annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

U.E.– Finanziamenti ai cacciatori? Forse pagati per uccidere le specie “in

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (50%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • U.E.– Finanziamenti ai cacciatori? Forse pagati per uccidere le specie “in

    Forse pagati per uccidere le specie “invasive”

    Interrogazione Parlamentare dell'On.le Andrea Zanoni

    L’eurodeputato Andrea Zanoni ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea in merito ad un programma LIFE finanziato dalla Comunità che potrebbe supportare pratiche di “caccia sostenibile”.* Il progetto, stante il comunicato di Zanoni, si presenterebbe con obiettivi di protezione, conservazione, ripristino, monitoraggio dei sistemi naturali, degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatiche. Il dubbio, però, è che ad essere sovvenzionati siano programmi che vedono coinvolte associazioni venatorie impegnate nella caccia alle cosiddette specie invasive. Uno stridere con la mission di salvaguardia della biodiversità, ad avviso dell’On.le Zanoni.“La Commissione può precisare se attualmente siano in corso e se in passato vi siano stati progetti co-finanziati nell’Unione europea attraverso il programma LIFE che prevedono l’uccisione tramite i cacciatori di determinate specie animali?”. Così chiede, nell’atto parlamentare, l’On.le** Zanoni, eurodeputato ALDE (Alleanza dei Liberali e Democratici Europei) e vice presidente dell’Intergruppo per il Benessere degli Animali al Parlamento europeo. “Se la risposta risultasse positiva*– afferma Zanoni –*la Commissione può specificare quali siano questi progetti e a quanto ammontano i fondi europei erogati per la loro realizzazione?“.Nel sito internet del Programma LIFE, nella sezione “LIFE news features 2013”, si trova infatti un articolo relativo alle pratiche di caccia sostenibile, apparentemente supportate dallo stesso programma LIFE. In questo testo, si parla di fondi LIFE destinati ad attività di protezione delle specie animali a rischio, ma anche di controllo di specie invasive (come il “Nyctereutes procyonoides”, cioè il cosiddetto “Raccoon Dog” o Cane Procione, nei Paesi nord Europei) e di progetti che vedono coinvolte associazioni venatorie.Quanti finanziamenti ai cacciatori per l’uccisione di animali selvatici ed eventualmente dove e a chi sono stati erogati? “Se veramente fossero anche solo previsti contributi per sovvenzionare la morte di quei poveri esseri viventi, che vengono classificati “invasivi” solo per giustificarne l’uccisione*– ha concluso Zanoni –*riterrei quanto meno inconciliabile la decisione con l’obiettivo di salvaguardia della biodiversità che l’Europa si pone con il programma LIFE“.
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    Una parola sulla strage delle oche in Olanda no, eh? che persona viscida e meschina......
    Sopra ogni cosa combatti l'ignoranza.

    martino de michele

    " La Caccia è affascinante ed emozionante ANCHE quando la selvaggina scarseggia....e tu, nonostante tutto, ti diverti lo stesso perchè sei a Caccia."
    Un Cacciatore.

    COMMENTA


    • #3
      Originariamente inviato da arsvenandi Visualizza il messaggio
      Una parola sulla strage delle oche in Olanda no, eh? che persona viscida e meschina......
      Condivido pienamente il tuo pensiero, ma dovremmo ricordarci alle prossime elezioni europee di mandarlo a casa come abbiamo già fatto col suo "capo" Di Pietro.

      COMMENTA


      • #4
        Zanoni fà il suo mestiere e spesso gli riesce pure !!! Il problema che i nostri paladini quando è ora di prendere le nostre difese. s'incollano alla poltrona !!
        sigpic

        ..... cci vostra, quanto ve vojo bene !!!


        COMMENTA


        • #5
          Originariamente inviato da Alberto 69 Visualizza il messaggio
          Interrogazione Parlamentare dell'On.le Andrea Zanoni

          L’eurodeputato Andrea Zanoni ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea in merito ad un programma LIFE finanziato dalla Comunità che potrebbe supportare pratiche di “caccia sostenibile”.* Il progetto, stante il comunicato di Zanoni, si presenterebbe con obiettivi di protezione, conservazione, ripristino, monitoraggio dei sistemi naturali, degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatiche. Il dubbio, però, è che ad essere sovvenzionati siano programmi che vedono coinvolte associazioni venatorie impegnate nella caccia alle cosiddette specie invasive. Uno stridere con la mission di salvaguardia della biodiversità, ad avviso dell’On.le Zanoni.“La Commissione può precisare se attualmente siano in corso e se in passato vi siano stati progetti co-finanziati nell’Unione europea attraverso il programma LIFE che prevedono l’uccisione tramite i cacciatori di determinate specie animali?”. Così chiede, nell’atto parlamentare, l’On.le** Zanoni, eurodeputato ALDE (Alleanza dei Liberali e Democratici Europei) e vice presidente dell’Intergruppo per il Benessere degli Animali al Parlamento europeo. “Se la risposta risultasse positiva*– afferma Zanoni –*la Commissione può specificare quali siano questi progetti e a quanto ammontano i fondi europei erogati per la loro realizzazione?“.Nel sito internet del Programma LIFE, nella sezione “LIFE news features 2013”, si trova infatti un articolo relativo alle pratiche di caccia sostenibile, apparentemente supportate dallo stesso programma LIFE. In questo testo, si parla di fondi LIFE destinati ad attività di protezione delle specie animali a rischio, ma anche di controllo di specie invasive (come il “Nyctereutes procyonoides”, cioè il cosiddetto “Raccoon Dog” o Cane Procione, nei Paesi nord Europei) e di progetti che vedono coinvolte associazioni venatorie.Quanti finanziamenti ai cacciatori per l’uccisione di animali selvatici ed eventualmente dove e a chi sono stati erogati? “Se veramente fossero anche solo previsti contributi per sovvenzionare la morte di quei poveri esseri viventi, che vengono classificati “invasivi” solo per giustificarne l’uccisione*– ha concluso Zanoni –*riterrei quanto meno inconciliabile la decisione con l’obiettivo di salvaguardia della biodiversità che l’Europa si pone con il programma LIFE“.
          Un vecchio detto Italiano dice : "è il ladro che ha paura di essere derubato..."
          Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
          Indro Montanelli


          Ciao Mauro,amico mio!

          COMMENTA


          • #6
            Originariamente inviato da Rudi4x4 Visualizza il messaggio
            Un vecchio detto Italiano dice : "è il ladro che ha paura di essere derubato..."
            E' la semplice verità....Concordo !!!

            COMMENTA

            Pubblicita STANDARD

            Comprimi

            Ultimi post

            Comprimi

            Unconfigured Ad Widget

            Comprimi
            Sto operando...
            X