annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Calendario liguria non rispetta parere ispra, l'ira degli ambientalisti

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (21%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Calendario liguria non rispetta parere ispra, l'ira degli ambientalisti

    "L'Ispra (Istituto Superiore per la Ricerca Ambientale) ha già segnalato alla Regione che i periodi di caccia per alcune specie migratrici (tordi, beccaccia) sono eccessivamente dilatati, e che il ricorso nei mesi di ottobre e novembre a deroghe che portino da 3 a 5 il tetto delle giornate di caccia settimanali per sparare ai migratori dagli appostamenti, costituisce una pressione venatoria eccessiva sulla fauna selvatica". Lo dicono Wwf, Lipu, Italia Nostra, Lac, Enpa accusando il Consiglio regionale della Liguria di essere "ostaggio del solito gruppetto di consiglieri regionali con la licenza di caccia".

    Sotto accusa anche le spese della Regione sostenute proprio per argomentare con dati scientifici le proprie scelte. "Nel tentativo di arrampicarsi sugli specchi - dice la nota delle associazioni ambientaliste - la Giunta Regionale sceglie di stanziare consistenti somme di denaro pubblico per produrre ricerche in campo faunistico/venatorio da usare come motivazione-paravento per i propri atti amministrativi; è il caso della Delibera di Giunta Regionale n. 1654 del 29/12/2011 che ha stanziato circa 158.000 euro per un programma pluriennale di opinabili studi sugli spostamenti del cinghiale (da catturare e munire di radio-collari), nonché per ricerche sulla presenza delle specie cacciabili (o di cui si vorrebbe aprire la caccia) migratorie e svernanti". Bisogna ricordare agli ambientalisti che i cacciatori pagano fior fior di tasse e che queste
    , secondo la legge, devono essere impiegate per la riqualificazione degli habitat e per la gestione faunistica.
    CHI AMA LA CACCIA VIVE LA NATURA sigpic

  • #2
    Mi pareva strano che ancora non avessero sparato a zero i soliti IPOCRITI mangiapaneatradimento

    COMMENTA


    • #3
      WWF, LIPU, Italia Nostra, LAC, ENPA sono veramente una spina nel fianco, invece di andare a rompere le scatole a chi inquina, a chi usa pesticidi si mettono a cavillare stupidamente su ogni riga dei calendari venatori. Non se ne può più.

      COMMENTA


      • #4
        E ti pareva che i soliti enti animalisti non avessero qualcosa in contrario speriamo che la regione abbia le argomentazioni giuste per rimandare al mittente le richieste degli animalisti.
        Saluti Bregoscia

        COMMENTA


        • #5
          Siamo alle solite, speriamo che siano consistenti le documentazioni che hanno prodotto a riguardo dello sforamento dei limiti dell'ISPRA, altrimenti siamo daccapo come l'anno scorso.

          COMMENTA


          • #6
            ...eccoli che cominciano...
            "Il vigliacco muore più volte al giorno...il coraggioso una volta solo!" (Giovanni Falcone)

            COMMENTA

            Pubblicita STANDARD

            Comprimi

            Ultimi post

            Comprimi

            Unconfigured Ad Widget

            Comprimi
            Sto operando...
            X