annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Greenpeace gioca in borsa e perde quasi 4 milioni di euro

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Greenpeace gioca in borsa e perde quasi 4 milioni di euro

    Martedì 17 Giugno 2014

    Greenpeace gioca in borsa, specula sull'Euro e perde 4 milioni.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Grean.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 6.6 KB 
ID: 1708074

    Brutta avventura finanziaria per la più famosa associazione ambientalista del mondo. Secondo Der Spiegel il tentativo di muoversi come un qualsiasi speculatore" si è rivelata un flop.

    E' una notizia che sicuramente non farà felici le migliaia di persone che sottoscrivono, anche economicamente, le battaglie ambientaliste di Greenpeace. L'associazione, infatti, che vive e si finanzia con le sottoscrizioni dei suoi "fan", ha perso circa 3,8 milioni di euro dopo aver provato a speculare sull'Euro.

    Proprio così. Secondo quanto riporta il settimanale tedesco Der Spiegel, Greenpeace si è comportata come un qualsiasi speculatore finanziario aprendo posizioni ribassiste sull'euro.

    E' la stessa organizzazione ad aver ammesso in una nota il fallimento della speculazione chiedendo scusa "a tutti coloro (circa 3 milioni di persone, ndr) che ci appoggiano", per il "grave errore" commesso dal dipartimento finanziario di Greenpeace Internacional, ad Amsterdam. A farne le spese il dipendente che secondo Greenpeace ha agito da solo e che è stato licenziato.

    I quasi 4 milioni di euro perduti - scrive il settimanale tedesco - pur essendo una cifra rilevante non mettono a rischio i vari progetti in corso, visto che il budget annuo dell’organizzazione sfiora i 300 milioni; ma l’emergere di speculazioni finanziarie può far sorgere qualche domanda nei suoi tre milioni circa di donatori sparsi nel mondo mettendo a rischio questo serbatoio di denaro che fa di Greenpeace la più ricca organizzazione ecologista mondiale.


    fonte:today.it
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    Una così grande organizzazione non credo che non faccia controlli adeguati sulle uscite di danaro, e sicuramente le speculazioni saranno state fatte anche in passato solo che questa volta è andata male, facile è stato trovare "un capro espiatorio".

    COMMENTA


    • #3
      questi fanno i ricchioni con il culo degli altri , e fessi che li finanzia---
      GAETANO

      Se avanzo seguitemi , se indietreggio uccidetemi , se mi uccidono vendicatemi......

      COMMENTA


      • #4
        Ma la finanza a sta gente non li guarda?

        COMMENTA


        • #5
          Adesso si inventeranno qualcosa per rifarsi.......Concordo con "gaetano88".... tanto ci sono i "fessi" che li finanziano...

          Saluti

          COMMENTA


          • #6
            trecento milioni l'anno...............alla faccia, che senso ha tentare speculazioni, mi chiedo cosa vogliono...........che ci siano strane infiltrazioni con altri scopi non solo ecologisti?.........in bocca al cocker!!!!!!!!!!!!!

            COMMENTA

            Pubblicita STANDARD

            Comprimi

            Ultimi post

            Comprimi

            Unconfigured Ad Widget

            Comprimi
            Sto operando...
            X