annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pubblicita 600x70

Comprimi

!

Comprimi
Ciao, Ospite! Oggi è il N/A Sono le ore N/A

Caccia in Germania

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zoom Testo
    #1

    Caccia in Germania

    Salve ragazzi apro la discussione più che altro perché mi fa piacere scrivere in italiano visto che lavoro e scrivo in tedesco tutto il giorno. Da ottobre 2018 sono in possesso della licenza di caccia tedesca dopo 6 mesi di corso intensivo più prove pratiche di tiro, di caccia più prove scritte ed orali
    Ora caccio qui e nonostante la caccia a quelli che i tedeschi chiamano uccelli da canto ( Singvogel) sia limitata mi trovo molto bene. Ho la mia riserva di 500 ettari dove cacciamo in 4. Trovo le regolamentazioni estremamente pratiche e logiche. Mi diverto con costi compatibili con il costo della vita e con gli stipendi.
    Ma ancora più importante si vive la caccia a 360 gradi e di percepisce la presenza di una tradizione estremamente forte e radicata. Il mio sogno di italiano è quello di rendere un po’ indietro al mio paese quello che mi ha dato. Questo vale per il mio lavoro, per tante piccole cose ma anche per la caccia. Secondo me in Italia andrebbero migliorate tante cose a partire dal livello culturale dei cacciatori, dalla consapevolezza di far parte di una tradizione, di dover dare alla natura e di poter prendere. Un abbraccio.
    A Francesco., luca grosseto e 9 altri utenti piace questo post.
    "Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione misteriosa solo in poche persone, attrazione che non è facile a definirsi con le parole; so solo che sboccia come un fiore nella corte del canile o sui fianchi delle montagne. Quando è stato piantato nessuno lo sa, ma una volta fissato nel cuore di un uomo nulla lo può sradicare."

    William Arkwright

  • Zoom Testo
    #2
    Penso che quando i numeri del carniere non saranno più al primo posto sarà fatto il primo passo

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

    A Francesco., todo61 e 2 altri utenti piace questo post.
    colombaccio a curata............erezione assicurata!

    COMMENTA


    • Zoom Testo
      #3
      Originariamente inviato da falco8 Visualizza il messaggio
      Salve ragazzi apro la discussione più che altro perché mi fa piacere scrivere in italiano visto che lavoro e scrivo in tedesco tutto il giorno. Da ottobre 2018 sono in possesso della licenza di caccia tedesca dopo 6 mesi di corso intensivo più prove pratiche di tiro, di caccia più prove scritte ed orali
      Ora caccio qui e nonostante la caccia a quelli che i tedeschi chiamano uccelli da canto ( Singvogel) sia limitata mi trovo molto bene. Ho la mia riserva di 500 ettari dove cacciamo in 4. Trovo le regolamentazioni estremamente pratiche e logiche. Mi diverto con costi compatibili con il costo della vita e con gli stipendi.
      Ma ancora più importante si vive la caccia a 360 gradi e di percepisce la presenza di una tradizione estremamente forte e radicata. Il mio sogno di italiano è quello di rendere un po’ indietro al mio paese quello che mi ha dato. Questo vale per il mio lavoro, per tante piccole cose ma anche per la caccia. Secondo me in Italia andrebbero migliorate tante cose a partire dal livello culturale dei cacciatori, dalla consapevolezza di far parte di una tradizione, di dover dare alla natura e di poter prendere. Un abbraccio.
      Carissimo Falco, apprezzo quanto hai scritto e ti fa onore leggere che vorresti restituire indietro un poco di quanto hai ricevuto dal nostro Paese. Sono convinto che puoi farlo, ma in altri settori, la caccia in Italia è diventata uno dei tanti feudi politici da dove potere attingere: voti, risorse economiche tc etc. Hai mai visto nominare un competente addetto ai lavori per gestire un parco? Personalmente NO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Solo trombati che hanno creato disastri in altri settori.
      Ti Aguro tutto il bene del mondo, te lo meriti, in bocca al lupo
      Con Affetto
      piero
      NON SI DISCUTE PER AVERE RAGIONE MA PER CAPIRE
      " Jorge Luis Borges "

      COMMENTA


      • Zoom Testo
        #4
        Dicci di più...
        Come è il calendario venatorio tedesco....
        Cosa cacci nei vari periodi dell'anno...
        Ne sappiamo tutti molto poco riguardo la Germania in termini venatori.
        Grazie e ciao!!!
        Ottobre è.....

        COMMENTA


        • Zoom Testo
          #5
          Originariamente inviato da ozannagh Visualizza il messaggio
          Dicci di più...
          Come è il calendario venatorio tedesco....
          Cosa cacci nei vari periodi dell'anno...
          Ne sappiamo tutti molto poco riguardo la Germania in termini venatori.
          Grazie e ciao!!!
          Il calendario venatorio cambia un po’ da regione a regione.
          in generale è un calendario molto dinamico con tempi di apertura e chiusura in base alle specie. In pratica si è tutto L anno col fucile in mano. La caccia è molto incentrata sugli ungulati. I piccoli di molte specie sono cacciabili tutto L anno. Piccoli di volpe , piccoli di cinghiale per esempio.
          Le madri e gli animali che si occupano della prole non possono essere cacciati finché i piccoli non sono autonomi. Ci sono molte deroghe per contenimento danni.
          Qui sotto vi metto un link del calendario venatorio nella mia regione.
          Attualmente sono cacciabili ungulati capriolo cervo e daino maschio e le femmine giovani che non sono incinte. I cinghialetti striati sono anche cacciabili. Volpe giovane ma non le adulte. Conigli giovani. colombaccio apre 1 Novembre ma alcune volte ci sono deroghe, Oche aprono il 15 luglio fino al 31 gennaio. I Germani metà settembre fino al 15 gennaio. Lepre e fagiano dal 15 ottobre al 31 dicembre. Conigli adulti dal 15 ottobre al 28 febbraio.
          Volpe adulta dal 16 luglio al 28 febbraio.
          La licenza costa 200 euro per tre anni più i costi dell’ assicurazione un centinaio di euro L anno. La riserva si paga a parte e rappresenta il grosso dei costi dai 1000 fino anche a 10000 euro se si vuole cacciare selvaggina molto pregiata come cervi ecc. Di solito si stabilisce un pacchetto di ciò che si può cacciare.

          https://www.ljv-nrw.de/inhalt/ljv/di...iten/5_24.html
          "Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione misteriosa solo in poche persone, attrazione che non è facile a definirsi con le parole; so solo che sboccia come un fiore nella corte del canile o sui fianchi delle montagne. Quando è stato piantato nessuno lo sa, ma una volta fissato nel cuore di un uomo nulla lo può sradicare."

          William Arkwright

          COMMENTA


          • erchiappetta
            erchiappetta commentata
            Modifica di un commento
            Beh....non male tutto sommato! Non si cacciano i "canori"...quindi niente turdidi ...ma tutto non si puo' avere! Se ho letto bene cacciate in 4 su 500 ettari.....se con un 2000 euro copri tutte le spese d'una stagione ( licenza-assic.-quota afv.).....io firmerei col sangue! Certo sembra passato un secolo da quando uno studentello umbro postava di cacciate con gli amici se ben ricordo a bordo d'una panda 4x4 !?! Fa' piacere cmq leggere che qualcuno si realizza lavorativamente e nella propria passione in terra straniera! Ben fatto....ibal x tutto,ciao.

          • falco8
            falco8 commentata
            Modifica di un commento
            Ciao Bello mi fa piacere risentirti. Si si erano bei tempi, cacciavamo a bordo di una punto Grigia che e stata da poco rottamata giusto perche ci sono venuti a sbattere. Altrimenti andava ancora. Si mi trovo bene soprattutto perché non c è molta competizione essendo la riserva per noi. Posso svegliarmi con calma e andare a sparare due colpi ai colombacci o fare una passeggiata dopo il lavoro se c è un lepre. I costi non sono poi così alti cacciando piccola selvaggina e cinghiali. Sui mille euro di riserva Max 1500. Il
            Resto dei costi armi, munizioni, richiami, abbigliamento sono come in Italia più o meno.

        • Zoom Testo
          #6
          Originariamente inviato da falco8 Visualizza il messaggio
          Salve ragazzi apro la discussione più che altro perché mi fa piacere scrivere in italiano visto che lavoro e scrivo in tedesco tutto il giorno. Da ottobre 2018 sono in possesso della licenza di caccia tedesca dopo 6 mesi di corso intensivo più prove pratiche di tiro, di caccia più prove scritte ed orali
          Ora caccio qui e nonostante la caccia a quelli che i tedeschi chiamano uccelli da canto ( Singvogel) sia limitata mi trovo molto bene. Ho la mia riserva di 500 ettari dove cacciamo in 4. Trovo le regolamentazioni estremamente pratiche e logiche. Mi diverto con costi compatibili con il costo della vita e con gli stipendi.
          Ma ancora più importante si vive la caccia a 360 gradi e di percepisce la presenza di una tradizione estremamente forte e radicata. Il mio sogno di italiano è quello di rendere un po’ indietro al mio paese quello che mi ha dato. Questo vale per il mio lavoro, per tante piccole cose ma anche per la caccia. Secondo me in Italia andrebbero migliorate tante cose a partire dal livello culturale dei cacciatori, dalla consapevolezza di far parte di una tradizione, di dover dare alla natura e di poter prendere. Un abbraccio.
          Avevi 10 anni quando sei venuto su Migra tra i “grandi” e saperti oggi affermato professionista e cacciatore realizzato mi fa enormemente piacere👍 , continua a darci notizie dalla Germania , io sono curioso di conoscere i risvolti che ha creato l aver privatizzato le selvaggina rispetto alla normativa precedente.🙋‍♂️
          Sopra ogni cosa combatti l'ignoranza.

          martino de michele

          " La Caccia è affascinante ed emozionante ANCHE quando la selvaggina scarseggia....e tu, nonostante tutto, ti diverti lo stesso perchè sei a Caccia."
          Un Cacciatore.

          COMMENTA


          • Zoom Testo
            #7
            Originariamente inviato da falco8 Visualizza il messaggio
            Il calendario venatorio cambia un po’ da regione a regione.
            Dove caccio io il regolamento di fruizione venatoria lo decide e lo approva l'assemblea dei soci, quindi in modo restrittivo in base al calendario venatorio regionale può variare da riserva a riserva di caccia.

            COMMENTA


            • Zoom Testo
              #8
              Originariamente inviato da falco8 Visualizza il messaggio
              In pratica si è tutto L anno col fucile in mano.
              Dall'anno prossimo considerato che la caccia al cinghiale verrà anticipata, cacceremo senza interruzione con la canna rigata, Quest'anno per problemi amministrativi abbiamo incominciato con la selezione al cinghiale il 1° di aprile.

              COMMENTA


              • Zoom Testo
                #9
                Originariamente inviato da falco8 Visualizza il messaggio
                La caccia è molto incentrata sugli ungulati. I piccoli di molte specie sono cacciabili tutto L anno. Piccoli di volpe , piccoli di cinghiale per esempio.
                Le madri e gli animali che si occupano della prole non possono essere cacciati finché i piccoli non sono autonomi. Ci sono molte deroghe per contenimento danni.
                Tolto il cinghiale che è cacciabile tutto l'anno, la caccia al capriolo inizia il 15 maggio, si può abbattere il maschio adulto cl 2 il giovane cl 1 fino alla fine di ottobre. Dal 15 maggio al 15 giugno è abbattibile la femmina sottile di circa un anno di età. La femmina di capriolo di qualsiasi età è abbattibile da 1° settembre al 15 gennaio. Idem per i piccoli dell'anno, la femmina con piccoli da 15 dicembre al 15 gennaio. Non abbiamo il contenimento danni per la volpe, i piccoli di cinghiale sono sempre abbattibili, senza distinzione di sesso e di età. La femmina di cinghiale con piccoli è cacciabile dal 1° ottobre al 15 novembre. Il colombaccio si caccia dal 1° settembre al 10 gennaio. Le oche sono vietate. Il germano apre la 3 domenica di settembre e chiude al 31 gennaio. Il fagiano abbiamo deciso di cacciarlo dalla terza settimana di ottobre fino al 31 gennaio, la lepre dal 1° di novembre fino al 31 di dicembre. La licenza costa 173 euro la tassa regionale 84 euro l'assicurazione dipende dai massimali calcolo la massima e ci metto 140 euro, il totale è di euro 397,00 la quota associativa è di 190 euro all'anno, questa viene decisa in assemblea anno per anno, insieme al regolamento di fruizione venatoria. Totale generale euro 587,00 cacciamo in 11 in una zona di 700 ettari. Tutti abbiamo la nostra zona di pasturazione per il cinghiale, e la zona di pasturazione per gli anatidi, le zone per ol capriolo sono libere. A conti fatti preferisco continuare a cacciare in Italia.

                COMMENTA


                • arsvenandi
                  arsvenandi commentata
                  Modifica di un commento
                  Questa era l’organizzazione delle Autogestite di una volta.

                • falco8
                  falco8 commentata
                  Modifica di un commento
                  Quanti capi di ungulati avete a testa o quanti ne fate all’ anno più o meno?

              • Zoom Testo
                #10
                Originariamente inviato da germano56 Visualizza il messaggio
                Tolto il cinghiale che è cacciabile tutto l'anno, la caccia al capriolo inizia il 15 maggio, si può abbattere il maschio adulto cl 2 il giovane cl 1 fino alla fine di ottobre. Dal 15 maggio al 15 giugno è abbattibile la femmina sottile di circa un anno di età. La femmina di capriolo di qualsiasi età è abbattibile da 1° settembre al 15 gennaio. Idem per i piccoli dell'anno, la femmina con piccoli da 15 dicembre al 15 gennaio. Non abbiamo il contenimento danni per la volpe, i piccoli di cinghiale sono sempre abbattibili, senza distinzione di sesso e di età. La femmina di cinghiale con piccoli è cacciabile dal 1° ottobre al 15 novembre. Il colombaccio si caccia dal 1° settembre al 10 gennaio. Le oche sono vietate. Il germano apre la 3 domenica di settembre e chiude al 31 gennaio. Il fagiano abbiamo deciso di cacciarlo dalla terza settimana di ottobre fino al 31 gennaio, la lepre dal 1° di novembre fino al 31 di dicembre. La licenza costa 173 euro la tassa regionale 84 euro l'assicurazione dipende dai massimali calcolo la massima e ci metto 140 euro, il totale è di euro 397,00 la quota associativa è di 190 euro all'anno, questa viene decisa in assemblea anno per anno, insieme al regolamento di fruizione venatoria. Totale generale euro 587,00 cacciamo in 11 in una zona di 700 ettari. Tutti abbiamo la nostra zona di pasturazione per il cinghiale, e la zona di pasturazione per gli anatidi, le zone per ol capriolo sono libere. A conti fatti preferisco continuare a cacciare in Italia.
                Si Nicola, ci sono realtà in Italia che sono invidiabili, come quella in cui vivi tu. Io, per esempio, oltre circa 400 euro tra tasse governatrive regionali e assicurazione, ci metto atc residenza venatoria a vt., più atc Lt. più atc lecce, sono altre 330 euro. Poi la gestione del mio chiaro per acquatici e quello di cui sono quotista e partono 3 mila euro. Ovvio potrei evitare di cacciare acquatici, perchè contesti liberi non ci sono. Mi rimangono i tordi .... ma l'enorme territorio tolto alla libera caccia tra oasi ed afv non lascia scelta ... anche per il piccolo migratore o si tiran fuori fior di quattrini per una afv oppure si spera in qualche colpo durante la migrazione. Se si vive in contesti rurali che non siano parchi o zone vietate, il controllo del territorio può favorire più gratificazione venatoria, ma chi come me abita a Roma circondata da divieti e costretto a fare centinaia di km ad ogni uscita la passione ha un costo elevatissimo anche in termini di spese per gli spostamenti. Poi abbiamo la stanziale ed allora meglio cambiar discorso. La regione Lazio offre o pronta caccia immessi dai circoli e appannaggio dell'amico degli amici del presidente, oppure le poche covate sono " bruciate " dalla fame dei cicciaroli in pochissimi giorni successivi all'apertura. Manca, in moltissime regioni, la gestione. Poco territorio " venabile " e tantissima concentrazione di doppiette.
                Sarebbe un sogno avere gratificazione a pochi passi da casa, ed in effetti nella mia provincia ci sono zone ricche di biodiversità, con selvaggina stanziale " vera ", migratori di ogni genere che svernano sino alla primavera, ungulati, acquatici ...... tutto questo anche all'interno del raccordo anulare di Roma, zona protetta come tutta la fascia intorno per un raggio di decine e decine di km. Vero è, che se fossero zone libere, verrebbero bonificate dalla mancanza di educazione venatoria della maggior parte dei cacciatori d'italica stirpe, per questo, finchè avro mezzi economici adeguati, sono e sarò costretto a cercare " orticelli " profumatamente pagati per mantenere e gestire, lontano dal pistamentucciame che ne farrebbe terra bruciata. Il vil denaro è necessario, purtroppo, là dove l'educazione ed il rispetto non è di casa
                sigpic

                ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                COMMENTA


                • Zoom Testo
                  #11
                  Fabio, il grosso problema degli ATC è la gestione del territorio. Ogni regione andrebbe divisa con più ATC, e ogni ATC andrebbe diviso in territori di caccia comunali. Questi ultimi andrebbero divisi in ettari, e in base a questi ettari andrebbero introdotti i cacciatori. Lasciare ai cacciatori la gestione totale del loro territorio. Dimenticavo di dire che il compito di questi tipi di ATC è solo quello di fare da tramite fra i cacciatori e la regione. Ogni cacciatore deve vivere di quello che riesce a produrre il proprio orticello. Relativamente faccio qualche chilometro in più per andare a caccia, ma questo perchè non mi piace quello che offrono gli orticelli vicino casa. Per esempio offrono cinghiali, caprioli e beccacce, niente anatre e solo fagiani prontacaccia, ma questi li cacciano in egual modo tutti i soci. I soci che cacciano sono contenti e soddisfatti. Per cacciare dobbiamo lavorare, ieri abbiamo fatto riqualificazione ambientale per il comune, oltre a quella che facciamo per la riserva di caccia. Il territori bisogna anche saperselo creare, altrimenti a caccia è difficile ottenere qualche risultato appena decente. Io penso che se ben organizzati, la caccia può essere un sport alla portata di tutti. Da queste parti ci sono cacciatori che cacciano solo nel territorio di appartenenza, e quelli che possono permettersi di spendere 1.000 euro per comprare una quota a beccacce in Croazia. La quota in Croazia è lo sfizio non è una necessità. Se ho capito bene c'è un gruppetto che raccoglie firme non so per quale referendum sulla caccia, con molta probabilità vogliono proporre una caccia solo per gente ricca, tipo quella che c'è in Germania.

                  COMMENTA


                  • falco8
                    falco8 commentata
                    Modifica di un commento
                    Premesso che la caccia è una passione che ha dei bei costi ovunque, in Germania si caccia anche senza essere ricchi. Chiaro se vuoi portarti a casa il trofeo di cervo…

                • Zoom Testo
                  #12
                  Germano, la soluzione che tu proponi funziona molto bene nei piccoli centri con tanta superficie cacciabile e pochi cacciatori.
                  Esempio: nel mio villaggio siamo 25 cacciatori e disponiamo di 4000 ettari (quattromila) pagando €750 a testa (assicurazione compresa) oltre ai €173,16 di PdA. Possiamo abbattere con certezza un camoscio e un capriolo all'anno con un sistema di turni per l classe di età. Le lepri sono poche e si abbattono pochissimi uccelli (qualche beccaccia e qualche anitra).
                  A Bolzano città un centinaio di cacciatori dispone di simile superficie che però comprende il duomo, l'università, stadi campi sportivi, piscina ecc.
                  L'area cacciabile in realtà è di circa 1800 ettari. L'ungulato non è garantito a tutti e rimangono lepri, merli e cesene. Credo che la quota annuale sia sui €200.
                  Cerca di immaginare lo stesso sistema applicato alle grandi città: caccia sul territorio comunale di Roma (o Bologna o Palermo).
                  I residenti cosa caccerebbero?

                  COMMENTA


                  • Zoom Testo
                    #13
                    A Firenze non caccerebbero, perchè la caccia è vietata nel comune di Firenze (anche nelle poche zone dove si potrebbe cacciare, viste che tra case e strade non c'è quasi più posto).

                    COMMENTA


                    • Zoom Testo
                      #14
                      Originariamente inviato da bansberia Visualizza il messaggio
                      Cerca di immaginare lo stesso sistema applicato alle grandi città: caccia sul territorio comunale di Roma (o Bologna o Palermo).
                      I residenti cosa caccerebbero?
                      Zingari, politici e parassiti vari. Si tratta di Contenimento
                      sigpic

                      ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                      COMMENTA


                      • erchiappetta
                        erchiappetta commentata
                        Modifica di un commento
                        Ahhhh be'.....per una fauna del genere arriverei anche a fare grossi sacrifici pur d'avere una quota 😎! Tacci loro e de quanno campano 😡! Mah....vabbè

                    • Zoom Testo
                      #15
                      Originariamente inviato da falco8 Visualizza il messaggio
                      Quanti capi di ungulati avete a testa o quanti ne fate all’ anno più o meno?
                      I capi vengono assegnati alle riserve comunali in base ai censimenti e agli abbattimenti dell'anno prima. Fino a luglio potrei fare un capriolo cl.2 e uno di cl 1 dal 15 maggio al 15 giugno un femmina sottile di circa 1 anno. Per i cinghiale non c'è nessun limite di numero. Per i trofei come per tutto il resto non paghiamo niente, ma questo dipende dal regolamento interno di fruizione venatoria, ogni riserva ha il suo. In Italia (con qualche sacrificio) riescono a cacciare anche i poveri.

                      COMMENTA

                      Accedi o Registrati

                      Comprimi

                      Pubblicita STANDARD

                      Comprimi

                      Ultimi post

                      Comprimi

                      Sto operando...
                      X