annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

non è una novità !!!!!

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • non è una novità !!!!!

    dicevo non è una novità ma leggete questo art.

    LE SQUALLIDE SPECULAZIONI
    DEGLI ANTICACCIA
    Senza più uno straccio di argomentazioni tecniche, anche l'Associazione italiana difesa animali ed
    ambiente (Aidaa) ha deciso di percorrere la squallida strada che ormai da anni è seguita dai “valorosi”
    animalisti della Lac e dell’Associazione Vittime della Caccia che conteggiano gli incidenti venatori
    inserendo fra le vittime anche gli infartuati, gli annegati, chi è caduto lungo un sentiero o chi è stato
    ucciso.
    Una strada disgustosa che cerca di speculare sui lutti e le disgrazie per avvalorare la tesi sballata e
    priva del pur minimo fondamento scientifico, che le armi da caccia e sportive siano la fonte principale
    (se non l’unica) della impressionante serie di omicidi e suicidi che riempie le cronache quotidiane.
    L’argomentazione di Lorenzo Croce, presidente di Aidaa (Associazione italiana difesa animali ed
    ambiente), è allucinata e sconvolgente: “Un cacciatore è uno che per diletto personale ammazza altre
    creature viventi - dice - e non ci sorprende che ogni tanto qualcuno di questi si metta a sparare anche
    ai suoi simili con la stessa facilità con cui tira a una lepre o a un uccellino. È la sete di morte”.
    Mentre lasciamo ad ogni cittadino il compito di giudicare simili deliranti affermazioni, sentiamo il
    dovere di ricordare al signor Croce e a quanti hanno accolto con favore il suo appello, che la violenza
    quotidiana di cui sono stracolme le nostre giornate è compiuta con i mezzi e con le modalità più
    disparate e che l’uso delle armi da caccia per commettere un omicidio si registra in una percentuale di
    casi bassissima che arriva raramente a sfiorare l’uno per cento.
    Non c’è niente di più facile che cavalcare la tigre dell’allarmismo sociale per sollecitare misure tanto
    drastiche quanto perfettamente inutili, ma crediamo che il vero ambientalismo possa e debba condurre
    le sue legittime (e spesso condivisibilissime) battaglie con strumenti meno squallidi e con
    argomentazioni meno isteriche più credibili.
    Profondamente radicata nel petto umano c'è una passione per cacciare qualcosa
    Charles Dickens

  • #2
    caro Spollo
    i miserabili sono e resteranno sempre tali.
    inutile cercare di ragionar con loro, rigireranno sempre qualsiasi argomentazione con la peggior faccia tosta, tutto pur di far parlare di sè.
    meglio reagire portando avanti le nostre argomentazioni con i "neutri", quelli che se sentono una sola campana tendono a darle credito, ma se ne sentono una seconda, magari più assennata, ci pensano su
    Dai per scontato che ciò che dai per scontato è sbagliato

    COMMENTA


    • #3
      Per certe affermazioni fatte da codesti le nostre associazioni dovrebbero querelarli e chiedergli i danni per diffamazione della nostra categoria e se si devono frugare in tasca per le offese che scrivono nei nostri confronti dopo ci penserebbero due volte a continuare con queste offese e falsità.

      COMMENTA


      • #4
        Non so se piangere o ridere.
        Ci mettano anche le lumache che accidentalmente vengono schiacciate in una giornata di caccia tra gli incidenti di caccia,cosi il numero delle vittima sale vertiginosamente e magari qualche consenso in più lo possono strappare.

        - - - Aggiornato - - -

        Non so se piangere o ridere.
        Ci mettano anche le lumache che accidentalmente vengono schiacciate in una giornata di caccia tra gli incidenti di caccia,cosi il numero delle vittima sale vertiginosamente e magari qualche consenso in più lo possono strappare.
        "Caro amico ti scrivo...così mi disdraggo un pò...ma siccome sei molto lontano più forte ti scriverò........."
        Maurè per sempre nel mio cuore.
        Buon viaggio amico mio.

        COMMENTA

        Pubblicita STANDARD

        Comprimi

        Ultimi post

        Comprimi

        Unconfigured Ad Widget

        Comprimi
        Sto operando...
        X