annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Imprenditrice agricola denuncia: "Io, assediata dai cacciatori"

Comprimi

Modulo HTML statico non configurato

Comprimi

Contenuto statico HTML del modulo
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Imprenditrice agricola denuncia: "Io, assediata dai cacciatori"

    Imprenditrice agricola denuncia: Io, assediata dai cacciatori - Cronaca - il Tirreno
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    a me sembra la solita trovata pubblicitaria degli anticaccia che la buttano li chissà perché propria alla apertura della caccia. comunque detto questo a mio modesto parere : 1. di sinistra vegana....... se detto tutto. 2.io vorrei ricordare alla signora che chi caccia nei fondi chiusi non è cacciatore ma bracconiere. 3. le regioni per danni causati alle colture pagano i danni e anche salati. quindi cara signora prima di denigrare i cacciatori si spogli dalle sue idee sinistroidi e vegane.
    io pago la bellezza di circa 500 euro annui e le assicuro che non vado in giro per le campagne a far danni agli agricoltori e che poi se mangio una mela o una pera sono sicuro che l'agricoltore non va in fallimento.

    COMMENTA


    • #3
      Mamma mia che palle : tutti 'sti riciclati in salvatori dell'ambiente ecobiovegacompatibli.....ma tornassero a non far un ca@@o dietro a qualche scrivania in una qualsiasi amministrazione pubblica che sarebbe meglio.....moooooolto meglio...per tutti !Un saluto.

      "e si cara bella gente,staro' li' a sogna' beatamente....perche' in fonno de 'sto poro monno,ormai,nun me ne po' proprio piu' frega'niente!

      Anzi....mo' ve lo dico: con grande gioia rincontrero' n'Amico!"

      CIAO MAURE' !!!

      Tributo al piu' grande.......clicca sotto !!!
      https://www.youtube.com/watch?v=bYTJ-MzxkkY

      COMMENTA


      • #4
        Leggendo l'articolo e considerando che la Signora in oggetto è un'esponente degli "animalati" o comunque ci milita cosa potevamo aspettarci..... "mazzate solo mazzate" come sempre.... poi mi viene da ridere nel vedere il manifesto "censurato per crudeltà"...... certo che siamo proprio una nazione di "me@da".
        Saluti

        COMMENTA


        • #5
          Originariamente inviato da michel59 Visualizza il messaggio
          a me sembra la solita trovata pubblicitaria degli anticaccia che la buttano li chissà perché propria alla apertura della caccia. comunque detto questo a mio modesto parere : 1. di sinistra vegana....... se detto tutto. 2.io vorrei ricordare alla signora che chi caccia nei fondi chiusi non è cacciatore ma bracconiere. 3. le regioni per danni causati alle colture pagano i danni e anche salati. quindi cara signora prima di denigrare i cacciatori si spogli dalle sue idee sinistroidi e vegane.
          io pago la bellezza di circa 500 euro annui e le assicuro che non vado in giro per le campagne a far danni agli agricoltori e che poi se mangio una mela o una pera sono sicuro che l'agricoltore non va in fallimento.
          hai perfettamente ragione, ma la mela o la pera .... non la devi mangiare a prescindere ....... perchè è furto tale e quale lo perpetri in un supermercato.
          sigpic

          ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


          COMMENTA


          • #6
            fabio se le leggi non sono cambiate il cacciatore durante l'attività venatoria può mangiare un frutto, è come se trovassi una fontana e assetato nono posso bere perché è un furto, ma dai siamo seri. ovviamente non può riempirsi la cacciatora e portarselo a casa.

            COMMENTA


            • #7
              io sono massese e conosco a menadito i posti mi chiedo a Canevara dove sono le coltivazioni bio della signora.............almeno che non sia un orticello di due metri quadri............in bocca al cocker!!!!!!!!!!!!!!!

              COMMENTA


              • #8
                Detto così sembrerebbe aver ragione, ma non è così. In primis, come sempre si fa di tutta l'erba un fascio, chi entra in un fondo chiuso non è un cacciatore (per il semplice motivo che il cacciatore tiene al porto d'armi e segnalazioni del genere all'atto del rinnovo nuociono gravemente). In secundis, chiamasse chi di dovere, se la provinciale non viene, ci sono i carabinieri. Terzo, nei boschi ci và chi ne ha diritto e io lo ho e ci vado e non vado certo ad impallinare la gente.
                Dica invece che ce l'ha con i cacciatori e la caccia in generale, sarebbe più credibile e rispettabile.
                Ciao Mauretto, sarai sempre nei miei pensieri.
                Sta il cacciator fischiando
                sull'uscio a rimirar..........

                COMMENTA


                • #9
                  Solita pubblicità anticaccia.
                  Ma se è vero che il suo fondo chiuso è regolare perchè non ha fatto risolvere la questione alle forze dell'ordine?

                  COMMENTA


                  • #10
                    Originariamente inviato da michel59 Visualizza il messaggio
                    fabio se le leggi non sono cambiate il cacciatore durante l'attività venatoria può mangiare un frutto, è come se trovassi una fontana e assetato nono posso bere perché è un furto, ma dai siamo seri. ovviamente non può riempirsi la cacciatora e portarselo a casa.
                    Le fontane esistono proprio per quello scopo e l'acqua non è coltivata ..... !! Personalmente mi porto tutto da casa, perchè quando vado a caccia non sono un disperato smarrito sulla via di Damasco ... stanco, affamato assetato. Io credo che bisogna dare le giuste informazioni, per questo sarebbe bello avere i riferimenti della legge menzionata, altrimenti, chi come me, non ne sa nulla, dopo la lettura del tuo intervento mi riterrei nel giusto a raccogliere un frutto in casa d'altri ..... !! Io l'ho sempre chiesto, quelle rare volte che mi è capitato d'incontrare il padrone del terreno in cui cacciavo, anzi ricordo come una volta mi fu regalata una cassetta di eccellenti cachi.
                    Tornando alla denuncia dell'impenditrice agricola ... credo sia tutto falso !!
                    sigpic

                    ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


                    COMMENTA


                    • #11
                      Solite bugie che ci mettono in cattiva luce...ma ribattere immediatamente scrivendo un articolo al giornale non sarebbe utile?

                      COMMENTA


                      • #12
                        Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
                        Le fontane esistono proprio per quello scopo e l'acqua non è coltivata ..... !! Personalmente mi porto tutto da casa, perchè quando vado a caccia non sono un disperato smarrito sulla via di Damasco ... stanco, affamato assetato. Io credo che bisogna dare le giuste informazioni, per questo sarebbe bello avere i riferimenti della legge menzionata, altrimenti, chi come me, non ne sa nulla, dopo la lettura del tuo intervento mi riterrei nel giusto a raccogliere un frutto in casa d'altri ..... !! Io l'ho sempre chiesto, quelle rare volte che mi è capitato d'incontrare il padrone del terreno in cui cacciavo, anzi ricordo come una volta mi fu regalata una cassetta di eccellenti cachi.
                        Tornando alla denuncia dell'impenditrice agricola ... credo sia tutto falso !!
                        mi sono spiegato male. sarà per un'altra volta
                        saluti

                        COMMENTA


                        • #13
                          A me è capitato di regalare fagiani al contadino ed essere contraccambiato con fette di salame e vino rosso. Questa è una pazza vegana e basta.

                          COMMENTA


                          • #14
                            Originariamente inviato da michel59 Visualizza il messaggio
                            fabio se le leggi non sono cambiate il cacciatore durante l'attività venatoria può mangiare un frutto, è come se trovassi una fontana e assetato nono posso bere perché è un furto, ma dai siamo seri. ovviamente non può riempirsi la cacciatora e portarselo a casa.

                            Io quando mi trovo in capagna e sono vicino alle colture in atto se e' presente il contadino a volte chiedo se posso raccogliere una mela o un grappolo d'uva...mai detto di no, anzi sempre autorizzato con un sorriso...certo che fare come alcuni fuori regione facevano nel Viterbese si rischia giustamente una fucilata nel sedere
                            Un oca che guazza nel fango, un cane che abbaia a comando, la pioggia che cade e non cade, le nebbie striscianti che svelano e velano strade..........Autunno Francesco Guccini

                            COMMENTA


                            • #15
                              Originariamente inviato da fabio d.t. Visualizza il messaggio
                              Le fontane esistono proprio per quello scopo e l'acqua non è coltivata ..... !! Personalmente mi porto tutto da casa, perchè quando vado a caccia non sono un disperato smarrito sulla via di Damasco ... stanco, affamato assetato. Io credo che bisogna dare le giuste informazioni, per questo sarebbe bello avere i riferimenti della legge menzionata, altrimenti, chi come me, non ne sa nulla, dopo la lettura del tuo intervento mi riterrei nel giusto a raccogliere un frutto in casa d'altri ..... !! Io l'ho sempre chiesto, quelle rare volte che mi è capitato d'incontrare il padrone del terreno in cui cacciavo, anzi ricordo come una volta mi fu regalata una cassetta di eccellenti cachi.
                              Tornando alla denuncia dell'impenditrice agricola ... credo sia tutto falso !!
                              Ciao Fabio, ti quoto al 100%. Nei miei terreni, liberi alla caccia, ho alcuni alberi da frutto..... ti posso assicurare che difficilmente riesco a raccogliere qualcosa. Due estati fà fu abbastanza piovosa e in un mio terreno avevo (ed ho ancora) un bell'albero di melograni, che grazie alla pioggia, ne produsse circa una ventina belli grossi. La maturazione dei melograni coincide con il passo dei tordi........bhè a farla breve....io non ne ho assaggiato neanche uno! Io non mi permetto mai di prendere un frutto da un albero non mio e ne tanto meno lo chiedo al proprietario se è presente......se ho voglia di qualcosa vado a comprarli dai fruttivendoli. Ciao a tutti.
                              Finchè avro voce per urlare, gambe per rialzarmi, vita da vivere..... continuerò a lottare per tutto ciò in cui credo!

                              COMMENTA

                              Chi ha letto questa discussione negli ultimi 10 giorni:

                              Pubblicita STANDARD

                              Comprimi

                              Trending

                              Comprimi

                              Non ci sono risultati che soddisfano questo criterio.

                              Unconfigured Ad Widget

                              Comprimi

                              Tag nuvola

                              Comprimi

                              Ultimi post

                              Comprimi

                              Non ci sono risultati che soddisfano questo criterio.

                              Sto operando...
                              X