annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ruger predator 18' 308 winc

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (44%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Zim Visualizza il messaggio

    Questa non mi è chiara, quel "dieci" che tu menzioni è il centro di un bersaglio (di quale diametro) oppure ti riferisci ai 10 cm menzionati prima?

    Se carabina e ottica non sono dei catorci, ma hanno una qualità appena accettabile, se il tiratore ha un minimo di esperienza di tiro ed un buon appoggio anche solo anteriore, a 100 mt. dovrebbe mettere TUTTI quanti i colpi nel diametro di10 cm.
    Se poi l'arma e le munizioni sono di buona qualità, allora dovrebbero stare tutti quanti in un diametro inferiore ai 5 cm. ricordare che sub MOA significa meno di 3 cm a 100 mt.

    Per i 500 mt dipende molto anche dal calibro... 223, 308, 300WM, 338LM ecc.
    Mi riferivo al centro del bersaglio di dieci centimetri. Meno male che hai detto "dovrebbero". Ci sono cacciatori che non hanno mai tirato con l'aria compressa, e non hanno mai tirato con mire metalliche, penso sono questi a credere che per fare centro a 300 metri basta aumentare gli ingrandimenti, il tuo dovrebbero ci sta tutto. Mi dici un marca di carabina in 223 o di qualsiasi altro calibro che a 100 metri non riesce a piazzare i colpi in 3 centimetri? Mi sembra che si sta parlando di 300/400 metri come se fossero noccioline. Ho capito che stiamo parlando di "palle" quindi chiunque può dire di tutto e di più, però invece di parlare di quando cala una palla a un certa distanza, sarebbe molto più utile capire di quanto si moltiplica un errore di 5/6 cm. fatto a 100 m. a una distanza di 400 m. Il cacciatore esperto il telemetro per stimare la distanza lo ha negli occhi, questo sia per la canna rigata che per quella liscia. Ci sono persone che con la canna liscia tirano oltre i 60 m. credendo di tirare a trenta, e quando glielo fai notare per convincerli devi prendere il punto di riferimento dove è stato fatto la "padella" e fargli contare i passi. Lo stesso fanno con la carabina, tirano a 80/100 m. e credono di aver tirato a 140 m.

    COMMENTA


    • Ciao Germano56, grazie per le precisazioni.

      Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
      Mi riferivo al centro del bersaglio di dieci centimetri.
      Ok


      Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
      Meno male che hai detto "dovrebbero". Ci sono cacciatori che non hanno mai tirato con l'aria compressa, e non hanno mai tirato con mire metalliche, penso sono questi a credere che per fare centro a 300 metri basta aumentare gli ingrandimenti, il tuo dovrebbero ci sta tutto.
      Di solito chi va a caccia lo fa per parecchi anni, anzi decenni.
      Perchè prendere in considerazione solo quelli che hanno appena preso in mano il fucile? E' fuorviante.

      I cannocchiali con elevati ingrandimenti non li fanno solo per gli sprovveduti che li comprano, ma perchè possono rivelarsi molto utili per non dire indispensabili.
      Per comprendere meglio la loro utilità basta pensare alla dimensione del bersaglio da colpire e alle distanze, non ci sono solo elefanti, alci o cinghiali a 50-100 mt. ma ci sono anche volpi, conigli, cornacchie ecc. ecc. a centinaia di mt.
      Ora prova ad immaginare un coniglio a 300-400 mt parzialmente ricoperto dalla vegetazione, ora pensa di volerlo colpire alla testa/collo o al massimo nella parte anteriore parzialmente coperta dalla vegetazione.
      Ora dimmi, per stimare al meglio la caduta del proiettile ed i pochi cm. da colpire, sarà più utile un 6X con reticolo A4 o un 24X con reticolo balistico?
      Questi video di esempio aiutano a capire:







      Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
      Mi dici un marca di carabina in 223 o di qualsiasi altro calibro che a 100 metri non riesce a piazzare i colpi in 3 centimetri?
      Sono molte, diciamo che lo sono quasi sicuramente tutte quelle che non vengono garantite sub MOA a 100 mt dai loro produttori. Poi basta cambiare munizioni, peso palla ecc. per vedere cosa succede.

      Ti ringrazio di aver menzionato il 223, uno dei calibri spesso criticati più di altri da cacciatori tiratori poco competenti, ma c'è un motivo... che risiede appunto nella loro scarca competenza.
      Molti non conoscono nemmeno il passo di rigatura della loro carabina, non sanno se il passo è 1:7", 1:9" o 1:12", e ovviamente non sanno che ciò influisce parecchio sulla precisione del proiettile di diverse gramature/lunghezza. La percentuale degli utilizzatori di questo calibro che si dedicano alla ricarica è sempre molto bassa, in particolare fra i cacciatori che raramente frequentano i poligoni di tiro. Grazie anche al basso costo di questa munizione, molti preferiscono usare cartucce commerciali.
      Basta una palla da caccia da 60-65 gns con un passo di rigatura 1:12" per ritrovarsi rosate ben oltre i 10 cm, a volte anche 30-40-50 cm.
      Se nessuno spiega loro che quella palla vuole certi passi di rigatura, la sentenza è sempre la stessa: cartucce di m***a o carabina da cambiare perchè difettosa.


      Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
      Mi sembra che si sta parlando di 300/400 metri come se fossero noccioline. Ho capito che stiamo parlando di "palle" quindi chiunque può dire di tutto e di più, però invece di parlare di quando cala una palla a un certa distanza, sarebbe molto più utile capire di quanto si moltiplica un errore di 5/6 cm. fatto a 100 m. a una distanza di 400 m.
      Che si spari a 300-400-500 mt e ben oltre, sia a caccia che al tiro non è un mistero, c'è chi spara spesso o quasi sempre a quelle distanze.
      Hai mai sentito parlare di "long range shooting"? In questi casi si parla di 500-600-800-1000 mt. ed oltre. E non solo nelle competizioni di tiro a segno. Il video che segue è uno dei tanti esempi:




      Relativamente agli argomenti trattati, siamo in un forum ed ognuno parla degli argomenti che preferisce, se tu pensi che ce ne siano di migliori apri i tuoi thread, cosa aspetti?
      Per tutti gli altri thread che trattano argomenti che non sono di nostro interesse, basta non partecipare. Semplice no!?


      Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
      Il cacciatore esperto il telemetro per stimare la distanza lo ha negli occhi, questo sia per la canna rigata che per quella liscia. Ci sono persone che con la canna liscia tirano oltre i 60 m. credendo di tirare a trenta, e quando glielo fai notare per convincerli devi prendere il punto di riferimento dove è stato fatto la "padella" e fargli contare i passi. Lo stesso fanno con la carabina, tirano a 80/100 m. e credono di aver tirato a 140 m.
      Io sono fra coloro che sanno stimare le distanze con una discreta precisione, lo faccio da moolto tempo, ma non ho mai avuto il piacere di conoscere qualcuno infallibile, soprattutto quando le distanze di allungano. Stimare le distanze entro i 50 mt non è come stimarle entro i 500 mt.

      COMMENTA


      • Zim, per favore potresti illustrare gli abbinamenti delle palle coi relativi passi di rigatura ottimali?
        Grazie
        setterman1

        COMMENTA


        • Setterman, intendi del 223?

          Dai un'occhiata in questa pagina, c'è una tabella che riporta i passi di rigatura del 223 e relativi pesi palla.

          COMMENTA


          • [

            Ti ringrazio di aver menzionato il 223, uno dei calibri spesso criticati più di altri da cacciatori tiratori poco competenti, ma c'è un motivo... che risiede appunto nella loro scarca competenza.
            Molti non conoscono nemmeno il passo di rigatura della loro carabina, non sanno se il passo è 1:7", 1:9" o 1:12", e ovviamente non sanno che ciò influisce parecchio sulla precisione del proiettile di diverse gramature/lunghezza. La percentuale degli utilizzatori di questo calibro che si dedicano alla ricarica è sempre molto bassa, in particolare fra i cacciatori che raramente frequentano i poligoni di tiro. Grazie anche al basso costo di questa munizione, molti preferiscono usare cartucce commerciali.
            Basta una palla da caccia da 60-65 gns con un passo di rigatura 1:12" per ritrovarsi rosate ben oltre i 10 cm, a volte anche 30-40-50 cm.
            Se nessuno spiega loro che quella palla vuole certi passi di rigatura, la sentenza è sempre la stessa: cartucce di m***a o carabina da cambiare perchè difettosa.
            [/QUOTE]

            Assolutamente non una regola!!!!!!

            A dispetto della TEORIA la rosata di 8 mm che ho pubblicato su questo 3 e stata fatta con un arma in 223 con passo di 1.12 utilizzando palle da bal. Tip. da 60 grs!!!
            ​​​​​​E ti dico di più.....anche le 65 (game king) provate hanno prodotto, con la prima ricarica, una rosata di 2,05 cm di diametro a 100 mt.....lavorandoci un po' il risultato della bal tip era a portata di mano.....il tutto con passo 1.12....altro che 10/20/30 cm!!

            Zim....anche stavolta tra pratica e teoria spesso le cose non convergono....

            COMMENTA


            • Springer, la maggior parte delle "teorie", come le chiami tu, non sono elucubrazioni fatte di notte e riportate di giorno, si basano su di una casistica e sperimentazione vasta, soprattutto quando certe prove vengono fatte in ambiente militare.

              La tua esperienza è un'eccezione? Bene, vuol dire che conferma la regola.

              Io ho visto carabine 223 sparare con estrema precisione palle da 50-55 gns e fare rosate tipo padella con munizioni da 65 gns.

              Poi sappiamo tutti quanti che armi diverse e munizioni diverse hanno sicuramente comportamenti diversi.

              COMMENTA


              • Originariamente inviato da Zim Visualizza il messaggio
                Setterman, intendi del 223?

                Dai un'occhiata in questa pagina, c'è una tabella che riporta i passi di rigatura del 223 e relativi pesi palla.
                Io intendevo per tutti i calibri. Però in analogia al 223 anche gli altri avranno delle tabelle in relazione al peso di palla?
                setterman1

                COMMENTA


                • Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio

                  Io intendevo per tutti i calibri. Però in analogia al 223 anche gli altri avranno delle tabelle in relazione al peso di palla?
                  setterman1
                  Addirittura per tutti i calibri!?
                  Cosa te ne faresti poi?

                  Comunque, se proprio ti servono, armati di pazienza e cercali uno ad uno su internet, poi puoi sempre crearti un database che in caso di bisogno ti faciliti le ricerche. In bocca al lupo.

                  COMMENTA


                  • Originariamente inviato da Zim Visualizza il messaggio

                    Addirittura per tutti i calibri!?
                    Cosa te ne faresti poi?

                    Comunque, se proprio ti servono, armati di pazienza e cercali uno ad uno su internet, poi puoi sempre crearti un database che in caso di bisogno ti faciliti le ricerche. In bocca al lupo.
                    Un altro chiarimento per gentilezza: la lunghezza del proiettile conta molto? Mi pareva di aver letto che sia necessario che l'ogiva inserita nella camera di scoppio sia "incastrata" tra la rigatura per non fargli compiere il salto che potrebbe causare l'entrata nei solchi della canna in modo non preciso e pregiudicare la stabilità in volo.
                    setterman1

                    COMMENTA


                    • Originariamente inviato da setterman1 Visualizza il messaggio

                      Un altro chiarimento per gentilezza: la lunghezza del proiettile conta molto? Mi pareva di aver letto che sia necessario che l'ogiva inserita nella camera di scoppio sia "incastrata" tra la rigatura per non fargli compiere il salto che potrebbe causare l'entrata nei solchi della canna in modo non preciso e pregiudicare la stabilità in volo.
                      setterman1
                      Guarda questo, è in italiano



                      Ma se fai un pò di ricerche troverai molto materiale sull'argomento.

                      COMMENTA


                      • setterman1
                        setterman1 commentata
                        Modifica di un commento
                        Interessante davvero. Grazie.
                        setterman1
                        Zim piace questo post.

                    • Originariamente inviato da Zim Visualizza il messaggio
                      Ciao Germano56, grazie per le precisazioni.


                      Ok



                      Di solito chi va a caccia lo fa per parecchi anni, anzi decenni.
                      Perchè prendere in considerazione solo quelli che hanno appena preso in mano il fucile? E' fuorviante.

                      I cannocchiali con elevati ingrandimenti non li fanno solo per gli sprovveduti che li comprano, ma perchè possono rivelarsi molto utili per non dire indispensabili.
                      Per comprendere meglio la loro utilità basta pensare alla dimensione del bersaglio da colpire e alle distanze, non ci sono solo elefanti, alci o cinghiali a 50-100 mt. ma ci sono anche volpi, conigli, cornacchie ecc. ecc. a centinaia di mt.
                      Ora prova ad immaginare un coniglio a 300-400 mt parzialmente ricoperto dalla vegetazione, ora pensa di volerlo colpire alla testa/collo o al massimo nella parte anteriore parzialmente coperta dalla vegetazione.
                      Ora dimmi, per stimare al meglio la caduta del proiettile ed i pochi cm. da colpire, sarà più utile un 6X con reticolo A4 o un 24X con reticolo balistico?
                      Questi video di esempio aiutano a capire:









                      Sono molte, diciamo che lo sono quasi sicuramente tutte quelle che non vengono garantite sub MOA a 100 mt dai loro produttori. Poi basta cambiare munizioni, peso palla ecc. per vedere cosa succede.

                      Ti ringrazio di aver menzionato il 223, uno dei calibri spesso criticati più di altri da cacciatori tiratori poco competenti, ma c'è un motivo... che risiede appunto nella loro scarca competenza.
                      Molti non conoscono nemmeno il passo di rigatura della loro carabina, non sanno se il passo è 1:7", 1:9" o 1:12", e ovviamente non sanno che ciò influisce parecchio sulla precisione del proiettile di diverse gramature/lunghezza. La percentuale degli utilizzatori di questo calibro che si dedicano alla ricarica è sempre molto bassa, in particolare fra i cacciatori che raramente frequentano i poligoni di tiro. Grazie anche al basso costo di questa munizione, molti preferiscono usare cartucce commerciali.
                      Basta una palla da caccia da 60-65 gns con un passo di rigatura 1:12" per ritrovarsi rosate ben oltre i 10 cm, a volte anche 30-40-50 cm.
                      Se nessuno spiega loro che quella palla vuole certi passi di rigatura, la sentenza è sempre la stessa: cartucce di m***a o carabina da cambiare perchè difettosa.



                      Che si spari a 300-400-500 mt e ben oltre, sia a caccia che al tiro non è un mistero, c'è chi spara spesso o quasi sempre a quelle distanze.
                      Hai mai sentito parlare di "long range shooting"? In questi casi si parla di 500-600-800-1000 mt. ed oltre. E non solo nelle competizioni di tiro a segno. Il video che segue è uno dei tanti esempi:




                      Relativamente agli argomenti trattati, siamo in un forum ed ognuno parla degli argomenti che preferisce, se tu pensi che ce ne siano di migliori apri i tuoi thread, cosa aspetti?
                      Per tutti gli altri thread che trattano argomenti che non sono di nostro interesse, basta non partecipare. Semplice no!?



                      Io sono fra coloro che sanno stimare le distanze con una discreta precisione, lo faccio da moolto tempo, ma non ho mai avuto il piacere di conoscere qualcuno infallibile, soprattutto quando le distanze di allungano. Stimare le distanze entro i 50 mt non è come stimarle entro i 500 mt.
                      Non ho nessun interesse ad essere "fuorviante" anche perché non è difficile farsi un giro per i poligoni e vedere quanti sono i cacciatori che si allenano assiduamente con la carabina. Non tutti hanno la fortuna di avere poligoni dove è consentito tirare con carabine di grosso calibro. Se si trova il poligono è difficile trovare linee di tiro a 300 m. Questo non è un problema, perché per il tiro da caccia bastano 3 linee di tiro, quella a 10 m. quella a 50 m e quella a 100. Cannocchiali con 24/25 ingrandimenti saranno anche utili, ma non per il nostro modo di cacciare. In Italia i conigli e le cornacchie li cacciamo in modo diverso. I video si fanno e si rifanno, e potrebbe anche essere che con la realtà hanno poco da spartire. Io a chi tira una cornacchia con la carabina a 400 m. gli toglierei il porto d'arma, logicamente in Italia. Poi come ho già detto gli ingrandimenti non fanno diventare più bravo. Se un tiratore è una ciufeca con mire metalliche a una distanza di 100 m su di un bersaglio di 10 cm di diametro, non diventa una cima se sulla carabina ci mette l'ottica di 4 ingrandimenti. Se fossero cosi bravi da colpire un coniglio a 400 m. perché non vanno alle olimpiadi e provano a tirare a 50 m. per questi fenomeni dovrebbe essere una "passeggiata" Accorciamo le distanze e parliamo di caccia.

                      titti piace questo post.

                      COMMENTA


                      • Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                        Non ho nessun interesse ad essere "fuorviante" anche perché non è difficile farsi un giro per i poligoni e vedere quanti sono i cacciatori che si allenano assiduamente con la carabina. Non tutti hanno la fortuna di avere poligoni dove è consentito tirare con carabine di grosso calibro. Se si trova il poligono è difficile trovare linee di tiro a 300 m. Questo non è un problema, perché per il tiro da caccia bastano 3 linee di tiro, quella a 10 m. quella a 50 m e quella a 100. Cannocchiali con 24/25 ingrandimenti saranno anche utili, ma non per il nostro modo di cacciare. In Italia i conigli e le cornacchie li cacciamo in modo diverso. I video si fanno e si rifanno, e potrebbe anche essere che con la realtà hanno poco da spartire. Io a chi tira una cornacchia con la carabina a 400 m. gli toglierei il porto d'arma, logicamente in Italia. Poi come ho già detto gli ingrandimenti non fanno diventare più bravo. Se un tiratore è una ciufeca con mire metalliche a una distanza di 100 m su di un bersaglio di 10 cm di diametro, non diventa una cima se sulla carabina ci mette l'ottica di 4 ingrandimenti. Se fossero cosi bravi da colpire un coniglio a 400 m. perché non vanno alle olimpiadi e provano a tirare a 50 m. per questi fenomeni dovrebbe essere una "passeggiata" Accorciamo le distanze e parliamo di caccia.
                        Mai come in questo caso....la verita sta' nel mezzo!!!!

                        Zim ...sicuramente ci sono "cacciatori" in grado di sparare e colpire a distanze siderali .....vorrei però vedere le percentuali di riuscita non del tiro ma dell' azione di caccia!! E quanti feriti vengono fatti? Quanti poi recuperati? E quanti non recuperati e lasciati morire tra atroci sofferenze?

                        Germano.....all' opposto, non in tutti i posti sono possibili tiri "da canna liscia"!

                        Nei 300/350 mt (350 sono tanti) tiri ben meditati CON CALIBRI ADEGUATI, in condiIocon ottimali sono alla portata di tanti cacciatori (io sopra i 250/280 ci penso parecchio prima....ma mi è capitato di andare oltre e non ho mai fatto disastri.... almeno per ora).

                        E tiri del genere sono CACCIA e si fanno con ottiche da 12/16x.

                        Alle60 piace questo post.

                        COMMENTA


                        • Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG-20190126-WA0024.jpeg 
Visite: 102 
Dimensione: 182.5 KB 
ID: 1853884 Aggiornamento......

                          Nelle ultime uscite al capriolo, complice anche il fatto che è riaperta la selezione anche al cinghiale, ho iniziato a lasciare a casa il 223 e uscire con col rugerino.

                          La leggerezza e maneggevolezza rendono piacevole maneggiare e trasportare quest' arma......poi, la vanguard in 223...ormai non la sento più mia.....

                          Sabato.....dopo un mattinata a far legna (mi faccio la scorta per il prossimo inverno.....250 q.li di legna!!)....decido nel pomeriggio, nonostante il raffreddore e qualche linea di febbre di fare l' uscita. Col dire che tanto....mi copro bene e mi metto al sole.......

                          Arrivo sul posto....parcheggio il land....scendo zaino e carabina....tolgo la custode "da viaggio" e, metto l' arma in spalla nella sua custode di panno (leggera e pratica) con chiusura a strappo (fatta su misursa in jeans marrone da mia mamma) e....mi avvio.

                          Mentre mi incammino...dal cellulare, accedo alla app "infocaccia" e faccio la teleprenotazione. Appena finito, mi volto e.....caspita son già fuoriii!!!!

                          Mi abbasso.....cerco la via più nascosta per arrivare all' appostamento....prendo dallo zaino il telemetro, tolgo il caricatore dalla ruger, ci metto 4 cartucce e lo metto in tasca (comodo il caricatore estraibile).....mi metto il binocolo al collo e piano piano riparto.

                          Percorro, circa 100 mt piano piano e stando piegato e, gli ultimi 20, una volta tolto lo zaino triscio fino ad arrivare all' appostamento. Appostamento che assolutamente non presenta nessuna copertura, quindi sempre al rallentatore....tolgo la custode, apro l' harriss, apro l' otturatore, inserisco il caricatore, carico e metto in sicura......

                          Gli animali sono nel campo di fronte....volevo tirare alla femmina ma si è spostata e da sdraiato non la vedo...sono già allertati....quindi decido di prelevare il piccolo.

                          Il telemetro sentenzia.....172 mt.....passo all' arma.....lo inquadro.....si muove...tolgo la sicura.....si ferma a cartolina.....trattengo il respiro e....bum!!!

                          Nell' ottica vedo perfettamente l' effetto del colpo.......il capriolo si ribalta in avanti fulminato!!

                          Il colpo è finito un pò a dx e la palla a colpito la base del collo.

                          Metto a posto e........vai col recupero....fortuna che col land riesco ad arrivare a 20 mt.....perchè anche il solo camminare da affanno........maledetta influenza!!!

                          Due foto......il punto esatto di sparo ritratto subito dopo il tiro (con lo zoom si dovrebbe anche vedere il capriolo) e......la foto di rito preda e arma...in onore a questo splendido esemplare di capriolo!!
                          File allegati
                          arsvenandi, MENGA e darkmax piace questo post.

                          COMMENTA


                          • darkmax
                            darkmax commentata
                            Modifica di un commento
                            Fascetta all orecchio ?

                          • SPRINGER TOSCANO
                            SPRINGER TOSCANO commentata
                            Modifica di un commento
                            Ciao Darkmax,
                            si da noi la fascetta va apposta all' orecchio.
                            Dopo l' abbattimento facciamo fare un primo controllo ai responsabili del distretto (io sono tra essi ma, giustamente, non mi posso autocontrollare). Solo dopo questo possiamo sistemare l' animale (o portarlo al centro di raccolta).
                            Alla testa va tolta la mandibola che va bollita e pulita e poi va congelata.
                            A fine periodo di caccia, il tecnico incaricato dell' atc, al quale è arriva il giorno dell' abbattimento, telematicamente, la chiusura della prenotazione, con i dati (fascetta e classe del capo) dell' abbattimento stesso, provvede a controllare mandibola e relativa testa con apposta la fascetta.
                            Saluti

                        • Perche un immagine la mette prima del testo?


                          COMMENTA


                          • Complimenti Springer! Ottimo il 308w ci sto facendo un pensierino... mi manca solo una cosa... il conquibus :')
                            Magari se dessi via la mia brno in 6.5x55.....
                            Sono curioso però di rivederti usare il .223 come avrai capito mi sono innamorato di questo calibretto.

                            COMMENTA

                            Pubblicita STANDARD

                            Comprimi

                            Ultimi post

                            Comprimi

                            Unconfigured Ad Widget

                            Comprimi
                            Sto operando...
                            X