annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

carabina bolt action cal. 7mm rem.magnum selezione cinghiale

Comprimi
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Perche' si tende a credere che la palla piu e' lenta (e pesante) e piu sfrasca.

    Il 12 allora sarebbe imbattibile.....invece.......

    Io credo che nel rigato la stabilizzazione giroscopica del proiettile incida in maniera determinante alla sua capacita di sfrascare.

    La solita tig da 150 grs che ho richiamato piu volte, non si e' mai fatta problemi ad attraversare ramaglia prima del cinghiale.

    Ricordo un tiro a distanza ravvicinata su una "scheggia nera", o meglio rossa in quanto era un cinghialotto di 25/30 kg.
    ​​​​​​Tirato a nemmeno 20 mt...la palla quasi lo decapito'....rimasi sorpreso dalla cosa. Poi vidi che 5/6 mt prima di colpire il cinghiale la palla aveva preso un' alberello di 10 cm di diametro di tronco e....ci aveva fatto un taglio laterale.

    ​​​​​​Si era deformata ma non aveva avuto deviazioni importanti da fargli mancare il bersaglio.

    COMMENTA


    • #32
      Originariamente inviato da Alessandro il cacciatore Visualizza il messaggio

      E' il calibro che uso di più ultimamente. 30-06 con palle RWS DK. Le palle vanno si da 110 a 220 grani, ma vedrai che poi ti stabilizzi tra 150-180.
      In selezione che sia sfrascatore non serve molto. Hai la possibilità di aspettare che sia scoperto.
      Ma la letteratura dice che tra il .30-06 e il .308 sia piu' sfrascatore il .308. Non chiedermi perchè, dato che le differenze tra i due sono davvero piccole.
      C'è dentro il bosco una radura con cespugli di sottobosco dove ci fruttificano dei peruzzi che nessuno raccoglie e rimangono in terra prima di marcire fino a novembre, costituendo una buona mensa per i cinghi. Sono pratico di questo posto perché cè, nei pressi, una buona buttata di beccacce. Solo che da dove posso appostarmi per un tiro in sicurezza rimangono un po' coperti dagli arbusti perimetrali.
      setterman1

      COMMENTA


      • #33
        Originariamente inviato da SPRINGER TOSCANO Visualizza il messaggio
        Perche' si tende a credere che la palla piu e' lenta (e pesante) e piu sfrasca.

        Il 12 allora sarebbe imbattibile.....invece.......

        Io credo che nel rigato la stabilizzazione giroscopica del proiettile incida in maniera determinante alla sua capacita di sfrascare.

        La solita tig da 150 grs che ho richiamato piu volte, non si e' mai fatta problemi ad attraversare ramaglia prima del cinghiale.

        Ricordo un tiro a distanza ravvicinata su una "scheggia nera", o meglio rossa in quanto era un cinghialotto di 25/30 kg.
        ​​​​​​Tirato a nemmeno 20 mt...la palla quasi lo decapito'....rimasi sorpreso dalla cosa. Poi vidi che 5/6 mt prima di colpire il cinghiale la palla aveva preso un' alberello di 10 cm di diametro di tronco e....ci aveva fatto un taglio laterale.

        ​​​​​​Si era deformata ma non aveva avuto deviazioni importanti da fargli mancare il bersaglio.
        Secondo tutti i tests fatti da esperti, non esiste palla che possa attraversare ramaglia senza essere deviata. Questo non vuol dire che eccezioni non ci siano, ma qualsiasi palla, leggera o pesante, lenta o veloce, appuntita o no, grossa o piccola verra' quasi certamente deviata, in maniera piu' o meno evidente. I risultati di tali tests li ho letti su tante riviste. La palla "scassaramaglie" e' un mito.
        lupozoppo piace questo post.
        CHI SE FA PECORA OBBEDISCE AR PECORARO!

        COMMENTA


        • #34
          Giovanni...lungi da me asserire che ci sono palle che non deviano!!!

          Anzi a dire il vero personalmente non ho riscontrato differenze tra la 150 e la 180grs....

          Io credo che incida anche la stabilizzazione.....intendo dire che proiettili iperstabikizzati da passi di rigatura corti rispetto al loro ottimale passo in base a velocita' e lunghezza, risentono meno delle deviazioni di altri.

          Ai fini pratici.....per mia esperienza...ripeto che nel 30/06 o 150 o 180 non ho visto cambiambiamenti.

          Se ritrovo un video...lo posto..

          COMMENTA


          • #35
            Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
            Il 7rm Mag, va bene anche per il capriolo. Quelli che ho tirato con il 7 r. mag. sono rimasti tutti sul posto o hanno fatto solo pochissimi metri. Se tirato bene, non si rovina niente, al massimo si butta via 100 g. di carne tolti vicino al foro d'uscita. La munizione che uso da anni è la RWS Ks da 160 dovrebbe corrispondere a 10,5 grammi. Qualcuno dice che picchia troppo sulla spalla, sicuramente sono quelli che soffrono il rinculo dell'arma, chi soffre di questo fastidio non potrà sfruttare la precisione di questo calibro. Per la caccia di selezione al cinghiale vanno bene tutti i calibri, il 308 uccide come uccide il 7, è relativamente più tranquillo e permette al cacciatore che si avvicina alla selezione di concentrarsi sul tiro e non sul colpo che sta per ricevere sulla spalla. Il 7 per me è uno dei migliori calibri sia per potenza che per precisione, ma se dovessi scegliere sceglierei fra il 308/ 30.06/ 270 Per questo tipo di caccia la differenza non la fa il calibro ma l'ottica.
            Sono perfettamente d'accordo. Per me il 7 Rem. è un calibro a dir poco favoloso, tant'è vero che ne ho due.
            Potente, radente, molto preciso, eroga un rinculo sopportabile, ben diverso dai vari 300 Mag. E' letalissimo, non rovina troppo la spoglia. Recentemente ho testato le SST da 154 grs. abbattuti 3 caprioli da 136, 65 e 50 metri di distanza, e un cinghialino di circa 30 kg da 65 m; tutti stramazzati sul posto, danni molto contenuti. In seguito ho testato le Hasler 127 hunter. Precisissime anche a 400 m. presi 3 cinghiali da distanze comprese fra gli 80 e i 156 m e un giovane daino da 186 m. Solo uno dei cinghiali, un verro di 92 kg, colpito non benissimo è riuscito a percorrere 100m, gli altri sono stramazzati sul posto. Danni trascurabili.
            In passato avevo caricato Nosler partition e ballistic tip 140 grs, Speer mag tip 160 e 175 grs, Hornady 162 hpbt e 175 sp, Sierra 175 gk e 160 ph. Tutte con ottimi risultati sia sulla carta che sulla selvaggina.
            Il tiro più lungo l'ho effettuato su un cervo da 350 m circa (non c'erano ancora i telemetri) con la Speer 175 grand slam; stramazzato sul posto.
            Insomma ne sono entusiasta e lo consiglio a tutti gli amici.
            Oltre tutto sono reperibili anche cartucce di serie a prezzi modici. Utilissime per allenarsi. Ultimamente ho "ereditato" delle Federal da 150 e 175 grs e delle Winchester 150 grs; alcune scatole, molto vecchie, i prezzi riportati sulle scatole oscillavano fra le 30 000 e le 35 000 lire. Le ho sparate al poligono e sono andate benissimo.
            Solo potenziale concorrente il 270 WSM, che però non ha la stessa disponibilità di cartucce di serie
            Umberto
            germano56 e SPRINGER TOSCANO piace questo post.
            Dai per scontato che ciò che dai per scontato è sbagliato

            COMMENTA

            Chi ha letto questa discussione negli ultimi 10 giorni:

            Video in Rilievo

            Comprimi

            Pubblicita STANDARD

            Comprimi

            Trending

            Comprimi

            Unconfigured Ad Widget

            Comprimi

            Tag nuvola

            Comprimi

            Ultimi post

            Comprimi

            Sto operando...
            X