sulla vista sono molto ma molto soggettive.

              COMMENTA


              • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio

                Setterman, scusa se mi intrometto ma, in una situazione di buio pesto (tanto da non riuscire a vedere il reticolo), non e' consigliabile portare direttamente il cursore della luminosita' al massimo (11), pena un grande alone intorno al puntino e riflessi all'interno dell'ottica. In genere, in questi casi, la regolazione dovrebbe essere la piu' bassa possibile, sufficiente comunque a poter inquadrare bene la porzione del selvatico che vuoi attingere....in pratica il puntino luminoso ti deve apparire netto, pulito e preciso senza interferenze di sorta.

                Un salutone
                Alberto

                Fermo restando che accendere il puntino quando si ha la possibilità di vedere il reticolo fa cambiare lo scenario in peggio. Logicamente sono opinioni, e quello sulla vista sono molto ma molto soggettive.[/QUOTE]

                Ciao Germano, anche tu hai ragione sul fatto di "salvaguardare" l'occhio da fonti luminose esterne che non siano dell'ottica cosi' come quando si ha la possibilita' di vedere il reticolo, a volte, non e' necessario accendere il puntino....ed e' proprio questo il punto: Setterman ha scritto chiaramente che non era in grado di vedere il reticolo, quindi per poter tirare al cinghiale, non poteva far altro che accendere il puntino al minimo sindacale.

                Un saluto
                Alberto

                COMMENTA


                • setterman1
                  setterman1 commentata
                  Modifica di un commento
                  Confermo che non riuscivo a vedere il reticolo.
                  setterman1

              • Altro particolare importante che non vi ho detto (scusatemi)...

                La palla ha prodotto il solito piccolissimo foro in ingresso rompendo una costola e, anche in uscita, il foro era di appena 2,5/3 cm....con due costole rotte.

                Più ci ragiono e.....più ritengo questa accubond eccessivamente tenace per la combinazione (calibro / lunghezza canna) da me utilizzata.

                Pieffe......il colpo io lo volevo indirizzare proprio dove indichi tu ma....evidentemente, vuoi perchè l' animale era comunque in movimento, vuoi per il fatto che effettivamente la croce centrale dell' ottica quasi "spariva" quando si trovava sul cinghiale, che vedevo come una sagoma ben definita ma scurissima, vuoi per qualche movimento attribuibile al non eccelso tiratore....il colpo è finito subito dietro la spalla (4 cm più a sx e l' animale sarebbe rimasto sul posto).

                Comunque.....con la sst credo che partirò da quà.... Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG-20190501-WA0014.jpg 
Visite: 115 
Dimensione: 141.2 KB 
ID: 1862522

                COMMENTA


                • Springer.. Useresti la N140?

                  COMMENTA


                  • Alle..credo che partirò proprio da lì.......se guardi, con una palla pesante come la 180 grs che crea "intasamento", anche la n. 140 brucia perfettamente al 100% anche nella corta canna delle nostre armi (sinceramente non credevo).

                    Di solito con una combustione al 100% si hanno colpi molto costanti tra uno e l' altro.

                    Vedremo anche cosa dice il cronografo.....ma con la 140, secondo q.l. si riescono a spuntare velocità leggermente superiori rispetto alla norma 200.

                    Ecco una simulazione fatta, non con la sst ma con la bal tip da 180..... Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG-20190424-WA0006.jpg 
Visite: 107 
Dimensione: 124.6 KB 
ID: 1862535
                    Alle60 e Pieffe50 piace questo post.

                    COMMENTA


                    • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio

                      Setterman, scusa se mi intrometto ma, in una situazione di buio pesto (tanto da non riuscire a vedere il reticolo), non e' consigliabile portare direttamente il cursore della luminosita' al massimo (11), pena un grande alone intorno al puntino e riflessi all'interno dell'ottica. In genere, in questi casi, la regolazione dovrebbe essere la piu' bassa possibile, sufficiente comunque a poter inquadrare bene la porzione del selvatico che vuoi attingere....in pratica il puntino luminoso ti deve apparire netto, pulito e preciso senza interferenze di sorta.

                      Un salutone
                      Alberto
                      Alberto, quello che hai scritto è esatto, però il problema per chi spara al buio o comunque in condizioni di scarsissima visibilità è l'occhio. La prima cosa è proteggere l'occhio da qualsiasi fonte luminosa. Anche l'orologio ad alta visibilità fa restringere la pupilla, il telefonino in modalità silenziosa non dovrebbe essere guardato, se lo si guarda bisogna farlo chiudendo l'occhio interessato alla mira. L'occhio prima del tiro va salvaguardato da qualsiasi sorgente luminosa. Anche la differenza di luminosità fra binocolo e cannocchiale può incidere negativamente e togliere qualcosa all'occhio interessato alla mira. Prima di accendere il punto luminoso bisogna vedere almeno il profilo dell'animale, dopo si accende il punto e per non sbagliare si regola la luminosità il minimo indispensabile. Fermo restando che accendere il puntino quando si ha la possibilità di vedere il reticolo fa cambiare lo scenario in peggio. Logicamente sono opinioni, e quello sulla vista sono molto ma molto soggettive.[/QUOTE]

                      Bravo Germano,
                      Ottima e corretta spiegazione.
                      Straquoto

                      COMMENTA


                      • Allora, ho finalmente due minutini e vedo di aggiornare.

                        Ho acquistato palle da sst da 180 grs e, dopo varie simulazioni ho approntato due ricariche con n140 una in dose max e l altra con 0,5 grs in meno, il tutto in bossolo nuovo norma e con lunghezza massima accettata dal caricatore.

                        Secondo q.l. la velocità alla bocca è di 735 ms e la palla presenta una traiettoria abbastanza "parabolica" ma me lo aspettavo.

                        Alla ruger nel frattempo ho smontato l' ottica e la base (quest' ultima aveva tre, delle quattro viti che la tengono.....lenti!!!!) e dopo aver arretrato un pò l' ottica ho rimontato tutto mettendo frena filetti su tutte le viti.

                        Alla prima occasione mi reco in poligono tutto speranzoso e......la ruger non delude affatto pruducendo una rosata, a 100 mt, con la carica massima che potete vedere in foto.

                        Siamo a circa 1/3 di moa con una palla da caccia (anche piuttosto economica) ottica 2,5/10x48 con reticolo piuttosto spesso, scatto "da caccia", tiratore che è quello che è.....e inoltre sparavo con harris e sacco di sabbia posteriore non sul rest.......

                        Sono molto contento anche se.....i colpi, quando la canna si scalda, deviano in alto a sx in maniera piuttosto importante (verificherò la coppia di serraggio della calciatura e eventuali interferenze con la canna) e devo verificare se, sul terreno di caccia, per tiri entro i 250 mt posso incontrare difficoltà eccessive di compensazione della traiettoria in quanto essa è veramente......curva (9 cm di alzo a 100 mt con taratura a 200)!

                        La bontà dell' insieme mi sembra comunque ben oltre le aspettative.....

                        Suggerimenti??
                        File allegati
                        teufel.35 piace questo post.

                        COMMENTA


                        • teufel.35
                          teufel.35 commentata
                          Modifica di un commento
                          Ciao Springhe...e provare le SST da 165 grs.?...magari utilizzando sempre la N140 o la N135 o altra polvere simile che hai gia' in casa....puoi provare a fare una simulazione con QL prima di acquistarle, cosi' giusto per curiosita'.
                          Un salutone
                          Alberto

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Unconfigured Ad Widget

                      Comprimi
                      Sto operando...
                      X