annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (29%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

    BRAMBILLA «E il governo più animalista E ilPdl non è più il partito delle doppiette»Giuseppe Marino
    La linea dura contro i maltrattamenti degli animali, le ordinanze and Palio, la bocciatura della doppietta ai sedicenni, gli spot anti abbandono e la guida per «Turisti a 4 zampe». E per il futuro si parla anche di detraibilità delle spese mediche per cani e gatti. Il tutto mentre in Parlamento ci si azzanna sul taglio della coda dei cani, come ha ironicamente svelato Antonio Di Pietro ad Annozero. Ma che succede nel Pdl, fino a qualche anno fa partito di riferimento delle doppiette? Per il ministro del Turismo Michela Brambilla, una la cui casa è un`arca di Noè con 14 cani, 27 gatti, 4 cavalli, 2 asini, 8 capre, 6 galline e 200 piccioni, non ci sono dubbi: quel legame traballa. «E a Di Pietro suggerisco di stare attento».
    Attento a cosa ministro, mica lo starà minacciando? «Attento a non offendere i cittadini, tra cui vi sono anche i suoi elettori.
    Una famiglia su tre possiede almeno un cane o un gatto. La mentalità è molto cambiata negli ultimi anni, e sa che le dico?» Non riesco a immaginarlo «Che il parlamento fa benissimo ad occuparsi di rendere più severe le normative che puniscono i maltrattamenti degli animali, perché questo è quanto chiede la maggioranza degli italiani. Già da diversi anni ai nostri piccoli amici è stato riconosciuto il diritto alla tutela del benessere in quanto esseri senzienti e sono considerati membri della famiglia da tanti italiani».
    Ma come è nata la questione della coda? «Su proposta del Governo, la Camera ha appena approvato la ratifica della Convenzione Un italiano su Europea per la protezione degli animali da compagnia di Strasburgo, che giaceva dimenti3 possiede un catadallontano1987.Abbiamo anche integra animale.
    Giusto il testo con norme importanti, quali quella che finalmente ferma il traffico, anzi la strage tenerne conto di cuccioli non vaccinati dai paesi dell`est. Prima dí arrivare al voto, la ratifica era ritornata in commissione in quanto vi era chi pretendeva Norme che il divieto di taglio di orecchie e coda non dovesse applicarsi nel caso di cani da caccia.
    La caccia? Un`assurdità. Tutte le mutilazioni a soli fini Solo nelle estetici rientrano nelle forme dimaltrattamento, anche secondo il testo di Strasburgo.) cacriserve e con ciatori sostengono che altrimenti il cane quangsever_ e do va in mezzo ai rovi si ferisce. Ma forse si potrebbe evitare…».
    Ora deve stare attenta lei, la caccia è terreno minato nel Pdl.
    «Non è proprio vero: le situazioni evolvono. I giovani sono sempre meno attratti dall`attività venatoria e i cacciatori rimasti sempre più anziani. È nelle cose. Proprio come il fatto che in Parlamento c`è una generazione nuova che vuol cambiare le cose».
    Sta parlando di abolire la caccia? «Io non pretendo che tutti la pensino come me: devono esserci regole precise da rispettare. Caccia solo nelle riserve e nelle stagioni giuste. E gli enti locali dovrebbero smetterla con le deroghe».
    Ma i cacciatori si sentono ambientalisti e amanti dei cani.
    «Generalizzare è sempre sbagliato. Certamente per alcuni di loro sarà così, anche se non capisco come si possa amare solo alcuni animali e fare prede di altri. Però non mi torna tanto quest`affermazione.
    Da dieci anni gestisco un canile e più che ad agosto, si riempie di cani abbandonati a settembre, quando si apre la stagione delle doppiette.
    Tutte razze da caccia, guarda caso, e nessun padrone viene mai a reclamarli. Evidentemente i cani si perdono, vengono lasciati al loro destino se sono anziani o ritenuti non più abili. Uno dei componenti del mio zoo privato, Tracy, è proprio una femmina di pointer che ho salvato dal padrone, un cacciatore che ha tentato di ucciderla a colpi di badile perché non la riteneva idonea all`attività venatoria. L`aveva sepolta viva, ancora agonizzante. Naturalmente l`ho denunciato».
    La sua è una guerra «Negli anni ho sporto tante querele e ricevuto tonnellate di minacce c insulti. Mi ci sono abituata c ho adottato le necessarie precauzioni».
    Ma lei è davvero convinta che una battaglia simile nel Pdl si possa fare? «Si sta già facendo. Francesca Martini, il sottosegretario alla salute, sta portando avanti un lavoro egregio. La stessa cosa si può dire dei nostri bravissimi parlamentari. Vedrà che smonteremo un luogo comune che vuole l`animalismo come appannaggio della sinistra. E questo governo sarà il più animalisia della storia d`Italia».
    II ministro dei Turismo, Michela Brambilla è fondatrice e presidente della Lega Italiana per la Difesa degli Animali (www.leida.info)

    Tratto dalla Rassegna stampa del Governo Italiano

    Si si ci vedrmo alle elezioni...se non passa la proposta Orsi..
    Cordialità .... Stefano
    ------------------------------------------------------------------------------------
    Io sto con Salvini ...... RUSPA!!!


  • #2
    Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

    Sen. Carrara. La Brambilla non rappresenta lo spirito del Pdl sulla caccia
    giovedì 3 dicembre 2009
    Alle esternazioni del Ministro Michela Brambilla riportate su il "Giornale" risponde per il Pdl il Senatore Valerio Carrara, responsabile Nazionale del Dipartimento Caccia del Partito delle Libertà. Sono "da interpretarsi a titolo personale e non rappresentano lo spirito del PDL in materia venatoria" obietta Carrara.

    Secondo il Senatore la caccia "trova le sue radici ed i suoi valori nei secoli, tramandata da intere generazioni da padre in figlio e in quanto tale, non avrà mai fine".

    I cacciatori sono a dispetto di quanto pensa la Brambilla, i veri tutori dell'ambiente e della natura: "la tutela della natura, dell'ambiente e delle Biodiversità sono nel DNA e parte integrante dell'oltre milione di appassionati e seguaci di Diana che praticano l'attività venatoria, - puntualizza il senatore - ed esprimono con l'indotto quattro milioni di voti. Come potrebbe essere altrimenti in quanto senza un'ambiente ecosostenibile è impossibile esercitare qualsiasi forma di caccia. I cacciatori vogliono continuare a praticare la loro passione nel rispetto delle tradizioni e degli ideali che sovrintendono e permeano il loro essere".

    Il Ministro Brambilla quando parla di caccia e di cacciatori "deve tenere ben presente che si rivolge ad una categoria di cittadini onesti la cui fedina penale è immacolata ma soprattutto a dei cittadini Italiani che in quanto tali hanno diritti e doveri tra i quali il diritto di voto" dice ancora Carrara, oltre che dell'indotto in termini occupazionali e di fatturato "che trova la sua massima espressione di eccellenza nell'industria manifatturiera nella provincia di Brescia".

    Carrara ricorda poi alla Brambilla che le cose vanno diversamente nel resto d'Europa "dove la caccia ed i cacciatori godono di maggior rispetto e considerazione" .

    "Fino a quando io sarò Responsabile del Dipartimento Caccia a livello Nazionale del Partito delle Libertà - conclude Carrara - mi batterò affinché l'arte e la passione della caccia venga considerata per quello che è : un mondo fatto di persone oneste, che amano la natura che hanno rispetto del territorio dell'ambiente e soprattutto rispetto degli animali probabilmente più degli animalisti stessi, visto che attraverso i censimenti venatori si decide il prelievo e gli interessi di un patrimonio che vogliamo assolutamente tutelare.
    Lando


    Quando un uomo con la pala incontra un uomo con la pistola scarica, l'uomo con la pistola scarica è un uomo morto!

    COMMENTA


    • #3
      Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

      I cacciatori sono a dispetto di quanto pensa la Brambilla, i veri tutori dell'ambiente e della natura: "la tutela della natura, dell'ambiente e delle Biodiversità sono nel DNA e parte integrante dell'oltre milione di appassionati e seguaci di Diana che praticano l'attività venatoria, - puntualizza il senatore - ed esprimono con l'indotto quattro milioni di voti. Come potrebbe essere altrimenti in quanto senza un'ambiente ecosostenibile è impossibile esercitare qualsiasi forma di caccia. I cacciatori vogliono continuare a praticare la loro passione nel rispetto delle tradizioni e degli ideali che sovrintendono e permeano il loro essere".

      Acuta la Senatrice..... e pratica
      Cordialità .... Stefano
      ------------------------------------------------------------------------------------
      Io sto con Salvini ...... RUSPA!!!

      COMMENTA


      • #4
        Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

        PERò A LEI PIACCIONO GLI UCCELLIIIIII!!!!!

        COMMENTA


        • #5
          Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

          Ancora lei?!?!
          Basta, ha veramente stancato!!!!!
          Le consiglio di provare a prenderne di più, son convinto che in quattro e quattr'otto cambia idea in un baleno!!!!
          ...e maestosa apparve come emersa dalle viscere della terra...

          COMMENTA


          • #6
            Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

            ....ho reso l'idea
            Feldmaresciallo Brako Division
            "DAL VENETO A LITTORIA SEMPRE FEDELI ALL'IDEA"
            L'atomica farà pure un bel botto.....ma la bajla fà più male!!!
            Maureeeeeeè sopraaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!

            COMMENTA


            • #7
              Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

              Suggerirei di non dare più spago alla Brambilla, e di non fargli più pubblicità di quella che gli abbiamo già fatto.
              Lasciamola cuocere nel suo Brodo..............
              Saluti Franco

              COMMENTA


              • #8
                Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

                Non sono un elettore della Brambilla e penso che in merito ai Cacciatori abbia torto, nessun cacciatore che conosco abbandona un cane vecchio anche perchè con lui si sono divise soddisfazioni e padelle quindi più che un animale diventa un amico, se poi è giovane e ha la testa vuota scappa sempre una cartuccia da qualche parte quindi in questo caso la rossa ha torto marcio.
                Però non condivido nemmeno le parole dell'amico che dichiara la caccia come bussola per 4 milioni di voti, cosa vuol dire? Che io caccaitore rinuncio ai miei ideali o convinzioni per votare un signor nessuno solo perchè promette concessioni e deroghe? Ma siamo pazzi?
                Altri devono essere gli obbiettivi di chi si impegna in politica, la caccia deve essere gestita dai cacciatori, dagli esperti di fauna e da tutti coloro che hanno a cuore l'ambiente, senza isterismi, un cacciatore serio non vota il politico incompetente solo perchè promette i fringuelli o la licenza a 16 anni, i problemi a cui è chiamata la politica sono ben più seri di una battuta di caccia.
                Veramente, come si può mettere davanti ai problemi sociali, economici e per non parlare di quelli internazionali sempre più complessi e delicati un incompetente che promette fringuelli e peppole e pagarlo 20000 euro al mese? Sono amante della caccia ma spesso mi vergogno della compagnia di certi cacciatori!

                COMMENTA


                • #9
                  Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

                  Bruno condivido il tuo pensiero, ma ormai la politica E' la caccia non si puo' escludere la caccia porta soldi non dimentichiamo questo, credimi che i sondaggi di quanti cacciatori o pescatori potrebbero dare il voto alla loro in campagna elettorale non venga fatto?
                  Basta vedere il PD come si sta comportando , ha sentito odor di elezioni e già parte con la campagna "noi siamo amici della caccia" ( poi ti posto gli articoli) , poi diciamocela tutta., in Italia ci son i veri politici e un vero politico è falso come una moneta da 3 € e tutto è politicizzato, scegli tu un politico "sano" o partito "sano", vuoi il Prodi 18 mesi 3 finanziarie , Berlusconi ?? tagli a destra e a manca , Di Pietro non fa politica fa il magistrato tramite un partito, l'UDC...vale meno del 2 di coppe con la briscola a bastoni..... poi se parliamo dei Verdi e Comunisti o Santancè dio me ne guardi .....resta la Lega che per noi del nord qualcosa piu' degli altri ha fatto......il mio pensiero è che rinasca Forza Nuova.....ma non succederà purtroppo!!!

                  ECCO IL PD CHE CI LECCA IL CULO ;

                  La nuova segreteria del Pd è più favorevole alla caccia

                  venerdì 4 dicembre 2009
                  Il segretario del Partito Democratico Pier Luigi Bersani ha reso noto in questi giorni i componenti della segreteria nazionale del Pd e di alcuni presidenti dei forum. Tra questi nomi troviamo alcuni personaggi che sostengono la caccia e in essa vedono uno strumento importante per la gestione del territorio,



                  Nella nuova segreteria, una squadra composta da sei donne e sei uomini di età media 41 anni, coordinata da Maurizio Migliavacca, c'è per esempio Catiuscia Marini, ex sindaco di Todi ed ex deputata europea (maggio 2008 – giugno 2009).

                  Da candidata alle europee è stata tra i primi politici a rispondere alla richiesta di BigHunter di aderire ai principi contenuti nel documento per una caccia europea sostenibile redatto dalla FACE.



                  Tra i presidenti dei Forum troviamo Vincenzo Lavarra, scelto dal Pd alle Politiche agricole, ex deputato europeo e anch'esso firmatario del Manifesto FACE 2009 – 2014, che a maggio, inviando la sua sottoscrizione a questo portale dichiarava “essendomi occupato negli ultimi anni al Parlamento europeo di sviluppo rurale, so quanto sia importante trovare un rapporto sostenibile con l’ambiente naturale nel rispetto della biodiversità. Il vostro manifesto -che sottoscrivo- rappresenta un impegno importante di ragionevolezza e di equilibrio nel rispetto di tutti".



                  Laura Puppato, nominata alle Politiche ambientali, da candidata alle europee ha sottoscritto il documento per la caccia sostenibile del tavolo degli Stakeholders (che, lo ricordiamo, riconosceva la necessità di aprire uno spazio sereno e proficuo di confronto su un tema tanto delicato quanto carico di emotività, quale è quello della caccia").




                  Infine l'attuale presidente della Regione Toscana Claudio Martini, a cui va riconosciuto il merito di aver dato il via alla riforma della caccia toscana, da lui fortemente voluta a partire dal convegno regionale sulla caccia dello scorso febbraio ad Arezzo, guiderà per il Pd il Forum delle politiche locali.


                  SE VUOI TI POSTO QUELLO CHE DICEVANO DI NOI MESI FA'
                  Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
                  Indro Montanelli


                  Ciao Mauro,amico mio!

                  COMMENTA


                  • #10
                    Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

                    LAURA PUPPATO, RESPONSABILE AMBIENTE DEL PD, E' DEL WWF.

                    COMMENTA


                    • #11
                      Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

                      Morris: La Brambilla?....un'assurdità al governo!

                      COMMENTA


                      • #12
                        Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

                        Rudi4x4 hai ragione! Purtroppo! Maledettamente purtroppo!!
                        Pero alla tua lista io aggiungo anche la Lega Nord e anche quella "Forza Nuova" che di nuovo ha solo le persone ma in quanto a idee sono vecchie come quelli che le propugnavano e che sono finiti come tutti sanno e io aggiungerei: per fortuna!

                        COMMENTA


                        • #13
                          Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

                          Secondo me stiamo Le stiamo dando troppa importanza. Io preferirei discutere su come organizzarci e cosa fare per reagire ed avere una rappresentazione politica che ci assista.
                          Ormai è cosa certa e appurata, dove c'è la politica tutto diventa buisness e i principi morali vanno a farsi benedire (la caccia l'anno rovinata le nostre associazioni, gli abbiamo portato soldi e potere politico, oggi si son venduti al nemico sempre per soldi e noi ancora che gli facciamo le tessere)

                          Mi sembra che stiamo facendo la fine dell'opposizione, solo a scendere in piazza a criticare senza proporre.

                          Non commettiamo lo stesso errore, ripeto organizziamoci e coesi tutti alle urne per un solo partito... il nostro.

                          La strada sarà difficile ma se mai si inizierà mai otterremo qualcosa, d'altronde continuare così non ci porta a nulla anzi solo a peggiorare una situazione insostenibile.

                          Proviamo a cambiare, se ci va male almeno ci abbiamo provato, ma arrendersi ancor prima è come alzare bandiera bianca.

                          Persone valide e capaci le abbiamo, usiamole.....

                          COMMENTA


                          • #14
                            Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

                            Originariamente inviato da franz85
                            LAURA PUPPATO, RESPONSABILE AMBIENTE DEL PD, E' DEL WWF.

                            Infatti è amica intima di zanoni ....son infiltrati come le pulci ......
                            Oltretutto sindaco di Moltebelluna.....TV
                            Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
                            Indro Montanelli


                            Ciao Mauro,amico mio!

                            COMMENTA


                            • #15
                              Re: Brambilla: La caccia? un’assurdita’.

                              Caro benelli121,
                              Io la penso come te ed ho lottato a lungo per far emergere il partito "Caccia Ambiente", ma ovunque mi sono presentato i cacciatori mi hanno snobbato e non hanno creduto non tanto alle mie parole ma all'utilità di un partito dei cacciatori che ci rappresenti e ci difenda in sede politica. Non saprei cosa dirti se non che:
                              chi è causa dei suoi mali pianga se stesso.......
                              Saluti Franco

                              COMMENTA

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi
                              Sto operando...
                              X