annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il business animalista, Lav: da 1.857.105 euro nel 2009 a 4.411.058 euro nel 2011

Comprimi

Mantieni online il sito per tutto il 2019

Comprimi
Le donazioni inviate sino ad oggi hanno ricoperto il (42%) dei costi necessari.
X
Comprimi
Su questa pagina ci sono 1 persona/e che stanno leggendo il contenuto di questa discussione: (0) Utenti registrati - (1) Ospiti
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il business animalista, Lav: da 1.857.105 euro nel 2009 a 4.411.058 euro nel 2011

    signori animalisti professano in giro teorie secondo cui le "potentissime Lobby degli allevamenti di criceti e cani" corromperebbero la scienza forzando le case farmaceutiche a buttare soldi inutilmente malgrado le infinite evidenze.

    Ma che interesse ha l'animalismo e tutti questi filantropi degli animali che negli ultimi anni spuntano come funghi? Si tratta solo di amore per gli animali?

    Spulciando ad esempio il sito dell'Italiana LAV, troviamo:
    Bilancio LAV 2009: ATTIVO 1.857.105 €
    http://www.lav.it/uploads/45/21900_BILANCIO_2009.pdf

    Bilancio LAV 2010: ATTIVO 2.557.295 €
    http://www.lav.it/uploads/69/34460_B...O_2010_web.pdf

    Bilancio LAV 2011: ATTIVO 4.411.058 €
    http://www.lav.it/uploads/84/42529_BILANCIO_2011_2.pdf

    Trasparenza di bilancio? Si parla di cifre che ammontano a vari MILIONI DI EURO, e non si sta parlando neanche di una delle associazioni animaliste più potenti (figuriamoci associazioni come PETA). La domanda adesso è:

    Per cosa vengono usati questi soldi?

    Aiutare gli animali o investirli in pubblicità per accumulare ulteriori soldi da mettere in cassa?

    Inoltre molto interessante è anche il post pubblicato dalla pagina ufficiale dell'Ente Nazionale Protezione Animali
    https://www.facebook.com/enpaonlus/p...51257044478224

    Quoto la seguente parte:

    "La società Grunwald, tristemente nota per la detenzione di diverse centinaia di animali da reddito, esotici e fauna selvatica, oltre che d'affezione, in questi anni ha spesso affittato animali come comparse sui set di importati film nazionali e internazionali (La passione di Cristo, La vita è bella, ecc.) e trasmissioni televisive (Domenica In, Uno Mattina, ecc.) e fiction RAI.

    Il titolare della Grunwald dovrà anche risarcire le Associazioni LAV ed Enpa costituitesi parte civile"

    Ma come? Gli animali vengono sfruttati a loro dire ingiustamente e loro incassano i risarcimenti???

    I risarcimenti per cosa visto che non si tratta di danni a una loro proprietà\attività??

    ...e quello che leggete in questa nota è solo un accenno, su cui in seguito creeremo un dossier molto più approfondito.

    DOMANDA:

    L'interesse lo hanno scienziati e il ricercatori che potrebbero benissimo premere per utilizzare metodi sostitutivi se ce ne fossero, senza difendere la ricerca animale (se fosse una pratica barbara e inutile come dicono), oppure lo hanno le associazioni che dalle campagne animaliste guadagnano milioni di euro l'anno??


    Autore: [A. F.] https://www.facebook.com/notes/a-fav...ess-animalista


    Fonte :Il business animalista, Lav: da 1.857.105 euro nel 2009 a 4.411.058 euro nel 2011
    Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
    Indro Montanelli


    Ciao Mauro,amico mio!

  • #2
    Re: Il business animalista, Lav: da 1.857.105 euro nel 2009 a 4.411.058 euro nel 2011

    .................Alla faccia del........C@..0......4.411.058 non sono mica bruscolini.... sembra buono come business.

    COMMENTA


    • #3
      Re: Il business animalista, Lav: da 1.857.105 euro nel 2009 a 4.411.058 euro nel 2011

      Sembra incredibile, ma a cosa gli servono quei soldi? Ad imbottire i loro conti correnti? Ma..........

      COMMENTA


      • #4
        Re: Il business animalista, Lav: da 1.857.105 euro nel 2009 a 4.411.058 euro nel 2011

        Chi foraggia le loro casse? Eco-mafie? Cementificatori? Produttori di veleni?
        è meglio un cane per amico che un amico cane

        se si è intelligenti e non si è vegetariani si può essere contro certe forme di caccia, ma non contro la caccia

        COMMENTA


        • #5
          Re: Il business animalista, Lav: da 1.857.105 euro nel 2009 a 4.411.058 euro nel 2011

          Originariamente inviato da Mario 9 Visualizza il messaggio
          Chi foraggia le loro casse? Eco-mafie? Cementificatori? Produttori di veleni?
          Leggetevi i dettagli.......c'è scritto da dove provvengono e che patrimoni hanno!
          Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questa passione in cui ritrova la sua origine esistenziale.
          Indro Montanelli


          Ciao Mauro,amico mio!

          COMMENTA

          Pubblicita STANDARD

          Comprimi

          Ultimi post

          Comprimi

          Unconfigured Ad Widget

          Comprimi
          Sto operando...
          X